1
novembre

FOX ANIMATION: LA CASA DELLE SERIE ANIMATE SUL CANALE 127 DI SKY. ECCO IL PALINSESTO

Fox Animation

Fox Animation

Fox si allarga. Dopo il successo dei temporary channel natalizi, per la divisione italiana del gruppo che fa capo a Rupert Murdoch e che vede alla guida Fabrizio Salini è tempo di abbandonare le sperimentazioni per offrire dei prodotti che siano interessanti per gli spettatori nel lungo periodo. Due i canali partiti oggi, 1 novembre 2014 (qui una nostra intervista ad Alberto Rossini, VP Fox Italy), e il primo che vi andiamo a presentare non rappresenta affatto una novità per il pubblico satellitare, ma anzi in molti lo hanno potuto già apprezzare nelle strenne: Fox Animation. Come si intuisce facilmente, Fox Animation (canale 127) sarà la casa delle serie animate statunitensi ed ospiterà i titoli più in voga al momento. Scopriamo nel dettaglio quali sono.

Fox Animation – Bob’s Burger

Creata da Loren Bouchard e vincitrice di un Emmy 2014, protagonisti di Bob’s Burger, come suggerisce il titolo, sono Bob, la sua panineria e la sua strampalata famiglia. Con elementi tipici del musical, Bob’s Burger è una delle serie più apprezzate Oltreoceano. La quarta stagione andrà in onda in prima visione ogni giovedì alle 21.50 dal 6 novembre.

Fox Animation – Brickleberry

Si cambia decisamente location e si passa al Brickleberry National Park. La serie segue le vicende di un gruppo di guardie forestali e della loro vita all’interno del parco, con la compagnia di un cucciolo di grizzly particolarmente sboccato.

Fox Animation – I Simpson

La famiglia dai visi gialli creata da Matt Groening sarà la bandiera del nuovo canale occupando lo slot del prime time, ma rimarrà comunque in daytime su Fox con le solite repliche che ormai conosciamo a memoria. Protagonisti sono il capofamiglia Homer, che fa rima con divano e birra, e la moglie Marge, che deve badare ai tre pargoli di casa: l’irriverente Bart, la studiosa Lisa e la piccola Maggie. A fare da sfondo alle loro vicende familiari la cittadina di Springfield e tutti i concittadini.

Fox Animation – I Griffin

Creati da Seth MacFarlane, i Griffin ricordano a tratti i Simpson. Anche in questo caso protagonista è una famiglia un po’ stralunata, con il capofamiglia Peter, più bambino dei propri figli, e la moglie Lois, anche lei sempre pronta a tenere a bada i figli: gli adolescenti complessati Chris e Meg. Ma il vero protagonista è il piccolo di famiglia, il diabolico Stewie, bebè dalle doti comiche insuperabili. Anche in questo caso a fare da sfondo alle vicende familiari c’è la cittadina di Quahog, con tutti i suoi abitanti.

Fox Animation – American Dad

Altro successo di Seth MacFarlane che vede protagonisti un repubblicano convinto nonché impiegato della CIA Stan Smith e la moglie superficiale Francine. Come ne I Griffin e ne I Simpson, sono i “drammi familiari” letti in chiave comica a tenere banco con gli adolescenti Hayley, attivista di sinistra, e il nerd Steve. Convivono con loro due non-umani: Roger, un alieno fuggito dall’Area 51 e nascosto in soffitta, e il pesce Klaus, con il cervello di un tedesco.

Troveranno spazio sul canale anche King of the Hill e la nuova serie di MacFarlane, Bordertown.



Articoli che potrebbero interessarti


Fox
FOX FESTEGGIA IL NATALE 2013 CON FOX ANIMATION, FOX LIFESTYLE E 100%CSI


South Park butterballs
DMLIVE24: SOUTH PARK IN PRIMA ASSOLUTA SU COMEDY CENTRAL, I GRIFFIN E AMERICAN DAD SU ITALIA 2


Cleveland Show
FOX: IL CANALE 110 DI SKY PUNTA SU TELEFILM DI QUALITA’ E VIENE PREMIATO CON BUONI ASCOLTI.


Abbonamento Sky
Sky, listino prezzi 2017/2018: quanto costa abbonarsi

2 Commenti dei lettori »

1. Gaiuzza 2015 ha scritto:

21 luglio 2015 alle 16:56

Sono in tv che figata



2. Gaiuzza 2015 ha scritto:

21 luglio 2015 alle 16:57

LOL



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.