17
luglio

ELISA ISOARDI A DM: SONO UNA PRECARIA. SANREMO E’ L’ANNO ZERO DELLA RAI, SUBITO DOPO INIZIA L’ANSIA DA PALINSESTO. CON DUILIO GIAMMARIA CI SIAMO PIZZICATI TUTTO L’ANNO MA CI SIAMO RITROVATI

Elisa Isoardi

Elisa Isoardi

A Conti Fatti, Elisa Isoardi rimane nel day time mattutino di Rai 1, ma con qualche ora di sonno in più. Conduttrice dell’edizione di Uno Mattina nella stagione 2013/2014, per il prossimo anno la ‘metà televisiva’ di Duilio Giammaria sposterà di qualche ora la propria presenza in video: A Conti Fatti è il nuovo segmento del morning show dell’ammiraglia Rai, in onda dalle 11 alle 12, tutto dedicato ai consumi. E noi i conti li facciamo con la sua padrona di casa che torna a trovarci su davidemaggio.it.

Alla presentazione dei palinsesti eri raggiante. Contenta del nuovo impegno?

Felicissima del nuovo impegno, anche perchè è il completamento di un percorso: con La Prova del Cuoco e Linea Verde parlavamo di cibo e natura, con Uno Mattina ho adempiuto la parte giornalistica e adesso si mettono insieme le cose parlando, ‘A Conti Fatti’, di consumi, di un’economia domestica che si è persa perchè con la fretta della vita si spreca e spende di più. Cercheremo di riportare un po’ le cose a com’erano una volta.

Prendi lo spazio che è stato di Lorella Landi, povera stella!

Non mi ritengo responsabile di aver preso lo spazio di nessuno.

Non penso che la responsabilità possa ricadere su un conduttore…

No, infatti. Poi Lorella è un’amica.

Sei felice di condurre da sola oppure le conduzioni in coppia ti piacciono?

Era quello che sognavo: un programma da sola, un programma mio. Molti dicono: “come mai ti hanno dato solo quello?”. In realtà per me è una promozione ad altissimo livello; posso pensare e costruire il mio programma. Per questo, ringrazio il direttore.

Hai visto com’è stato carino con te Duilio Giammaria (qui l’intervista)?

L’ho visto! E’ fantastico. Sai, ogni tanto con Duilio ci punzecchiavamo (intervengo: “lo sanno anche le pietre, Elisa!”. Ridiamo, ndDM) ma la cosa bellissima è che abbiamo fatto una cosa per Confindustria insieme e siamo andati d’amore e d’accordo. Quando l’abbiamo detto ai dirigenti, hanno commentato dicendo: “non è possibile, voi siete matti. Ci avete fatto sudare tutto l’anno e poi vi vediamo insieme alle terme”. Peccato che abbia capito troppo tardi che Duilio è un tipo simpaticissimo ed ironico. Solo che lavorare è un conto, andare in giro un altro.

Quest’anno, orario più comodo…

Uno Mattina è perfetta per tre anni. Mi ha insegnato la disciplina. Voi maschi potete svegliarvi quando volete… un po’ di cipria e via. Noi, invece, dobbiamo essere al trucco due ore prima. Ed è come una preparazione olimpica: vai a dormire alle 21 e ti alzi alle 4 tutte le mattine.

Ti trovo diversa rispetto al passato. Sei diventata più sofisticata, ricercata nel modo di vestire, di presentarti…

Hai notato una cosa giustissima. Ho iniziato ad amare quest’anno ciò che propone la moda. Non perchè prima non l’amassi, ma perchè era una questione che passava in secondo piano. Invece comunicazione è anche immagine. E viceversa.

Forse anche frequentare Milano con assiduità ha contribuito…

Domenico (Zambelli, ex assistente di Simona Ventura, ndDM) grande consigliere. Ora non la frequento più tanto. Ma ho avuto frequentazioni a Milano…

Per che cosa?! (rido, ndDM)

Ma per la moda, naturalmente (ride, ndDM)

Ah, quindi ora il tuo amore (per la moda) è già scemato?

Un po’ (continuiamo a ridere, ndDM)

Quando in Rai arriva la fine della stagione c’è sempre della tensione. E’ come se si mettesse sempre in discussione ciò che si è fatto, in maniera a volte spropositata. Non a caso parlo spesso di rimpasti piuttosto che di palinsesti. Come vivete questa situazione?

C’è un po’ d’ansia. Ho un contratto a scadenza, quindi – se vogliamo dirla tutta – sono una precaria perchè quel contratto dev’essere rinnovato ogni anno. Per il 2014/2015 avevo un’opzione di rinnovo, quindi più o meno sapevo di essere riconfermata, ma nulla è scontato. Inizio a vivere quest’ansia da palinsesto subito dopo Sanremo. E’ una cosa pazzesca; è come se Sanremo fosse l’anno zero. Una situazione che poi si amplifica al massimo a maggio, quando si decidono i giochi.

Per non parlare delle voci di corridoio. Secondo qualcuno avresti potuto condurre qualunque programma del daytime di Rai 1…

La Rai è fatta anche di voci non vere purtroppo. Bisogna sempre parlare con i diretti interessati. Io ho fatto così e non ho avuto problemi; perchè se inizi a credere a voci, vocine e vocette poi rischi anche di bruciarti. Ultimamente vedo, tra l’altro, molta disponibilità nella dirigenza.

A proposito di dirigenza, ai tempi di Del Noce tu ed altre colleghe avevate un lancio importante…

Si. In quel caso è stata rivoluzionata, anche a livello manageriale, l’idea di conduttrice. E si è cercato di far crescere qualche volto nuovo.

La nuova direzione di rete è più tradizionale o speri di poter tornare, ad esempio, ad una prima serata e continuare a crescere?

Quest’anno ho visto i cambiamenti che sono stati fatti. Ad Uno Mattina, per esempio, stanno lanciando una ragazza che è già brava ma che, accanto a Franco Di Mare, potrebbe imparare ancora di più (Francesca Fialdini, ndDM. Qui un’intervista). Per il resto non so. Non so chi farà A Torto o a Ragione, ma chissà che non mettano qualcuno di nuovo.

Questo qualcuno di nuovo poteva essere Flavio Montrucchio, tua ‘metà televisiva’ in Una Notte per Caruso in onda sabato…

Non lo so. Anche queste sono voci.

Non hai nominato neanche per sbaglio Massimiliano Ossini…

Non me l’hai chiesto (ride, ndDM).

Ok, te lo chiedo: nominalo!

Ciao Massimiliano. Non so cosa farà quest’anno ma ci sono ancora altre possibilità. Per esempio Linea Bianca.

Pronta per Sorrento?

Si, per il Premio Caruso che ho sempre seguito. Quest’anno sarà un onore e un piacere condurlo. E’ un premio molto bello, meno istituzionale di altri ma curatissimo. Pensa che per gli abiti mi hanno addirittura preso le misure, come nella televisione di una volta!

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Elisa Isoardi
IL TEMPO È DENARO: A CONTI FATTI… ELISA ISOARDI CI SARÀ


Elisa Isoardi
A CONTI FATTI, ELISA ISOARDI E LA FRECCIATA AI DIRIGENTI RAI: NON SONO QUI MA LI AVETE VISTI NEL PROGRAMMA PRECEDENTE


A Conti fatti - La parola a voi
A CONTI FATTI, SI POTEVA DIRETTAMENTE ALLUNGARE STORIE VERE!


Elisa Isoardi
ELISA ISOARDI CONTRO LA TASSA DI TOSI. LO HA FATTO PER DIFENDERE SALVINI? SCOPPIA LA POLEMICA

8 Commenti dei lettori »

1. Peppe93 ha scritto:

17 luglio 2014 alle 16:45

Sono contento per Elisa, una conduzione in solitaria la meritava. Però nello stesso tempo mi auguro che Ossini trovi posto in palinsesto.



2. Franco2 ha scritto:

17 luglio 2014 alle 17:16

Va bene la conduzione in solitaria, però spero anche che Elisa e Ossini tornino presto a condurre insieme. Erano una coppia perfetta.
E mi manca a Pongo & Peggy e su Radio2, dove eravamo abituati a trovarla d’estate.



3. alex ha scritto:

17 luglio 2014 alle 17:19

Questa simpatica miracolata dovrebbe baciare la terra dove cammina per la fortuna che ha avuto e si permetteva pure di battibeccare con Giammaria? Della serie ‘allora vale tutto’.



4. liberopensiero ha scritto:

17 luglio 2014 alle 23:19

Bel giro di parole quando dice”a livello manageriale di decise di rivoluzionare l’idea di conduttrice”che tradotto significa che una dirigenza miope piazzo’una serie di presenze in posti importanti del palinsesto senza gavetta e spesso senza talento alcuno nel mondo dello spettacolo,a totale discapito della professionalità e talento messi da parte anzi spesso visti con fastidio.La cosa grave che le varie Balivo erano e sono pagate con soldi pubblici .Comunque questa Isoardi fa un uso disinvolto delle parole anche quando si definisce precaria..eh no direi miracolata…Quando parla di economia c’è da mettersi le mani nei capelli,le mancano i fondamentali.



5. Gianco ha scritto:

18 luglio 2014 alle 00:01

2. Franco2 ha scritto:
17 luglio 2014 alle 17:16

Va bene la conduzione in solitaria, però spero anche che Elisa e Ossini tornino presto a condurre insieme. Erano una coppia perfetta.
E mi manca a Pongo & Peggy e su Radio2, dove eravamo abituati a trovarla d’estate.
___________

il problema di Pongo e Peggy

è che forse eri abituato giusto tu e 2 gatti in croce a vederla….

#nontelovolevodire



6. Giuseppe ha scritto:

18 luglio 2014 alle 03:08

Miao!

Ottima intervista.



7. Franco2 ha scritto:

18 luglio 2014 alle 07:09

Miao.

Beh, per quello che è l’auditel estivo, magari la Rai decidesse di recuperarli alla mattinata del sabato, questi due gatti! Ne avrebbe solo da guadagnare.



8. Nina ha scritto:

21 luglio 2014 alle 13:43

Troppo, se vogliamo commisurare il tutto alle sue effettive capacità.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.