Warwick Davis



8
luglio

LIFE’S TOO SHORT: LA RIVINCITA DEI NANI IN TV

Life's too Short - Liam Neeson e Warwick Davis

L’attore britannico Warwick Davis ha interpretato molti ruoli al cinema e in tv tra i quali Evok in Guerre stellari, Willow nell’ominima pellicola e Filius Vitious nella saga di Harry Potter. Ma ciò per cui viene subito individuato e ricordato è la sua “bassa altezza”, essendo affetto da nanismo.

Life’s too Short: su Sky Arte HD ogni martedì alle 21:10

Una condizione che è diventata per lui fonte di lavoro e che vive serenamente anche nella vita privata, avendo sposato la collega (nana) Samantha Davis. Ma a Davis non basta viverla serenamente, vuole anche giocarci su e per questo sarà dalle 21:10 di questa sera il protagonista della nuova serie in onda su Sky Arte HD (120 e 400 di Sky) Life’s too Short. Una serie in sette puntate, coprodotta da BBC e HBO e in prima tv assoluta italiana che è definita mockumentary (falso documentario) ovvero una commedia vera e propria raccontata come fosse un documentario, la cui arma principale sarà uno spietato cinismo.

Life’s too Short racconterà la vita quotidiana di Davis, i suoi disastri coniugali e lavorativi, con la moglie che lo ha mollato, la sua agenzia Dwarves for hire (Assumi un nano) quasi sull’orlo del fallimento, zero nuovi impegni sul set e un grosso debito da gestire con il fisco. A scriverla Ricky Gervais, creatore e interprete di The Office, e Stephen Merchant, che vedremo anche nel ruolo di loro stessi insieme ad altri famosi che andranno a far visita a Davis, quali Liam Neeson nella prima puntata di questa sera, un Johnny Depp deciso a diventare nano nella prossima e ancora Helena Bonham Carter e Sting.

Life’s too Short: la rivincita dei nani in tv