tv2000



11
marzo

LA CANZONE DI NOI: IL TALENT PER CORI DI TV2000 DEBUTTA IN PRIME TIME. IN GIURIA ANCHE CLAUDIO LIPPI E ABA

La Canzone di Noi, Tv2000

Non solo The Voice. Nel panorama televisivo nostrano c’è anche un altro talent show musicale pronto ad esordire in prime time. Ben altre voci, ben altre prospettive: su Tv2000 sta per debuttare La Canzone di Noi – La Gara, spin off del concorso per cori amatoriali organizzato dall’emittente della Cei (canale 28 del digitale terrestre). Dopo una fase preliminare di recruiting, trasmessa nella fascia pomeridiana a partire dallo scorso ottobre, venerdì prossimo 14 marzo il format si trasferirà in prima serata sotto la conduzione di Arianna Ciampoli.

La Canzone di Noi: 24 cori in gara

In onda ogni venerdì per dodici puntate, il programma di intrattenimento ospiterà in diretta le esibizioni di 24 cori amatoriali selezionati tra i 400 che hanno partecipato alla diretta pomeridiana. In quell’ambito, il pubblico ne aveva potuto conoscere le storie, i ricordi e le particolarità, mentre ora non ci sarà più spazio per i convenevoli: su Tv2000 si aprirà infatti la sfida. I gruppi ammessi alla competizione (tre a puntata) si sfideranno in 4 esibizioni: due su brani a propria scelta e due su pezzi, selezionati tra vari generi musicali, assegnati dalla redazione.

La Canzone di Noi – La Gara: i giurati

A valutare ogni coro sarà una giuria composta da quattro personaggi del mondo della musica e dello spettacolo: Claudio Lippi, Aba, giovane finalista di X-Factor, e Jose’ Maria Sciutto, direttore della scuola di canto corale e del coro di voci bianche del Teatro dell’Opera di Roma. Sembrerebbe quindi sfumata la partecipazione di Alda D’Eusanio, che – secondo le indiscrezioni trapelate nei mesi scorsi – avrebbe dovuto presiedere la giuria. Del resto negli ultimi mesi il rapporto tra la conduttrice e alcuni cattolici non è stato dei più semplici. Il parere dei giurati sarà rigoroso, ma certamente meno severo rispetto ad altri talent show del piccolo schermo.




27
febbraio

DINO BOFFO FA RICORSO CONTRO TV2000: LICENZIAMENTO INGIURIOSO

Dino Boffo, Tv2000

Lo scorso 14 febbraio, dopo la brusca interruzione del suo rapporto lavorativo con Tv2000, Dino Boffo si era trincerato dietro un laconico no comment. Nessuna parola su quella improvvisa risoluzione di contratto che in molti avevano subito bollato come una “rimozione” dall’incarico ricoperto. Ora però, a distanza di quasi due settimane, l’ex direttore ha deciso di chiarire la propria posizione tramite un intervento dei suoi avvocati, paventando la possibilità di intraprendere un ricorso contro l’editore di Tv2000.

“Il Dott. Dino Boffo ha conferito incarico agli avvocati Filippo Disertori e Roberto Podda, soci dello studio legale Grande Stevens, affinché gli stessi intraprendano ogni più opportuna iniziativa a tutela dei diritti e dell’immagine dell’ormai ex Direttore di Tv 2000, il cui rapporto di lavoro è stato, come noto, brutalmente risolto con inaspettato provvedimento unilaterale dell’Editore Rete Blu SpA lo scorso 14 febbraio”

Si legge in un comunicato diffuso ieri dai legali del giornalista. Gli avvocati Disertori e Podda hanno inoltre dichiarato la loro intenzione di contestare il provvedimento preso dall’editore di Tv2000, parlando di “licenziamento intimato” e di danno arrecato all’immagine professionale del loro assistito. Una versione, la loro, ben diversa da quella più conciliante trapelata nelle ore successive alla rimozione dell’ex direttore.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


15
febbraio

TV2000: ADDIO A DINO BOFFO. RISOLTO IL SUO CONTRATTO

Dino Boffo, Tv2000

Significativo cambio della guardia a Tv2000. Dino Boffo, direttore dell’emittente della Cei, è stato rimosso dal suo incarico, che ricopriva dal 18 ottobre 2010. La guida ad interim del canale è stata affidata a monsignor Francesco Ceriotti, storica figura dell’informazione ecclesiastica. Interpellato al riguardo, il giornalista non ha voluto rilasciare commenti, mentre Giovanni Traverso, presidente di Rete Blu Spa ed editore formale di Tv2000, ha precisato ad Adnkronos che non si è trattato di una rimozione, ma di “una risoluzione del contratto resa necessaria per un riassetto fisiologico dell’emittente“.

Tv2000, Dino Boffo: rapporti tesi col Vaticano?

Secondo indiscrezioni, il nuovo corso nell’emittente religiosa sarebbe partito anche a seguito di alcune indicazioni dello stesso Papa Francesco, che recentemente ha messo mano ai vertici della Conferenza Episcopale Italiana. Sembra inoltre che negli ultimi mesi si fossero inaspriti i rapporti tra Boffo e la Segreteria di Stato Vaticana, anche alla luce di alcuni commenti forse troppo personali che l’ex direttore aveva pronunciato in diretta. In tempi non sospetti, del resto, il giornalista aveva svelato su Tv2000 di aver ricevuto richiami dal Palazzo Apostolico vaticano e non aveva lesinato frecciatine all’entourage del Papa emerito Benedetto XVI.

Di recente, in un’intervista rilasciata a Davidemaggio.it, Boffo aveva sottolineato i risultati positivi di Tv2000, soprattutto in termini di ascolti, e si era scagliato contro la misurazione Auditel, definendola “una impostura organizzata“. Sempre su queste pagine, il giornalista aveva anticipato il suo progetto di rilancio del prime time dell’emittente, iniziato con la promozione di un nuovo format dedicato alle esibizioni dei cori amatoriali. Ora, Boffo dovrà cedere il testimone: secondo quanto riferito ai redattori di Tv2000, con lui “sarebbe venuto meno il rapporto di fiducia con l’editore“.





14
novembre

PAPA FRANCESCO AL QUIRINALE: LA DIRETTA SU RAI1 E TV2000

Papa Francesco, Giorgio Napolitano

Una visita di Stato in piena regola, ma con qualche modifica al cerimoniale. In stile Papa Francesco. Stamane, per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Santo Padre entrerà a Palazzo del Quirinale per un incontro con il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano (che aveva già conosciuto in altre occasioni). Bergoglio arriverà poco prima delle 11 nel Cortile d’onore del Palazzo presidenziale, dove lo attenderà anche il premier Enrico Letta. Seguiranno i colloqui privati, un momento di preghiera ed i discorsi ufficiali. La cerimonia verrà seguita in diretta tv.

Per il servizio pubblico, il Tg1 e Rai Quirinale documenteranno la visita ufficiale di Papa Francesco a partire dalle 10.40 e fino alle 13.00 circa, con commenti e opinioni dagli studi di Saxa Rubra. I momenti salienti dell’incontro saranno seguiti e commentati live anche da RaiNews24 e dalle altre emittenti all news di Mediaset e Sky. Stavolta, però, il cerimoniale sarà leggermente diverso da quello storicamente rispettato in occasione delle visite pontificie al Quirinale.

Papa Francesco al Quirinale: niente corazzieri a cavallo

Papa Francesco, infatti, ha chiesto che venissero apportate alcune modifiche secondo il suo stile. La più evidente si percepirà al suo arrivo: ad accoglierlo, niente corazzieri a cavallo. Bergoglio sarà scortato da piazza Venezia solo dai motociclisti, nonostante si tratti di una visita di Stato. E – c’è da scommetterci – su questo aspetto si sbizzarriranno giornalisti e commentatori, spesso più attenti all’esteriorità dei gesti di Francesco che non ai messaggi da lui predicati.


23
ottobre

TV2000: IN ARRIVO UN TALENT SHOW, CASA ZECCHINO E PUPI AVATI

Tv2000

Un talent show sui cori, l’arrivo dello Zecchino d’Oro, un nuovo programma a firma di Pupi Avati dedicato ai grandi martiri della fede, e addirittura l’Udienza del Papa in prima serata. Sono queste alcune delle novità che bollono in pentola a Tv2000, l’emittente dei cattolici italiani visibile al canale 28 del digitale terrestre e al 142 di Sky. La rete diretta da Dino Boffo (qui la nostra intervista) non modifica il proprio stile di tv dalla vocazione culturale e comunitaria, ma amplia la sua offerta.

Spazio Arcobaleno – Il nuovo talent show con Arianna Ciampoli

Alle storiche proposte come il contenitore quotidiano Nel cuore dei giorni, e agli appuntamenti religiosi come il Salmo, la Messa, l’Angelus e il seguitissimo Rosario, si aggiungono programmi in grado d’intercettare un nuovo pubblico. Un pubblico che diventa protagonista ad esempio con il primo talent show per i cori italiani intitolato Spazio Arcobaleno – La canzone di Noi. La trasmissione sarà condotta da Arianna Ciampoli, e arriverà a gennaio con un doppio appuntamento settimanale, che rappresenta un concreto impegno nel rafforzamento della prima serata dell’emittente. Spazio arcobaleno avrà come ogni talent che si rispetti una giuria ma, a differenza degli show presenti sugli altri canali, darà maggiore spazio alle storie dei protagonisti, gente che lavora e studia, e impiega le sue serate a fare musica.

Casa Zecchino – L’Antoniano di Bologna sbarca su Tv2000

Per quanto riguarda l’intrattenimento anche a Tv2000 si gioca la carta dell’amarcord, con l’appuntamento quotidiano in diretta dal lunedì al venerdì alle 18.50 de Il tempo vola?, un filo diretto con i telespettatori per  ricordare gli anni passati. Un’altra novità, sempre nel segno dell’amarcord, è rappresentata da Casa Zecchino, un programma di 45 minuti dedicato ai bambini, ma anche a genitori e nonni. La trasmissione, realizzata in collaborazione con l’Antoniano di Bologna, andrà in onda da dicembre e racconterà canzoni, storie e aneddoti della storica kermesse canora dei più piccoli.





7
ottobre

TV2000: ARIANNA CIAMPOLI CONDUCE UN TALENT PER CORI IN PRIME TIME

Arianna Ciampoli

Il direttore di Tv2000, Dino Boffo, lo aveva annunciato proprio su queste pagine: ”per il prime time stiamo mettendo a punto un format di intrattenimento che raccolga esperienze ed ‘xfactor’ già presenti nella vita delle nostre comunità“. Il progetto era rimasto riservato per alcune settimane, ma ora se ne conoscono i primi dettagli. L’emittente della Cei (canale 28 del digitale terrestre) si sta preparando a lanciare in prima serata un talent show riservato ai cori, siano essi professionali o amatoriali, parrocchiali o di montagna. Il programma sarà condotto in diretta da Arianna Ciampoli e partirà a gennaio, con doppio appuntamento settimanale: il martedì e il giovedì.

Su Tv2000, i cori ‘da combattimento’ si sfideranno in una vera e propria gara in cui dovranno affrontare varie prove e saranno sottoposti allo scrutinio di una giuria. Il verdetto sarà inappellabile, ma forse meno severo di quanto si creda: la trasmissione infatti, non si propone di scovare dei nuovi talenti – come avviene in altre competizioni del piccolo schermo – ma piuttosto intende approfondire la storia dei vari cori, il loro radicamento sul territorio, nonché la componente umana, folcloristica e culturale che li caratterizza. Questi elementi, assieme alla tecnica e al repertorio, contribuiranno all’assegnazione del premio finale, che sarà un riconoscimento attribuito a tutto il coro.

In giuria ci saranno anche dei personaggi già noti al pubblico (dei vip, insomma), e ad Arianna Ciampoli spetterà il compito di dare il ritmo giusto al format canterino. Come anticipato, lo show partirà a gennaio ma, sin dalle prossime settimane, le video candidature pervenute a Tv2000 verranno mandate in onda nello spazio pomeridiano del programma “Nel cuore dei giorni”, con una sezione apposita intitolata La canzone di noi. Così, il pubblico potrà iniziare a conoscere i protagonisti del nuovo programma.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


4
ottobre

PAPA FRANCESCO AD ASSISI, IN DIRETTA TV. ECCO GLI APPUNTAMENTI

Papa Francesco

Ad Assisi è tutto pronto per l’arrivo di Papa Francesco. Per la prima volta dall’inizio del suo pontificato, il Santo Padre visiterà la città umbra che diede i natali al “santo dei poveri”, di cui egli stesso porta il nome. E sarà un evento storico: Bergoglio, infatti, si fermerà in preghiera nei luoghi di San Francesco e, secondo indiscrezioni, pronuncerà anche un discorso forte sul tema della povertà nella Chiesa. Con ogni probabilità, il pensiero del Pontefice tornerà anche alle vittime della tragedia di Lampedusa, e a recepire le sue parole ci saranno le principali emittenti italiane, che seguiranno la giornata con appuntamenti dedicati. Eccoli:

Alle 10.10, Rai1 aprirà il collegamento con Assisi per documentare la visita del Papa alla chiesa di Santa Maria maggiore e poi alla basilica superiore di San Francesco. La trasmissione, a cura di Tg1 e Rai Vaticano, proseguirà poi con la Santa Messa che il Pontefice celebrerà alle 11. Al termine del rito sacro, avrà luogo la cerimonia dell’offerta dell’olio per la lampada votiva a San Francesco Patrono d’Italia.

Un’ampia copertura della visita pastorale verrà offerta da Tv2000 (canale 28 del digitale terrestre). L’emittente della Cei, nell’ambito del programma “Nel cuore dei giorni”, aprirà la diretta da Assisi già alle 7.30, per trasmettere le immagini dell’arrivo in elicottero del Santo Padre. A seguire, con il commento di Dino Boffo, l’incontro di Bergoglio con i bambini disabili e gli ammalati – previsto per le ore 8.00 – la visita ai poveri assistiti dalla Caritas (ore 9.00), il confronto con la comunità religiosa locale (10.15), la Santa Messa (ore 11.00) e la preghiera silenziosa dinanzi al Crocifisso di San Damiano nella chiesa di Santa Chiara (16.15). 


1
ottobre

DINO BOFFO (DIRETTORE TV 2000) A DM: L’AUDITEL E’ UN’IMPOSTURA ORGANIZZATA. L’AVVENTO DI PAPA FRANCESCO E’ STATO PER NOI UNA CARTA FORMIDABILE

Dino Boffo, Tv2000

Parla piano, Dino Boffo, e con garbo. Quasi a calibrare ogni sua dichiarazione, quasi a suggerire che un modo diverso di comunicare è possibile. Anche in tv. Giornalista di lungo corso, il direttore di Tv2000 racconta ogni giorno e in diretta la vita della Chiesa Cattolica, spaziando dalle celebrazioni in Piazza San Pietro alle esperienze delle comunità parrocchiali. Quella proposta dal suo canale (il 28 del digitale terrestre), è una narrazione di attualità che si snoda su un palinsesto sempre più articolato e che, con l’elezione di Papa Francesco, pare abbia trovato nuovo slancio. Con Bergoglio, infatti, l’emittente della Cei ha registrato un incremento significativo degli ascolti, e durante la recente Gmg di Rio i picchi di share hanno persino superato l’8%…

Direttore, sia sincero: questi dati l’hanno un po’ stupita?

No, non mi hanno stupito. Da quando sono tornato a Tv2000 ero certo che se avessi identificato la mission del canale avrei intercettato un numero crescente di telespettatori. Tuttavia, pur essendo molto soddisfatto dei risultati, io li contesto alla radice: i dati Auditel, infatti, non li ritengo assolutamente veritieri, perché una serie di segnali empirici mi obbligano a considerarli sottodimensionati forse più della metà. Oggi il sistema di misurazione Auditel è qualcosa di tarato, è un’impostura organizzata tenuta in vita con un accanimento terapeutico degno della miglior causa. Esso infatti è studiato per la tv analogica e, dopo la rivoluzione digitale, continuare ad usare i parametri dei decenni scorsi significa soffocare un dinamismo che ha valorizzato la democrazia informativa ed ha offerto una maggior possibilità di scelta.

Dunque vi ritenete penalizzati dalla rilevazione Auditel…

Il meccanismo dell’Auditel è studiato per garantire gli antichi padroni del vapore, la major anchilosate di Rai1 e Canale5. Non si riesce a far capire ai signori dell’Auditel che così non si può andare avanti. Credo che dovranno capirlo se tutti coloro che ritengono questa un’impostura si uniranno e faranno iniziative forti, tali da obbligare i conduttori di questo sistema a prendere atto del fallimento dello stesso. Vanno modificati i criteri di misurazione: i sensori vanno dislocati sulla composizione reale del Paese, non solo sulla fascia di quelli che si presume siano i detentori di un potere di spesa maggiore. Tv2000 è assolutamente penalizzata da ciò, ma non lo dico per un discorso di parte e anzi, temo quasi di essere frainteso. Mi interessa sottolineare la manipolazione dell’Italia televisiva che emerge dai dati Auditel.

A proposito di ascolti: il vostro appuntamento più seguito è il Santo Rosario da Lourdes, con il 4-5% si share. Come si spiega questo dato?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,