TgCom24



8
febbraio

TGCOM24 TORNA IN PRIMA SERATA SU RETE4 PER RACCONTARE IL GRANDE GELO. “FREDDATO” EMILIO FEDE

Neve a Roma (via Ansa)

Tgcom24 pattina sul ghiaccio di questi giorni e via, scivola di nuovo in prima serata. Domani, 9 febbraio, la testata all news di Mediaset proporrà lo speciale Arriva la bufera – L’Italia sotto la neve, in onda a reti unificate su Retequattro e sul canale 51 del digitale terrestre dalle 21.15. L’appuntamento, che verrà trasmesso in diretta, sarà dedicato dedicato all’emergenza maltempo che ha paralizzato il Paese manco fosse tornata l’era glaciale.

Il Tg diretto da Mario Giordano contribuirà così ad arricchire il palinsesto della quarta rete con news in tempo reale, come già aveva fatto con successo in occasione del naufragio della Costa Concordia. Gli inviati del notiziario saranno collegati in diretta dai luoghi del grande freddo, tra raffiche di neve e lastroni di ghiaccio. Per il weekend è attesa una nuova ondata di gelo, dunque non mancheranno le previsioni a breve e lungo termine, che tanto appassionano la tv meteo-dipendente.

Assieme alla neve, in questi giorni sono fioccate anche le polemiche e nello speciale di Tgcom24 si parlerà anche della discussa attività della protezione civile e dei rischi blackout legati alle scorte di gas che iniziano a scarseggiare. Verranno inoltre trasmesse le testimonianze e i video girati degli anonimi cittadini rimasti imprigionati per ore sui treni e sulle strade. Chissà come sarà rimasto ‘freddato’ Emilio Fede, che si vede nuovamente scavalcato nel suo ruolo di timoniere dell’informazione di Retequattro.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




20
gennaio

EMILIO FEDE POLEMICO SU TGCOM24: IMPAREREMO DA LORO COME SI FA UNO SPECIALE

Emilio Fede

Il vecchio capitano Emilio Fede non le manda a dire, soprattutto quando teme che qualcuno gli freghi il timone dell’informazione. Ieri il direttore del Tg4 ha polemizzato sulla decisione di affidare a Tgcom24 lo speciale Il naufragio della vergogna, dedicato alla tragedia del Concordia e trasmesso su Rete4. Vista la collocazione, l’approfondimento  avrebbe dovuto realizzarlo la sua redazione, ma al Biscione hanno deciso diversamente. Ed Emilio ha sbottato.

Stasera dal Tg4 guarderemo lo speciale TgCom24 sulla tragedia del Giglio e impareremo. Faremo il centro d’ascolto. Prenderemo appunti su come si fa uno speciale” ha detto il giornalista all’Adnkronos.

Il timoniere del Tg4 ha poi scelto la cifra dell’ironia per esprimere il suo disappunto. Per la prima volta, infatti, uno speciale di Rete4 non è stato curato dalla sua testata giornalistica. E ciò ha innescato il corto circuito.

Siamo tutti stagisti, d’altronde questo speciale è stato affidato ad una super-redazione, con giornalisti super-bravi e super-giovani. Mi piacerebbe farne parte ma alla mia età… Poi, in effetti, non ho tanta esperienza di dirette a Mediaset: ho cominciato solo 25 anni fa con la Guerra del Golfo ma senza successo… In più alla mia età la diretta può essere pericolosa per le coronarie”

Ha commentato Emilio Fede, rinfacciando la sua lunga esperienza al neonato Tgcom24 di Mario Giordano. Parole che mettono in luce la questione delle competenze che spettano al nuovo canale all news di Mediaset.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


20
gennaio

DM LIVE24: 20 GENNAIO 2012. LA CLERICI INNERVOSITA, MENTANA STACCA LA SPINA, SCOTTI LASCIA R101, ALL’IMPROVVISO TGCOM24 DURANTE STRISCIA, LE SIGNORE DELLA TV (TROVA L’ESCLUSA!!!)

Diario della Televisione Italiana del 20 Gennaio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • La Clerici innervosita

Alessandro ha scritto alle 13:03

Antonella Clerici apre la puntata de La Prova del Cuoco visibilmente innervosita: “Sono un po’ arrabbiata: oggi è uscito un settimanale e si sono permessi di fare una finta intervista alla mia bambina chiedendole dei particolari su di me. Siamo proprio alla follia. Sono shockata”.

  • Mentana stacca la spina

WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto alle 13:31

Enrico Mentana (pagina ufficiale, bis). Sul caso della nave da crociera è arrivato davvero il momento di scalare molte marce: l’informazione gira su se stessa e invece di aggiungere nuovi elementi cerca solo spunti per “tenere alta” la storia sulle prime pagine. Anche questa presunta svolta sulla donna misteriosa a bordo sembra proprio una “prova tecnica” per passare dalle tragedia al reality infinito, come Cogne e Avetrana. Quindi è il caso di dare, da stasera, il buon esempio.

  • Capatonda difende Ma anche no

pippo ha scritto alle 15:46

Maccio Capatonda su twitter: La trasmissione Ma anche no di La7 che accoglieva i miei recenti video, chiude i battenti domenica. Il titolo è stato profetico. Il motivo ufficiale della sospensione: “La trasmissione era troppo intelligente per andare in onda la domenica pomeriggio in Italia”.

  • All’improvviso, TgCom24 durante Striscia

lu85 ha scritto alle 21:09

Proprio nel bel mezzo di un servizio di Jimmy Ghione, su Canale5 vediamo per un bel po’ di secondi TgCom24

  • Scotti lascia R101

pippo ha scritto alle 15:54

Dopo sei anni da Presidente di radio R101, Gerry Scotti ha consegnato le dimissioni: «Troppi impegni televisivi», questa la motivazione. Il conduttore di The Money Drop e Italia’s Got Talent, e in primavera anche del programma sul Guinness dei primati, lascia quindi la poltrona più alta del cda del network del gruppo Mondadori, consegnando le sue dimissioni a Marina Berlusconi e Maurizio Costa, rispettivamente presidente e amministratore delegato della casa editrice.

  • Le Signore della TV: trova l’esclusa!

Alessandro ha scritto alle 16:51





15
gennaio

NAUFRAGIO DEL COSTA CONCORDIA: COME CAMBIA LA PROGRAMMAZIONE A MEDIASET

Naufragio Costa Concordia (Ansa)

Cambia la programmazione delle reti Mediaset e anche oggi TgCom24, Tg5 e Studio Aperto continueranno a informare il pubblico sugli sviluppi del naufragio della Costa Concordia nel Tirreno. Prosegue la lunga diretta iniziata ieri all’alba sul canale all news diretto da Mario Giordano, con aggiornamenti in tempo reale dal luogo della tragedia e uno speciale con ospiti e documenti esclusivi a partire dalle 14 e per tutta la giornata.

Su Canale5 alle 15,30 verrà trasmessa un’edizione straordinaria del Tg5 diretto da Clemente Mimun. Studio Aperto diretto da Giovanni Toti aprirà su Italia1 due ampie finestre informative alle 16 e alle 17,30. In seconda serata su Canale 5, nello spazio tradizionalmente riservato al settimanale Terra, andrà in onda un lungo Speciale Tg5 con collegamenti in diretta, ospiti in studio, testimonianze e documenti inediti.

Attraverso le sue reti generaliste e il sistema all news TgCom24, l’informazione Mediaset continua così a garantire ai telespettatori e agli utenti internet la possibilità di essere costantemente aggiornati sui drammatici eventi in corso.


14
gennaio

COSTA CONCORDIA NAUFRAGA AL GIGLIO, LE TRE ALL NEWS NOSTRANE “BUCANO” LA NOTIZIA. E LA BBC ARRIVA PRIMA

La Costa Concordia naufragata al Giglio © Carlos Folgoso/Massimo Sestini

La notizia del naufragio della Costa Concordia all’isola del Giglio sta facendo il giro del mondo. Si parla di tre morti accertati e una quindicina di feriti, e ovviamente tanto malumore e rabbia dei passeggeri. L’incidente è avvenuto alle 21.30 di ieri: la nave che sembra stesse procedendo a poche miglia dalla costa, avrebbe urtato uno scoglio. Lo scafo ha iniziato ad imbarcare acqua dallo squarcio di 70 metri che si è aperto nella collisione fino a inclinarsi vistosamente su un lato.

La notizia inizia a diffondersi sul web quasi due ore dopo l’impatto e per le tre all news italiane c’è tempo per un veloce lancio prima di chiudere bottega. Gli aggiornamenti e le prime immagini che arrivano dalle agenzie e dai siti online di alcuni quotidiani impegnati a seguire la vicenda rivelano con il passare dei minuti una situazione più grave di quanto si potesse inizialmente pensare. Ma sono soprattutto i social network con la loro frenetica attività a seguire in diretta l’emergenza che coinvolge le oltre 4.000 persone a bordo. La tv invece tace.

Ora verrebbe da chiedersi perchè SkyTg24, RaiNews24 eTgCom24, le tre principali all news italiane (non una, non due ma ben tre!), non abbiano pensato di aprire una finestra notturna per raccontare in diretta i soccorsi. Il naufragio della Concordia viene battuto in pochi caratteri come breaking news e, nel caso di RaiNews24, con qualche sporadico aggiornamento nei sottotitoli e una finestra inedita di pochi minuti attorno alle cinque del mattino. Bisogna invece aspettare lo scoccare delle sei, più di otto ore dopo l’incidente, per le prime informazioni in diretta. Peccato che proprio a quell’ora l’informazione sia disponibile anche sulle ‘vecchie’ generaliste alle prese con i primi telegiornali.





3
gennaio

TGCOM24 RICORDA IL GIORGIO BOCCA TELEVISIVO. LO SPECIALE IN ONDA OGGI ALLE 14

Giorgio Bocca

Tgcom24 commemora l’antitaliano più italiano di tutti. A pochi giorni dalla sua scomparsa, avvenuta il 25 dicembre scorso, il canale all news di Mediaset ricorda Giorgio Bocca con un appuntamento dedicato alla carriera del giornalista. Attraverso le immagini ed i filmati, verrà proposto il ritratto di una personalità che “nel bene e nel male ha rappresentato un’epoca e un popolo“, come ha scritto Vittorio Feltri. Lo speciale ”Giorgio Bocca in tv – il nostro omaggio” verrà trasmesso oggi, 3 gennaio, alle 14.00.

Per raccontare il Bocca televisivo, la redazione di Tgcom24 ha scomodato gli archivi Mediaset, dove sono conservate alcune perle rare che lo riguardano. Il giornalista, infatti, ha frequentato il piccolo schermo cogliendone tra i primi le potenzialità comunicative. A partire dal 1983 ideò e condusse alcuni programmi sulle reti Fininvest di Berlusconi, tra i quali Prima Pagina, Protagonisti, 2000 e dintorni, Il cittadino e il potere. Nell’89 ha firmato per Canale5 Il mondo del terrore, un’inchiesta giornalistica sul terrorismo degli anni ‘70 e ‘80.

Lo stesso anno indagò in tv sui falsi invalidi, sullo scandalo in Irpina e l’affermarsi della Lega nel 1993. Lo speciale di Tgcom24 proporrà alcuni spezzoni salienti e sarà arricchito da interviste realizzate a personaggi come Noberto Bobbio, Gianni Baget Bozzo, Francesco Alberoni, Ottavio Missoni, Monica Guerritore, Amanda Lear, Nils Liedholm e Gad Lerner.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


30
novembre

E IL TG3 SBARCO’ SUL TGCOM 24

TgCom 24 - Tg3

L’incursione che non ti aspetti.  Se Sky TG24 ci ha ormai abituati a rassegne stampa digitalizzate al touch screen e ad approfondimenti nel mondo del web con l’analisi dei siti esteri più autorevoli, il nuovo TgCom 24, diretto da Mario Giordano, si spinge oltre, infrangendo un tabù finora confinato alle radio.

All’interno del nuovo canale Mediaset è stata introdotta una rassegna dei principali telegiornali italiani, compresi quelli Rai. E’ quantomeno originale poter  vedere sulla all news di casa Mediaset i loghi, le news e l’impaginazione delle altre testate concorrenti, per non parlare delle voci degli anchor che diventano così “ospiti”  di un altro telegiornale. Una sorta di meta-informazione televisiva, che permette di raccontare l’Italia e il mondo con stili e modalità differenti.

Un punto a favore di Giordano che in questi mesi di gestazione del canale è stato oggetto di critiche e pregiudizi. Se blog e forum ipotizzavano un canale infarcito di infotainment e notizie faziose, la rassegna dei tg concorrenti, l’ampio spazio dedicato a politica ed esteri e la scelta degli ospiti (nella prima edizione sono stati Gianfranco Fini ed Emma Bonino) sembrano indicare una linea editoriale che, per ora, promette bene.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


29
novembre

DM LIVE24: 29 NOVEMBRE 2011. I CONSIGLI NATALIZI DI RITA, LA FURBIZIA DI MISSERI, IL PRIME TIME MANCATO DE LA PROVA DEL CUOCO, IL DEBUTTO DI LAURA BERLINGUER

Diario della Televisione Italiana del 29 Novembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Prima porta sfiga!

lauretta ha scritto alle 11:04

A Forum Rita Dalla Chiesa ci informa che preparare il presepe e l’albero di Natale prima dell’8 dicembre “porta sfiga”.

  • La furbizia di Michele Misseri

lauretta ha scritto alle 12:43

Doveva registrare la puntata di Matrix che lo ha visto protagonista e si è presentato in anticipo all’obbligo di firma, adducendo come scusa un ipotetico impegno a Taranto. Michele Misseri, accusato dell’occultamento del cadavere della nipote Sarah Scazzi, uccisa il 26 agosto 2010 ad Avetrana, è stato quindi raggiunto da nuove misure cautelari. Lo riporta il Tgcom. L’uomo, venerdì scorso, si è presentato dai carabinieri con 40 minuti di anticipo rispetto all’orario prestabilito per espletare l’obbligo di firma, ma il suo impegno a Taranto era solo una bugia. La Procura ha perciò chiesto al Giudice per le indagini preliminari gli arresti domiciliari che, però, non sono stati convalidati. In ogni caso Misseri, da adesso in poi, dovrà firmare anche in mattinata. Gli è stato imposto, inoltre, il divieto di uscire di casa dalle 19 alle 7 e non potrà lasciare Avetrana.( fonte Leggo)

  • Salta il prime time de La Prova del Cuoco

pippo ha scritto alle 13:03

Due speciali in diretta, sabato 10 e sabato 17 dicembre, in cui “La prova del Cuoco” regalerà, grazie alla Lotteria Italia, un milione di euro a puntata. Salta, invece, così come vi avevamo annunciato, il prime time del 16 dicembre. Confermatissima è la tradizionale estrazione del 6 gennaio durante la quale il programma sarà trasmesso in prima serata. (clerici forum)

  • Debutta Laura Berlinguer a TgCom 24

lauretta ha scritto alle 18:56

Finora non aveva voluto condurre perché chissà, temeva il confronto. Ma stavolta Mario Giordano, suo direttore già a Studio aperto, l’ha convinta. Dopo tanti anni di gavetta, da domani Laura Berlinguer, sorella di Bianca nonché moglie di Luca Telese, sarà sulla plancia di TgCom24, la nuova rete all news di Mediaset, al via da stasera (canale 51).( fonte Il Giornale)