Sport



22
agosto

MEDIASET: TUTTA L’OFFERTA SPORTIVA 2013-2014

Mediaset Premium, Pirlo e Balotelli

Mediaset Premium, Pirlo e Balotelli

Per la stagione 2013/2014, Mediaset scende in campo con un’offerta ancora più ricca e competitiva: il meglio della Serie A e della Serie B, tutte le partite della Uefa Champions League e della Uefa Europa League, la Supercoppa Europea Bayern Monaco-Chelsea, le qualificazioni al Mondiale del 2014, in esclusiva, tra cui le partite della Nazionale Argentina, e tanti altri match di calcio internazionale. Per un totale di oltre 1250 partite, tutte in diretta. Con FoxSports i principali campionati europei e con Eurosport/Eurosport 2 oltre al calcio tutte le discipline più prestigiose. Inoltre, su Italia 1, la domenica in seconda serata al via un nuovo programma sportivo condotto da Pierluigi Pardo.

Al centro di tutta l’offerta sportiva, il polo giornalistico e produttivo Sportmediaset diretto da Claudio Brachino. Un sistema multimediale integrato con tutte le testate del Gruppo Mediaset che assicura ai telespettatori, oltre a migliaia di ore di match live, pre e post partita e approfondimenti sui canali dedicati allo sport, anche servizi e nuovi contenuti sulle reti generaliste e su TgCom24.

Inoltre, grazie al sito www.sportmediaset.it e all’app Sportmediaset, gratuita su tutti i sistemi operativi per smartphone e tablet, gli utenti potranno seguire in tempo reale aggiornamenti su tutti gli eventi di tutti gli sport da tutto il mondo e in diretta streaming i migliori match di Champions ed Europa League. Completa l’offerta una sezione video sempre più ricca di contenuti, interviste e curiosità dal web.

MEDIASET PREMIUM

SERIE A

Mediaset Premium trasmette in diretta tutte le partite in casa e in trasferta di 12 squadre: Milan, Inter, Juventus, Roma, Napoli, Lazio, Verona, Fiorentina, Atalanta, Genoa, Torino e Catania. Inoltre in HD si potranno vedere anticipi, posticipi e anche una partita di Serie A della domenica pomeriggio. Infine, i clienti Premium potranno vedere in diretta online su Premium Play tutti gli anticipi e i posticipi, la Diretta Premium e i migliori due incontri della domenica pomeriggio.

SERIE B




18
novembre

SKY MIRA AL GIRO D’ITALIA, LA RAI NON HA SOLDI (?)

Anna Maria Tarantola

Dopo il calcio, la Moto Gp e la Formula Uno, sembra che, secondo Dagospia, Sky miri ad accaparrarsi anche il Giro d’Italia, sfilandolo a Mamma Rai. Le trattative con la Tv di Stato sembrano oramai a un punto morto, mentre il Direttore Generale Luigi Gubitosi assiste inerme alla migrazione dello sport che conta sul canale di Rupert Murdoch. La domanda è semplice: se davvero si parla di “conti in rosso” per la Rai, come si spiegherebbero altrettanti investimenti avviati dall’azienda nello stesso periodo?

Andiamo per ordine. Il Fatto Quotidiano rivela che Anna Maria Tarantola, stanca della veste austera del suo prestigioso ufficio in Viale Mazzini, abbia deciso di riarredare la sua “postazione comando” con un tavolo in grado di accogliere venti persone, comodamente adagiate su altrettante sedie più moderne e sofisticate. Il prezzo di questo necessario provvedimento? Appena 13.000 euro, con la promessa di riutilizzare il materiale usurato nei saloni ospitanti le Conferenze Stampa. E ancora: da dove vengono i tanto chiacchierati 6 milioni di euro per il contratto con Roberto Benigni per lo show-evento di pronta risposta al RockEconomy di Celentano?

Ha poi avuto ragione spendere 90.000 euro per una società esterna in grado di monitorare la web-reputation di Gubitosi-Tarantola avendo già a disposizione l’efficiente Rai Net e più di 1700 giornalisti come rivela Dagospia? E meno male che “i conti in rosso della Rai non consentono spese incontrollate” come afferma Gubitosi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,


14
aprile

AMERICA’S CUP: IL MALTEMPO CANCELLA TUTTE LE GARE DI OGGI

America's Cup World Series - Napoli

Con le semifinali e le finali, che Italia 1 trasmetterà in diretta, si chiude la cinque giorni napoletana dell’America’s Cup, il trofeo velico più antico e prestigioso al mondo. L’evento vero e proprio si disputerà a San Francisco nell’estate del 2013; nell’attesa, però, ci si avvicina con questi appuntamenti preparatori (a maggio toccherà alle acque di Venezia, sempre in diretta sulle reti Mediaset che si sono aggiudicate i diritti), chiamati World Series: una specie di “allenamenti” che si corrono con catamarani più piccoli (15 m)  rispetto a quelli tradizionali di 27 metri.

L’impegno e la voglia di vincere, però, sono sempre al massimo, nonostante il maltempo condizioni le gare (com’è successo ieri per le regate di flotta) e il programma (i match previsti oggi sono stati rimandati tutti a domani). Le prime tre giornate, visibili su Italia 2, hanno confermato il primato del Team New Zeland (a 52), saldamente al comando davanti a Oracle Spithill (47); i due scafi di Luna Rossa non demordono, con Piranha al terzo posto (42) e Swordfish al sesto (35).

Il programma di oggi prevedeva le ultime gare di race alle 13.10 (le semifinali Artemis vs Luna Rossa Swordfish e Oracle Bundock vs Luna Rossa Piranha, con la finale immediatamente dopo) e due di flotta, previste alle 14.15. A causa del maltempo, col vento che, stando alle previsioni, dovrebbe toccare i 35 nodi, il comitato di regata della Coppa America ha deciso che nella giornata odierna non si terrà nessuna gara.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





29
marzo

DM LIVE24: 29 MARZO 2012. CALO D’ASCOLTI PER IL TG1, LA CANALIS TORNA SINGLE

Diario della Televisione Italiana del 29 marzo 2012

Diario della Televisione Italiana del 29 marzo 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Tg1 in calo d’ascolti

Giuseppe ha scritto alle 10:00

Il Tg1 perde ascolti. I primi tre mesi del 2012, con la direzione di Maccari, il telegiornale perde ascolti: dal 25,36% lo share è sceso al 23,1%. Mettendo a confronto i dati di ascolto dei primi tre mesi del 2012, gestione Alberto Maccari, con il corrispondente periodo del 2011, gestione Augusto Minzolini, salta fuori che gli ascolti del telegiornale guidato dal direttore silurato dal cda, sono decisamente migliori. A Gennaio del 2011 la media del mese è stata del 25,36% di share, pari ad oltre sei milioni di spettatori. All’inizio di quest’anno, invece, la media è scesa al 23,1%, quasi tre punti in meno. A febbraio – nonostante la neve a Roma e il naufragio al Giglio – il dato non si è mosso: 23,63%, contro il 25,09% del 2011. Calo fisiologico o prodotto poco accattivante? In Rai propendono per la seconda ipotesi, come conferma il dato di marzo: 25,05% nel 2011, contro l’attuale 22,22%. (fonte LiberoQuotidiano.it)

  • Elisabetta Canalis torna single

AnTo ha scritto alle 13:02

Non trova pace il cuore della bella Elisabetta Canalis. Dopo la rottura con George Clooney, sembrava che la storia con Steve O potesse decollare e invece è stata proprio lei, sulla sua pagina Twitter, a confermare la rottura dell’idillio. Già qualche canzone triste postata alcuni giorni fa aveva destato sospetti, poi un altro tweet sulla voglia di svagarsi per non restare a casa a pensare. Infine la conferma: Eli torna single e dice a tutti di voler vivere al massimo la sua vita, senza dipendere dalle “pazzie” di nessun altro.

  • Rai a tutto sport d’estate

Giuseppe ha scritto alle 16:45


12
settembre

US OPEN 2011: DJOKOVIC E NADAL ALLA STRETTA FINALE. DALLE 22.00 SU EUROSPORT E IN 3D SU SKY

US Open 2011, la finale: Djokovic vs Nadal

L’ultima prova annuale del Grand Slam sta per vivere l’epilogo conclusivo: la finale maschile degli US Open 2011. Sul cemento di Flushing Meadows scendono in campo i primi due giocatori del seeding: Novak Djokovic, numero 1 al mondo, e Rafael Nadal, numero 2. Il match è visibile in diretta e in esclusiva a partire dalle 22.00 su Eurosport HD (canale 211 di Sky), Eurosport (canale 246 di Sky) e dalle 22.40 anche su Sky 3D (canali 150 e 209).

A chi andrà il titolo di re d’America? I bookmakers non sembrano avere dubbi: la vittoria del serbo è quotata a 1.72 contro il successo dello spagnolo dato a 2.56. E anche i precedenti dell’anno sono tutti a favore di Nole: i due, infatti, si sono già incontrati cinque volte in stagione e in tutte le occasioni ne è uscito vincitore il re della classifica (l’ultima sfida proprio a Wimbledon nel luglio scorso). A favore di Nadal, però, c’è la finale degli US Open dello scorso anno, quando si impose proprio su Djokovic per 3 set a 1.

Dunque, il match si preannuncia tutt’altro che scontato. E dopo la rocambolesca finale femminile di ieri sera, che ha visto trionfare a sorpresa l’australiana Samantha Stosur sulla favorita e padrona di casa Serena Williams, il pubblico è pronto a qualisiasi verdetto. E i pronostici, nel frattempo, si sprecano: a Djokovic andrà il terzo slam dell’anno (ha già vinto Australian Open e Wimbledon) oppure Nadal (dopo il Roland Garros) pareggerà i conti?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , , ,





10
settembre

US OPEN 2011: SU EUROSPORT UN SABATO DA SOGNO CON TUTTE LE SEMIFINALI

Novak Djokovic

L’uragano Irene ha fatto tremare New York nelle scorse settimane, mentre una semplice pioggia ha stravolto il tabellone degli US Open 2011, l’ultima prova annuale del Grand Slam. E così succede che la giornata di oggi si è trasformata in un sabato da sogno per gli appassionati di tennis, che potranno godersi in successione tutte le quattro semifinali previste.

Sul cemento di Flushing Meadows, a partire dalle 18.00 (ora italiana) aprono i battenti i due match del singolare maschile, che vedono in campo i quattro giocatori più forti al mondo. Sull’Arthur Ashe Stadium scende in campo l’attuale re e numero 1 del ranking Novak Djokovic contro l’ex re Roger Federer, numero 3. I due sono stati protagonisti dell’ultima semifinale parigina del Roland Garros, con lo svizzero che pose fine all’egemonia del serbo (salvo poi cedere in finale a Nadal). Riuscirà Nole a “vendicarsi” e tentare l’assalto allo slam americano?

A seguire toccherà all’altra semifinale, che vede in campo Rafael Nadal, numero 2 del seeding, sfidare il numero 4 al mondo Andy Murray. In questo caso i precedenti dell’anno ci dicono che i due si sono scontrati al penultimo atto del Roland Garros e poi di Wimbledon: in entrambe le occasioni è stato lo spagnolo a prevalere sullo scozzese. Sarà ancora Nadal a trionfare e centrare la terza finale consecutiva del Grand Slam 2011?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , , ,


2
settembre

US OPEN 2011: EUROSPORT RITARDA MA LA PENNETTA C’E’. SHARAPOVA BATTUTA 2 A 1

US Open 2011 - Flavia Pennetta vola agli ottavi di finale

Non chiamatelo miracolo perchè quello arriva quando meno te lo aspetti. Invece, chi ha seguito il match tra Flavia Pennetta e Maria Sharapova, valevole per l’accesso agli ottavi di finale degli US Open, ha potuto ammirare la straordinaria prestazione della tennista azzurra, capace in diversi momenti di dominare la testa di serie numero 3. Un successo ampiamente meritato, nonostante la grande fatica che c’è voluta per superare la russa, mai doma e sempre in palla.

La Pennetta parte forte, ma a dircelo è solo il punteggio. Le telecamere di Eurosport sul centrale americano, infatti, si accendono inspiegabilmente in ritardo, quando l’azzurra si trova a servire per salire 4-0 nel primo set. E pensare che in tutti i tornei, soprattutto del Grand Slam, in genere sono proprio i match sul campo principale ad avere la precedenza in tv, a maggior ragione quando l’incontro è di primissimo piano come quello tra l’azzurra e la russa. I telespettatori, dunque, si “godono” il tentativo di rimonta della Sharapova, che riesce a portarsi sul 3-4. Flavia, però, è in giornata di grazia, non demorde e chiude i conti sul 6-3.

La storia si ripete nel secondo set, ma stavolta a parti invertite. La numero 3 del ranking conquista subito un break e sale 3-0. La rimonta della Pennetta si ferma sul 3-4, quando due doppi falli consentono alla Sharapova di servire per il set (finisce 6-3 a suo favore). Tutto da rifare. La partita è in perfetta parità, con continui capovolgimenti e un’infinità di palle break che accendono il pubblico dell’Arthur Ashe Stadium di New York. Nel set decisivo Flavia parte come un razzo (3-0), salvo poi subire l’ennesima rimonta del match (4-4). Nel nono gioco si decide l’incontro: l’azzurra non perdona, il rovescio neppure, sale 5-4 e mette una pressione addosso alla Sharapova forse insostenibile. Il break finale ne è la prova, che vale il parziale di 6-4 e il definitivo 2 a 1: la Pennetta vola agli ottavi di finale.


2
settembre

US OPEN 2011: FLAVIA PENNETTA vs MARIA SHARAPOVA. IN DIRETTA (SI SPERA) SU EUROSPORT

US Open 2011 - Flavia Pennetta sfida oggi Maria Sharapova

Sulla passerella in cemento di Flushing Meadows sfilano oggi due bellezze del tennis mondiale: Flavia Pennetta e Maria Sharapova. Anzi, Flavia Pennetta contro Maria Sharapova. Già, perchè le due si sfidano nel terzo turno degli US Open (ultima prova annuale del Grand Slam) per agguantare gli ottavi di finale. Teatro dell’incontro l’Arthur Ashe Stadium di New York, che le vedrà duellare non prima delle ore 13.00 (le 19.00 in Italia). Il match sarà visibile sui canali Sky di Eurosport (211 Eurosport HD, 212 Eurosport 2, 246 Eurosport).

Il match rappresenta il clou della quinta giornata (la brindisina è numero 26 al mondo, mentre la russa è numero 3) e sarà difficile che le telecamere di Eurosport perderanno anche solo un minuto dell’incontro. Difficile, ma non impossibile: nella giornata di ieri, infatti, il match della nostra Francesca Schiavone (che pure è settima nel ranking) è scivolato via “senza immagini live“, privando telespettatori e tifosi azzurri di una partita praticamente impeccabile, che ha visto la milanese imporsi con un doppio 6-1 sulla Lucic. Ma, visti gli “sforzi” di RaiSport che batte un colpo solo se c’è odore di trionfo (su Rai 2 sono state trasmesse le ultime due finali del Roland Garros, che hanno visto in campo proprio la Schiavone), è bene accontentarsi.

Dunque, entriamo nel vivo dell’incontro. La nostra Flavia approda alla sfida dopo due turni passati sul velluto: al debutto ha sconfitto la francese Rezai per 2 set a 0 (6-1 e 6-4 i parziali), mentre al secondo incontro si è ripetuta strapazzando la Oprandi nel derby azzurro (6-0 e 6-3 i parziali). Percorso senza ostacoli anche per la Sharapova che, eccezion fatta per un set lasciato per strada al primo turno (3-6, 7-5 e 6-3 all’inglese Watson), viene dalle zero fatiche contro la sconosciuta Yakimova (doppio 6-1). La Pennetta dovrà mostare maggiore profondità nei suoi colpi, evitando di farsi sovrastare dalla potenza della russa che, una volta coi piedi nel campo, diventa quasi ingiocabile. L’arma vincente di Flavia è il rovescio, che si opporrà a quello altrettanto incisivo della sua avversaria.