Sospeso



23
ottobre

FAN CARAOKE SOSPESO. TORNA A DICEMBRE

Fan Karaoke - prima puntata

Fan Caraoke fermo ai box. Complice l’inizio posticipato di un’ora della fiction Braccialetti Rossi 3 – scaturito dall’insufficiente (ed inatteso) risultato auditel della prima puntata – Rai1 ha scelto di rinviare l’appuntamento al volante con Giampiero Morelli e Giulia Valentina.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




22
aprile

ABOUT LOVE SOSPESO DA ITALIA 1 PER FLOP

About Love

Dare amore senza riceverlo. E’ questo il paradosso del nuovo programma di Italia 1 About Love, firmato da Federico Moccia. Il regista ha portato l’amore in prima serata sulla rete giovane di Mediaset riscontrando una (quasi) totale indifferenza del telespettatore. Risultato? Il docu-reality con i “Cupido” Anna Tatangelo e Alvin viene sospeso dopo una sola puntata.

About Love soppresso per bassi ascolti

Il film più vero che abbia mai diretto – così ha definito Moccia il programma – deve fare i conti con la realtà… dei numeri. Il responso Auditel della prima (e a questo punto unica) puntata di lunedì sera è stato impietoso: appena 749.000 spettatori, con un misero 2.94% di share. Troppo poco. Da qui la decisione dei vertici di Italia 1 di sospenderne la messa in onda.

Il “clamore” suscitato dal programma sui social – durante la prima puntata #AboutLove è schizzato in cima alle tendenze di Twitter – è stato un autentico falso allarme, forse l’ennesima riprova che il vero pubblico con il telecomando è ancora altrove.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


4
aprile

CARLO FRECCERO SOSPESO PER LA TELEFONATA A LIBERO SU FISICA O CHIMICA. IL DIRETTORE: FARO’ RICORSO

Carlo Freccero

Questione di Fisica o chimica. Ma anche di buona condotta. Il direttore di Rai4 Carlo Freccero è stato sospeso per dieci giorni dal ruolo e dalle sue funzioni a seguito di una contestazione disciplinare mossa dalla Direzione del personale della Rai. Ad innescare il provvedimento sono stati i contenuti dell’ormai celebre telefonata di fuoco intercorsa tra il dirigente della tv pubblica e il giornalista di Libero Francesco Borgonovo, ritenuto colpevole di aver fatto spostare con un suo articolo la serie tv Fisica o chimica dalla mattina alla seconda serata.

Freccero, infatti, era stato invitato a modificare il palinsesto dopo che il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro aveva sostenuto che la fiction d’importazione spagnola veicolasse contenuti forti in fascia protetta. La decisione aveva mandato su tutte le furie il direttore di Rai4, il quale, al telefono con Libero, aveva sparato una raffica di insulti, minacciando vendetta e rivolgendo parole pesanti al Direttore Generale Lorenza Lei.

Per quella conversazione telefonica, che era stata registrata e resa pubblica, oggi Freccero è stato sanzionato. In particolare, secondo la Direzione del personale Rai, il direttore di Rai4 “è venuto meno agli obblighi di dirigenza, correttezza e buona fede derivanti dal rapporto di lavoro, determinando sfiducia nel corretto adempimento dei suo obblighi“, in violazione di una norma del Codice Civile, oltre che del regolamento di disciplina aziendale e anche del codice etico Rai. Da parte sua, Freccero ha annunciato che farà ricorso.





26
febbraio

DM LIVE24: 26 FEBBRAIO 2012. SOTTILE RENDE IL ‘FAVORE’ ALLA SCIARELLI, AD AMICI SOSPESO GERARDO, PEREGO-IZZO PER L’ULTIMA DI ATTENTI A QUEI DUE

Diario della Televisione Italiana del 26 febbraio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Perego-Izzo per l’ultima di Attenti a Quei Due

pippo ha scritto alle 02:27

Dal twitter di Paola Perego: nell’ultima puntata di “Attenti a quei due” venerdì prossimo si sfideranno Paola Perego e Biagio Izzo.

  • Sottile rende il ‘favore’ alla Sciarelli

Nina ha scritto alle 10:30

Quarto Grado rende la pariglia: ieri sera hanno mostrato alcuni comunicati Ansa in cui si parlava di un giornalista Rai che avrebbe fatto fare una telefonata anonima in cui si dicevano falsità sulla sig.ra Rosa Carlucci. (Cos’era successo? Leggi qui)

  • Gerardo sospeso

pippo ha scritto alle 17:06

Durante la sfida a squadre i professori sono usciti per prendere una decisione in merito a Gerardo, dopo accese discussioni, viene accolta la proposta di Cannito: una settimana di sospensione per Gerardo, a partire da oggi e monitoraggio al suo rientro! Grazie all’esibizione di Valeria, i Verdi risalgono nelle quotazioni e vincono la sfida, I Gialli, ultimi, affronteranno la prossima sfida a squadre. (dal sito di “Amici”)

  • Gaetano lascia il GF

pippo ha scritto alle 18:00


18
novembre

ANTEPRIMA ESCLUSIVA DM! SOSPESO “IL SENSO DELLA VITA”

Il Senso della Vita

Qualora aveste dato un’occhiata ai palinsesti delle reti Mediaset per gennaio e febbraio 2010, pubblicati da Pubblitalia e consultabili a questo URL, dovrete tenere a bada il vostro entusiasmo. Se, infatti, non aspettavate altro che una nuova edizione de Il Senso della Vita dovrete pazientare ancora un po’.

Proprio così. Nonostante l’annuncio di una sfavillante promozione in prime time, con relativo debutto individuato nel 13 gennaio prossimo, sembra che per questioni di budget la premiata coppia BonolisLaurenti debba rimandare alla primavera il ritorno alla seconda serata di Canale5.

Primavera che li vedrà protagonisti anche di una nuova edizione di Ciao Darwin alla quale si sta già lavorando. L’arcano da risolvere resta soltanto uno: cosa verrà proposto nella prima serata del mercoledì? E voi, qualora poteste, cosa mettereste in palinsesto?





21
febbraio

BOOM! PAOLO MARI SQUALIFICATO DAL GRANDE FRATELLO 9

Paolo Mari - Grande Fratello 9

In seguito a ciò che vi abbiamo descritto in questo post, il concorrente Paolo Mari è stato appena sospeso dal Grande Fratello 9.

Ecco il comunicato della produzione:

In seguiti a reiterati comportamenti contrari allo spirito e alle regole di Grande Fratello e soprattutto per aver tenuto un atteggiamento contrario alle norme del rispetto e della convivenza, Grande Fratello ha deciso che:

Paolo è SOSPESO dal gioco.

Grande Fratello comunicherà in seguito eventuali altre decisioni a riguardo.

AGGIORNAMENTO DELLE 21.20: PAOLO MARI E’ STATO SQUALIFICATO
Comunicato Ufficiale del Grande Fratello:

Neppure una settimana ed è già fuori dalla Casa: Paolo Mari, l’idraulico modello entrato nel GF lunedì scorso, è stato infatti squalificato dal reality, dopo essere stato sospeso a causa dei suoi comportamenti ‘sopra le righe’. La decisione di escluderlo definitivamente dal gioco è stata presa questa sera, a seguito del rifiuto del mantovano di restare isolato in albergo, in attesa dei provvedimenti che il Grande Fratello stava prendendo in considerazione.
La partecipazione del 35enne al gioco è stata davvero breve. Se, appena entrato nella Casa di Cinecittà, il modello sembrava aver fatto subito strage di cuori tra le ragazze, facendo colpo specialmente su Cristina, che con lui sembrava aver dimenticato il playboy ‘napoliforniano’ Gianluca , dopo qualche giorno Paolo ha iniziato ad essere insofferente nei confronti di qualsiasi cosa accadesse, reagendo spesso in modo eccessivo. Durante questa settimana, il mantovano si è sentito emarginato e fuori dal gruppo, sensazioni che lo hanno portato a dar vita a discussioni più che animate con buona parte dei ragazzi.
Dopo una vera e propria escalation di litigi, stamattina Paolo si è furiosamente arrabbiato con alcuni degli inquilini che stavano tranquillamente giocando a pallone in giardino. In seguito allo scatto d’ira, come sempre, Paolo si è scusato con gli altri. Mentre per gli altri ragazzi la discussione sembrava conclusa, Paolo si è ritirato nella camera da letto, continuando ad inveire contro la vita nella Casa e le abitudini dei concorrenti, a suo dire poco rispettose. Non contento, per protesta , il mantovano ha cominciato ad urlare frasi senza senso e si è completamente spogliato davanti alle telecamere.


8
dicembre

LUTTAZZI CACCIATO, UN EPURATO AL QUADRATO!

Daniele Luttazzi @ Davide Maggio .it

Solo poche puntate, ma forse anche troppe, ed è arrivato lo stop anche da La7 che ha messo la parola FINE al Decameron di Daniele Luttazi, disepurato proprio dall’emittente del gruppo Telecom.

Un’infelice quanto squallida sequenza di battute nei confronti di uno dei volti storici di La7, Giuliano Ferrara, è costata cara a colui che crede di rappresentare il miglior esempio di satira vivente ma che, in realtà, non riesce a far altro che creare cloache televisive che, a quanto pare, iniziano a stancare paritariamente entrambe le fazioni politiche, principale bersaglio dell’epurato al quadrato Luttazzi.

Perfette le parole di Maria Volpe del Corriere della Sera che scrive “quando la satira diventa offesa, volgarità, insulto irriferibile, la libertà non c’entra più nulla“.

Ed infatti il problema non è più (e forse non lo è mai stato) incentrato su libertà o non libertà della satira ma, più semplicemente, sul buon gusto e, ancor di più, sul rispetto delle persone.

Un rispetto che Luttazzi non ha mai avuto ma che ha sempre preteso, riempendosi la bocca di libertà e principi costituzionalmente garantiti ma ignorando del tutto che anche la libertà dei singoli incontra un limite intrinseco nella dignità, onorabilità e rispettabilità altrui, altrettanto garantite costituzionalmente.

Valori che, per Luttazzi, hanno rappresentato e, a quanto pare, continuano a rappresentare un optional, come se gli altri non avessero gli stessi diritti di chi si cela dietro quella che, per Luttazzi, sarebbe la satira.

Nonostante tutto, gli era stata data una seconda chance probabilmente forti o quanto meno fiduciosi, in quel di La7, dell’indiscutibile audience che l’antiberlusconismo attira anche, e forse soprattutto, quando si superano certi limiti.

Viene, però, il sospetto che questi limiti siano stati superati in maniera subdola e deliberata.

Forse consapevole degli scarsissimi risultati di questo tanto desiderato ritorno (da chi, poi, non si capisce, visti gli ascolti), Luttazzi potrebbe aver rivalutato la propria situazione da epurato e, dunque, perchè disturbarsi a mantenere un certo aplomb quando inveire, insultare, imprecare, giocando con immagini ricorrenti a dir poco ributtanti può portare il “comico” a crearsi una nomea di ripudiato, di epurato da un regime soppressivo che tende a castrare la satira?

Perchè limitarsi se questo lo può portare a riempire teatri e a raddoppiare le vendite dei prodotti collegati alla sua attività?

Crearsi un’immagine a spese della reputazione altrui, entrare nel mito ed avere un ritorno economico insperato potrebbe essere in realtà l’obiettivo di un comico che porta inesorabilmente i dirigenti a liberarsi di lui.

Non la ricerca della verità, nè tantomeno di libertà. Una manovra. Come tante altre, anche se decisamente sopraffina.

Se così non fosse, oltre ad essere un comico irrispettoso, di cattivo gusto ed epidermicamente repellente, Daniele Luttazzi sarebbe inevitabilmente anche un idiota.

E naturalmente questo lo dico in totale libertà, la sua!