Sky Cinema 1



14
luglio

TITANIC 3D: STASERA LA PREMIERE TELEVISIVA MONDIALE SU SKY

Titanic

Se nel 1997, quando avete visto per la prima volta Titanic di James Cameron, l’emozione più forte che avete provato non è stata la commozione per il triste destino di Jack (Leonardo Di Caprio) bensì l’angoscia che la vista di tutta quell’acqua vi provocava, forse non siete tornati al cinema l’anno scorso per vedere la versione in 3D, ancora più realistica e coinvolgente.

Adesso però la nuova fatica di Cameron, che ha sbancato nuovamente i botteghini di tutto il mondo, arriverà a casa vostra in un evento speciale, la première televisiva mondiale programmata per le 21:10 di stasera su Sky 3D e contemporaneamente su Sky Cinema 1 HD. Il pubblico televisivo italiano vedrà dunque per primo, dal salotto di casa, questa riedizione costata un anno di lavoro e circa diciotto milioni di dollari.

Titanic 3D, distribuito nelle sale americane dal 6 aprile 2012, nasce come omaggio al centenario del disastro del Titanic, avvenuto nella notte tra il 14 e il 15 aprile 1912. Ma per il regista la tridimensionalità era quasi insita nella pellicola originale, quasi come se questa svolta fosse un passo dovuto.

“La cosa positiva, durante la conversione di Titanic in 3D, è stato scoprire che lo avevo girato, forse in modo inconscio, già pensando in 3D. Usavo la cinepresa in modo da creare separazioni speciali, la fotografia possedeva già una profondità molto spiccata, tutto quello che facevamo tendeva a creare una formula di 2D molto profonda che ci ha facilitato il lavoro.”

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




24
dicembre

LA SERA DI NATALE A SKY E’ CON … I FIOCCHI

Alessandro Gassman

E’ la versione televisiva e decisamente più sobria e raffinata del cinepanettone. Volendo restare in tema “food” potremmo chiamarlo telepandoro. Parliamo di Un Natale con i Fiocchi, commedia prodotta da Sky, in collaborazione con La7 e realizzata da Wildside, come regalo di Natale agli abbonati, in onda domani alle 21.10 su Sky Cinema 1 e proiettata la scorsa settimana in anteprima alla Casa del Cinema di Roma.

Si tratta di un prodotto che mancava nel palinsesto televisivo e abbiamo deciso di farcelo da soli“, ha esordito Andrea Scrosati, Executive Vice President Cinema, Entertainment e Third Party Channels di Sky Italia, presentando la seconda commedia prodotta dalla piattaforma satellitare ispirata ai sentimenti del Natale, dopo il fortunato “Natale per due” dello scorso anno in cui la coppia Gassman-Brignano ha fatto registrare “ascolti paragonabili a quelli di Avatar“. Facendo le dovute proporzioni. ”Non è un sequel“, tiene a precisare Nils Hartmann, direttore produzioni originali di Sky Italia, è una storia molto più cinematografica, in cui la coppia comica è affiancata da un cast femminile importante“.

Con Silvio Orlando e Alessandro Gassman, coppia comica anche in conferenza stampa, recitano infatti Carla Signoris e Valentina Lodovini. Un cast brillante per un prodotto ben confezionato. La storia è quella di Alex Morelli, ladro affascinante che, nel bel mezzo di una rapina, incontra il vecchio amico, Lino Fiocchi, poliziotto ingenuo e un pò tonto. Alex fa credere al poliziotto di essere diventato ladro per necessità, disoccupato a causa della crisi, con una famiglia da mantenere e un figlio malato. Lino ha un debito del passato con il suo vecchio amico e per questo vuole aiutarlo ad ogni costo. Per sostenere la farsa, Alex ingaggia una falsa famiglia, ma gestire le premure dell’amico, le richieste della finta moglie, la prostituta Barbara (Valentina Lodovini) e gli obblighi criminali del suo lavoro, è un’impresa che si rivela ben presto impossibile.


10
dicembre

A LEZIONE DA ANTONIO ALBANESE: IL COMICO SI RACCONTA ALLA VIGILIA DI “TUTTO TUTTO NIENTE NIENTE”

A lezione da Antonio Albanese

Antonio Albanese sale in cattedra per un giorno all’Università IULM di Milano per una divertente lezione-intervista condotta dal critico Gianni Canova dal titolo A lezione da Antonio Albanese”, una produzione Sky Cinema in onda mercoledì 12 dicembre alle 21.10 su Sky Cinema 1 HD. A cuore aperto, davanti agli studenti in aula e per il pubblico di Sky, Antonio Albanese ha parlato di sé,  oltre che dei suoi personaggi mantenendosi sempre in bilico tra ironia e commozione, con un occhio al passato e uno al nuovo film Tutto tutto niente niente, esilarante ritratto delle molteplici facce della nostra Italia.

Ha ricordato la nascita di alcuni dei suoi personaggi, carichi di “italianità” e spesso ispirati a fatti e persone reali, dalla gavetta agli esordi ai grandi successi in teatro, tv e cinema.

Con l’ironia si riesce a scalare l’ Himalaya. Il racconto al cospetto della sala gremita, parte dagli albori della sua carriera. «Tutto è cominciato ad Olginate, un paesino meraviglioso sul lago. Mentre lavoravo in fabbrica ho scoperto che avevo una sorta di centrale nucleare dentro che doveva saltare, sono andato a  lavorare in radio, e da lì, quasi per gioco, mi sono iscritto ad un corso di teatro iniziando così ad apprezzare questo il mondo meraviglioso anche se faticosissimo del teatro e grazie ad un’amica mi sono iscritto all’Accademia Paolo Grassi di Milano».

Così, tra una battuta tagliente ed un ricordo privato, Albanese ha riportato in vita i suoi personaggi, raccontando della nascita di Epifanio, definito dal comico «un collage, come del resto tutti i miei personaggi», con il suo mitico cappottino rubato nella sartoria dell’ Accademia Paolo Grassi e gli occhiali alla Elvis Costello, fino ad arrivare ai suoi ultimi personaggi, forse i più taglienti, Cetto La Qualunque, Rodolfo Favaretto e Frengo Stoppato. Nel regalare al pubblico la storia di Alex Drastico, si è soffermato a raccontare della storia del padre, uno di quei siciliani «che ha lasciato la Sicilia per fame, tatuando su di me storie di immigrazione».





11
novembre

MONDO SENZA FINE: KEN FOLLETT TORNA SU SKY CINEMA 1, OGNI DOMENICA ALLE 21.10

Mondo senza fine

Proprio nella settimana in cui è stato confermato il ritiro di Philiph Roth, arriva su Sky una serie ispirata all’opera di un altro grande della letteratura contemporanea, Ken Follett. In prima tv, sbarca su Sky Cinema 1 Mondo senza fine -World without end- a partire da stasera alle 21.10, ogni domenica per un totale di quattro serate. La serie è prodotta da Ridley e Tony Scott e, come I pilastri nella terra (di cui Mondo senza Fine è il sequel ideale) già andato in onda su Sky Cinema, è tratta dall’omonimo romanzo di Ken Follett.

Mondo senza fine è composta da otto episodi, che verranno trasmessi due alla volta, durante le quattro serate che Sky Cinema 1 ha deciso di dedicarle. La serie è ambientata nel Medioevo, in un’Inghilterra divisa tra due poteri forti, Chiesa e Corona, contro cui si scaglia la giovane Caris, intenta a liberare la sua cittadina -Kingsbridge- da oscurantismo e sottomissione, i due mali che secondo una visione comunemente accettata, avrebbero caratterizzato quel preciso periodo storico.

Divisa tra latifondisti e artigiani, avventurieri e uomini di Chiesa, l’Inghilterra del Quattrocento che emerge dalla serie sembra però decisamente avviata verso un’epoca di progresso e sviluppo. I protagonisti della serie sono la giovane e combattiva Caris (Charlotte Riley), il carpentiere Merthin (Tom Weston Jones), il monaco ambizioso Godwin (Rupert Evans), Madre Cecilia (Miranda Richardson, già Harry Potter) e infine Petranilla (Cynthia Nixon, già Miranda in Sex and the City).


11
maggio

IL TRONO DI SPADE: SECONDA STAGIONE AL VIA QUESTA SERA SU SKY CINEMA

Il Trono di Spade 2

Premiata agli Emmy e ai Golden Globe, e diventata in pochissimo tempo un fenomeno di culto, Il Trono di Spade torna in esclusiva su SkyCinema1 con i nuovi attesissimi episodi della seconda stagione. Da questa sera, con un doppio appuntamento in onda dalle 21.10, ritroveremo ancora una volta l’epica lotta per il Trono, diventata ormai una guerra senza esclusione di colpi, alla quale non è facile sopravvivere.

La seconda stagione della serie tratta dai best seller di George R.R. Martin, supera, infatti, la prima per crudeltà delle battaglie, con combattimenti e scontri tra Re, ciascuno sempre più convinto di essere di diritto l’erede al trono. Nel nuovo atto dell’acclamata serie fantasy, meno fedele ai romanzi, vedremo scomparire alcuni personaggi e nascerne altri, come Alton Lannister, il rampollo segreto di Tywin (Charles Dance), interpretato dal diciannovenne Karl Davies. Alle tre fazioni dei Lannister, Baratheon e Targaryen, se ne aggiungeranno di nuove, ancor  più agguerrite.

Notevole come sempre l’impegno produttivo, con la ricerca di bellissime location in giro per l’Europa. Per il viaggio di Jon Snow nel Grande Nord è stata scelta l’Islanda, mentre la città di Dubrovnik in Croazia, ha fatto da set per ricreare la capitale dei Sette Regni.





9
aprile

IL TRONO DI SPADE: LA SECONDA STAGIONE DALL’11 MAGGIO SU SKY CINEMA

Il trono di spade

Da “Winter is coming” a “War is coming” (“La guerra sta arrivando“): così cambia il claim di Game of Thrones, la fortunata produzione targata HBO giunta in Italia sotto il nome de Il trono di spade. L’attesa dei fan per la seconda stagione è adrenalinica, negli Stati Uniti ha debuttato domenica segnando il suo record d’ascolti, mentre in Italia per vederla sul piccolo schermo bisognerà attendere ancora qualche settimana: sarà in onda dall’11 maggio su Sky Cinema.

Anche per questa stagione saranno dieci gli episodi da circa cinquanta minuti l’uno. Le vicende riprendono approssimativamente la storia de “Lo scontro dei re“, il secondo volume del romanzo “Cronache del ghiaccio e del fuoco” di George R.R. Martin a cui la serie si ispira, anche se il finale sarà differente. Per i nuovi episodi, gli showrunners sono riusciti ad ottenere un aumento del budget che servirà alla messa in scena della più importante battaglia del Trono di spade.

Proprio di questo parlerà la seconda stagione, di un paese in guerra. Il cast e la produzione hanno lavorato tra il caldo della Croazia, la pioggia e il fango di Belfast e la tormenta di neve dell’Islanda, mentre gli sceneggiatori hanno dovuto studiare il modo migliore per riuscire a gestire i molti personaggi ma anche i filoni narrativi che popolano ogni episodio della serie.


8
marzo

FACCIA D’ANGELO: IL 12 E 19 MARZO ARRIVA SU SKY LA FICTION SU FELICE MANIERO E LA MALA DEL BRENTA

Elio Germano in Faccia d'angelo

Dalla Banda della Magliana alla Mala del Brenta. S’intitola Faccia d’angelo la nuova serie targata Sky, che sulla scia del successo di Romanzo criminale, torna a raccontare la malavita organizzata. La fiction in due puntate, in onda il 12 e 19 marzo alle 21.10 su Sky Cinema 1HD (canale 301), ripercorrerà le gesta di Felice Maniero, criminale abile e ambizioso, in grado di tenere banco sulle pagine di cronaca nera per anni, con colpi efferati, rapine spettacolari e clamorose evasioni.

Parallelamente alla storia del Toso, interpretato da Elio Germano, verrà raccontata la vita dei tanti investigatori e magistrati che per anni sono stati sulle sue tracce, cercando di incastrarlo senza successo. Soltanto alla fine degli anni 80, grazie ad un meticoloso lavoro d’indagini che mise in collegamento i vari crimini nel territorio del Brenta, le forze dell’ordine riuscirono a perseguire il Toso e la sua banda, con l’accusa d’associazione mafiosa, formulata per la prima volta per un’organizzazione non del meridione.

Prodotto da Gabriella Buontempo e Massimo Martino di Goodtime e diretta da Andrea Porporati – autore anche del soggetto e della sceneggiatura assieme ad Elena Bucaccio ed Alessandro Sermoneta – la storia del boss dalla faccia d’angelo è liberamente tratta dal libro Una storia criminale di Andrea Pasqualetto e dello stesso Felice Maniero, oltre che da fonti giudiziarie e di cronaca.


26
ottobre

ASCOLTI TV SATELLITARI SETTEMBRE 2011: NELLE 24 ORE E’ SKY SPORT 1 IL CANALE PIU’ VISTO (0.79%). SKY SPORT 24 BATTE SKY TG24. IN ATTESA DI X FACTOR ARRANCA SKYUNO (0.12%) TALLONATO DA POKER ITALIA24 (0.11%)

Poker Italia24

Come ampiamente prevedibile il calcio la fa da padrone ma il cinema tiene botta e si assiste anche ad una crescita dei canali di informazione. Si potrebbe riassumere in questi termini l’analisi Auditel dei canali satellitari del mese di settembre che tiene conto del periodo compreso tra il 4 settembre e l’1 ottobre 2011, proprio quello dominata dalla ripresa del Campionato di calcio di Serie A e della Champions League.

Non deve stupire, quindi, se la prima rete della piattaforma satellitare è Sky Sport 1, il canale delle gare serali di Serie A e delle grandi sfide europee, con uno share giornaliero dello 0.79% che sale all’1.91% (con circa 480.000 spettatori di media) se si considerano i dati del prime time. Medaglia d’argento tra i canali sportivi per quella che è una vera e propria “Bibbia” dei calciofili italiani, con il canale all news Sky Sport24 che sigla lo 0.34% nelle 24 ore scendendo allo 0.18% nella fascia 20.30-22.30 quando l’abbonato si sposta sui canali che offrono l’evento sportivo in diretta. Si tratta di un risultato prestigioso per il canale 200 del satellite che si permette il lusso di battere il “fratello maggiore” Sky Tg24 (nonostante quest’ultimo registri quotidianamente un numero maggiore di spettatori unici) fermo allo 0.29% nelle 24 ore e allo 0.12% in prime time.

Bene i canali Cinema, soprattutto grazie alle prime tv del lunedì sera (il 5 settembre è andato in onda il film The Social Network che ha raccolto 582.000 spettatori, il 12 I Mercenari è arrivato a quota 656.000, Salt con Angelina Jolie ne ha portato a casa 791.000 e Maschi contro Femmine ha chiuso in bellezza il mese totalizzando ben 1.138.000 ascoltatori). Sky Cinema 1 in particolare ha siglato lo 0.38% (0.59% se aggiungiamo il dato del canale timeshift) nelle 24 ore e lo 0.65% (0.80% con il dato di Sky Cinema +1) in prime time con circa 163.000 spettatori medi. Buona performance anche per Sky Cinema Comedy che, grazie alla riproposizione di successi come ‘Cado dalle nubi’ con Checco Zalone, si aggiudica il secondo posto tra questo gruppo di canali con lo 0.23% nelle 24 ore.

Dopo il salto i dati dei canali Fox, SkyUno, Real Time e tanti altri.