sat2000



12
giugno

SAT2000 DIVENTA TV2000 E TELEPACE LASCIA (A ROMA) L’ANALOGICO

Sat 2000 e Telepace

Anche la conferenza episcopale italiana punta al digitale terrestre con la sua tv: Sat2000. A conclusione della 59° assemblea generale dei Vescovi, tenutasi a Roma a fine maggio, la Cei ha confermato di vedere nella nuova tv digitale “un’innovazione tecnologica che comporta significative ricadute anche sul piano della fruizione dello strumento”.

Così, con l’avvento sul digitale, l’emittente dei Vescovi italiani, che oggi si chiama Sat2000, cambierà nome trasformandosi in Tv2000, abbandonando, quindi, la dicitura Sat che lega l’emittente al satellite.

Oggi la futura Tv2000 è veicolata in tutta Italia in digitale terrestre dal multiplex B della Rai (quello che contiene tra gli altri RaiGulp, RaiNews24, RaiSport più) ed è ritrasmessa da numerose tv locali il cui rapporto di partnership in seguito allo switch-off, precisa la Cei, verrà rivisto ma allo stesso tempo mantenuto per permettere una proficua e reciproca collaborazione.




1
aprile

BREVEMENTE: ARGOMENTI E OSPITI DEI PRINCIPALI PROGRAMMI DEL 1 APRILE 2009

Beppe Grillobrevemente2.gif

Faccia a faccia con il segretario del Pd Dario Franceschini. Tra i temi del dibattito: le prospettive del Partito Democratico, i rapporti con il neonato PdL e la campagna elettorale in vista delle prossime Elezioni Europee. Conducono Lilli Gruber e Federico Guiglia. All’interno, la consueta rubrica “Il punto” a firma di Paolo Pagliaro.

Può essere il test del DNA la risposta sull’identità dello smemorato di Collegno? “Chi l’ha visto?” consegna al R.I.S. (Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri) di Roma le lettere originali del professor Giulio Canella dal fronte, e quelle di Mario Bruneri dal carcere. Il confronto del DNA che può essere rilevato dai francobolli potrà dare il responso finale all’enigma di questa storia che ha appassionato e diviso l’Italia.

  • Exit: alle 21.10 su La7

Dopo anni di assenza dalle reti generaliste, Beppe Grillo torna in tv. Il comico sarà ospite d’eccezione di “Exit”, il programma di informazione condotto da Ilaria D’Amico. In collegamento da Bruxelles, Grillo interverrà su un tema che lo vede impegnato già da tempo: la privatizzazione dei servizi pubblici. Ospiti del talk in studio: Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio; sottosegretario allo Sviluppo economico Adolfo Urso; Bruno Tabacci, deputato Udc; il giornalista del “Corriere della sera” e tra gli autori de “La casta” Sergio Rizzo e Corrado Oddi, membro del Forum italiano dei movimenti per l’acqua. Nella seconda parte della puntata, un bilancio dell’immigrazione in tempo di crisi e di tagli. Ospiti del talk in studio: Piero Marrazzo; Matteo Salvini, deputato della Lega Nord e la senatrice radicale Emma Bonino.