Natasha Stefanenko



15
agosto

DISTRETTO DI POLIZIA 9: AL X TUSCOLANO ARRIVANO TULLIO SOLENGHI E NATASHA STEFANENKO

Ah commissà! Semo in pericolo!”.. “fèrmate o sparo!”: quanti ricordi, ispettore Mauro Belli! Probabilmente il ritorno del poliziotto interpretato da Ricky Memphis in “Distretto di Polizia” sarebbe invocato da molti fans ancora speranzosi, ma forse è meglio evitare “sedute spiritiche mediatiche” e lasciare il corpo e lo spirito dell’ispettore ovunque essi siano, perché di nuova “riesumazione-a-favor-di-sequel” proprio non ce n’è bisogno.

Dopo la terza epopea di “Capri”, proviamo a vedere cosa ci riserva la nona di “Distretto di Polizia”.

Anche in questo caso, grosse novità sul fronte “Trama & Personaggi”. Fuori Enrico Silvestrin (il suo personaggio Alessandro Berti era partito per l’America alla fine dell’ottava serie) e Max Giusti dopo qualche puntata; Luca Benvenuto (Simone Corrente) diventerà commissario effettivo del X Tuscolano e tanti giovani attori al suo fianco: Giulia Bevilacqua (alias Anna Gori), Anna Foglietta, Stefano Pesce, Alessandro Mario, Flavio Parenti. Due “new entries vip” per rinverdire l’ennesima annata del commissariato: Tullio Solenghi, nei panni di un pubblico ministero, e Natasha Stefanenko, nel ruolo di una criminale (stranamente) russa.




17
giugno

MARTEDI’ DI FICTION ITALIANE PER RAIDUE: L’AUTUNNO SI TINGE DI GIALLO CON NEBBIE, DELITTI E CASI DI COSCIENZA

Raidue Fiction Un caso di Coscienza 4 Nebbie e Delitti 3 @ Davide Maggio .it

Sarà il martedì il giorno dedicato da Raidue alla fiction italiana, con due legal-drama che tornano ad arricchire l’offerta seriale della seconda rete rai, già ricca di numerosi show americani.

La prima è “Un caso di Coscienza 4“, che si ripropone al pubblico con sei nuovi episodi ed un cast che riconferma gli interpreti precedenti, arricchendosi anche di alcune new entry. Sebastiano Somma è chiamato  ancora una volta a vestire i panni dell’avvocato Rocco Tasca, impegnato nella difesa di chiunque sia vittima di ingiustizie sociali. Con lui Alice, suo giovane braccio destro, interpretata dalla brillante Loredana Cannata, e il suo investigatore privato, Virgilio, interpretato da Stefan Dainalov. Le vicende in cui i personaggi noti al pubblico muoveranno i propri passi saranno tutte ispirate a fatti di cronaca, che hanno fatto parlare il nostro paese e non solo; dalla malasanità al bullismo, fino ai giocattoli cinesi contraffatti e lo scottante tema delle morti bianche. La fiction, per la regia di Luigi Perelli, vede nel cast anche Barbara Livi, Bruno Torrisi, Vanessa Gravina, Giorgio Lupano e Imma Piro.

La serata fiction prosegue poi con la terza stagione di “Nebbie e Delitti“, che ritorna con quattro episodi che spostano la cornice della serie da Ferrara a Torino. E’ nel capoluogo piemontese che il commissario Soneri, interpretato da Luca Barbareschi, cerca di chiudere con il passato e di ricominciare il proprio lavoro con una nuova squadra, chiamata a coadiuvarlo nelle quattro detective story che lo vedranno protagonista. E proprio di Luca Barbareschi si era molto parlato durante le riprese della serie, quando l’attore si rese protagonista di un fatto che ebbe notevole eco. Per salvare la fiction, infatti, Barbareschi rinunciò al suo compenso personale di circa 400.000 euro, come vi avevamo notificato in questo post, dopo che l’intero progetto era stato congelato a causa di un “conflitto di interessi” del protagonista, deputato nelle file del Popolo della libertà e perciò impossibilitato a ricevere un compenso in qualità di attore da un ente pubblico come la Rai.


24
maggio

7 VITE, TORNANO LE STORIE DI DAVIDE E DEI SUOI AMICI, I “BAMBOCCIONI” DI RAIDUE

7 vite @ Davide Maggio .it

Durante il suo primo ciclo di messa in onda ha attenuto un discreto successo, raddoppiando gli ascolti in un mese di programmazione, e attestandosi intorno a 1.500.000 telespettatori con il 6% di share, con punte di oltre 1.700.000 e l’8%; stiamo parlando della sit com made in Italy “7 Vite“, che torna domani alle 19 su Raidue con 50 nuovi episodi che ci terranno compagnia dal lunedì al venerdì fino a luglio.

Colpito il target commerciale (dai 25 ai 44 anni) e conquistata la rete, che ha confermato il successo di 7 Vite dedicando alla fiction numerosi blog e community, è tempo di tornare per Davide e gli altri “bamboccioni” della serie. In parte, infatti, i protagonisti della fiction, creata sul format spagnolo, più drammatico di quello italiano, ”7 vidas”, saranno gli stessi, con alcune aggiunte che renderanno la trama ancor più movimentata del solito. Fra questi anche Roberta Giarrusso, Natasha Stefanenko, Amanda Lear e Giancarlo Magalli, che si butta con enorme entusiasmo in una nuova esperienza che segna il passaggio da conduttore ad attore. Il suo personaggio è quello di un meteorologo, la cui presenza era destinata a pochi episodi; poi, come ha raccontato lo stesso Magalli, sul set ci si è accorti che questa nuova presenza funzionava e si è scelto di allungare la sua permanenza nella serie. Con loro, oltre al cast fisso – costituito da Michela Andreozzi, Elena Barolo, Giuseppe Gandini, Massimo Olcese, Luca Seta e Marzia Ubaldi – anche Marco Bonini, Mauro Pirovano, Gianni Fantoni, Federica Cifola, Fabrizio Giannini, Danilo Brugia oltre ai due adolescenti Mick e Tommy, interpretati da Vincenzo Zampa e Valentino Campitelli.

La prima stagione di 7 Vite ha raccontato le storie di Davide, trentenne che si risveglia dopo 15 anni di coma e tenta di riadattarsi alla vita quotidiana con il carattere di un quindicenne imprigionato nel corpo di un adulto. Nel corso di 50 episodi i protagonisti della sit-com se la sono vista con il precariato, la verginità, l’amore, il dating online, l’ambiguità sessuale, gli investimenti finanziari, la dipendenza psicologica, l’immaturità, la disoccupazione, il conformismo; ad accomunarli, la difficoltà di diventare grandi. Cresciuti di un anno, senza maturare di un minuto, i “bamboccioni” di 7 Vite si rimboccano le maniche per affrontare insieme la realtà. Giunto il momento di assumersi le proprie responsabilità si accorgono un po’ tutti di non esserne capaci.





11
dicembre

LUCA BARBARESCHI PUGNALATO DAL CDA RAI. NEBBIE E DELITTI 3 NON SI FARA’

Nebbie e Delitti @ Davide Maggio .it

Decisione sofferta ma, al momento, definitiva: la terza serie della fiction Nebbie e Delitti, interpretata da Luca Barbareschi e prodotta dalla Casanova Entertainment fondata dallo stesso attore, non verrà girata. Lo ha deciso ieri il Consiglio d’Amministrazione della Rai con quattro voti contrari (quelli di Angelo Maria Petroni, Marco Staderini, Carlo Rognoni e Nino Rizzo Nervo) e tre favorevoli (Giovanna Bianchi Clerici, Claudio Petruccioli e Giuliano Urbani).

La discussione del CdA è stata incentrata sull’opportunità di mandare in onda un prodotto televisivo con protagonista un parlamentare. Infatti, secondo la maggioranza, si sarebbe creato un “conflitto di interessi” tra il ruolo istituzionale di deputato del Popolo della libertà e quello di attore, entrambi sostenuti al momento da Barbareschi.

Conoscendo il carattere irruento dell’attore, sicuramente non l’avrà presa bene, dato che è stato sempre entusiasta di questa fiction arrivando a criticare pesantemente, prima della messa in onda della seconda serie, i dirigenti di rete e le case di produzione “forti” che decidono la programmazione dei loro prodotti, costringendo gli altri ad adeguarsi ai loro voleri (in quel caso, la sua serie fu relegata al venerdì, giorno difficile e ad alto rischio ascolti). Un vero peccato, dunque, per gli appassionati della fiction, che non potranno gustarsi, almeno per i prossimi anni, le avventure del commissario Soneri. Tutto era pronto: un set ad Otranto, la sceneggiatura delle quattro nuove puntate, persino il nome della nuova protagonista era stato deciso. Sarebbe stata la bella Anna Valle a prendere il posto di Natasha Stefanenko.