Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica | Venezia


Tutto sulla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.


1
settembre

MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA: TUTTI GLI APPUNTAMENTI SU RAI4, RAI MOVIE E IRIS

Isabella Ragonese, madrina della Mostra

Si alza oggi il sipario sulla 67esima Mostra del Cinema di Venezia che fino all’11 settembre porterà al Lido molte star del cinema italiano e internazionale. L’inaugurazione ufficiale è prevista per le 19 nella Sala Grande, alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, con la madrina della Mostra Isabella Ragonese e la presentazione della Giuria.

Subito dopo spazio al cinema con la proiezione “Black Swan” di Darren Aronofsky con Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel, Barbara Hershey, Winona Ryder. L’avvio hot con scene piccanti, in cui si vede la ballerina Nina (interpretata dalla Portman) alle prese con un atto di sesso lesbico, sembra non convincere troppo la stampa.

In arrivo al lido molte celebrities, tra cui la nostrana Simona Ventura, attesa il 3 settembre per la proiezione del film del premio oscar Sofia Coppola “Somewhere” in cui Mona Nostra interpreta la conduttrice della serata dei Telegatti. La Mostra avrà quest’anno grande spazio sui canali del digitale terrestre, in particolare su Rai4, Rai Movie e Iris. Dopo il salto, tutta la programmazione della Biennale di Venezia.




23
luglio

DM LIVE24: 23/7/2010. SOLFRIZZI CONFERMA, KASIA SMUTNIAK DECLINA, LA CHANCE PAPARO E RAPINO SI ASSENTANO.

Diario della Televisione Italiana del 23 Luglio 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Tutti Pazzi per Amore 3

lauretta ha scritto alle 12:43

Emilio Solfrizzi, ospite del Giffoni film festival, dove ha ricevuto il premio Giffoni World per la versatilità della sua recitazione, ha parlato della terza serie di ” Tutti pazzi per amore”. ” La Rai sta lavorando alla migliore delle serie possibili : sarà ancora meglio delle precedenti”. Nel cast confermata Antonia Liskova, smentite così le voci di un ritorno di Stefania Rocca dopo la maternità, motivo per cui aveva lasciato la serie.

  • La Ragonese al posto della Smutniak

lauretta ha scritto alle 12:53

Cambio di programma alla 67esima edizione del cinema di Venezia: la madrina doveva essere Kasia Smutniak che però ha deciso di declinare l’invito. Chi la sostituirà? Il presidente Paolo Baratta ha scelto la splendida Isabella Ragonese.

  • Mai più Amici!

axer ha scritto alle 15:43

Secondo il settimanale TV Oggi nella prossima edizione di Amici, non troveremo più tra i professori, Steve La Chance, Maura Paparo (in realtà già assente dalla scorsa edizione) e Charlie Rapino.


4
settembre

L’ONORE E IL RISPETTO 2: LAURA TORRISI RINNEGA IL GRANDE FRATELLO (MENTRE ARGENTERO NE VA “ORGOGLIOSO”)

Onore e Rispetto Laura Torrisi Luca Argentero Grande Fratello

Per non peccare di blasfemia verrebbe da tirare in ballo – in luogo del più impegnativo Gesù - Brian di Nazareth, protagonista della pellicola cult dei Monty Python. Uno si dice resuscitasse i morti (“Lazzaro, alzati e cammina!”, tanto per citare il caso più celebre); l’altro, Messia per un giorno, ci piace immaginarlo mentre soccorre, a fronte di un’inferocita sassaiola, la gieffina penitente: alzati e recita, Laura! Poi, sarà l’acconciatura, sarà la barbetta, ma Leonardo Pieraccioni vagamente lo ricorda pure il buon Brian di Nazareth, tanto più che Leonardo mi ha tirata fuori, mi ha restituito fiducia e mi ha dato credibilità”. Leo gratias agamus.

Chi parla è Laura Torrisi e lo fa dalla Mostra del Cinema di Venezia, dove si trova con Gabriel Garko per presentare la seconda serie inedita de L’onore e il rispetto. In onda per sei prime serate dall’8 settembre su Canale 5, la fiction tra passione e criminalità (un successo anche in replica estiva su Rete 4) si è conquistata la ribalta lagunare grazie al suo autore, Salvatore Samperi, ora omaggiato dal Festival a sei mesi dalla sua scomparsa con un documentario che ne ripercorre la carriera firmato da Antonello Sarno. Una ribalta di lusso soprattutto per lei, la Torrisi, passata dai neon del Grande Fratello (2006, sesta edizione) ai riflettori glam di una delle rassegne più importanti al mondo. Nel mentre per la ex gieffina la stima del creatore di Malizia, il film che nel ‘73 lanciò Laura Antonelli nelle vesti di sex symbol, e soprattutto quella del regista - e compagno in odor di nozze - toscano, che la volle come ‘moglie bellissima’ nel suo film del 2007.

Nello scambio di battute tra l’attrice e Michela Tamburrino de La Stampa c’è il tenero ricordo di Samperi“Ha voluto darmi questa bella opportunità. Mi trattava come una nipotina, e io lo ricambiavo con amore” -, ma anche il rigetto del reality, colpevole, a suo dire, di averle rovinato la piazza. “Mi aveva fatto terra bruciata intorno”, dice la Torrisi riferendosi alla Casa di Cinecittà, “Di porte in faccia ne avevo avute tante, mai però così violentemente sbattute come dopo quell’esperienza nefasta“. Ma come, Pieraccioni non la scoprì proprio grazie al Grande Fratello?





2
settembre

LE TV ITALIANE VANNO A VENEZIA MA NE PARLANO POCO. TUTTE TRANNE COMING SOON.

La 66esima Mostra del Cinema di Venezia in Tv

Mancano poche ore all’inizio delle manifestazione della 66° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e spulciando i palinsesti dei broadcaster nostrani si nota un leggero ma significativo disinteresse per quello che è sicuramente l’evento di spicco e di maggior richiamo internazionale per la cinematografia italiana.

Iniziamo dalla Rai. Oltre ai rituali collegamenti in diretta con Tg1, che ha messo in campo gli storici inviati Mollica, Pinto e Sommaruga e Tg2, solo la terza rete Rai dedicherà spazio alla rassegna con un’edizione veneziana del Tg3 a mezzogiorno, condotta da Margherita Ferrandini, e con uno spazio in Linea Notte. Blob e Fuori orario, sempre su RaiTre, dedicheranno la loro programmazione interamente alla mostra del cinema insieme a Stracult, che parlerà su RaiDue dell’evento il 7 e il 14 settembre; non mancherà fortunatamente la classica rubrica notturna di Gigi Marzullo Cinematografo in onda sull’ammiraglia. Sul fronte digitale, RaiSat Cinema non trasmetterà, dopo anni, la cerimonia di apertura della kermesse mentre quella di chiusura avrà il suo spazio su Rai4 il 12 settembre in diretta dalle 18.50. Ma la mancata trasmissione della cerimonia d’apertura non ha preoccupato il presidente della Biennale che, anzi, ha commentato: “Le cerimonie sono sempre un po’ ripetitive quindi la diretta non è poi cosi’ indispensabile“. Contento lui, contenti tutti, ci verrebbe da dire. Anche le radio e le tv tematiche dedicheranno spazio alla kermesse con due programmi dedicati su Radio3, servizi in arabo su RaiMed e speciali nel corso dei notiziari di RaiNews 24.

Passando a Mediaset, la situazione non migliora. Il biscione dedicherà, infatti, pochissimo spazio alla mostra sui suoi canali generalisti (la maggior parte dei quali sarà limitato ai servizi degli inviati a Venezia nei tg), mentre i due canali digitali Mediaset dedicati al Cinema faranno, non a caso, la parte dei leoni. Iris trasmetterà ogni giorno alle 22.30 uno spazio sulla mostra curato da Anna Praderio, inviata del Tg5 mentre il 19 settembre alle 19.00 la programmazione ad hoc si chiuderà con un appuntamento speciale di 50 minuti con il meglio dell’edizione appena terminata. Premium Cinema, oltre a trasmettere i primi cinque minuti di Baarìa, film che aprirà la kermesse, proporrà giornalmente alle 20.50 e alle 22.30 uno spazio dedicato all’informazione e all’attualità da Venezia.