Michele Placido



11
marzo

MICHELE PLACIDO: RIFAREI MOLTO VOLENTIERI UNA NUOVA PIOVRA

Michele Placido - La Piovra

“La Rai mi conosce, siamo in ottimi rapporti: se pensano che io possa essere utile, ad esempio per ricordare Damiani con una nuova Piovra, lo farei molto volentieri”. A dichiararlo a margine della presentazione di Trilussa – Storia d’amore e di poesia, in onda questa sera e domani alle 21,10 su Rai1, è Michele Placido. L’attore pugliese nel ricordare Damiano Damiani, venuto a mancare lo scorso 7 marzo a causa di un’insufficienza respiratoria, ha proposto di ricordare il regista de La Piovra, con un nuova serie di quella che è stata una delle produzioni Rai più amate e seguite di tutti i tempi. Placido, che nelle prime 4 stagioni rivestì il ruolo del Commissario Cattani, ricorda:

“La Piovra  fu qualche cosa di inaspettato anche per Damiani, figuriamoci per me. Io avevo appena interpretato un mafiosetto nel film Un uomo in ginocchio. Quando Damiani mi chiamò gli dissi che pensavo di non essere adatto al ruolo di un commissario, ma lui, che mi conosceva bene anche nel privato, mi disse: voglio fare un commissario della porta accanto, così mi ha reso famoso in tutto il mondo. La piovra è qualcosa che ha segnato anche la Rai, c’è un prima e un dopo e bisognerebbe fare un po più di piovre anche oggi, visto che ce ne sono tante nel mondo.”.

In attesa di sapere se la tv di stato accoglierà la proposta di Michele Placido, questo pomeriggio alle 16.00, RaiMovie ricorderà Damiano Damiani con il film Il giorno della civetta, tratto dall’omonimo romanzo di Leonardo Sciascia e da lui diretto nel 1968.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,




11
marzo

TRILUSSA – STORIA D’AMORE E DI POESIA: PLACIDO E GUERRITORE QUESTA SERA E DOMANI SU RAI1

Trilussa - Storia d'amore e di Poesia

Carlo Alberto Salustri in arte Trilussa, uno dei poeti simbolo della romanità, è pronto a rivivere questa sera e domani in prima serata su Rai1 grazie a Trilussa – Storia d’amore e di Poesia, miniserie diretta da Lodovico Gasparini, con sceneggiatura a firma di Peter Exacoustos, Paolo Logli e Alessandro Pondi. Ad interpretare la figura  del celebre poeta sarà Michele Placido. Al suo fianco Rodolfo Laganà nel ruolo di Rapiselli, amico e compagno di bevute e di avventure, e soprattutto Monica Guerritore nei panni di Rosa, l’inseparabile governante, innamorata perdutamente ma mai ricambiata del seduttore Trilussa.

La miniserie, arricchita dalle musiche di Stelvio Cipriani, come annunciato in conferenza stampa dal direttore di Rai Fiction Tinny Andreatta, non sarà la classica biografia a cui ci ha abituato in questi anni Rai1.

“Non è una classica biografia ma un racconto appassionante e originale che apre uno squarcio luminoso sulla personalità e sull’opera dell’artista. E’ stato fatto un grande lavoro di scrittura. Il racconto si è concentrato sul 1937, un anno in cui il mondo scivola verso la guerra. Si racconta la vicenda liberamente ispirata alla realtà, sospesa in una Roma un po’ reale e un po’ favolistica”.

La fiction è stata girata la scorsa estate interamente a Roma, tra i vicoli e le piazze del centro storico, da Trastevere all’Arco de’ Cenci, da piazza Campitelli all’isola Tiberina. Una produzione, dunque, tutta made in Italy, in piena sintonia con le nuove direttive di Rai Fiction in materia di delocalizzazione. Per Michele Placido si tratta di un esempio da seguire anche in futuro.


28
agosto

TRILUSSA, STORIA D’AMORE E DI POESIA: LA FICTION RAI CON PLACIDO E GUERRITORE SARA’ GIRATA INTERAMENTE A ROMA

Michele Placido è Trilussa

Non ci sarà nessuna piazza romana ricostruita in Bulgaria o in Serbia. Contrariamente a quanto annunciato inizialmente, le riprese della miniserie Trilussa – Storia d’Amore e di Poesia, partite lo scorso 20 agosto, si svolgeranno interamente a Roma. Del resto, quale set migliore della Capitale avrebbe potuto raccontare le gesta di Carlo Alberto Salustri in arte Trilussa, poeta ma soprattutto fustigatore irriverente e disincantato dei costumi dell’epoca!?

La scelta fatta dalla Titanus di Guido Lombardo ha trovato l’immediato plauso della Cgil, che ha apprezzato lo sforzo produttivo per non delocalizzare e mantenere il lavoro in Italia. Un set tutto romano che si snoda tra i vicoli di Trastevere, il ghetto e i tanti luoghi che ispirarono le opere del Trilussa, interpretato nella fiction Rai da Michele Placido.

La miniserie in due puntate, diretta da Lodovico Gasperini, non sarà una biografia del poeta, ma si concentrerà sul 1937, anno in cui Trilussa, ormai sessantaseienne e all’apice della fama, si ritrova in una Capitale piena di tensioni, a breve sconvolta dalla guerra e dalle leggi razziali. Il poeta vive nella sua casa-studio accudito amorevolmente da Rosa, la fedele servitrice di lui segretamente innamorata, interpretata da Monica Guerritore. Proprio l’attrice sul suo profilo Twitter ha espresso qualche giorno fa la gioia di poter girare a Roma.

“Piazza Campitelli, giro con Placido Trilussa per Raiuno. Grazie a Lombardo, Roma è Roma… Non giriamo in Bulgaria! Qualcosa sta cambiando…”.





12
maggio

LUCCIOLE PER LANTERNE: MICHELE PLACIDO DARA’ IL VOLTO AL POETA TRILUSSA NELLA NUOVA MINISERIE RAI

Michele Placido

Non sarà Gigi Proietti, come inizialmente vociferato, ma Michele Placido a dare il volto a Carlo Alberto Salustri, ovvero il poeta Trilussa, nella miniserie Lucciole per lanterne, prodotta per la Rai dalla Titanus di Guido Lombardo. L’attore pugliese, entusiasta del progetto, ha dichiarato all’ANSA:

”In televisione mi conoscono per i ruoli drammatici, a cominciare dal commissario Cattani della Piovra, e sarà una sfida veramente grande anche per un attore navigato come me, ma la fiducia del regista e del produttore Guido Lombardo mi fanno ben sperare. Devo dire che la sceneggiatura mi ha messo curiosità: mi é piaciuto studiare non superficialmente Trilussa, un grandissimo personaggio che viveva alla giornata, aveva l’incubo di pagare l’affitto, era sempre pieno di debiti e però pur non vivendo nel lusso si godeva la vita, tra donne, abiti eleganti e serate a teatro. Ho scoperto il Trilussa fine intellettuale e malinconico”.

Diretta da Lodovico Gasperini e scritta da Peter Exacoustos, Paolo Logli e Alessandro Pondi, la fiction, destinata alla prima serata di Rai1, non sarà una biografia del celebre poeta romano, amato sia dal ‘popolino’ che negli ambienti intellettuali, ma si concentrerà su un solo anno della sua vita. Sarà raccontato nel dettaglio il 1937, periodo in cui Trilussa, all’apice della fama, si ritrova a vivere in una Roma carica di tensioni ed ancora ignara di quanto leggi razziali e guerra avrebbero di lì a poco sconvolto l’esistenza di parecchie persone.


12
marzo

DM LIVE24: 12 MARZO 2011. FEDE VS VENTURA, CLERICI VS MARTENS.

Diario della Televisione Italiana del 12 Marzo 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Risate

mats ha scritto alle 10:40

A Mattino 5 la Panicucci, mentre lancia il sondaggio del giorno (‘cosa ne pensi di Nando?’), scoppia a ridere non si sa per quale motivo. La conduttrice non si riprende, tanto che a lanciare la clip sul Gieffino alle Iene è Del Debbio dal pubblico!

  • Attacchi

Domy-paolaperego ha scritto alle 21:55

Oggi, all’interno di Sipario (la rubrica del Tg4), nuovo attacco alla Ventura! Emilio ha, infatti, mandato in onda un servizio dove venivano comunicati i dati poco esaltanti dell’Isola, affermando che questa edizione è un vero e proprio FLOP! Quale sarà la prossima mossa della Ventura, domenica pomeriggio? VIDEO QUI (dal minuto 3.26)

  • Scazzi

Phaeton ha scritto alle 20:30

(Gabriella Sassone per Dagospia) Dicono che la tosta Antonella Clerici sia fuori di sé, nonostante il sorriso che continua ad ostentare in tv. Non è stata ripagata con la stessa moneta dal furbetto compagno Eddy Martens. Dopo che lui è stato pizzicato dai paparazzi con una giovane fanciulla a spasso nella notte torinese e in atteggiamenti intimi, pare che lei lo abbia sbattuto fuori di casa, quel nido d’amore che aveva arredato come voleva Eddy. Non solo: dicono pure che lo abbia allontanato da “La prova del cuoco”, dove lavora come autore ben remunerato. Negli studi della Dear, infatti, il bel Martens non si fa vedere da una settimana. Come non solidalizzare stavolta con Antonella? Donna oltremodo generosa e passionale: secondo gli intimi, per far felice l’amato e perennemente insoddisfatto compagno congolese avrebbe acquistato lo scorso settembre un appartamento in Belgio per i suoi genitori. Valore? 300mila euro. Antonellina, meglio sole che male accompagnate…

  • Balletti

lauretta ha scritto alle 18:45

A La Vita in Diretta la Carlucci in collegamento anticipa che in questa puntata di Ballando con le stelle il ballerino per una notte sarà Michele Placido che ballerà un tango.





18
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: LA QUARTA SERATA IN DIRETTA SU DM, TRICARICO E PEZZALI TORNANO A CASA. RAPHAEL GUALAZZI VINCE SANREMO GIOVANI.

Sanremo 2011: Luca e Paolo

Tanta carne al fuoco per questo dinamico venerdì di Festival di Sanremo: è la serata dei duetti e i dodici big rimasti in gara rivisiteranno i loro brani con l’ausilio di una guest star. Come avremo modo di vedere, non tutti i cantanti hanno deciso di farsi accompagnare da un collega. C’è chi ha scelto infatti di duettare con personaggi appartenenti al mondo del cinema o della televisione.

Prepariamoci allora a seguire i Modà ed Emma che eseguiranno con Francesco Renga “Arriverà”, Luca Madonia e Franco Battiato con Carmen Consoli in “L’Alieno”, Giusy Ferreri e Francesco Sarcina in “Il mare immenso”, La Crus e Nina Zilli in “Io confesso”, Tricarico e il coro Si la sol..i in “Tre colori”, Nathalie con L’Aura in “Vivo sospesa”, Al Bano con Michele Placido in “Amanda è libera”, Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario con Neri Marcorè in “Fino in fondo”, Roberto Vecchioni con la PFM in “Chiamami ancora amore”, Anna Tatangelo con Loredana Errore in “Bastardo”, Max Pezzali con Lillo e Greg in “Il mio secondo tempo” e Davide Van De Sfroos con Irene Fornaciari in “Yanez”. Saranno due i big che abbandoneranno la competizione con il sistema del “doppia votazione” espresso dalla preferenza da casa e dalla Sanremo Festival Orchestra. Stasera conosceremo anche il nome del vincitore della sezione giovani: in gara Serena Abrami con la canzone “Lontano da tutto”, Roberto Amadè con “Come pioggia”, Raphael Gualazzi con “Follia d’amore” e Micaela con “Fuoco e cenere”. A determinare la classifica di categoria, avrà un ruolo fondamentale la Golden Share (il giudizio delle radio) che avrà la possibilità di far salire di una posizione il favorito.

Attesa anche per i Take That e per la presentazione al film Manuale d’Amore 3 con ospiti come Monica Bellucci e, soprattutto, Robert De Niro. La speranza è quella di assistere a un’intervista non banale come quella fatta ad Andy Garcia. Chi sarà eliminato? Chi il vincitore della categoria giovani? Scopritelo su DM!

AFFILATE LE TASTIERE E SCHIARITE LE UGOLE! VI ASPETTIAMO DALLE 21.00!

Ore 21.09: La consueta anteprima svela il dietro le quinte della kermesse.

Ore 21.15: La meravigliosa sigla dell’eurovisione apre le danze. Morandi è sulla passerella rossa fuori dall’Ariston dove il pubblico presente balla sulle note de “Lo schiaccianoci”, lo stesso ballo è eseguito sul palco da Betty e Belen che presentano l’eterno ragazzo.

Ore 21.20: Gianni – forte degli strepitosi ascolti ottenuti – ringrazia Benigni, il regista, le “due Mazze”e ricorda i picchi da 19 milioni di spettatori raggiunti. Ennesima predica sulle “pratiche scorrette”nell’uso del televoto, questa volta sono Betty e Belen a recitare la solita tiritera. L’eterno ragazzo legge i codici validi per televotare i big, sbagliando tre-quattro volte!

Ore 21.24: La prima esibizione è quella di Barbarossa, Del Rosario e Marcorè, quest’ultimo fa finta di essere geloso e rimprovera il cantante per la scelta della spagnola come partner del Festival. Il conduttore di “Per un pugno di libri” si limita a suonare la chitarra.

Ore 21.31: L’esibizione si conclude con Marcorè che ricorda alla Del Rosario di somministrare le medicine a Barbarossa. Entra in scena la parte migliore del Festival, stiamo parlando ovviamente di Luca e Paolo. Kessisoglu regala un mazzo di rose a Morandi e le ragazze vanno via dal palco. Le Iene ringraziano i telespettatori per gli ascolti di ieri sera e consigliano di festeggiare l’Unità d’Italia il 6 aprile, una data non casuale…

Ore 21.35: Luca e Paolo lanciano i La Crus accompagnati da Nina Zilli, prepariamoci ad ascoltare “Io confesso”.

Ore 21.39: Belen è gelosa perchè tra poco:”Gianni Morandi la tradirà con Monica Bellucci“. Telepromozione.

Ore 21.44: E’il momento della coppia Tatangelo-Errore, stendiamo un velo pietoso sul look delle due.

Ore 21.49: Morandi elogia le esibizioni dei duetti e lancia l’inedito trio Pezzali-Lillo-Greg con “Il mio secondo tempo”. Esibizione divertente con i due comici che iniziano il primo tempo del brano, caratterizzato da un inedito ritmo swing. Max Pezzali entra per il secondo tempo e il brano riprende la solita cadenza. Applausi per il siparietto, originale e gradevole.

Ore 21.56: Tricarico, accompagnato dai piccoli Si la sol..i, canta il suo “Tre colori”. La Canalis e Belen continuano con la gag della gelosia per l’imminente arrivo della Bellucci. Consigli per gli acquisti.

Ore 22.05: E’il momento dell’”attrice italiana più famosa del mondo”, Monica Bellucci, che si accomoda sulle poltroncine dell’intervista avvolta in uno splendido vestito nero che evidenzia le generose forme.

Ore 22.08: Domande scontate (cosa si prova ad essere la donna più desiderata dagli italiani? riesci a stare accanto alle tue figlie? parlami del tuo ruolo nel film), Morandi da del “lei” all’attrice e chiama De Niro sul palco dell’Ariston.

Ore 22.14: Gianni rivolge all’attore delle domande particolarmente studiate e preparate a tavolino, De Niro parla dell’importanza che ha avuto la presenza della Bellucci per convincerlo a partecipare a Manuale d’Amore 3.

Ore 22.20: Dopo il trailer del film continua l’intervista, per De Niro:”E’sempre imbarazzante denudarsi davanti a registi e alla troupe“, riferendosi a una scena del film. Morandi si propone per uno spogliarello ma entrano in scena Luca e Paolo che si portano via l’attrice di “I Mitici-Colpo gobbo a Milano”. De Niro tornerà sul palco tra una quindicina di minuti per la seconda parte dell’intervista, vedremo Betty Canalis sfoggiare il suo inglese?

Ore 22.23: Betty e Belen cambiano abito e scendono dalle scale, devono presentare Giusy Ferreri ma sbagliano posizione sul palco. Per fortuna arriva Paolo Kessisoglu a indicare alle ragazze il punto dal quale devono lanciare l’esibizione di Giusy e Francesco Sarcina. Finita l’esibizione, Luca e Belen lanciano la telepromozione.

FOTOGALLERY QUARTA PUNTATA


11
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011: ECCO I DUETTI DEL VENERDI.

Festival di Sanremo 2011 - scenografia

Nata inizialmente come un’occasione per riempire le troppe serate festivaliere,  la serata dei duetti, nella quale reinterpretare il proprio brano in compagnia di altri artisti, si è trasformata nel tempo in uno degli appuntamenti più attesi e apprezzati dai telespettatori. Onori e meriti quindi a Paolo Bonolis, che nel 2005 fu il primo a studiare e proporre la nuova formula, in seguito ripresa da tutti i suoi successori. Tra questi c’e’ anche Gianni Morandi che dedicherà ai duetti la serata del 18 Febbraio, la quarta del 61° Festival della Canzone Italiana.

Tra artisti in gara e ospiti, particolarmente nutrito è l’elenco dei reduci dai talent show. Partiamo da Anna Tatangelo, che per la sua ennesima partecipazione al festival dovrebbe (e’ l’unica esibizione ancora incerta) duettare con Loredana Errore, ex allieva di Amici. Il giudice di X-Factor, contrariamente alle voci delle scorse settimane, non dividerà quindi il palco con Dorina Leka, protagonista dell’ultima edizione del talent di Rai 2, ma stringerà un simbolico armistizio con il talent concorrente. Per Loredana Errore, arriva seppur come ospite l’insperata possibilità di esibirsi sul palco dell’Ariston e di incontrare la sua storica rivale Emma, in gara insieme ai Modà. Quest’ultima per il duetto del venerdì gioverà della collaborazione di Francesco Renga.

Sempre in tema di talent, per il suo debutto sanremese Giusy Ferreri duetterà con il leader delle Vibrazioni Francesco Sarcina, mentre la vincitrice dell’ultima edizione di X-Factor, Nathalie Giannitrapani, dividerà il palco con la cantautrice L’Aura. Niente da fare invece per Davide Mogavero, inizialmente destinato a duettare con Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario che, invece, avranno al loro fianco l’attore Neri Marcorè. I comici Lillo & Greg affiancheranno invece Max Pezzali.


23
dicembre

SOLO PER AMORE: MONICA SETTA TORNA SU RAI2 CON MORGAN, VALERIO SCANU E MICHELE PLACIDO

Monica Setta

Monica Setta conduce Solo per Amore

Prendete Stranamore, C’è Posta per te e Carramba, fate un bel frullatone e affidatelo all’ex regina del pomeriggio di Rai2, la conduttrice più eccentrica e vistosa (nell’abbigliamento, come ha dichiarato a DM) della televisione: Monica Setta. Dopo l’addio forzato a Il fatto del giorno, che incrementò (e di molto) gli ascolti del daytime della seconda rete, per la giornalista dai “falsi” (o forse no) scoop è tempo di promozione (o almeno così ci dicono) in prime time con un programma di intrattenimento puro: Solo per Amore.

Se i sentimenti non fanno per voi, è meglio che questa sera cambiate canale. Perché Rai2 e Endemol hanno giustamente pensato, visto il periodo natalizio, di allietare i telespettatori con una vagonata di zucchero e miele. Solo per Amore accoglierà infatti le storie di vita delle persone comuni (ma anche dei personaggi famosi), le esaminerà, le passerà al vaglio di una apposita giuria vip (composta da Maria Grazia Cucinotta, Luca Ward, Povia e Barbara De Rossi) e cercherà di aiutare i protagonisti a superare gli ostacoli che hanno incontrato nel loro percorso.

Ad inaugurare il programma ci penseranno Michele Placido, Valerio Scanu e l’ex epurato (poi giustamente reintegrato) Morgan che racconterà ai microfoni di Solo per Amore il tormentato amore (poi tramontato) con Asia Argento, l’alba del nuovo amore con Monica Riva e il rapporto con la figlia Anna Lou, a cui dedicherà anche una canzone di Domenico Modugno.