Mediaset España



3
settembre

MEDIASET, ERENO E ROCCA CREANO UNA “NUEVA MAGNOLIA”. SGAMBETTO A MAGNOLIA SPAGNA: PRODURRANNO SUPERVIVIENTES E MUJERES Y HOMBRES

Mediaset España

Ilaria Dalla Tana: nessun ruolo nella società di Ereño e Rocca

Ilaria Dallatana ci comunica che non avrà alcun ruolo all’interno della società di Ereño e Rocca. A noi, tuttavia, risulta che l’ex numero uno di Magnolia continui ad esser legata al Biscione per un progetto inerente ai format internazionali. Non a caso è spesso e volentieri in giro per il mondo. Cosa bolle in pentola?




31
marzo

DM LIVE24: 31 MARZO 2015. PROTESTE IN SPAGNA PER IL LICENZIAMENTO DI JESUS CINTORA DI MEDIASET ESPANA – GABRIELA ARRIVA SU NOVELA

Jesus Cintora

Jesus Cintora

Gabriela arriva su Novela

marco de santis ha scritto alle 01:57

Parte oggi 31 marzo su Novela in prima tv alle 12.45 la telenovela Gabriela una delle ultime produzioni di Globo Brasile. Repliche, di tutta la settimana, la domenica a partire dalle 14.10.

Protesta in Spagna per il licenziamento di Jesus Cintora di Mediaset Espana

tinina ha scritto alle 17:19

[Da Leggo] Un vero e proprio boicottaggio delle reti Mediaset in Spagna, dopo la rimozione di Jesus Cintora, presentatore di un talk show del mattino.

La protesta si alza senza timore e si diffonde su Twitter dove solo nel weekend sono stati registrati più di 110.000 tweet, tutti accomunati dall’hashtag #JeSuisCintora. L’indignazione è legata al dibattito sulla libertà di stampa in Spagna: in concomitanza con il licenziamento del conduttore, è stata approvata anche una legge sulla sicurezza pubblica, definita ‘la ley mordaza’, la legge bavaglio. Secondo l’opinione pubblica violerebbe la libertà di manifestare: la questione ha anche attirato l’attenzione di Amnesty International.


24
luglio

DM LIVE24: 24 LUGLIO 2014. BARBARA D’URSO PERDE ANCHE LA CAUSA CONTRO SELVAGGIA LUCARELLI

Selvaggia Lucarelli a Mondello

Selvaggia Lucarelli a Mondello

Barbara D’Urso perde anche contro Selvaggia Lucarelli

Dopo aver perso la causa in tribunale con Pupo, adesso Barbara D’urso perde anche con Selvaggia Lucarelli.

Paolo Vasile: quando lo si riporterà in Italia?

El Consejo de Administración de Mediaset España ha acordado hoy designar a Paolo Vasile consejero delegado único de Mediaset España. A partir de esta decisión, el ejecutivo suma la gestión de la publicidad a sus competencias actuales.

A Vasile reportarán desde ahora los directores generales de Publiespaña Salvatore Chiriatti (Comercial), Francisco Alum (Marketing y Operación de Servicios de Venta) y Giuseppe Silvestroni (Iniciativas Especiales y Nuevos Productos).





7
maggio

TV SPAGNOLA: IL GOVERNO CHIUDE 9 CANALI DEL DTT. SPOT CHOC DI MEDIASET ESPANA

Mediaset Espana - Spot La Siete e La 9

Mediaset España - Spot La Siete e La Nueve

Nove canali del digitale terrestre spagnolo non ci sono più per un provvedimento del governo di centro-destra presieduto da Mariano Rajoy e confermato dalla Corte Suprema.

Il motivo della chiusura risiede nel fatto che il precedente governo socialista, presieduto da Zapatero, ha concesso le frequenze senza una regolare gara d’appalto. Il principale broadcaster colpito é il gruppo Atresmedia che perde ben tre canali: il canale dedicato al cinema, LaSexta 3, il canale di documentari, Xplora, e il canale dedicato al target maschile, Nitro. Mediaset España perde due canali: il canale dedicato alle telenovelas, La Siete, e il canale di repliche, La Nueve. Net tv perderá il canale pay Axn e un canale di televendite; gli altri due canali che perderanno la propria licenza sono dedicati allo shopping televisivo.

A proposito di Mediaset España, ha fatto discutere la campagna pubblicitaria nella quale si vede la “famiglia Mediaset” vittima di un incidente stradale con la conseguente morte di una donna e di una ragazza, che rappresentano LaSiete e LaNueve.


18
dicembre

MEDIASET E MEDIASET ESPANA VERSO L’INTEGRAZIONE DELLE PAY TV DEL GRUPPO (PREMIUM E DIGITAL+)

digital+

digital+

I consigli di amministrazione di Mediaset e di Mediaset España hanno dato il via alla valutazione del progetto di integrazione e sviluppo delle attività pay-tv del Gruppo in un’unica struttura societaria.

L’operazione prevede di far confluire in una Newco il 100% delle attività di Mediaset Premium e la quota di partecipazione del 22% – con tutte le opzioni e i diritti annessi – detenuta nel’operatore spagnolo Digital+.

Le valutazioni attese riguarderanno le azioni di sviluppo a livello internazionale, le possibili sinergie, la crescita dei servizi Over-the-top, il coinvolgimento nella Newco di eventuali partner industriali e/o finanziari.

L’esito di tali valutazioni sarà esaminato dai board di Mediaset e di Mediaset España nel corso delle prossime riunioni dei Consigli di Amministrazione.

MEDIASET Y MEDIASET ESPAÑA ESTUDIAN INTEGRAR EN UNA ÚNICA EMPRESA SUS RESPECTIVAS ACTIVIDADES EN LA TELEVISIÓN DE PAGO





26
gennaio

MEDIASET ESPANA INTENZIONATA A DENUNCIARE ANTENA 3 PER IL PLAGIO DI OPERACION TRIUNFO

Operaciòn Triunfo

La sentenza del caso Ballando con le stelle vs Baila ha fatto scuola e ha superato i confini italici. É notizia di oggi , infatti, che Telecinco stia valutando se denunciare o meno Antena 3 per un presunto plagio di “Operación Triunfo“, con il nuovo programma “Número Uno“.

La cosa risulta curiosa poichè, al pari del caso Ballando-Baila, il programma che presenterá Paula Vasquez (già ‘moglie’ di Christian De Sica in uno dei tanti cinepanettoni) non é andato ancora in onda. Stando a quanto afferma “El periodista digital“, primo a diffondere la notizia, il nuovo formato di Antena 3 potrebbe avere delle “somiglianze” con “Operación Triunfo”, i cui diritti li detiene Mediaset España. Gli avvocati di Telecinco hanno inviato lo scorso 15 dicembre un fax ad Antena 3 nel quale si parlava di somiglianze “tematiche”.

“Il suddetto programma presenta una gran somiglianza, tanto tematica, quanto estetica con il popolare programma “Operación Triunfo”, del quale abbiamo l’esclusiva per la Spagna. Somiglianza che renderebbe impossibile la messa in onda, in quanto infrange la legge sulla proprietá intellettuale”. (la traduzione è libera, ndDM)

Dopo il primo fax, non si è fatta attendere la replica di Antena 3, datata 19 dicembre: