Martina Pascutti



26
marzo

GRANDE FRATELLO 12, SEMIFINALE SENZA PATHOS. PARTERRE DI FINALISTI (SEMI)SCONOSCIUTI

Martina, finalista GF12

Sarà che i trentasei (!) concorrenti di questa edizione non sono riusciti a lasciare il segno, sarà che dopo una maratona di 23 puntate capita ancora di meravigliarsi quando riappaiono facce dimenticate, ma la semifinale del Grande Fratello 12 è di sicuro la meno coinvolgente di sempre. Eppure, arrivati alle strette finali, quando tutti sentono l’odore del traguardo e nessuno vuole cedere, dovrebbe trasudare tensione ad ogni minuto di trasmissione.

Invece zero pathos e pochi brividi. Anche a sette giorni dall’epilogo conclusivo, va in onda il solito tritacarne di confronti già visti e rivisti: l’ennesimo muso a muso tra “machedavero” Ilenia e “seinafalsa” Floriana, i soliti immancabili videomessaggi dei parenti in lacrime fino allo sbiadito siparietto con Manuela ‘Jane’ Arcuri, peraltro riciclato da una precedente finale del GF.

Fortuna che ci pensa il televoto a movimentare la situazione: la puntata viene letteralmente scossa dall’eliminazione inaspettata di Ilenia, proprio lei che sembrava destinata a doverla vincere questa edizione. Magari la prossima volta ci penserà due volte prima di regalare ad altri il suo posto in finale. Così, a coronare un’annata da dimenticare al più presto ci tocca anche un parterre di finalisti semisconosciuti.




20
novembre

MARTINA PASCUTTI – GRANDE FRATELLO 12

Martina Pascutti - Grande Fratello 12

MARTINA PASCUTTI

Età: 21

Data di nascita: 25 agosto 1990

Luogo: Torino

Vive a: Torino

Cittadinanza: italiana

Stato civile: nubile

Altezza: 173

Peso: 53

Occhi: nocciola

Capelli: castani

Segni particolari:  un occhio tatuato sulla spalla destra

Segno zodiacale: vergine

Lingue conosciute: inglese, francese

Titolo di studio: diploma di maturità liceo classico

Lavoro: fotomodella, ha appena iniziato un corso di recitazione

Hobby, Sport, Passioni, cosa fai nel tempo libero: la recitazione è il suo hobby preferito ma le piace anche correre nei parchi e viaggiare