Lucio Battisti



10
settembre

Io tu noi, Lucio: Sonia Bergamasco racconta Battisti su Rai2

Lucio Battisti

Lucio Battisti

A 22 anni dalla sua morte, il ricordo è sempre vivo. Da un’idea del regista Giorgio Verdelli, va in onda oggi, in prima serata su Rai2, Io Tu Noi, Lucio, docufilm incentrato sulla figura del grande Lucio Battisti, venuto a mancare il 9 settembre 1998. Un omaggio che vuole dare lustro ad uno dei percorsi musicali più innovativi, che si servirà dell’attrice Sonia Bergamasco. Quest’ultima raccoglierà infatti voci e testimonianze di persone che, nel corso della loro vita, hanno conosciuto Battisti.




3
settembre

Boss in Incognito si sposta al martedì per l’esordio

Max Giusti

Max Giusti

>>> Update di sabato 12 settembre 2020 – La seconda puntata di Boss in Incognito andrà in onda martedì 15 settembre. L’esordio di Un’Ora Sola Vi Vorrei è fissato per martedì 22.


11
dicembre

Il nipote di Battisti contro Una Storia da Cantare: «Pessimo, cantanti come Ruggeri, Morgan, Arisa hanno fatto morire zio Lucio per la seconda volta»

Una Storia da Cantare

Una Storia da Cantare

Lo speciale su Lucio Battisti, andato in onda su Rai 1 nel corso della terza puntata di Una Storia da Cantare, non è proprio piaciuto ad Andrea Barbacane, il nipote del celebre cantautore. Il figlio di Albarita Battisti si è scagliato fortemente contro la trasmissione condotta da Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero che, lo scorso 30 novembre, ha cercato di dare omaggio – a suo dire in maniera pessima – alla memoria dello zio.





29
novembre

MASSIMO GILETTI SLITTA A NATALE CON LE SERATE IN RICORDO DI MODUGNO E BATTISTI

Massimo Giletti

Massimo Giletti

Forte dei risultati de L’Arena, Massimo Giletti non ha mai nascosto una certa insofferenza nei confronti dei dirigenti di Viale Mazzini, rei di avergli spesso negato l’accesso alla prima serata in favore di produzioni e personaggi più onerosi da un di vista economico. La rivalsa l’ha avuta lo scorso aprile quando, con uno speciale dedicato a Mino Reitano, riuscì nell’impresa impossibile di scavalcare gli Amici di Maria De Filippi collezionando, nonostante la minore durata, il 21% di share con 5 milioni di spettatori.

Un risultato di tutto rispetto che, anche in virtù dei costi notevolmente bassi per via dell’ampio utilizzo delle immense teche dell’azienda pubblica, ha spinto la direzione della prima rete a pensare ad un bis a ridosso della conclusione del periodo di garanzia autunnale. Tre speciali dedicati ancora ai grandi della musica: Lucio Dalla, Domenico Modugno e Lucio Battisti.

Ma la prima serata ricordo dedicata a Dalla, in onda dall’Auditorium Rai di Napoli, ha fatto subito suonare i campanelli d’allarme tra i corridoi dell’azienda: il 14.89% di share e 4 milioni di spettatori, con una concorrenza anche piuttosto debole, è un dato ben al di sotto della media di rete, che in piena garanzia può provocare – se il trend fosse stato confermato anche dalle restanti serate – non pochi problemi a Rai1. E così complice il confronto tra Bersani e Renzi, inserito last minute nel palinsesto, in Rai ne hanno approfittato per far slittare i rimanenti due speciali sotto le più rassicuranti feste natalizie, lontani dagli ultimi scoppi della stagione autunnale.


16
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: MARCELLA BELLA ESCLUSA E IRRITATA, LA VEDOVA BATTISTI DECISA A BLOCCARE LE ESIBIZIONI DI EMMA E NOEMI

Marcella Bella

L’ira degli esclusi anche quest’anno non si è fatta attendere. Dopo l’ufficializzazione della lista dei 14 big che gareggeranno sul palco dell’Ariston al prossimo Festival di Sanremo, arrivano i primi malumori. A tuonare contro Gianni Morandi – come riporta Blitz Quotidiano – è Marcella Bella, amareggiata soprattutto per il modo in cui le è stata comunicata l’esclusione:

Gli costava tanto farmi una telefonata per dirmi che non mi avrebbe incluso nel cast dei big? Devo saperlo dalla tv? (…) Ho fatto 10 festival di Sanremo e sicuramente mi avrebbe fatto piacere esserci ma di sicuro non avrebbe cambiato l’esito di una carriera che oggi arriva a quota 40 e che festeggerò con un nuovo album, ‘Femmina Bella’, in uscita a fine gennaio, prodotto da Cristiano Malgioglio e dedicato a Cuba”.

La cantante, infatti, era sicura di far parte della partita. Il brano proposto era “L’amore che ho dentro”, ed aveva persino pronto il duetto con l’ospite straniero per la serata del giovedì; sarebbe arrivata dalla Spagna l’artista Monica Naranjo. Un progetto, dunque, naufragato soltanto ieri, quando nel corso della puntata de L’Arena dedicata al Festival, ha appreso del 2 di picche ricevuto da Morandi.





14
luglio

EMOZIONI: DOPO TANTI RINVII TORNA IL RACCONTO MUSICALE FIRMATO DA SIMONA ERCOLANI. STASERA LUCIO BATTISTI

Lucio Battisti protagonista di Emozioni

Lucio Battisti protagonista di Emozioni

Dopo la puntata dedicata a Michael Jackson, di Emozioni, il programma nato dall’esperienza di Sfide, si erano perse totalmente le tracce, anche per motivi politici. Infatti la puntata dedicata a Giorgio Gaber, la cui messa in onda era prevista per il 24 aprile proprio durante la campagna elettorale, includeva un intervento di Ombretta Colli, senatrice del PdL oltre che moglie del rimpianto cantautore. L’intervento, nonostante fosse assolutamente pertinente, ha “costretto” l’azienda pubblica a bloccarne la trasmissione causa parcondicio.

La seconda rete ci riprova, promuovendo la produzione targata Greed in prime time (d’altronde d’estate ogni novità fa brodo) con due puntate: la prima dedicata a Lucio Battisti, a cui gli autori hanno preso ispirazione per il titolo del programme; e la seconda dedicata proprio a Giorgio Gaber e Roberto Vecchioni. Sulle tracce di Battisti (stasera alle 21.10 su Rai2) cercherà di spiegare i motivi che hanno spinto il cantautore a lasciare le scene, indagando addirittura nella sua infanzia, grazie ai racconti degli amici e dei parenti.

A donare il proprio ricordo di Lucio vedremo tra gli altri Mogol, Gianni Boncompagni, il cugino Remo Battisti, l’amica Alida Santori e i fratelli Polsinelli. E poi ci saranno le immagini delle telecamere – alcune inedite, altre storiche prese direttamente dagli archivi Rai, che rimpolperanno il racconto del grande cantautore italiano.