Look



29
maggio

RAI3, DARIA BIGNARDI VIETA SCOLLATURE E TACCHI ALTI. “NESSUNA IMPOSIZIONE, LA PENSIAMO TUTTI COSI’”

Daria Bignardi

E’ arrivata la Buoncostume. A Rai3 è pronto un nuovo codice sul look per chi va in video: vietati abiti fascianti e tacchi alti. Sì al trucco, purché sia leggero. A stilare il dress code ‘castigato’ pare sia stata Daria Bignardi in persona. Secondo quanto riporta Il Messaggero, infatti, martedì scorso la direttrice della terza rete ha convocato costumiste e truccatrici per impartire le nuove direttive in materia di immagine.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




13
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2016: I LOOK DELLA QUARTA SERATA COMMENTATI DA ENZO MICCIO PER DAVIDEMAGGIO.IT. “CARA DEBORAH SONO QUI PER TE”


10
febbraio

SANREMO 2016: I LOOK DELLA PRIMA SERATA COMMENTATI DA ENZO MICCIO PER DAVIDEMAGGIO.IT





10
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2015: GLI STILISTI DI EMMA, ARISA, ROCIO E CONTI

Rocio Munoz Morales, Carlo Conti, Arisa ed Emma

E’ il Festival della canzone, ma, da sempre, c’è grande attenzione, soprattutto da parte del pubblico femminile, verso gli abiti indossati dalle primedonne dell’Ariston. Quest’anno sono tre, Arisa, Emma e Rocio Munoz Morales, molto diverse tra loro per stile e scelte di look.

[GLI STILISTI DEI CANTANTI]

[I COMMENTI AI LOOK DI ENZO MICCIO]

Festival di Sanremo 2015, i look: per Arisa lo stesso stilista di Belen

Era il 2009 quando una ragazza con occhialoni da nerd, vinceva il Festival delle Nuove Proposte con la canzone Sincerità. L’anno successivo si presentò con un look ancora più stravagante, con tanto di bombetta in testa. In questi anni, però, il look di Arisa è cambiato molto e ora, per questa nuova avventura sul palco dell’Ariston, nell’inedito ruolo di “valletta”, sarà vestita da Daniele Carlotta, giovane stilista siciliano, classe 1985, famoso per aver realizzato l’abito da sposa di Belen Rodriguez e per aver vestito star come Lady Gaga e Lana Del Ray. Una scelta che la cantante ha sottolineato con ironia, dicendo: “sarò la versione Pippa di Belen”.

Festival di Sanremo 2015, i look: Emma veste Francesco Scognamiglio


23
febbraio

SANREMO 2014, I LOOK: LE PAGELLE FINALI DI ENZO MICCIO. FERRERI E ARISA LE MIGLIORI. DE ANDRE’ E RUGGIERO I PEGGIORI

Enzo Miccio

Enzo Miccio

di Enzo Miccio per DavideMaggio.it

A conclusione della kermesse canora più chiacchierata d’Italia, oggi salutiamo Sanremo con le nostre pagelle per promuovere, rimandare o bocciare, sempre con ironia, gli artisti che si sono esibiti sul palco dell’Ariston.

É lei la vincitrice della 64esima edizione del Festival della Canzone Italiana. In fatto di bun gusto non l’ha proprio battuta nessuno: Lucianina Litizzetto, sempre elegante, con abiti che hanno messo in evidenza la sua silhouette, hanno fatto emergere una Luciana che non conoscevamo e spesso l’hanno fatta sembrare addirittura più alta e più magra. Frida e la maison Gucci hanno fatto proprio un ottimo lavoro!

Il buon Fabio Fazio, si sa, difronte a cotanto splendore, è passato in secondo piano… Per gli abiti, intendo! Tutti gli outfit di Capasa per Costume National erano very minimal chic sempre neri e con cravatta slim… corretto, in vero stile “faziano”.

Arisa
Bellissimo l’abitino blu ceruleo in duchesse con tasche sulla pancia. Ci regala una nuova versione “vamp” della vincitrice del Festival. Stupende le altissime decollete’ di Casadei.
Voto 8 promossa

-

Giuliano Palma
Fisique du role, il bravo Giuliano parte con la gara con un bellissimo abito blu e camicia bianca. Devo dire che si è difeso molto bene durante tutte le sere.
Voto 6+ promosso

-

Noemi





22
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: I COMMENTI DI ENZO MICCIO SUI LOOK DELLA QUARTA SERATA

Enzo Miccio

Enzo Miccio

di Enzo Miccio per DavideMaggio.it

Littizzetto
Full paillettes per l’ennesimo minidress luccicante dalla linea svasata abbinato alle ormai incontenibili calze… nulla di nuovo! Ah, incredibilmente si è sciolta lo chignon… meglio?

Con l’abito pavone in giorgette, lo chignon riprende la sua forma originale e lei con la grazia di sempre lo fa svolazzare con disinvoltura da mannequin da una parte all’altra dell’Ariston (scusate ma ho bevuto un po’ di bollicine) mi sembrava così leggiadra… no?

Ah-ah, il terzo cambio è il meno donante fra i 12 abiti che ha sfoggiato finora… fa gobbe da tutte le parti e quel tessuto domopack è sconsigliabile anche per il veglione di capodanno.

Pertubazione
Dopo i broccati, i ricami e il lurex, stasera pizzo a gogo per i revers delle giacche e per l’abito nude look di Violante Placido… davvero too much!

Sarcina
Ha tirato fuori la sua anima dannata anche se il ciuffo è sempre piu’ laccato, come quello di Silvan.

Scamarcio
Arruffato come il gattino della sua inadeguata Tshirt, Riccardo sembrava avesse appena lasciato il guanciale.

Frankie e Mannoia
Lui elegantissimo col suo smoking sbottonato e papillon volutamente storto; lei abito lungo busier e capelli della stessa nuance di mattone bruciato. Che chiccheria!

Noemi


21
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: I COMMENTI DI ENZO MICCIO SUI LOOK DELLA TERZA SERATA

Enzo Miccio

Enzo Miccio

di Enzo Miccio per DavideMaggio.it

Durante la terza serata non ci sono stati grossi errori nè orrori ma è mancato quel certo non so che, degno di essere ricordato…

Littizzetto
Jumpsuit con piccoli revers a scialle in satin bello e aggressive… era ora! Sembra perfino più alta e più magra… Un miracolo! Peccato sempre la solita scarpa che appesantisce… Ma proprio non riesci con una decollete tacco 7?

Abbaglia più di tutte le teste mobili dell’Ariston, Lucianina col suo secondo cambio. Un mini dress leggermente svasato con svarosky argento e neri.

Ennesimo mini dress A line per il terzo cambio in glitter acqua marina,  completato con una ghirlandona floreale al girocollo… D’altra parte siamo a Sanremo! Le calze contenitive sono sempre le stesse.

Rubino
Praticamente una scarpa e una ciabatta: se volevi un roaring twenties stile grande Gatsby perlomeno un doppio petto gessato. Riprovaci!

Ferreri
Milleluci nei toni del Tiffany per un mini dress animalier adatto alle calde serate delle balere romagnole. Il tutto stemperato da un sandalo semplice tacco 20 a prova di malleolo

Frankie
Abito grigio perla con revers in contrasto, tasche a pezza, pants talmente larghi che sembrano sarouel, camicia con collo seventies… e poi? Senza capo nè coda! Frankie, ti voglio bene ma… pedalaaaaa!

Gualazzi


20
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2014: I COMMENTI DI ENZO MICCIO SUI LOOK DELLA SECONDA SERATA

Festival di Sanremo 2014: i commenti di Enzo Miccio sui look

Festival di Sanremo 2014: i commenti di Enzo Miccio sui look

di Enzo Miccio per DavideMaggio.it

Bisogna sempre avere un capo vintage nel proprio armadio. L’importante è tirarlo fuori al momento giusto e usarlo con parsimonia. Non mescolate troppo stili ed epoche, meglio mixarli sempre con il contemporaneo. Ieri sera, invece, sul palco dell’Ariston hanno tirato fuori tanti “meravigliosi” pezzi d’epoca, che hanno fatto la storia, anzi la peistoria… Adooooro l’antiquariato!

Le tengono generalmente a 4 gradi e le fanno rinvenire col microonde, poi le risurgelano… Le Kessler in perfetto stile Matrix con abiti in stile avanspettacolo… sono soubrette inside e, pensate, alzano ancora le lunghe gambette!

Littizzetto
Apre la seconda serata con un mini dress a line double con retina e pon pon. Si alza come una tendina del tinello. Non le sta male ma le scarpe sono sempre quelle ortopediche e le calze contenitive.

Rita Pavone style per il suo secondo cambio. Bello l’abitino in cady di seta nero con manica al gomito e importanti ricami allo scollo e alle maniche.

Madras bordeaux e nero per il terzo abito, un long dress in millefoglie di svolazzante georgette di seta che lei interpreta col suo inconfondibile portamento ciondolante. Ad ogni buon conto, sebbene non siano eclatanti e sanremesi, almeno per ora gli abiti sono tutti donanti e di buon gusto! Brava Frida.

Renga
Ricciolo ribelle e barba incolta… ma cosa gli dà da mangiare l’Angiolini? Smoking slacciato di Cavalli grigio con revers in satin blu; camicia un filo troppo aperta (non proprio chic) ma come non chiudere un occhio?

Palma
Adoro il suo genere musicale. Mi mettono di buon umore le sue canzoni così come mi mettono di cattivo umore quelli che indossano gli occhiali da sole anche di sera e in luoghi chiusi… giustificato solo se ha un orzaiolo. In perfetto stile “iene” bisogna ricordare a Giuliano che l’ultimo bottone della giacca non si allaccia MAI.

Noemi