Jonathan Kashanian



15
ottobre

IL GRANDE FRATELLO E LO SDOGANAMENTO DI ALCUNE CATEGORIE SOCIALI: DAGLI AMBIGUI AL FIGLIO DI UN CAMORRISTA PASSANDO PER IL TOTO TRANS.

Jonathan Kashanian

Il successo di un’edizione del Grande Fratello dipende in gran parte dalla scelta dei concorrenti; dal cast che la produzione riesce a mettere insieme. E’ impossibile però definire aprioristicamente quali caratteristiche debba possedere un inquilino di successo, che riesca a catalizzare l’attenzione del telespettatore.

In questi anni, si è deciso di puntare su personaggi che – soprattutto per vicende relative alla propria sessualità – potessero essere  ascritti ad una categoria. Abbiamo così assistito allo sdoganamento di varie tipologie di concorrenti: in primis quella di coloro i quali hanno giocato sulla propria ambiguità, nella quale ritroviamo Rocco Casalino della prima edizione, l’effervescente vincitore del GF 5 Jonathan Kashanian e il gay dichiarato Maicol Berti del GF 10. Per questi ragazzi la partecipazione al reality di Canale 5 non è stata uguale: se l’atteggiamento di Rocco ha suscitato un gran chiacchericcio, quello di Jonathan (in un 2004 dove l’omosessualità televisiva è stata sdoganata) faceva sorridere mentre la partecipazione di Maicol, a dispetto del clamore inziale, non ha lasciato grandi tracce. Menzione speciale per Siria De Fazio, autrice di un outing durante una conversazione con i coinquilini, ricordata più per le doti umane e la capacità di intrattenere ottimi rapporti con tutti che per le preferenze sessuali.

Preso atto del fatto che, già da qualche edizione, la partecipazione di un concorrente gay non facesse più scalpore, è iniziata la cosiddetta caccia al trans (sport che abbiamo visto riscuotere un grande successo anche nell’ultima edizione di Miss Italia). A dir la verità, Silvia Burgio (ottava edizione) aveva parlato con molta sobrietà della propria transessualità e del processo di riassegnazione sessuale completato con la conversione chirurgica. Un grande tam tam mediatico (ricordate le copertine di settimanali specializzati dedicate al toto trans?) si è sviluppato, invece, rispetto alla partecipazione al GF10 di Gabriele Belli. Anche in questi casi l’ingresso nella casa ha contribuito a legittimare la categoria, al punto che quest’anno si è deciso di andare oltre e di far ruotare gli ovvi rumors che precedono l’inizio del programma intorno ad un altra tipologia di personaggi.




9
maggio

JONATHAN KASHANIAN A DOMENICA CINQUE: SARO’ UNA IENA CONTRO TUTTI COLORO CHE MI IMPEDIRANNO DI ADOTTARE UN BAMBINO.

Lo hanno da sempre definito ‘gaio’ per i modi un po’ troppo effemminati che lo distinguevano fin dalla sua prima esperienza televisiva, ma lui non ha mai confermato. Vincitore del Grande Fratello 5 e collaboratore del “Chiambretti Night”, Jonathan Kashanian apre il suo cuore a Barbara D’Urso nella puntata odierna di Domenica Cinque, parlando della sua presunta omosessualità.

Uno tra i pochi ad essere sopravvissuto all’immancabile moria dei concorrenti del GF, Jonathan ha saputo da subito riciclarsi in diverse occasioni, senza sparire nel dimenticatoio dello spettacolo, non appena terminata la propria esperienza in quel di Cinecittà.

Ecco, forse per la prima volta Jonathan parla di ciò che per lui significa amare:

Io penso di non essere mai stato amato da nessuno. Amare vuol dire che qualcuno ti basta e che tu basti all’altro. Aspetto ancora qualcuno che mi dedichi, e a cui dedicare, i versi della canzone “La Cura” di Franco Battiato. Io sono molto disilluso e deluso dall’amore.”

Ed accennando finalmente alla sua sessualità, rivela: 

“In questo momento della mia vita non c’è nessuno. Quando mi chiedono se sono gay, rispondo che io cerco l’amore a prescindere dal fatto che sia poi un uomo o una donna. In questo momento della mia vita non c’è una direzione precisa.”

Parlando poi della sua adolescenza e dei suoi mille viaggi, arriva a descrivere i suoi ambiziosi progetti futuri nella vita privata:


3
febbraio

DM LIVE24: 3 FEBBRAIO 2010

>>> Dal Diario di ieri…

  • Squilli

IL MIO REALITY (Fulvio) ha scritto alle 10:38

A Mattino 5 alle 10.36 squilla in diretta il cellulare del prof. Meluzzi, onnipresente psicologo che sta commentando la puntata di lunedì sera del GF 10. Con tranquillità Meluzzi estrae dal taschino il cellulare e lo spegne, dopo aver detto di aver ricevuto una chiamata da tal Romina. Il dibattito su Pit-bull con la Panicucci, la Pedron e Brachino prosegue…

  • Roba da non credere

Raffa ha scritto alle 11:08

Mattino 5 – filmato dei festeggiamenti per il compleanno di Jonathan che esprime il suo più grande desiderio: il giorno che morirò non voglio lasciare questo mondo senza i miei figli. Pensavo ad un lapsus ma in studio ha ribadito e confermato il pensiero.

  • ForumFolies: qui giace un fetente

lauretta ha scritto alle 14:41

“Qui giace un fetente”, questo è l’epitaffio che una donna a Forum vorrebbe far incidere sulla lapide del suo ex marito (lei sostiene che siano le sue volontà), mentre la nuova compagna si oppone!

  • Casting

gioelisa ha scritto alle 16:54

Questa settimana a Milano si stanno tenendo i provini per Italia’s got talent

  • Pongo e Peggy in Riviera!

lauretta ha scritto alle 18:47

Stando al settimanale “Chi” sará Cristina del Basso l’inviata a Sanremo per La Vita in Diretta. Piccoli gieffini crescono!

  • Andata e Ritorno

dim87 ha scritto alle 20:08

Secondo il promo andato in onda qualche ora fa la partita di andata tra Inter e Fiorentina si giocherà e verrà regolarmente trasmessa da Rai Uno domani. Secondo la Lega Calcio sarà la gara di ritorno delle Semifinali della TIM Cup 2009/2010, FIORENTINA – INTER, ad essere spostata e giocata mercoledì 14 aprile 2010 (anziché mercoledì 10 febbraio 2010). La gara potrà essere anticipata qualora si rendano disponibili altre date nel corso della stagione.

  • Tempestività

lauretta ha scritto alle 20:26

Il settimanale “Oggi” pubblica uno stralcio del libro scritto da Antonella Clerici “Aspettando Te” che uscirà il 10 febbraio dove la conduttrice fa una una rivelazione shock, e cioé di aver perso un figlio dall’attuale compagno Eddy prima della nascita di Maelle. Che tempismo però, il Festival è alle porte…!





9
settembre

UNA CICOGNA IN ARRIVO PER CHIAMBRETTI

Fiammetta Cicogna

Alla fine la Cicogna ha detto “SI”. A sentir dire queste parole si potrebbe pensare che “Pierino la peste” abbia finalmente messo a posto la testa e rinunciato al ruolo di impertinente Peter Pan, ma la verità è che non è in arrivo nessun erede alla corte del nuovo “reuccio della rete ciovane“, ma solo una nuova avvenente figura femminile che accompagnerà le notti televisive di Chiambretti: trattasi di Cicogna (appunto!) Fiammetta, meglio come conosciuta come la “Fiammetta della Tim”, angelo biondo dell’ultima campagna pubblicitaria della nota compagnia telefonica, diretta dal Gabriele Muccino.

Contattata ad inizio estate dalla produzione dello show di Italia1, la ventunenne Fiammetta sembrava non particolarmente allettata dalla proposta, salvo averci poi ripensato nel corso della calura estiva e aver finalmente detto si: la Cicogna sarà ospite fissa della prossima edizione del Chiambretti Night, in onda su Italia 1 dal 22 settembre. Lo rivela la stessa interessata nel numero di Tv Sorrisi e Canzoni: ”Non so ancora cosa faro’ e che ruolo avrò” - dice – “ma sono molto curiosa di scoprirlo”. Voci di corridoio in realtà vogliono la biondina, abile pianista, nel ruolo di musicista che nella scorsa stagione era stato di Jonathan Kashanian, confermato anche lui nel cast, ma quest’anno per i collegamenti esterni.

In un’intervista ad “A” di luglio, “la risposta Telecom a Ilary Blasi“ ha regalato diverse perle: “Vorrei una legge sulle unioni civili, sul testamento biologico, invece… boh. Ho 21 anni, alla fine della vita non ci ho mai pensato”;Ha una collezione di 500 Barbie ma odio Winx e Bratz perché sono zoccolissime”; alla domanda: ”Per caso sta insieme a Silvio Muccino?“, risponde “No, se lo immagina? “Ciao sono Ssshilvio Muccino”… Oddio, mi è scappato. Non lo scriva, per pietà“; “I miei nipoti, da quando sono diventata famosa, fanno affari d’oro. Vendono i miei autografi agli amichetti e investono tutto in gormiti” e infine ”Mi piacciono i fricchettoni, subisco il fascino dell’hippy“.


28
luglio

TRA GIUDICI ACIDI E MISS INCAZZATE: THE LOOK OF THE YEAR 2009.

The Look of the Year 2009Tra i classici tappabuchi estivi che contraddistinguono la stagione estiva, già di per sè scarna di succose novità, si è soliti assistere a centinaia di galà che spesso e volentieri consegnano premi prestigiosi ma, altrettanto spesso volentieri, vere e proprie patacche non meglio identificate.

Ma a fare capolino nei soleggiati palinsesti estivi ci sono pure numerosi concorsi di bellezza, solitamente minori ma comunque storici e degni di un minimo di riconoscibilità: tra questi si fa spazio sicuramente il prestigiosoThe Look of the Year“. Trasmesso ieri sera sulla rete giovane del Biscione, abbiamo potuto “apprezzare” nella selezione italiana dell’edizione 2009 una Cristina Chiabotto in versione mora e un Tommy Vee in versione sempre più bassa, grazie anche ad un taglio di capelli inedito realizzato con la partecipazione della mucca Carolina. L’occasione sarebbe anche degna di un parterre decisamente prestigioso di giurati, ma questi purtroppo non erano disponibili. E’ per questo che a decretare la vincitrice abbiamo trovato la sempreverde Alba Parietti, accompagnata da Sofia Bruscoli, vincitrice del concorso nel 2004, la rediviva Thais Wiggers, l’ex gieffina Raffaella Fico e l’unico uomo, o meglio l’unico “non donna” che risponde al nome di Jonathan Kashanian, vincitore del GF quinta edizione.

Aspettarsi novità consistenti dai concorsi di bellezza è quanto mai audace e infatti l’iter classico che contraddistingue questo tipo di competizioni viene rigorosamente rispettato: l’ingresso delle 28 candidate accompagnate dalla musica di Dj Ilaria di Colorado e da una ballerina che inspiegabilmente danza dentro un’enorme flute colma d’acqua precede la prima scrematura delle miss. Una novità, non certo epica ma comunque degna di nota, riguarda proprio i cinque giudici che, dotati di un microfono, commentano a caldo le miss impegnate a sfilare. Manco a dirlo, la maggior parte dei commenti è affidata a Jonathan, che aveva promesso, in quanto unico maschietto della giuria, di riservarsi la parte del “buono” in mezzo a tante arpie invidiose, e infatti, come volevasi dimostrare, ci regala vere perle da gentiluomo: commenti talmente al vetriolo da far impallidire le colleghe presunte arpie.





16
gennaio

AL DEBUTTO CHIAMBRETTI NIGHT, IL TALK-VARIETA’ PRONTO A TUTTO, ANCHE ALLA PRIMA SERATA.

pierochiambretti_fabriziomarchesi_photomovie.jpg

Non solo un talk-show ma un vero e proprio varietà, con tanto di musica dal vivo e corpo di ballo. Promette di stupire il nuovo show del Pierino nazionale, Chiambretti Night, al debutto su Italia 1 martedì 20 gennaio alle 23:55 e in onda per tre giorni a settimana.

Un programma che si candida a diventare un cult, e che dichiara i propri intenti attraverso un trittico di promo che poco lascia all’immaginazione, facendoci pensare che lo spirito dello show sarà dei più irriverenti.

Se nel primo promo abbiamo visto Silvio Berlusconi accompagnato da Confalonieri al piano all’epoca delle loro performance sulle navi da crociera, il secondo non ha esitato a cavalcare la polemica circa l’ormai celebre battuta del premier su Obama, mostrandoci il Cavaliere abbronzato felicemente immerso nell’atmosfera del film Casablanca. L’ultimo spot in ordine di tempo vede ancora protagonista la coppia Berlusconi – Confalonieri, accompagnata dallo stesso Chiambretti e incorniciata nelle scene della pellicola di culto Arancia Meccanica. Tutti i promo si chiudono con il claim “Chiambretti Night, solo per numeri uno”, con il quale il pubblico di Italia 1 ha già imparato a familiarizzare.

Ma cosa ci riserva questo nuovo appuntamento notturno che si è avvalso di testimonial tanto insoliti?