inchieste



27
marzo

Report: Sigfrido Ranucci è all’altezza, inchieste più popolari. Gabanelli ha fatto scuola

Sigfrido Ranucci

Tutto come sempre. Anche senza Milena Gabanelli, Report non ha cambiato il proprio stile né ha rinunciato alla sana impertinenza delle sue inchieste. E questo lo si deve soprattutto alla giornalista che per vent’anni ha condotto e fatto crescere il programma, allevando una squadra di colleghi che da lei ha ereditato il timone. Così, oggi, Report cammina con le proprie gambe.




23
giugno

NEMO: SU RAI2 AL POSTO DI VIRUS UN PROGRAMMA FIRMATO DALL’EX IENA DI TV2000 ALESSANDRO SORTINO

Alessandro Sortino

Ilaria Dallatana lo aveva già annunciato qualche settimana fa, in occasione del suo incontro con la Commissione di Vigilanza e della presentazione della propria linea editoriale: nella prossima stagione televisiva la sua Rai 2 avrebbe lanciato un nuovo programma di informazione basato sulle esperienze dirette, sulle testimonianze vive di persone coinvolte in eventi di rilevanza, sul lavoro attivo degli inviati. E ora quel programma ha un nome ed un autore: si chiamerà Nemo e sarà basato su un format originale di Alessandro Sortino.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,


7
settembre

PRESADIRETTA: RICCARDO IACONA RIPARTE DAGLI “UTILIZZATORI FINALI” DI BABY SQUILLO

Presadiretta, Riccardo Iacona

Tornano le inchieste di Presadiretta. Il programma di Rai3 curato e condotto da Riccardo Iacona riparte oggi, 7 settembre 2014, in prima serata, riconquistando la propria collocazione domenicale tanto cara agli aficionados di sempre. Il debutto della nuova stagione avverrà con la messa in onda di quattro puntate a settembre, fino a domenica 28, e di altri dodici appuntamenti a partire dal gennaio 2015. In totale, il lavoro della squadra giornalistica di Presadiretta porterà alla luce sedici lunghi reportage, tutti autoprodotti.

Presadiretta: Utilizzatori finali, baby squillo a Roma

Si comincia stasera con una puntata intitolata Utilizzatori finali e dedicata al fenomeno della prostituzione minorile d’alto bordo nella Capitale. Il programma ha ricostruito, anche con l’aiuto di un gruppo di attori, la scottante inchiesta della Procura di Roma sulle due ragazzine di 14 e 15 anni che per mesi si sono prostituite in un appartamento del ricco quartiere dei Parioli, a Roma. Una vicenda che ha coinvolto centinaia di uomini adulti, che hanno contattato le due ragazzine. Chi sono questi uomini che non si sono fermati neanche davanti a due minorenni? E cosa cercano i milioni di italiani che abitualmente pagano le donne per avere rapporti intimi con loro, per le strade, nelle case, nei bordelli in Italia e all’estero? La puntata proverà a risolvere questi interrogativi.

Presadiretta: L’erba del vicino

La seconda puntata di PresaDiretta, in onda il 14 settembre prossimo, si intitola invece L’erba del vicino: un’inchiesta sulla coltivazione e il consumo di cannabis, riguardo alla quale è in atto una vera e propria rivoluzione. Il programma di Riccardo Iacona porterà i telespettatori in giro per il mondo per vedere da vicino la lunga onda di depenalizzazione e legalizzazione della marijuana, a cominciare dal Paese una volta il più proibizionista, gli Stati Uniti. L’Italia, che proibizionista lo è ancora oggi, detiene il primato di Paese europeo in cui i ragazzi sotto i sedici anni consumano di più, e di tutto. Tale fenomeno si chiama “poliabuso” e ha conseguenze devastanti per la salute di questi ragazzi.

Presadiretta indaga sul Trasporto Pubblico