Il Grande Gioco dell’Oca



16
giugno

GRAFFITI: SETTIMANA DAL 10 AL 16 GIUGNO. IL MALORE DI MODUGNO, IL DEBUTTO AI FORNELLI DELLA CLERICI, LE SCOLLATURE DELLA CORI

Mike Bongiorno

Prosegue anche in estate l’appuntamento con Graffiti, la nostra rubrica che volge uno sguardo al passato della tv. Un passato nel quale il piccolo schermo offriva anche nel periodo estivo nuovi programmi e fiction per il pubblico. E’ il caso ad esempio della storica manifestazione Un Disco per l’Estate, di cui ricordiamo una fortunatissima edizione del 1971, condotta dall’inossidabile Mike Bongiorno, ma anche del divertente show Il Grande Gioco dell’Oca, che debuttò su Rai2 nell’estate del 1993. Ricorderemo inoltre Domenico Modugno, colpito da malore durante lo show di Canale5 La Luna nel Pozzo, il debutto ai fornelli di una giovane Antonella Clerici, ed ancora le audaci scollature dell’annunciatrice Rai Beatrice Cori che, durante i Mondiali del 1990, provocarono non poche polemiche. Vediamo cosa è accaduto in tv nella settimana dal 10 al 16 giugno.

10 Giugno 1971: Un Disco per l’Estate con Mike Bongiorno

Dal Salone del Casinò de la Vallée di Saint Vincent Mike Bongiorno conduce la serata finale dell’ottava edizione di Un Disco per l’Estate. La manifestazione, partita in radio il lunedì di pasquetta, approda con le due serate televisive sul Secondo Canale (Rai2), e con la finale sul Canale Nazionale (Rai1). La novità di questa edizione è rappresentata dall’abolizione delle cartoline inviate dal pubblico. Le canzoni finaliste vengono, infatti, scelte da 20 giurie popolari dislocate in altrettante sedi regionali. A vincere è Mino Reitano con il brano Era il tempo delle more, ma nella stessa edizione ottengono ottimi consensi di pubblico anche Iva Zanicchi con La riva bianca, la riva nera, Rosalino (ora Ron) con Il gigante e la bambina, Orietta Berti con Via dei ciclamini, Michele con Susan dei marinai, e i Nuovi Angeli con la movimentata Donna Felicità. Tra gli ospiti delle serate: Minnie Minoprio, le gemelle Kessler, e il mago Silvan.

11 Giugno 1993: Il Grande Gioco dell’Oca

63 caselle, un corpo di ballo composto da 8 ragazze Ochei (Ok), 2 ospiti vip da usare come jolly, 4 concorrenti, un solo vincitore: sono questi i numeri de Il Grande Gioco dell’Oca – Stasera mi butto ’93, il nuovo varietà di Rai2 ideato da Jocelyn, in onda da venerdì 11 giugno 1993. La trasmissione, in onda dal teatro 15 di Cinecittà, è condotta da Gigi Sabani, con la collaborazione di Simona Tagli e Jo Squillo. In ogni appuntamento i concorrenti si devono sfidare in un vero e proprio gioco dell’oca, ricco di prove divertenti e spettacolari, abbinate alle varie caselle del tabellone. Visto il successo, il programma prosegue ininterrottamente per un totale di 17 settimane.

12 Giugno 1984: il Malore di Domenico Modugno




13
agosto

LA TV CHE APRIVA PER FERIE: IL GRANDE GIOCO DELL’OCA

Il Grande Gioco dell'Oca

Sono le 20.40 di venerdì 11 giugno 1993 quando in diretta su Rai2, con la conduzione di Gigi Sabani Simona Tagli e Jo Squillo, prende il via la prima edizione de Il Grande Gioco dell’Oca. La trasmissione, ideata da Jocelyn, ha come sottotitolo Stasera mi butto 1993; in questo caso però i protagonisti della serata non sono giovani comici e imitatori ma quattro concorrenti pronti a sfidarsi in una gara ispirata al classico gioco da tavolo.

La scenografia del programma riproduce un enorme tabellone composto di 63 caselle che si snodano per circa due km all’interno dei Teatri di Cinecittà. A turno, lanciando dei dadi virtuali azionati con un telecomando puntato verso la telecamera, i concorrenti avanzano del numero di caselle pari alla somma ottenuta. Ogni punto aumenta il montepremi del concorrente di 100.000 lire. Se si raggiungono le speciali caselle “Oca” il punteggio viene raddoppiato.

A buona parte delle caselle del tabellone è associata una prova da affrontare o una penitenza da subire. Si tratta di prove spettacolari, in alcuni casi realizzate appositamente per la serata, in altri, fisse in ogni puntata. Nella casella associata alla Lotta nel fango, il concorrente deve entrare in una vasca piena di fango e scontrarsi con due lottatrici; nel tunnel dei serpenti bisogna attraversare un cunicolo pieno di rettili, con il compito di recuperare tra le chiavi presenti quella che apre l’uscita del tunnel. Nella Prigione, invece, il concorrente deve recuperare la chiave legata al corpo della muscolosa guardiana Simona Pini.