Il Banco dei Pugni



5
maggio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (27-04/3-05/2015). PROMOSSI IL BANCO DEI PUGNI E LOREDANA BERTE’, BOCCIATI PAUSINI PREZZEMOLINA (ALL’ESTERO) E FUORICLASSE

Loredana Bertè

Promossi

9 a Il Banco dei Pugni, programma cult di DMAX che lo scorso primo maggio ha deciso in maniera inusuale di programmare la nuova stagione tutta d’un fiato raccogliendo picchi superiori al 3% in access prime time. D’accordo lo show sulla famiglia Gold andrebbe iscritto alla categoria tv trash ma ci sono modi e modi di raccontare le cose e soprattutto non tutti gli “show sopra le righe” attecchiscono. Tra le chiavi del successo: la realtà sociale americana di Detroit (che peraltro “rincuora” gli italiani alle prese con la crisi) e la famiglia. Difficile trovare un elemento che faccia presa sul pubblico nostrano più della famiglia, e di quello che le sta intorno.

8 a Loredana Bertè. Finalmente ad “Amici varietà” qualcuno che leva quella patina di buonismo e dice quello che pensa. I toni forse saranno troppo accesi ma una dose di “televisione vivace” è sempre ben accetta.

7 al coraggio e all’incoscienza del redivivo Francesco Facchinetti che accetta la sfida di The Voice e si fa un tatuaggio in diretta, dopo aver perso un’impari scommessa con J AX.

6 ad Expo The Opening. Non si sa se il risultato d’ascolti monstre sia dovuto alla curiosità che aleggia attorno all’Expo o all’appeal del tridente Bonolis-Clerici-Bocelli perchè di certo non sembra riconducibile ai contenuti della serata. Oltre alla lirica si poteva offrire qualche elemento di variazione che elevasse il tasso di spettacolarità. P.S.: A Lucio Presta, vista la caratura internazionale dell’evento, non si poteva chiedere Benigni?

Bocciati




1
maggio

IL BANCO DEI PUGNI: MARATONA DELLA DECIMA STAGIONE SU DMAX

Il banco dei pugni

Il banco dei pugni

Piccola sorpresa per i fan de Il Banco dei Pugni. In occasione della festa del 1 maggio, DMAX ha deciso di regalare agli spettatori più pantofolai una maratona di ben 13 episodi in prima tv della decima stagione del famoso show con protagonista l’irascibile Les Gold. Si parte alle 15.30 e si proseguirà per l’intera giornata, ma i fan più assidui possono stare tranquilli poiché questa stagione verrà replicata già a partire dai prossimi giorni.

La nona stagione, che ha ottenuto una media dell’1.9% e 516 mila spettatori medi, si è chiusa con il malore di Les Gold, colto da un improvviso infarto. Ma potete stare tranquilli: l’apprezzatissimo boss è pronto – nonostante qualche acciacco – a tornare a parlare di affari e, soprattutto, a difendere suo figlio Seth da tutti quei disperati che frequentano il negozio di famiglia, ma anche a tenere testa a sua figlia Ashley.

La struttura del docureality rimane pressoché invariata: Les e i due figli dovranno darsi da fare per il negozio di famiglia American Jewelry and Loan, ormai attivo da 40 anni, tra scambi, acquisti e vendite di piccoli e interessanti oggetti di culto. I clienti, soprattutto in una città come Detroit che sta respirando la crisi vera, non mancano mai, così come i casi umani: spesso chi si reca al ‘Banco dei Pugni’, infatti, non sembra propriamente intenzionato ad una contrattazione pacifica ma, anzi, gli animi si scaldano per molto poco.


27
novembre

EXPLORA: MORTI E STRAMUORTI E IL BANCO DEI PUGNI NEL “DeMAX” DI DE AGOSTINI

Conferenza stampa di Explora

Si chiama Explora, come un vecchio canale spagnolo del gruppo, ma potrebbe chiamarsi anche DeMAX, per la spiccata somiglianza con il canale 52 del digitale terrestre. Il neonato in casa De Agostini (si accenderà il primo dicembre sul canale 415 di Sky), infatti, punta al pubblico maschile che vuole vivere emozioni forti e storie di vita vere proponendo una programmazione a base di factual (delle differenze con DMAX ne parleremo poi con il direttore Massimo Bruno nella nostra intervista). Una scelta, forse poco originale ma non per questo sbagliata, che tradisce spirito di adattamento all’area 400 di Sky, dominata da canali factual – visti in prevalenza da uomini – dal taglio decisamente più real e meno docu.

Il documentario non è coerente con quello che il pubblico cerca sull’area 400“, spiega nel corso della conferenza stampa di presentazione il direttore Massimo Bruno per motivare altresì la decisione di sostituire il fallimentare DeA Sapere – canale che avrebbe dovuto riunire le famiglie davanti al video nel nome della documentaristica a tutto tondo – con Explora. Bocche cucite sugli obiettivi d’ascolto (“abbiamo delle aspettative di crescita, mi sembra poco utile fare delle previsioni adesso” dichiara Pierfrancesco Gherardi, Managing Director Digital DeAgostini”) che sembrano andare di pari passo con la volontà di affermare il brand sui social.

Per il lancio del canale è prevista una campagna ADV multisoggetto (motoring, fishing, funeral) del valore lordo di un milione di euro dedicata ai prodotti di punta di Explora. Cinque milioni l’investimento in contenuti mentre l’obiettivo della raccolta pubblicitaria, affidata a PRS, si aggira tra 1,5 e 2 milioni di euro. Se in DeA Sapere le produzioni erano essenzialmente legate all’introduzione di filmati da parte dei talent, Explora si lancia nella produzione di factual italiano, quello che – a detta del direttore dei canali DeAgostini – “solo quattro anni fa non sarebbe stato possibile, in quanto dalle ricerche emergeva una predilezione per il solo factual di importazione a stelle e strisce.

Explora: Cafe’ Racer e Morti e Stramuorti le produzioni italiane





17
febbraio

IL BANCO DEI PUGNI: AL VIA OGGI SU DMAX LA QUINTA STAGIONE

Il Banco dei Pugni

Il cliente ha sempre ragione, si dice così. Se il detto vale un po’ ovunque, di certo non vale sulla 8 Mile Road di Detroit, dove si trova l’American Jewelry and Loan, un banco di pegni preso d’assalto da una clientela per lo più malfamata dove il più gentile degli avventori minaccia sempre l’aggressione se non ritiene giusta la valutazione del titolare. Niente di male, se il titolare e la sua famiglia non fossero più aggressivi dei loro aggressori.

Il Banco dei Pugni: da questa sera su DMAX la quinta stagione

A dispetto del cognome, i componenti della famiglia Gold sono  brutti, sporchi e cattivi. Ma sono loro l’elemento di forza dello show di cui sono protagonisti da ben otto stagioni, ovvero Il Banco dei Pugni, di cui DMAX trasmetterà da oggi – lunedì 17 febbraio 2014 – la quinta stagione alle 20:20. Un programma per stomaci forti, il loro, che difatti Discovery trasmette sulla sua rete “al maschile”, per un pubblico che non si sconvolge più di nulla.

I Gold trattano dai cavalli alle statue, dai gioielli ai denti d’oro. Ma ciò che conta è che a fare da sottofondo musicale ad ogni compravendita siano le minacce della clientela o le urla del personale, che non solo reagisce alle provocazioni ma è anche sfaldato internamente. Storica è infatti la rivalità tra Ashley e Seth, i figli del proprietario che non vanno affatto d’accordo e si contendono l’approvazione paterna, nonché la gestione dell’attività.

Il banco dei Pugni: conosciamo meglio i protagonisti