Gaetano Castelli



22
febbraio

Sanremo 2021: una scenografia ‘futuristica’

Sanremo 2021, scenografia

Uno «Stargate» sanremese. Un ponte luminoso tra il passato e il futuro, tra la tradizione e la “fantascienza”. E’ stata concepita così l’imponente scenografia del Festival di Sanremo 2021, firmata da Gaetano e Chiara Castelli. “Abbiamo immaginato un’astronave e una sorta di stargate, verso un futuro migliore al quale aspirare” spiegano padre e figlia. Dopo le primissime immagini trapelate nei giorni scorsi, la Rai ha svelato ufficialmente l’opera scenica, pensata come una sorta di ‘involucro’ che avvolge e riempie i vuoti del teatro.




2
febbraio

Sanremo 2021, la scenografia – Foto

Sanremo 2021, scenografia

Giochi di luce e di prospettive accenderanno il palcoscenico del Festival di Sanremo 2021. Le prime immagini della scenografia della kermesse, trapelate proprio oggi dal teatro Ariston, mostrano l’opera scenica realizzata da Gaetano Castelli ancora in via di completamento. La cornice visiva dello show sarà un mix tra innovazione e tradizione festivaliera.


8
giugno

Sanremo 2021: Amadeus al lavoro per il Festival

Amadeus, Castelli, Vicario

Amadeus, Castelli, Vicario

La macchina del Festival di Sanremo 2021 si è messa in moto. La 71° edizione sarà quella dell’Amadeus bis, inevitabile dopo il successo di quest’anno. L’emergenza, che ha rallentato anche la TV, non blocca la messa a punto di un evento che necessita di mesi di lavoro. E le riunioni già non mancano.





27
gennaio

Sanremo 2020: la scenografia del Festival

Scenografia Sanremo 2020

Scenografia Sanremo 2020

Archi concentrici disegnano armoniche linee di luce che avvolgono il grande palco e creano geometrie ad effetto. Al centro, un’apertura con l’immancabile scalinata (ridotta ma non eliminata). Ecco la scenografia del Festival di Sanremo 2020, realizzata da Gaetano Castelli, che non firmava il palcoscenico della kermesse dal 2012.


16
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: GAETANO CASTELLI ANNUNCIA IL ‘RITIRO’

Gaetano Castelli

Questo potrebbe essere l’ultimo Festival di Sanremo per Gaetano Castelli, la firma storica della scenografia all’Ariston. In tantissimi anni ha rivoluzionato gli spazi del teatro sanremese creando una vastità di immaginari ricchi di fascino e di suggestioni. Sarà difficile convincerlo a tornare. La sfida lo emoziona sempre ma il suo annuncio di ritiro sembra definitivo.

Più volte ha pensato di lasciare spazio a qualcuno più giovane, a qualche altro grande creatore di immagini, ma poi la tentazione di esserci ha prevalso. Stavolta difficilmente tornerà indietro. Un addio alle scene, è proprio il caso di dirlo, molto tecnologico: l’arca della musica è una grandissima presenza di peso nel complesso della scenografia. Ben venti tonnellate.

Se nell’anno di Antonella Clerici era l’ascensore il fulcro della visione, il protagonista degli spazi quest’anno sarà il tributo al nodo focale della manifestazione: la musica. Si chiude con l’omaggio più puro una carriera fatta di grandi riconoscimenti e successi mai messi in discussione, in una kermesse che poi fa pelo e contrapelo a tutti.





6
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: LA SCENOGRAFIA SI ISPIRA A LEONARDO

Bozzetto della scenografia di Sanremo 2012

Manca poco più di un mese alla partenza della 62^ edizione del Festival della Canzone Italiana e in quel di Sanremo si lavora a pieno ritmo. Tra le inevitabili polemiche, le indiscrezioni e le anticipazioni su big in gara, ospiti e vallette, come di consueto grande curiosità è riservata alla scenografia. Per la nuova edizione della kermesse, in partenza il 14 febbraio, lo scenografo Gaetano Castelli, giunto al suo 19° festival, ha pensato ad un impianto supertecnologico.

Una scenografia che – stando alla bozza pubblicata sul quotidiano Il Secolo XIX – richiama il sistema solare, la volta stellare, ma anche macchine e ingranaggi di natura Leonardesca, come l’enorme ruota dentata che sovrasta la scala da cui entreranno il padrone di casa Gianni Morandi e gli artisti in gara. Un teatro Ariston dunque, ancora una volta rivoluzionato, nel quale i giochi di luce contribuiranno a creare un effetto profondità sul palco, con l’orchestra della Rai posizionata come nelle passate edizioni nel golfo mistico.

In attesa di conoscere maggiori dettagli, ecco una piccola carrellata di alcune delle scenografie del Festival di Sanremo.


2
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2011, ECCO LA SCENOGRAFIA

Scenografia Festival di Sanremo 2011

[CLICCA QUI PER L'ALTA QUALITA']

Ogni anno e’ uno spingersi più avanti, senza sentirsi mai arrivati. E’ questo il mio segreto nel ‘disegnare’ il Festival di Sanremo”. Parola dell’architetto Gaetano Castelli che – per il diciottesimo anno, con la figlia Maria Chiara – firma la scenografia sul palcoscenico del Teatro Ariston. “Lo scorso anno – spiega – avevamo dato spazio alle magie rese possibili dalle macchine della scenotecnica. Quest’anno ripartiremo da lì per proporre altre sorprese, per stupire i telespettatori e dar loro la sensazione di vivere il Festival come se fossero in teatro, grazie ad esempio all’effetto 3D dei ledwall utilizzati sul fondo e al movimento delle macchine sceniche”.

Ormai da tempo scomparsa la scalinata di ingresso sul palco e riportata l’Orchestra nel golfo mistico ai piedi del palco, inoltre, Castelli quest’anno gioca a “nascondere” conduttori, cantanti e ospiti: “Ho voluto – prosegue – togliere punti di riferimento, creare soluzioni diverse e spettacolari per far apparire, come in un gioco di prestigio letteralmente teatrale, i protagonisti del Festival: un modo per sottolinearne l’unicità ma anche per creare ulteriore motivo di spettacolo. Cosi come, ad esempio, la spirale che domina la scenografia e che ricorda lo snodarsi di una strada vuole essere un omaggio a quella grande strada della musica che e’ Sanremo e, insieme, alla… passione per la corsa di Gianni Morandi, al quale mi lega un’antica amicizia”.

Una spirale arricchita anche da grandi sfere aeree, “perle” scenografiche in grado di muoversi sul palcoscenico e creare effetti diversi, interagendo – come tutta la scena – con le luci dirette da Ivan Pierri.


6
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO: ECCO I CINQUE VALLETTI E LA SCENOGRAFIA DELLA 59^ EDIZIONE

Festival di Sanremo 2009 @ Davide Maggio .it

Non sarà soltanto Maria De Filippi a portare un po’ di Amici sul Palco del Teatro Ariston. Stando a quanto annunciato questa mattina da Il Giornale avrebbe firmato per il Festival di Sanremo anche Daniel Ezralow che oltre ad essere uno dei fondatori degli straordinari Momix, è diventato noto al grande pubblico per le originali coreografie del talent show della Sanguinaria. 

Ma le novità della kermesse canora non finiscono qui. Paolo Bonolis ha infatti reso noti i nomi dei 5 modelli che lo affiancheranno al Festival di Sanremo. Oltre a David Gandy (del quale vi avevamo parlato in questo post) che salirà sul palco nella serata finale (sabato 21)della kermesse canora, ci saranno altri nomi eccellenti del mondo della moda: per la prima serata di martedì 17 ci sara’ Paul Sculfor, richiestissimo modello e attore inglese; mercoledì 18 sul palco dell’Ariston vedremo il 28enne israeliano Nir Lavi, protagonista di tanti spot di successo. Giovedì 19 sara’ il turno di Thyago Alves, modello e attore brasiliano fattosi notare di recente nel film italiano ”Il compleanno” (2009). Venerdì 20 salira’ sul palco dell’Ariston Ivan Olita, 21enne modello e VJ veronese.

Per concludere in bellezza, ecco una fotogallery della scenografia della cinquantanovesima edizione del Festival e le dichiarazioni di Gaetano Castelli.


  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • »