Fiorello


Notizie, foto e curiosità su Fiorello, il popolare showman siciliano adesso al timone dell’artigianale ‘Edicola Fiore’.


19
dicembre

TV MERCATO: GIORGIO RESTELLI SCENDE IN CAMPO PER RIPORTARE FIORELLO A MEDIASET

Fiorello @ Davide Maggio .it

Ci sono personaggi che, nonostante l’irritante onnipresenza, è come se non ci fossero oppure sarebbe meglio che non ci siano. Altri, in latitanza o esilio forzato, vengono continuamente rimpianti o addirittuta “corteggiati”. È il caso di Fiorello, ancora una volta al centro di un appello che ne auspicherebbe il ritorno.

Ma non da mamma Rai, bensì dai concorrenti del Biscione. Stavolta, a scendere in campo per l’atteso rientro del poliedrico showman siciliano è Giorgio Restelli, direttore delle risorse artistiche di Mediaset. Nel corso di un’intervista rilasciata a “Il grande talk“, Restelli ha espresso apertamente il desiderio di riavere Fiorello nella propria scuderia, riconoscendone il magistrale talento e l’invidiabile versatilità.

Giorgio Restelli @ Davide Maggio .it“Fiorello è una nostra creatura, è un personaggio straordinario:che venga a fare qualsiasi cosa, io lo terrei anche sulla scrivania”- ha raccontanto uno dei pilastri di Cologno Monzese, aggiungendo -”è una persona calda, che ti attrae e che riesce a instaurare immediatamente con qualsiasi tipo di pubblico, e secondo me con qualunque tipo di rete, un rapporto straordinario“.

Parole gratificanti, ma secondo fonti vicine al ‘tv-mercato’, non casuali. C’è infatti chi è pronto a giurare che i vertici di Canale5 stiano facendo carte false per accaparrarsi Fiorello, con tanto di ‘carta bianca’ su progetti e cachet. Una sorta di contromossa al binomio “Bonolis & tv di stato” oltre che l’ideale soluzione al recente crollo della Canale5 targata Donelli.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




3
ottobre

VENTURA: “FIORELLO e BONOLIS, I PATRIZI DELLA TV”. E’ SCONTRO TRA TITANI.

Simona Ventura @ Davide Maggio .itIn un autunno televisivo caldo come questo, in cui le sperimentazioni (a dire il vero neanche troppo originali) di Mediaset e Rai non sono state premiate dal pubblico, poteva non insinuarsi la polemica di turno tra star del piccolo schermo? E così, mai paghi e con la voglia di essere sempre sulla cresta dell’onda, si diffondono per l’etere i commenti dei vari Fiorello, Paolo Bonolis e Simona Ventura.

Vi elenchiamo alcune battute di questa querelle mediatica a distanza:

Fiorello:Per ora voglio starmene sul divano, caso mai penserò a uno spettacolo dal vivo”. E ancora: “Sembra che dal 2004 io sia stato tutti i giorni in tv a fare La Russa o il Cocciante/Gobbo di Notre Dame e invece io in tv non c’ero. Le continue repliche di quegli spezzoni mi hanno costretto a starmene defilato”.

Paolo Bonolis:La tv oggi non fa che ripetere se stessa, perché così si garantisce, ma in questo modo è l’artista ad avere la peggio. Non stare in televisione ma fare la televisione è la logica di chi si prende rischi per fare qualcosa, i miei 28 anni di carriera sono basati su questo principio ”.

Simona Ventura:Fiorello e Bonolis? Si tratta di persone che possono permettersi di stare a casa e fare trasmissioni solo quando vogliono. Noi siamo semplici artigiani che lavorano per la nostra azienda, la Rai, la televisione degli italiani. Trovo irrispettoso quanto è stato detto da Fiorello e Paolo Bonolis. Si tratta in ogni caso di una mancanza di rispetto nei confronti degli stessi telespettatori, perdendo anche in simpatia. Paolo Bonolis, poi, da quando è andato a Mediaset, non mi sembra abbia fatto molto, a meno di copiare programmi che sono rimasti alla Rai. Mi dispiace. Noi siamo Paperino in confronto a Gastone: è come se i patrizi sputassero sui plebei”.

Replica di Fiorello alla Ventura:Ho visto quanto guadagna Simona Ventura e proprio plebea non è. Anche io guadagno, ma lei anche”.


23
gennaio

VIVA RADIO 2… MINUTI : GRANDI NUMERI, MA SOLO PER L’AUDITEL!

Viva Radio 2 … minuti (Fiorello e Baldini) @ Davide Maggio .it

Fabrizio Del Noce non ha digerito la sconfitta subita da RaiUno nel primo periodo di garanzia della stagione televisiva in corso ed è ricorso, per questi motivi, al Suo asso nella manica.

Fiorello è ormai diventato il medicinale preferito del Direttore di RaiUno per “regalare” alla rete risultati che altrimenti non riuscirebbe a raggiungere; una sorta di mitizzazione della quale è ben consapevole anche lo showman siciliano che, proprio per questo, si concede al pubblico televisivo col contagocce.

Tra queste apparizioni estemporanee c’è, da due giorni, anche la seconda versione catodica di Viva Radio 2, programma annunciato come il varietà più breve della televisione italiana e che, per questo, è stato chiamato “Viva Radio 2… minuti“.

Un piccolo show che avrebbe dovuto rendere felici anche i più nostalgici del varietà vecchio stile di tanti anni fa.

E com’era prevedibile, la celebre coppia radiofonica ha fatto il botto con ascolti da record, degni dei più grandi eventi.

Ma a prescindere dall’inopportuna “genialiata” del countdown per giustificare i 2 minuti di varietà a fronte di uno spettacolo che si protrae 10 volte più dell’… annunciato, dove sono i grandi numeri di Fiorello? Dov’è questo varietà?

Nonostante la risposta del pubblico che trovo quasi scontata e forse forzata, sono certo che il livello di gradimento dei telespettatori per questo mancato varietà non rispecchi i dati di ascolto.

Se, infatti, l’aver preso in prestito il titolo del programma radiofonico avrà sicuramente attirato i tanti estimatori della trasmissione del secondo canale di RadioRai, al tempo stesso questa caratteristica ha creato aspettative non indifferenti.

Aspettative che non hanno trovato il giusto appagamento dopo le prime due puntate.

Continua a leggere “Viva Radio 2… minuti [...]“ :





18
dicembre

FIORELLO IN PILLOLE : MEDICINALE SALVASCOLTI

Fiorello Annunciatrice @ Davide Maggio .it

Non sono tra i sostenitori della mitizzazione di Fiorello.
Pur riconoscendogli una straordinaria bravura, allo showman siciliano manca quello stile e quell’eleganza che ritengo indispensabili quando si calca un palcoscenico.

Il fatto che, però, il ventaglio delle personalità dello spettacolo ”al momento disponibili” sia, per usare un eufemismo, decisamente pietoso, fa apparire (e probabilmente con tutte le ragioni del mondo) Rosario Fiorello il più grande e apprezzato showman nostrano.

Negli ultimi tempi, pare ci sia una vera e propria gara da parte dei colleghi del piccolo schermo per riuscire ad accaparrarsi la presenza del personaggio all’interno del proprio show a garanzia degli ascolti.

E giustamente Fiorello, consapevole del prestigio e della fama conquistate, inizia a dispensarsi in pillole con apparizioni fulminee ed estemporanee come se si trattasse di un regalo fatto agli amici più intimi.

Per alcuni, assumere una “pillola di Fiorello” sta diventando un vero e proprio accanimento terapeutico. Per la serie “ognuno ha le proprie perversioni”, uno dei pazienti doc è proprio il direttore di RaiUno, Fabrizio Del Noce, che ha deciso di condividere la singolare terapia con i suoi telespettatori, a partire dal prossimo gennaio.

I primi mesi del 2008, infatti, saranno “monopolizzati” da 9 puntate dello show più breve della storia della televisione. 2 minuti appena in cui i nostalgici di VivaRadio 2 potranno apprezzare in video il proprio beniamino.

Una scelta sicuramente strategica che nonostante la brevità riuscirà certamente a trainare milioni di telespettatori sulla prima rete di Viale Mazzini anche per il successivo prime time.

Dal 14 dicembre ha iniziato a impazzare un bellissimo promo, sicuramente più lungo dello show in sè, in cui Fiorello impersona una cotonatissima annunciatrice Rai in perfetto stile anni 60 con classico filo e orecchini di perle e tailleur optical : un simbolo della buona televisione di un tempo. 

Proprio per questo ci si chiede se Fiorello abbia intenzione di proporre in questo minishow dei veri e propri amarcord ispirati alla tv di una volta oppure voglia incentrare le proprie esibizioni con le imitazioni (di cui l’annunciatrice sarebbe un esempio), diventate ormai suo cavallo di battaglia.

La risposta arriverà solamente a gennaio! Nel frattempo godetevi lo spot…


21
maggio

MORMORII SPETTACOLARI : IL CAST DI SANREMO 2008

Mike Bongiorno @ Davide Maggio .itFiorello @ Davide Maggio .itPippo Baudo @ Davide Maggio .itLuciana Littizzetto @ Davide Maggio .it 

Quella che il sottoscritto non avrebbe remore a definire come sintesi perfetta di un televisione eccellente potrebbe materializzarsi a cavallo di febbraio e marzo del prossimo anno.  

Si mormora, infatti, che Wind Telecomunicazioni,  sponsor principale del Festival di Sanremo, stia “spingendo” affinchè prenda corpo l’idea di lanciare sul palco dell’Ariston la coppia di artisti-testimonial della compagnia telefonica. Parliamo di Mike Bongiorno e Fiorello, naturalmente.

Riuscite a immaginare cosa possa essere un Festival della Canzone Italiana condotto dal padre della televisione italiana e da uno dei migliori showman presenti nel panorama catodico italiano?

Io lo troverei, quanto meno potenzialmente, straordinario

Ma manca ancora qualcosa per l’eccellenza.

A quanto pare, però, quest’idea che circola negli ambienti televisivi negli utimi giorni non ha trascurato proprio nulla. A completare, infatti, il quadretto ci sono non una ma ben due ciliegine sulla torta che farebbero del prossimo Festival un evento da ricordare.

Partiamo dall’assunto secondo il quale ho sempre ritenuto Pippo Baudo il miglior padrone di casa che il Festival potesse avere. L’unico in grado di dare alla kermesse canora quella “pomposità” e quella classe indispensabili per ogni grande manifestazione che si rispetti. 

Ebbene, la squadra con a capo Fiorello e Mike Bongiorno, non rinuncerebbe al tocco di eleganza e di stile baudiani grazie alla direzione artistica del conduttore siciliano e avrebbe quel pizzico di pepe che non guasta con la presenza di  una comica straordinaria come Luciana Littizzetto che diventerebbe, così, la prima “valletta” sui generis del Festival.

Non credo siano necessari commenti.

Di fronte a scelte del genere… chapeau!

L’innovazione nel solco della tradizione!





8
ottobre

DAVIDEMAGGIO CONSIGLIA…

Viva Radio 2 @ Davide Maggio .it

Consiglio vivamente di sintonizzarVi questo pomeriggio alle 18.50 su Canale5. Saranno ospiti di Maurizio Costanzo

  1. Paolo Calissano

  2. Amadeus

  3. Enrico Papi.

[Seguirà domattina un post su Conversando e le nuove/ritrovate abitudini di MCS]

Subito dopo cambiate canale, spostateVi su RaiUno.

Prima di Affari Tuoi, dovrebbe esserci, stando a quanto annunciato da Repubblica e confermato dall’edizione delle 13 del TG1, un’incursione di Fiorello e Marco Baldini. Una parte della puntata speciale di Viva Radio2 (prevista questa sera alle 20.15) dovrebbe, in via del tutto eccezionale, approdare in tv. Che sia un test per far approdare definitivamente il programma cult di Radio2 in televisione?

Per il momento, comunque, tutto come al solito. L’appuntamento con Viva Radio2, speciale di questa sera a parte, riprenderà domani con 3 appuntamenti giornalieri :

  1. alle 7, la sveglia con Fiorello e Baldini

  2. alle 13.40 (e sino alle 15) la diretta di Viva Radio2

  3. alle 23, la replica 

[Oltre alla diretta video, potrete ascoltare, live, tutta la puntata di Viva Radio2 cliccando qui]

[Vi consiglio un sito dedicato a Marco Baldini in cui potrete trovare tanto materiale divertente. Cliccate qui]

  • AGGIORNAMENTO delle 17.49

Un’ANSA appena battuta, annuncia che Viva Radio2 sarà trasmessa alle 20.45 prima della fiction Assunta Spina.


11
giugno

SONO FINITI IN MUTANDE!

Marco Baldini in mutande e Fiorello che, montato su un Ape, lo insegue, frustandolo con un nervo di bue!

Così si è concluso “Viva Radio2″, un eccezionale radio-show che ha avuto il potere di far tornare la radio ai vecchi fasti, quando un programma radiofonico ben poteva fare concorrenza ad uno televisivo.

La gag è stata, in realtà, frutto di una scommessa trai due conduttori. Fiorello aveva, infatti, pronosticato che il cd di VivaRadio2 sarebbe balzato al primo posto della classifica di vendita. Baldini, dal canto suo, non ha saputo resistere ad una Sua vecchia passione (che, in passato, gli è costata cara) e ha lanciato la scommessa.

Scommessa onorata dopo l’annuncio, nel corso dell’ultima puntata, delle oltre 50.000 copie vendute a pochi giorni dall’uscita.

Uno show nello show, dunque, che ha incollato alla radio, per tutta la stagione, migliaia di ascoltatori tanto da meritarsi, nella puntata conclusiva, una diretta su Rai Sat Extra per festeggiare il meritato successo con tanti ospiti/amici.

Per chi non riesce a tollerare tutto il trash che impazza in tv, un’alternativa c’è… W LA RADIO!