Fiction



2
settembre

DM LIVE24: 2 SETTEMBRE 2011. LELE MORA SCRIVE A LEI, CORONA GIRA AD ANDRIA

Diario della Televisione Italiana del 2 Settembre 2011

>>> Dal Diario di ieri…

  • Lele scrive a Lei

lauretta ha scritto alle 09:12

Lele Mora, che in carcere ha perso quasi 20 chili e starebbe vivendo una gravissima depressione, avrebbe scritto una lettera a Lorenza Lei, numero uno di Viale Mazzini. Pare che l’agente dei vip abbia voluto congratularsi con il direttore generale della Rai per aver scommesso sul bravo Marco Liorni, co-conduttore de La Vita in diretta accanto a Mara Venier dal prossimo 12 settembre su Rai1. Mora avrà pensato di averci visto giusto ancora una volta. Perchè fu lui, in tempi non sospetti, a sponsorizzare Liorni con i vertici Rai per il pomeriggio di Rai1. La proposta però non fu accolta. (fonte Oggi)

  • Corona gira ad Andria

lauretta ha scritto alle 14:16

Nei pressi di Andria in provincia di Bari, sono in procinto di girare una fiction sulla drammatica storia di Gabriella Mansi, la bimba di otto anni bruciata viva a Castel Del Marmo il 19 agosto del 2001 dopo essere stata violentata. ‘Una Vita Spezzata’ è il titolo. Tra i protagonisti ci saranno Fabrizio Corona che farà la parte di un poliziotto che indaga sul caso e Cecilia Rodriguez, sorella di Belen. Questo è quanto anticipato dallo stesso produttore Ezio Di Napoli al Corriere del Mezzogiorno. La pellicola potrebbe essere mandata in onda sulle reti Mediaset, anche se al momento manca ancora l’autorizzazione della famiglia Mansi.




23
agosto

BEPPE FIORELLO, LA COERENZA E L’INTERVISTA RIPARATRICE AL TG1

Beppe Fiorello

Solo gli imbecilli non cambiano mai idea. Così sostiene qualcuno! Ma quello che è accaduto questa sera al Tg1 delle 20 ha dell’incredibile e, con tutta la buona fede possibile, è davvero difficile credere che si sia trattato di un cambio di rotta improvviso.

Ricorderete che, qualche giorno fa, si è molto discusso in merito all’intervista rilasciata al settimanale Vanity Fair dall’attore Beppe Fiorello che, indignato per le repliche estive della tv di Stato (e fin qui forse non ha nemmeno tutti i torti), ha polemizzato per il mancato riconoscimento economico agli attori a fronte della riproposizione delle fiction interpretate. “A noi attori , non arriva un euro quando, soprattutto d’estate, i palinsesti vengono fatti con lavori a costo zero per l’azienda. L’interpretazione di un attore deve essere considerata come una prestazione autoriale, e pagata come tale.

Senza entrare in questioni strettamente contrattuali e tralasciando la materia sul diritto d’autore/immagine, leggendo questa affermazione, viene in mente una frase del celebre film “Eva contro Eva”, quando Hugh Marlowe, che nel film interpretava uno sceneggiatore teatrale, dice a Bett Davis, nel ruolo di un’isterica diva: “Quando il pianoforte si renderà conto che la musica che suona non è scritta da lui?”.


12
agosto

SERENA ROSSI HA TROVATO UN POSTO AL SOLE IN TV

Serena Rossi

Per anni l’abbiamo vista in Un posto al sole vestire i panni di Carmen Catalano, ma ora Serena Rossi il posto al sole sembra averlo trovato per davvero. La giovane attrice, abbandonata dopo 7 stagioni la celebre soap opera di Rai3, appare infatti sempre più lanciata nel mondo della fiction. Reduce dal successo di Ho sposato uno sbirro 2, le cui repliche stanno andando in onda in queste settimane su Rai1, Serena si prepara ad entrare nel cast dell’attesissima serie tv di Canale 5 Il Clan dei Camorristi. Otto puntate a firma di Taodue in onda nel 2012.

In attesa di recitare al fianco di Stefano Accorsi e Giuseppe Zeno, l’attrice che qualche anno fa nel film tv La vampa di Agosto riuscì a far perdere la testa al Commissario Montalbano, continuerà a essere un volto di Rai Fiction: nei prossimi mesi la vedremo impegnata su Rai1 in Dove la trovi un’altra come me?, miniserie in due puntate diretta da Giorgio Capitani con protagonisti Gabriella Pession, Daniele Pecci e Giorgio Lupano. Sempre per la tv di Stato, ricoprirà il ruolo di una ragazza madre in Che Dio ci aiuti, nuova serie tv prodotta da Lux Vide che avrà per protagonisti una strana coppia di detective composta da una suora e un poliziotto, interpretati rispettivamente da Elena Sofia Ricci e Massimo Poggio.

Un periodo d’oro dunque per Serena Rossi, che in questi giorni festeggia a Formentera i suoi successi professionali in compagnia del fidanzato e collega Davide Devenuto. Tra giochi d’acqua ad alto tasso erotico e passione alle stelle, la ventiseienne napoletana ha regalato a curiosi e paparazzi uno dei topless più belli dell’estate.





4
agosto

LA FICTION SI FA IN FAMIGLIA: “GRANDE” PER RAI1, “ITALIANA” PER CANALE 5

Famiglia Italiana (via La Repubblica)

Famiglia e tv, un binomio sempre più imprescindibile. Negli ultimi cinquant’anni la televisione, con la sua ingombrante presenza, ha rivoluzionato il modo di comunicare, influenzando non poco la vita familiare, dettando e modellando atteggiamenti e opinioni, ma sopratutto riducendo gli spazi di dialogo tra le mura domestiche. Una televisione sempre più invadente che allo stesso tempo sembra però non poter fare a meno della famiglia, ampiamente rappresentata in tutte le sue sfaccettature in decine di film e serie tv. Dalla celebre e “classica” Famiglia Benvenuti del 1968, ai più recenti e alternativi Cesaroni, le famiglie continuano a popolare con successo il piccolo schermo. Anche nella prossima stagione non mancheranno fiction e film tv, pronti a narrare le vicende di vari nuclei familiari.

Tra gli appuntamenti più attesi dei prossimi mesi, la serie drammatica Una Grande Famiglia, fiction in 6 puntate prodotta per Rai 1 da Magnolia, con la regia di Riccardo Milani e la sceneggiatura di Ivan Cotroneo, Monica Rametta e Stefano Bises (autori con cui il regista ha già firmato il successo di Tutti pazzi per amore). La fiction che vede nel cast Stefania Sandrelli, Valentina Cervi, Alessandro Gassman, Stefania Rocca e Primo Reggiani, sarà ambientata nei distretti industriali del Nord Italia e  racconterà la saga familiare dei Rengoni.

I Rengoni sono lo specchio della perfetta famiglia italiana. Eleonora ed Ernesto hanno fondato un’azienda solida e cresciuto cinque figli. Edoardo, che ha sostituito il padre nella gestione della società; Raoul, che si dedica al recupero di ragazzi in difficoltà; Laura, avvocato di successo; Nicoletta, ricercatrice universitaria e Stefano, il più giovane, che oscilla tra la passione per le auto e un impiego insoddisfacente nell’azienda di famiglia. L’unità familiare è però improvvisamente spezzata da un evento tragico che porterà a galla le difficoltà dell’azienda, i rancori tra i membri della famiglia e alcuni fantasmi del passato.


23
luglio

BACIATI DALL’AMORE O DALLA SFIGA?

Baciati dall'amore

Altro che amore, qui a baciare è la sfortuna! Non c’è pace per Baciati dall’amore, la fiction destinata alla prima serata di Canale 5, la cui messa in onda continua inesorabilmente a essere annunciata e puntualmente rimandata. A distanza di oltre un anno dalla fine delle riprese,  la miniserie in 6 puntate diretta da Claudio Norza e prodotta dalla Dap di Guido e Maurizio De Angelis, non è ancora  riuscita a trovare una sua collocazione in palinsesto.

Difficile capire il motivo di questo continuo slittamento per la fiction che vede protagonisti tra gli altri Lello Arena, Marisa Laurito, Giampaolo Morelli e Pietro Taricone. Prevista originariamente per l’autunno 2010, rinviata ai primi mesi del 2011 in seguito forse all’improvvisa e drammatica morte di Taricone, Baciati dall’amore sarebbe infine dovuta andare in onda la scorsa primavera, ma dei tanto attesi Cesaroni del sud nel palinsesto di Canale 5 non vi è stata nessuna traccia.

La miniserie intitolata inizialmente Dio li fa e poi li accoppia, e in seguito ribattezzata a stretto giro prima ‘Una bella Famiglia’, poi ‘La Famiglia Gambardella’ e infine ‘Baciati dall’amore‘, racconta l’incontro-scontro tra la famiglia Gambardella, meridionale e pasticciona, e la famiglia Trevisol, settentrionale e tutta d’un pezzo. Gaetano Gambardella (Lello Arena), di professione fioraio, vive in un quartiere popolare di Napoli insieme alla moglie Concetta (Marisa Laurito) e ai figli Antonio (Pietro Taricone) e Carlo (Giampaolo Morelli). Quest’ultimo è stato abbandonato dalla propria moglie ed è tornato a vivere con i genitori insieme ai suoi cinque figli.





21
luglio

VIA POMA: INIZIANO LE RIPRESE DELLA FICTION SU SIMONETTA CESARONI. MA E’ GIA’ POLEMICA

Astrid Meloni sarà Simonetta Cesaroni

Ci son voluti due decenni per identificare il colpevole del misterioso delitto di Via Poma, quando il 7 agosto 1990 venne ritrovato il corpo senza vita della giovane Simonetta Cesaroni. Ed ora, nella stessa triste data di 21 anni fa, iniziano le riprese della fiction targata Mediaset che, in una miniserie prevista per il prossimo autunno su Canale 5, vuole ripercorrere uno dei fatti di cronaca nera più trattati dal piccolo schermo.

“In un paese in cui tutto si insabbia e a nessuno interessa realmente la verità ma solo il clamore delle prime pagine, un ispettore caparbio vuole a tutti i costi scoprire chi ha ucciso Simonetta Cesaroni, una verità attesa dalla famiglia da oltre 20 anni”. Questo il concept della fiction, annunciata da Pietro Valsecchi della Taodue e diretta da Roberto Faenza. Ma sulla realizzazione del tv movie è già polemica, con il legale del condannato Raniero Busco (all’epoca fidanzato della vittima) intento a bloccarne le riprese:

“Non siamo stati contattati, lo abbiamo appreso dalle notizie di stampa e diremo di no. Se è nelle nostre possibilità, ne bloccheremo la messa in onda.

Valsecchi, dal canto suo, si fa forte dell’appoggio della sorella della vittima: Abbiamo l’avvallo e la collaborazione di Paola Cesaroni (…) una ragazza intelligente, riservata, che ha sofferto tanto in quei giorni e ancora di più dopo. Colonna di una famiglia distrutta anche dall’assenza di verità, con un padre morto senza sapere chi gli ha massacrato la figlia. Paola è serena nel racconto e ci sta dando un grande aiuto”. Chi, invece, ne è all’oscuro è la mamma di Simonetta, che “ancora non sa che si realizzerà una fiction su Via Poma, ma Paola glielo dirà piano piano, rassicurandola sul fatto che mai mancheremo di rispetto alla memoria della figlia” prosegue il produttore.


13
luglio

SIMONETTA CESARONI: TAODUE REALIZZA UNA FICTION SUL DELITTO DI VIA POMA

Giorgio Colangeli (vesitrà i panni di Pietrino Vanacore nella fiction sul delitto di Via Poma)

Chissà che un giorno non si facciano i casting per cercare un attore in grado di recitare la parte di zio Michele Misseri, o un’attrice che possa vestire i panni di Cosima Serrano (in realtà un corto di 6 minuti è già stato realizzato da una tv pugliese). In mancanza di soggetti originali, la fiction continua ad attingere a piene mani dalla cronaca italiana del recente passato. Dopo il contestatissimo film tv americano sul delitto di Perugia, anche l’omicidio di Simonetta Cesaroni, passato alla storia come il Delitto di Via Poma, diventerà una fiction.

Un delitto, quello di Simonetta Cesaroni, avvolto nel mistero per oltre vent’anni, la cui soluzione sembra esser arrivata solo pochi mesi fa con una sentenza di primo grado che ha dichiarato Raniero Busco, all’epoca fidanzato della vittima, colpevole dell’omicidio, condannandolo a 24 anni di reclusione. Ciò nonostante, molti restano i punti oscuri del caso, così come molte furono le polemiche legate alle indagini, giudicate piuttosto sbrigative e superficiali. Un episodio di cronaca nera che trovò sin da subito grande rilievo su stampa e tv, suscitando per lungo tempo l’interesse del pubblico. Lo stesso pubblico che ora si prepara a rivivere l’intera vicenda nel film tv in due puntate prodotto dalla Taodue.

La miniserie destinata alla prima serata di Canale 5 sarà diretta dal regista Roberto Faenza, in questi giorni impegnato nella ricerca di un’attrice che ricopra il ruolo di Paola Cesaroni, sorella della vittima. Sarà infatti il personaggio di Paola, prima a dare l’allarme quella sera del 7 agosto del 1990, ad avere un ruolo da protagonista. Casting in corso anche per l’attrice che vestirà i panni della bella e sfortunata Simonetta, ruolo cui la sceneggiatura sembra aver comunque riservato solo poche scene. 


7
luglio

ANGELI E DIAMANTI: SU CANALE 5 ARRIVA LA FICTION DAI MILLE RINVII

Angeli e Diamanti - Martina Stella, Vittoria Belvedere e Camilla Ferranti

Segnatevi sul calendario la data di oggi perchè finalmente Rai 2 e Canale 5 hanno deciso di aprire il cassetto delle produzioni andate a buon fine ma mai trasmesse, protagoniste fino a ieri di un rinvio dietro l’altro. Vi abbiamo già parlato del nuovo programma di Facchinetti (101 modi di perdere un game showleggi qui), registrato nel dicembre scorso e per sei mesi alla ricerca di collocazione, e adesso toccherà debuttare – nella stessa serata – anche ad Angeli e Diamanti, la nuova fiction Mediaset che dallo scorso 5 dicembre (prima data fissata e poi rimandata) non ha più trovato spazio nei palinsesti.

Ribattezzate le Charlie’s Angels de noantri, Martina Stella, Vittoria Belvedere e Camilla Ferranti sono le tre protagoniste della serie tv in tre puntate, una sorta di poliziesco in rosa che vede le tre attrici nelle vesti di agenti sotto copertura, alla caccia di un ladro di diamanti che le farà arrivare fino a Puerto Rico. Ed è proprio sull’isola caraibica che si concentra il clou della vicenda: i tre “angeli”, tra inseguimenti e sparatorie, travestimenti e storie d’amore, scopriranno che quell’uomo è in realtà collegato ad un pericoloso clan mafioso. Da qui intrecci e misteri la faranno da padroni in una “fiction d’azione in chiave di commedia, dove non c’è sangue, non ci sono incidenti e nessuno si fa male” ha precisato la Belvedere.

E stasera (21.10, Canale 5) capiremo se mesi e mesi di rinvii hanno nascosto in realtà poca fiducia nel progetto e fiutato un possibile flop, o più semplicemente si è cercato di salvaguardare un’altra miniserie Mediaset dall’insuccesso che ha colpito altre produzioni simili del Biscione. Fatta eccezione per la meritata riuscita di Squadra Antimafia 3, infatti, non c’è altra fiction ‘made in Cologno’ che sia riuscita a far breccia nel cuore dei telespettatori. E’ ancora “fresco” il fiacco responso de I Liceali 3, che hanno chiuso ieri sera col 14,08% di share e meno di 3 milioni di spettatori.