Fiction



17
settembre

FICTION E MAFIA, PIERO GRASSO: BISOGNA PARLARNE NEL MODO GIUSTO PER NON CREARE FALSI MITI

Piero Grasso

Questa sera alle 21.10 su Canale5 andrà in onda la seconda puntata di Squadra Antimafia 4 – Palermo Oggi, la serie tv a marchio Taodue con protagoniste Simona Cavallari e Giulia Michelini. Il primo appuntamento in onda lo scorso lunedì è stato seguito da una media di 5.021.000 spettatori con uno share del 20,48%. Un risultato importante che dimostra ancora una volta il grande interesse mostrato dal pubblico nei confronti delle sempre più numerose fiction incentrate sul tema della mafia. La stessa Canale5 al martedì propone L’Onore e il Rispetto – Parte Terza, altra produzione legata alla malavita siciliana premiata da ottimi ascolti. Proprio il tema della rappresentazione della mafia in tv è stato al centro dell’intervento di Piero Grasso al 64° Prix Italia di Torino.

Il Procuratore Nazionale Antimafia, impegnato da questa sera su RaiStoria con il programma Lezioni di mafia, una serie in 12 puntate che andrà in onda ogni lunedì alle 23 e la domenica alle 20.30, si è mostrato molto critico sul modo in cui il piccolo schermo e in particolare la fiction, affrontano il tema della mafia. Grasso ha dichiarato:

“Bisogna sempre parlare di mafia, ma bisogna parlarne nel modo giusto per non creare falsi miti. Un’informazione sbagliata può produrre effetti non voluti, com’è stato con la fiction Il capo dei capi (fiction Taodue trasmessa da Canale5 nel 2007 ndDM).”

Il Procuratore ha in seguito aggiunto:

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




10
settembre

LA FICTION, ANCORA DI SALVEZZA DELLA STAGIONE AUTUNNALE DI CANALE 5

Squadra Antimafia 4

Squadra Antimafia 4

Dopo una stagione pessima sotto ogni punto di vista, avevo accolto con interesse il nuovo palinsesto di Canale 5. Destava curiosità la scelta di puntare, forse per la prima volta, sulla fiction, che raramente ha brillato, per contenuti e ascolti, sulla rete ammiraglia del gruppo di Cologno Monzese.

Scegliere, però, di concentrare le ‘isole felici’ degli ultimi anni, opportunamente rimandate alla stagione tv appena iniziata, risultava interessante per offrire un buon concentrato di serialità made in Italy. Se a ciò si aggiungevano le novità presentate a luglio anche sul lato intrattenimento, le premesse per sperare in un autunno di tutto rispetto – day time a parte – c’erano tutte.

Certo, le novità erano comunque poche, ma sufficienti. Ma l’illusione è durata poco: puntuali come un orologio svizzero, infatti, sono iniziate ad intervenire alcune variazioni sul tema che hanno in parte cambiato le carte in tavola. E il problema non è soltanto nello slittamento della messa in onda di un programma atteso, ma risiede principalmente nella perenne sensazione di instabilità che percepisce il telespettatore quando vuole informarsi sulla programmazione delle nostre reti. Quell’instabilità che, ormai, fa apparire le guide tv dei settimanali televisivi del Belpaese come carta straccia anche nel giorno dell’uscita in edicola.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


16
agosto

PALINSESTI AUTUNNO 2012, SERIE TV E FICTION: CANALE 5 PUNTA SU TITOLI CLASSICI

Claudio Amendola ed Elena Sofia Ricci

Tra storie d’amore, adrenaliniche indagini e colpi di scena, anche quest’anno ai cultori della fiction italiana e straniera sarà regalata più di un’occasione per soddisfare il proprio palato. Accanto a varietà e a talent show, infatti, nella prossima stagione televisiva le reti generaliste scommettono ancora una volta sulla produzione seriale. Una lunga carrellata di titoli caratterizzata da poche novità e da eccellenti e attesi ritorni. Se vi abbiamo già presentato i “pezzi forti” di Rai1, ora è arrivato il momento di fare il punto della situazione sugli “assi” che – salvo variazioni last minute – ha intenzione di calare Mediaset. Cominceremo, in questo post, da Canale 5.

E’ una programmazione all’insegna dei grandi classici della serialità quella che Canale 5 ha in serbo per l’autunno 2012. La rete ammiraglia Mediaset punta, infatti, sui sequel delle serie più famose. Dopo ben tre anni di pausa torna, martedi 11 settembre, L’Onore e il rispetto. La “parte terza” della miniserie campione d’ascolti si arricchisce di new entry come Francesco Testi, Giuliana de Sio e Martina Pinto; quest’ultima sarà il nuovo interesse amoroso del mafioso Tonio Fortebracci interpretato da Gabriel Garko. Ritroveremo, inoltre, Laura Torrisi, il cui personaggio subirà una “svolta dark”, e Cosima Coppola nel ruolo di Melina (clicca qui per altre anticipazioni sulla serie).

L’eterna lotta tra bene e male, seppur declinata con atmosfere completamente diverse, è al centro anche di Ultimo  – L’occhio del Falco, di Ris Roma 3 (ogni mercoledì dal 12 settembre per un totale di dieci serate) e di Squadra Antimafia – Palermo Oggi 4. A partire da lunedì 10 settembre nuovi casi attendono la “Duomo”, la squadra investigativa antimafia di Palermo che ben presto dovrà fare a meno del suo numero uno Claudia Mares (Simona Cavallari). Costretta da un’inattesa gravidanza ad un ruolo di intelligence, la Mares lascerà il comando al vice questore Domenico Calcaterra (Marco Bocci). I colpi di scena legati al personaggio interpretato dalla Cavallari non sono finiti però: si parla di una sua possibile (e tragica) uscita di scena negli ultimi episodi.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





11
luglio

SEPTEMBER ELEVEN 1683: IN ARRIVO AL CINEMA E IN TV “L’EREDE” DI BARBAROSSA

Renzo Martinelli

Il clamoroso flop ottenuto al botteghino e in tv con il film Barbarossa non sembra essere di buon auspicio. La pellicola diretta da Renzo Martinelli, incentrata sulle gesta di Alberto da Giussano, con tanto di cameo di Umberto Bossi nei panni di un nobile lombardo, è stata un vero e proprio bagno di sangue. Un flop da circa 30 milioni di euro, finanziato da RaiCinema e RaiFiction con il sostegno del ministero dei Beni Culturali, peraltro ampiamente prevedibile. Nonostante ciò, a firma dello stesso regista e co-prodotto dalla Rai, è già in fase di lavorazione avanzata un altro epic movie dedicato questa volta alla figura del frate Marco D’Aviano.

La pellicola, intitolata September Eleven 1683, sarà un kolossal in cui si narrerà l’assedio turco a Vienna nel 1683 e la resistenza che il frate francescano riuscì ad organizzare, coalizzando un gruppo di principi cristiani che sconfissero gli invasori in un’epica battaglia. Una figura storica, quella di d’Aviano, che per i leghisti rappresenta una sorta di simbolo della difesa dei valori cristiani in chiave anti-Islam. Ed è qui che cominciano i primi problemi. Il film, prodotto anche in questo caso con doppia distribuzione al cinema e in tv, è stato, infatti, già tacciato di anti-islamismo.

Alle inevitabili polemiche di carattere religioso si sono ben presto aggiunti numerosi malumori sui finanziamenti statali ottenuti. Secondo il quotidiano Il Piccolo di Trieste, la pellicola usufruirà di un finanziamento regionale di ben 150 mila euro. La somma sarebbe stata inserita in un maxiemendamento riservato ai finanziamenti avanzati da Pdl, Lega, Udc.


6
luglio

RIS ROMA 3: DA SETTEMBRE SU CANALE5 NELLA DIFFICILE COLLOCAZIONE DELLA DOMENICA SERA

Ris Roma 3 - Delitti Imperfetti

Lascerà la storica collocazione del martedì per approdare alla domenica sera, ereditando in palinsesto lo spazio che fu del celebre Distretto di Polizia. Parliamo di RIS Roma 3 – Delitti Imperfetti, la serie, con protagonisti Fabio Troiano e Euridice Axen, pronta a tornare da settembre (con ogni probabilità il 9) su Canale5. I nuovi 20 episodi, suddivisi in 10 serate, vedranno dietro la macchina da presa ancora una volta Francesco Miccichè.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,





6
luglio

VANESSA INCONTRADA, IN ATTESA DEL RITORNO AGLI SHOW, PUNTA SULLA FICTION

Vanessa Incontrada

E’ ancora oggi umilmente a caccia di un passaggio in tv, nonostante Vanessa Incontrada abbia ormai la patente – regolarmente acquisita – per guidare da sola nelle vie del piccolo schermo. La smania di primeggiare e di vivere in copertina, però, hanno da sempre lasciato il passo alla sua voglia di emergere grazie al merito, senza mai lasciare il telespettatore con il dubbio che la sua fosse una presenza improvvisata (o raccomandata).

Testa sulle spalle, ma soprattutto funzionante. Ha accusato il ruolo della donna in tv, ha manifestato tutta l’insofferenza venutasi a creare nell’ambiente di Zelig (che l’ha spinta ad abbandonare il teatro comico di Canale 5), ottenendo in cambio l’accusa di sputare nel piatto dove per anni ha mangiato, sollevando l’ira del partito pro-veline. Calmate le acque ha condotto gli ultimi Wind Music Awards in coppia con Carlo Conti. E addirittura per il Settimanale Nuovo, Vanessa Incontrada potrebbe co-condurre con Fabrizio Frizzi un nuovo show di Rai 1 dal titolo Il Viaggio.

Trattasi di un’indiscrezione non confermata comunque, per il momento Vanessa ha fatto sapere di desiderare un ritorno in tv a patto, però, di trovare proposte realmente valide e adatte a lei. E così, nell’attesa della rentrée come conduttrice, non le resta che puntare sulla fiction.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


27
giugno

FICTION: ECCO LE PRODUZIONI IN LAVORAZIONE QUESTA ESTATE

Sabrina Ferilli

Fiction “bollenti” per Rai e Mediaset. L’estate si conferma, infatti, la stagione prediletta dalle reti generaliste per girare le serie che vedremo nei prossimi mesi. Tra lunghe serialità, miniserie e tv movie, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: sul fronte Rai sono iniziate da pochi giorni a Roma le riprese de L’ultimo papa re, miniserie tratta dall’omonimo film di Luigi Magni del 1977 con Nino Manfredi. Il protagonista è Gigi Proietti che, per Raiuno, era in pole position per interpretare altresì il poeta romano Trilussa (ruolo passato a Michele Placido) in Lucciole per Lanterne, miniserie il cui primo ciak sarà battuto a fine agosto.

Destinata a far discutere, invece, è la miniserie Altri Tempi, il cui set è stato aperto la scorsa settimana Torino. La fiction è incentrata sul tema della prostituzione ed in particolare sull’abolizione delle case chiuse. Protagonista è Vittoria Puccini, nei panni di una giovane donna orfana che, dopo aver messo al mondo una bambina frutto di un sopruso sessuale, è costretta a lavorare in un bordello diventandone presto la più desiderata. Nel cast anche Stefania Rocca. Sempre in casa Rai, ciak aperti per Casa e Bottega, che segna il ritorno in tv di Renato Pozzetto, e per i nuovi episodi di Paura d’amare, Un Passo dal Cielo, Che Dio Ci Aiuti, Rossella e Il Commissario Montalbano.

Sul fronte Mediaset è al lavoro, tra l’Italia e la Bulgaria, il nutrito cast di Baciamo Le Mani, all’interno del quale figurano i chiacchierati Sabrina Ferilli e Francesco Testi, e Virna Lisi. Produce la Ares Film, che inizierà a fine estate anche le riprese della miniserie su Rodolfo Valentino, con Gabriel Garko, Giuliana De Sio, Cosima Coppola e Victoria Larchenko; con la stessa casa di produzione, sempre Gabriel Garko sarà impegnato ne Il Peccato e La Vergogna 2 al fianco di Manuela Arcuri.


20
giugno

RAIFICTION PALINSESTI 2012/2013: SPICCANO MONTALBANO E UN MEDICO IN FAMIGLIA 8. TANTE BIOGRAFIE

Fiction Rai 2012/2013

Poche novità e tante conferme nei palinsesti Rai della prossima stagione. Tra intrattenimento e informazione, la tv pubblica punta ancora sulla  grande fiction, vero fiore all’occhiello dell’offerta della prima rete Rai. Nella stagione autunnale le numerose produzioni, divise tra serie a media e lunga durata, occuperanno ben 4 serate a settimana.

Sul fronte della lunga serialità grande attesa è riservata per L’Isola, una produzione Palomar in 13 episodi con Blanca Romero, Marco Foschi, Simone Montedoro e Andrea Giordana. La serie, diretta da Alberto Negrin, racconterà il lavoro quotidiano di un comandante della Guardia Costiera dell’Isola D’Elba alle prese con misteriose attività che turbano l’arcipelago toscano. Ambientata nella Milano del dopoguerra sarà, invece, la serie tv Il Commissario Nardone con Sergio Assisi e Anna Safroncik. Le 6 puntate, dirette da Fabrizio Costa e prodotte dalla Dap Italy, racconteranno le vicende del Commissario Mario Nardone, impegnato a risolvere alcuni dei casi più clamorosi che sconvolsero la città lombarda negli anni 50.

Dal Commissario Nardone al Commissario Rex il passo è breve (o quasi). Il giovedì sera, a partire da novembre, sarà, infatti, affidato alle indagini tutte romane di Rex (12 episodi per 6 serate). In questa quattordicesima serie – la quarta ambientata in Italia – il cane poliziotto più famoso della tv sarà affiancato da un nuovo Commissario interpretato da Ettore Bassi. L’attore subentrerà a partire dal terzo episodio a Kaspar Capparoni, pronto ad uscire dalla serie con un clamoroso colpo di scena.