Endemol



29
luglio

CHE FACCIO…VADO!?!

Logo Endemol Italia @ Davide Maggio .itAlcuni giorni fa mi chiama Endemol Italia.

Endemol : “Ciao Davide, sono XXXX di Endemol”

Davide : “Ciao XXXX, dimmi”

XXXX : “Ti chiamo per i provini de La Pupa e il Cervellone. Volevo sapere se ti fosse possibile venire a roma, mercoledi 2 agosto, per il casting”

Davide : “Guarda XXXX, al momento non Ti so dare una risposta. Lasciami un recapito e Ti richiamo io”

XXXX : “Chiama 06 xxxxxx e chiedi della redazione de La Pupa e il Cervellone”

Davide : “Ok. A presto”

Il giorno dopo, alle 10 del mattino, NUMERO PRIVATO CHIAMA (e siamo a due).

Ancora tra le braccia di Morfeo, rispondo.

Davide : “Pronto?!?”

Anonimo : “Ciao Davide, sono XXXX di Endemol Italia”

Davide pensa : “Eccheccazzo…T’avevo detto che Ti richiamavo io. Nemmeno il tempo di riflettere un attimo e prendere qualche informazione in più sul format”

Davide risponde : “Ciao XXXX, dimmi pure”

XXXX : “Volevo sapere cosa avessi deciso per il 2″

Davide pensa : “Dire di si non mi costa nulla, poi si vede”

Davide risponde : “Si XXXX, va bene. Ci vediamo il 2″

XXXX : “Mi sono rimasti due orari disponibili. Le 15 o le 16.30″.

Davide pensa : “Azz… gli orari giusti per un casting in piena estate”

Davide risponde : “Va bene alle 15″

XXXX : “Guarda, porta qualche foto in cui tu non sia da solo ma insieme ad amici, famiglia etc etc in maniera tale che ci possiamo fare un’idea di Te”

Davide risponde : “Ok. Ci vediamo il 2″.

Questa è stata la telefonata.

I dubbi mi hanno assalito. Perche’?!?

Beh… perchè mi sono informato su come quel “cervellone” debba essere inteso!

E chiedendo qua e la a chi avesse già visto il reality (la versione americana è in onda su Sky) arrivo a questa conclusione.

Il cervellone è, in questo caso, UNO SFIGATO che

1. Non ha mai visto una Fxxx

2. Passa le giornate sui libri

3. Indossa camicie a mezze maniche a quadri

4. Fa sfoggio di meravigliosi occhiali rotondi che coprono oltre metà viso e, in molti casi, sono attaccati con lo scotch

5. Fanno vita sociale come quella di un orso in letargo

In effetti avrei dovuto capirlo già dal titolo originale del format “Beauty & The Geek” e soprattutto dal primo titolo italiano che era La Pupa e il Secchione.

La voglia di realizzare il mio sogno (cercando di entrarvi da qualche porta secondaria) mi ha, forse, appannato la vista.

Come saprà chi mi legge da un po’ di tempo, la partecipazione ad un reality non è tra le mie massime aspirazioni. Il rischio di essere etichettato indelebilmente come “Davide, quello del reality…come si chiama… quello di (…… opzioni aperte)” è quasi scontato. Per non parlare della mia assoluta contrarietà a “mettere in piazza” le mie cose più personali e offrirle alla mercè dei telespettatori.

Diciamo che qualche eccezione si potrebbe anche mettere in conto. A qualcosa si deve pur rinunciare. Botte piena e moglie ubriaca non si possono avere, questo si sa. Se poi sei sicuro di ciò che sei e di ciò che puoi offrire… le eccezioni non dovrebbero creare nessun problema!

Ma in questo caso, c’è proprio una non rispondenza del mio “personaggio” a quanto richiesto da Endemol.

Timoroso d’aver interpretato male questo “geek” chiedo a un po’ d’amici…

La risposta più elegante (di una donna) è stata : “Che cazzo c’entri Tu col GEEK”

La stessa donna mi manda, subito dopo, due sms. Ve ne riporto uno : “Faccio fantasie su di te. Se continuano allora significa che ti dovrò tromxxxx in modo brutale”

Inizio a capire che, forse, in effetti, non sono proprio un GEEK.

Un amico, invece, mi dice : “Ah, non sapevo che fossi uno sfigato”.

Beauty & The Geek non fa per me.

Chiamo e disdico?!?