Colorado Film



8
ottobre

DM LIVE24: 8 OTTOBRE 2014. ANNA GATTI NEL CDA DI RAIWAY – COLORADO FILM VERSO LA QUOTAZIONE IN BORSA

Colorado Film

Colorado Film

Anna Gatti entra nel cda di RaiWay

[da TIVU] La manager è il quarto consigliere indipendente dell’operatore di rete. Con la nomina di Anna Gatti si completa il consiglio di amministrazione di RaiWay: la manager è settimo e ultimo componente del board, che entrerà in carica dopo la quotazione in Borsa, prevista per metà novembre. Gatti vanta esperienze in Google/YouTube, Skype/Microsoft e in start-up come MyQube e Soshoma, di cui è co-fondatrice e Ceo. Gatti è il quarto consigliere indipendente della società, insieme a Joyce Bigio, Fabio Colasanti e Patrizio Messina. Fanno parte del consiglio anche Camillo Rossotto (presidente), Stefano Ciccotti (amministratore delegato) e Salvatore Lo Giudice (consigliere non esecutivo).

Colorado Film verso la quotazione

[da TIVU] Colorado Film production, società produttrice dello show comico “Colorado” e dell’ultimo film di Paolo Ruffini, “Tutto molto bello”, pensa alla quotazione in Borsa. Secondo quanto dichiarato a “Italia oggi” da Maurizio Totti, presidente della società fondata con Gabriele Salvatores e Diego Abatantuono, Colorado Film è stata contattata da alcuni advisor, che vorrebbero procedere alla quotazione in tempi rapidi. Secondo Alessandro Usai, amministratore delegato, non c’è alcuna fretta nel procedere alla quotazione, anche se Colorado sarebbe già pronta alla quotazione, avendo bilanci certificati da almeno 10 anni ed essendo dotata di un collegio sindacale.




9
novembre

BOOM! DANCE YOUR ASS OFF: IN ARRIVO SU ITALIA1 UN TALENT… SOVRAPPESO!

Dance Your Ass Off

[Davide Maggio per TV Sorrisi e Canzoni] Dopo il “Ciccia è Bella” della passata stagione, Italia1 ha in serbo per i telespettatori un’altra grossa, grassa sorpresa: un nuovo reality che vede protagonisti ballerini con quale chilo di troppo. “E’ la versione italiana del format Dance Your Ass Off, opzionato per l’Italia da Fatma Ruffini (responsabile del Dipartimento Format di Rti/Mediaset, ndr)” anticipa a Sorrisi Maurizio Totti, presidente di Colorado Film. La première dello show, andata in onda su Oxygen Network nel 2009, ha avuto ascolti record.

La formula è simile a “Ballando con le Stelle”: ogni concorrente è abbinato a un professionista ma oltre a conquistare i giurati punta soprattutto a perdere chili. Il format originale prevede che anche il conduttore sia sovrappeso: da noi su chi potrebbe cadere la scelta?


28
settembre

MAURIZIO TOTTI, PRESIDENTE DI COLORADO FILM, A DM: “SAREMO PIU’ EVOLUTI QUANDO PRODURREMO ED ESPORTEREMO FORMAT ITALIANI”.

Maurizio Totti, Presidente del Gruppo IVEN

Romagnolo, classe 1954. Presidente del gruppo Iven S.p.A. di cui fanno parte la casa di produzione Colorado Film, l’agenzia di talenti Moviement, l’etichetta musicale San Isidro e Colorado Mobile, in oltre vent’anni di carriera è riuscito a riunire sotto la stessa bandiera artisti che hanno fatto la storia del cinema, del cabaret e della Tv. Abbiamo deciso di conoscere meglio Maurizio Totti, socio in affari di Gabriele Salvatores e Diego Abatantuono, che in questo periodo propone al pubblico una nuova edizione di Colorado e una sit-com nuova di zecca, All Stars.

Maurizio, quando ha fondato la Colorado Film, aveva già in mente di occuparsi di televisione? 

Assolutamente no. Colorado Film è nata perchè con Gabriele Salvatores, Diego Abatantuono e Paolo Rossi, che all’epoca era con noi, pensavamo di realizzare il film che poi abbiamo fatto, Kamikazen. L’idea era però quella di spaziare in tutte le attività legate all’entertainment. Per quanto riguarda la televisione, in quegli anni non c’era tutta l’attività produttiva che c’è adesso; era inimmaginabile diventare produttore televisivo. 

Ora come ora, la televisione in che percentuale conta per la sua casa di produzione? 

A livello di fatturato, circa il 50%. Il fatturato grosso lo facciamo con tv e cinema. Con Colorado Noir (libri) pubblichiamo qualcosa con Feltrinelli (adesso) e con Mondadori (lo scorso anno) ma sono piccole attività che servono principalmente per trovare storie utili alla realizzazione di film o serie televisive. 

Se dovesse definire la sua società in termini di dimensioni? 

Piccola e indipendente. La nostra ambizione è quella di essere proprietari delle nostre idee e di svilupparle in autonomia salvo poi allearsi col network. Tutto è in mano alle major che gestiscono i contenuti.  

Affinchè una società piccola possa emergere su cosa deve puntare? 





21
settembre

ALL STARS ED ALE E FRANZ SKETCH SHOW: ITALIA 1 PUNTA SUL MARTEDI’ COMEDY

All Stars - squadra

Sarà Ambra Angiolini il trait d’union per i due esperimenti del martedi sera di Italia1 che da questa sera, per otto settimane, sarà… comedy!

Si parte con All Stars alle 21.20 e si prosegue con Ale&Franz Sketch Show alle 22.10. All Stars è un format olandese che si concentra sulle vicende di un gruppo di otto amici d’infanzia appassionati del mondo del pallone: tutto si svolge in un campetto sul quale si ritrovano da quando avevano dieci anni. La sitcom, prodotta dalla Colorado Film vanta un cast numeroso, capitanato da Diego Abatantuono e così composto: Fabio De Luigi, Bebo Storti, Paolo Hendel, Gigio Alberti, Alessandro Sampaoli, Ugo Conti, Gianluca Impastato, Paolo Casiraghi, sul fronte maschile; e su quello femminile: Ambra Angiolini, Anna Ammirati, Zuleika Dos Santos e Chiara Gensini.

Ale e Franz invece puntano sul  format inglese The Sketch Show e quello australiano Skit House, cuciti addosso alla coppia di comici di Buona La Prima. Meno improvvisazione rispetto al passato, ma presenza di un nutrito cast di ospiti: si parte questa sera, come già detto con con Ambra. Nel cast anche Alessandro Betti e un’inedita Giulia Bevilacqua che, lasciato il Decimo Tuscolano, si tinge di biondo.


6
maggio

FENOMENAL: TEO MAMMUCARI TRA SCIENZA E INTRATTENIMENTO DA STASERA SU ITALIA1

Fenomenal

E’ tra i personaggi più irriverenti della televisione italiana che ha fatto del politically uncorrect il suo marchio di fabbrica ed è pronto a tornare in tv con uno show tutto nuovo. Debutta stasera su Italia 1, in prime time, Teo Mammucari con Fenomenal. Nato da un format francese, il programma appartiene al genere trivia entertainment in quanto miscela divulgazione scientifica, intrattenimento, gioco e puro divertimento, e mostra al pubblico tutto ciò che c’è di “fenomenale” nel terzo millennio.

Teo Mammucari con l’ausilio di filmati ed esperimenti fornirà la spiegazione di fenomeni straordinari e spettacolari attraverso una formula basata sul gioco e analizza gli aspetti nascosti della natura, le sensazionali invenzioni del futuro prossimo e i prototipi delle nuove realtà virtuali. In studio, sei ospiti vip dello spettacolo si sottoporranno a prove live, esperimenti di spettacolarizzazione scientifica e, soprattutto, risponderanno alle domande del conduttore. Tra gli attesi, nella prima puntata, Juliana Moreira, Sergio Muniz, Mago Forest, Veronica Ciardi

Non solo vip, anche il pubblico in studio partecipa al gioco seduto su pedane di colore rosso fuoco che ricordano la colata lavica dei vulcani. Lo studio, infatti, è dotato di speciali funzionalità interattive che rispecchiano altresì l’estro del conduttore. Su un pesante sipario alle spalle del conduttore, poi, è posto il simbolo che caratterizza il programma, cioè un grosso cervello di ferro e luci che separa il palcoscenico dalla zona esperimenti. Ma per vedere lo studio nella sua interezza e imparare, perchè no, divertendosi, l’appuntamento è tra poche ore con Fenomenal.





17
settembre

COLORADO: IL GRAN DEBUTTO DI NICOLA SAVINO AL FIANCO DI ROSSELLA BRESCIA. TRA UNA FIORETTI SPAESATA, UNA MELITA POCO DIAVOLITA, CRISTINA DEL BASSO E’ LA STAR DELLE COLORADINE

Colorado (Melita Toniolo, Cristina Del Basso e Francesca Fioretti)

“Un treno ad alta velocità che sono felice di pilotare”. Nicola Savino non nasconde, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Colorado, tutto il suo entusiasmo per la nuova avventura che lo attende al fianco di Rossella Brescia. La trasmissione comica di Italia1 è pronta al debutto, che avverrà domani ore 21.05, a pochi mesi di distanza dall’ultima edizione. Una scelta insolita, questa, ma che il direttore Luca Tiraboschi definisce doverosa per il forte successo registrato dallo show (media del 13.5 % di share con picchi di oltre il 16%). 

Tale riscontro va di pari passo con un gradimento trasversale di vari target di pubblico, compreso quello di Italia1; d’altronde, come ribadito dallo stesso direttore: filosofia del programma e della rete si integrano. Dopo un lungo percorso Colorado può vantare, ora, un vero e proprio status di cult della comicità che, quest’anno, dopo cinque edizioni in prime time, ha consentito al programma di conquistare una nuova e prestigiosa collocazione, quella del venerdi sera, storicamente più vicina all’ambito comico, che, però, Italia1 negli ultimi anni aveva dedicato ad altro. Maurizio Totti, produttore dello show, invece, preferisce utilizzare quattro parole per descrivere il successo di Colorado: gruppo, che dal 2002 ha avuto modo di crescere e cementarsi; divertimento, nel lavorare; ritmo, impresso alla trasmissione; e novità, continuamente innestata.

Novità che quest’anno, oltre al conduttore, saranno rappresentate dalle 3 soubrette dello show, le cosiddette Coloradine, alias Cristina Del Basso, Melita Toniolo e Francesca Fioretti. Ebbene sì, dopo un turbinio di voci che le davano l’una contro l’altra, pronte ad accapigliarsi per un briciolo di visibilità in più, le tre ex gieffine, dopo aver messo a tacere tali illazioni, hanno acconsentito ad entare nel cast. Non vorremmo che, però, le liti e le gelosie, da presunte si trasformassero in effettive. Tra le  tre coloradine, infatti, gli occhi erano tutti per Cristina Del Basso, la piatta, così ironicamente definita dal capo autore Vodani, che appariva letteralmente entusiasta di cotante attenzioni.  La Fioretti, al contrario, in abbigliamento monacale (decisamente diverso da quello delle colleghe), sembrava chiedersi Ma che ci faccio qui?, mentre Diavolita Melita appariva sì disponibile ma un tantino sottotono (tutt’altro atteggiamento in una blogrissa qui su DM).