Cartoni Animati



5
ottobre

NOVITA’ D’OTTOBRE SUL DTT PER RAGAZZI: TANTI NUOVI CARTOON SU HIRO, UN ‘AMICI’ PER BAMBINI SU RAI GULP, ‘STRARAOKE’ SU CARTOON NETWORK CON ANDREA DIANETTI (EX AMICI)

Hiro, Karaoke

Se qualche giorno fa vi parlavamo del fiero tentativo di Rai 4 di mettere in onda, per la prima volta in Rai, serie animate giapponesi, per di più prive di qualsiasi censura, non poteva non farsi attendere la replica della concorrenza. E, dal momento che in questi ultimi mesi il canale all kids per eccellenza in casa Mediaset sembra ormai diventato Hiro sul dtt di Premium Fantasy, era doveroso recensirne le gustose novità, che partiranno nel corso del mese di ottobre. Certo, Hiro rappresenta una rete adatta a cartoon più per ragazzi che per adulti, diversi dal genere voluto da Carlo Freccero su Rai4, ma si potrebbe parlare comunque di una controffensiva lanciata per frenare quei timidi passi che si stanno ormai muovendo sul dtt nel campo dell’animazione.

Per cominciare, torneranno dal prossimo 7 ottobre le avventure del criceto più famoso della tv, “Hamtaro”, con la quarta ed inedita stagione. Tra disastri e marachelle, gli amici del capitano Hamtaro si divertiranno e ci stupiranno in compagnia della padroncina Laura.

Arriva dall’11 ottobre, invece, dopo la sospensione su Italia 1, “l’Isola del Tesoro”, storico cartoon trasmesso originariamente dalla Rai: la serie si ispira al celebre romanzo di Robert Louis Stevenson e narra le avventure di Jim Hawkins, dei suoi amici, e di Long John Silver e la sua ciurma di pirati, alla ricerca di un tesoro nascosto su di un’isola misteriosa. Dopo aver ricevuto la mappa del tesoro dal capitano Flint, Jim lascerà casa e si imbarcherà in questo immenso mare di avventure.




23
settembre

LA REPUBBLICA E L’AIART CENSURANO RAI4. FRECCERO: BASTA CON LA TV DEI SANTI E DEL PASSATO. PARLIAMO A UN PUBBLICO GIOVANE!

Carlo Freccero (censura)

“Quando i blog di fan di anime giapponesi hanno scoperto che la Rai avrebbe trasmesso due serie televisive in versione fedele all’originale, i commenti rivelavano incredulità. Soprattutto perchè la Rai è considerata una rete ‘vecchia’.

Fu Carlo Freccero, direttore del quarto canale Rai, a pronunciare queste ‘storiche’ parole al festival di Locarno qualche settimana fa.

Rai 4 ha la missione di parlare non tanto a un pubblico ‘giovane’ quanto a un pubblico ‘aggiornato’, composto da adulti di ogni età che in qualche modo conoscano e apprezzino questa tipologia di prodotti … Certo, si tratta un pubblico aggiornato, che viaggia su internet, gira filmati con i cellulari, e interagisce con YouTube. Un pubblico, insomma, che riconosce il consumo dei media come primario”.

Parole che, evidentemente, fecero a tal punto scuotere i buonisti censori del piccolo schermo, da zittire la gioia delle ultime generazioni. E, soprattutto, parole così pesanti da rendere la reazione di quotidiani e associazioni perbeniste altrettanto intensa e spietata.

Certo, in Italia ogni tentativo di miglioria viene stroncato sul nascere, soprattutto quando si tratta di avvicinare la tv pubblica a quanto di più reale ed esistente possa esserci nel mondo degli adolescenti. Un tentativo, quello di Freccero, tanto lodevole e tanto difficile, se si pensa che tutti sono pronti a gridare allo scandalo, ancor prima di vedere un programma-novità in onda. La prima testata a denunciare il ‘direttore eretico’ è Libero, titolando in maniera inquietante «Rai 4 ti conquista col porno», in cui si passano in disamina i brillanti risultati della nuova rete Rai. “Ma come vengono fatti i risultati più inaspettati? Con i film che ormai più nessuna rete trasmette. Quelli vietati, non solo ai 14enni, ma anche ai minori di 18 anni”. E la conclusione sembra non preannunciare nulla di buono, “avvertendo” i lettori dell’arrivo di due inedite serie giapponesi (Code Geass e Gurren Lagann, in partenza questo giovedì in seconda serata), sfornite della cara e vecchia censura.

Ma il colpo più duro arriva da La Repubblica, dove sabato scorso viene pubblicato un articolo dal titolo “La televisione senza Qualità”, in cui Giovanni Valentini attacca aspramente la popolare serie americana Angel, spin-off di ‘Buffy, l’ammazzavampiri’:


18
settembre

NOVITA’ IN CASA DISNEY: ARRIVA DA STASERA ‘JONAS’ SU DISNEY CHANNEL, E JETIX DIVENTA DISNEY XD DAL 28 SETTEMBRE

Jonas (Disney)

Se Hannah Montana e Zac Efron di High School Musical sono stati per anni i nuovi divi dei teenager, riempiendo le casse sempre più piene di casa Disney, da oggi in Italia ci sarà un idolo in più. Anzi saranno tre. Parte da stasera, ogni venerdì alle 18.55 su Disney Channel, JONAS, una nuova serie che racconta le avventure di tre fratelli, famose rockstar: i Jonas Brothers.

Campione d’ascolti in America con ben quattro milioni di spettatori, JONAS si preannuncia anche in Italia come nuovo fenomeno teen del momento. Tre rockstar americane raccontano la loro realtà tra i riflettori: tour, fan e popolarità, ma soprattutto il desiderio di vivere una vita normale come i loro coetanei. In una casa nel New Jersey (in Jonas Street), Kevin, Nick e Joe vivono con il padre Tom e la madre Sandy, oltre al fratellino più piccolo, Frankie. Frequentano la “Horace Mentis Academy”, una scuola privata che si prende cura della loro immagine e, nello stesso tempo, li aiuta a convivere con la celebrità. Un successo che non dà segni di cedimento oltreoceano: dischi, reality, un film Jonas Brothers: The 3D Concert Experience, ed ora un telefilm. Una serie in classico stile Disney anni 2000, che avvicina il mondo delle pop band a quello dei loro fan. Tutto all’insegna del divertimento e, ovviamente, della pacatezza. Se infatti le pop star sono amate dalle ragazzine, è importante farle piacere anche alle mamme.

Ma se tutte le nuove creature targate Disney catturano solo ragazzine in preda ad esaltazioni mistiche per la visione dei loro beniamini, che fine hanno fatto i maschietti? Disney Channel ha, infatti, sì ottenuto un consenso mai avuto prima, ma a scapito di quella buona fetta di ragazzini che di idoli pop proprio non ne vuole sapere.





21
agosto

IRIS, BOING E K2 PER L’AUTUNNO: GIALLO, WESTERN, AMORE, LIVE ACTION E SERIE TV ANIMATE

Iris, Boing, K2 per l’autunno 

La nuova stagione del digitale terrestre si preannuncia ricca di novità su tutti i fronti e noi di DM ve le abbiamo “raccontate” nei giorni addietro. Vi abbiamo parlato dei palinsesti autunnali dei canali pay DahliaMediaset Premium e dei canali free RaiSat e Rai. Oggi, invece, ci dedichiamo alle offerte free di Mediaset e a K2, il canale appena sbarcato sul digitale free. Proprio quest’ultimo ha in programma per il prossimo autunno molte riconferme dei programmi che hanno decretato il successo della rete nella fascia 4-14 anni, con le quali la rete dell’editore indipendente Switchover Media cercherà di togliere a Boing il primato grazie al quale risulta l’ottava rete nazionale.

Ma iniziamo da Iris, la tv dedicata alla settima arte e alla cultura. Saranno sette, come le serate televisive, i nuovi cicli di film che andranno ad arricchire il palinsesto del canale disponibile su digitale terrestre e TivùSat. Il lunedì in apertura di settimana troveremo  “Contemporaneo Italiano”, ciclo dedicato ai film degli ultimi 20 anni, mentre in seconda serata toccherà a “Giallo ‘70″ con una selezione dei migliori thriller all’italiana come “La casa dalle finestre che ridono” di Pupi Avati. Il mercoledì in prima serata “C’era una volta il western” mostrerà il meglio del western americano, mentre il giovedì toccherà ai film indipendenti americani di autori sconosciuti ma altrettanto bravi come Miranda July e Terry Zwigoff. Il sabato, invece, le storie del cinema americano saranno protagoniste di “Hollywood Stories” e in seconda serata l’amore travagliato e travolgente made in France sarà al centro di “L’Amour. L’Amour”. Scelte coraggiose, quelle di Miriam Pisani alla direzione della rete, che punteranno ad un pubblico etereogeneo.

Per i pomeriggi di settembre Boing decide, invece, di non rischiare e punta, ancora una volta, sui nuovi episodi di serie cult del canale che rispondono ai nomi di “Mucca e pollo”, “Titeuf”, “Bayside School” mentre il 20 e il 27 settembre alle 21.00, la serata sarà dedicata ai film in live action, già visti miriadi di volte su Italia1, ”Scooby Doo – il film” e a “Scooby Doo 2: Mostri scatenati”.


28
febbraio

SIMPSON DA RECORD: VENTIDUE STAGIONI IN … GIALLO!

The Simpson @ Davide Maggio . it

Dopo essere entrati nel Guinness dei Primati come serie animata che ha avuto più partecipazioni da parte di celebrità dello showbiz, i Simpson si avviano ad un nuovo importante record, quello di serial più longevo della tv, battendo Gunsmoke, telefilm western che chiuse i battenti nel 1975 dopo ben 20 stagioni.

La Fox ha infatti ufficialmente annunciato di aver ordinato altre due stagioni del cartoon più irreverente e simpatico della tv, che si avvia verso il 2010 guardando all’importantissimo traguardo della ventunesima stagione in onda dal prossimo autunno.

Creati da una geniale intuizione di Matt Groening, i Simpson sono diventati popolarissimi già dal 1990, quando gli americani hanno dimostrato di amare alla follia la strampalata famiglia capeggiata da Homer, e le sue dissacranti battute su costume, politica e mondo dello spettacolo. Anche la critica ha dimostrato di apprezzare la serie: lo testimoniano le 58 nomination agli Emmy e le 24 statuette portate a casa dal cartoon.





28
febbraio

“ANGEL’S FRIENDS”, LA RISPOSTA DI MEDIASET ALLE WINX, IN AUTUNNO SU ITALIA 1

Angel’s Friends

Dopo lo straordinario successo tutto italiano delle Winx, prima in Rai e poi sul grande schermo, il gruppo di Cologno non resta a guardare. Per il prossimo autunno sbarcherà su Italia1 una serie nuova di zecca, che si pone l’ambizioso obiettivo di diventare il nuovo cult per i ragazzi della rete giovane del Biscione.

Mediaset sembra dunque non intenzionata ad abbandonare il “monopolio” in fatto di animazione che le è appartenuto per anni. Ai sempre più incalzanti esperimenti di mamma Rai per avvicinarsi ad un target di pubblico sino a non troppo tempo fa seguito in maniera marginale (cfr. nuovi canali satellitari, dtt, il varo di nuove serie tutte made in Italy e lo straodinario successo delle Winx), Mediaset risponde con un accordo con Play Entertainment per una co-produzione con Mondo Home Entertainment, avente ad oggetto la creazione di una nuova serie animata tratta dal fumetto “Angel’s Friends” ideato dall’italiana Simona Ferri.

Il cartone sarebbe già in produzione e dovrebbe sbarcare nel pomeriggio di Italia 1 a partire da novembre 2009 con 52 episodi freschi freschi e, ancor prima dei dovuti “accertamenti”, si parla di una seconda serie, certi del successo televisivo che il cartone possa riscuotere, dopo la popolarità  riscontrata in edicola.


18
gennaio

TWIN PRINCESS – PRINCIPESSE GEMELLE, IL NUOVO CARTONE ‘ECOLOGISTA’ IN PRIMA TV SU ITALIA 1

Twin Princess - Principesse Gemelle @ Davide Maggio .it

Arriva nel pomeriggio di Italia 1 Twin Princess – Principesse gemelle, il nuovo cartone animato ‘ecologista’, che ha divertito l’intero Giappone. A partire da lunedì 19 gennaio, dal lunedì al venerdì alle ore 17.50, Fine e Rein, questi i nomi delle gemelle, ci faranno compagnia con i loro pasticci e le loro avventure alla ricerca del titolo di Principesse del Sole Eterno, grazie al quale potranno salvare il loro pianeta dalla disgrazia e dagli squilibri climatici.

Sul Pianeta Wonder, una stella dell’universo bucata da un meteorite, esistono sette regni: il Regno Solare, situato al centro del pianeta, che illumina tutti gli altri regni grazie alla Benedizione del Sole; il Regno Mera Mera, che regola la temperatura del pianeta con il fuoco; il Regno del Mulino a Vento, che ha il compito di creare il vento, le nuvole e trasportare i semi nell’aria; il Regno della Luna che regola le notti del pianeta; il Regno della Goccia che fa scorrere l’acqua e ha il compito di creare la pioggia; il Regno di Tana Tana in cui si producono tutti i semi delle piante che crescono sul Pianeta Wonder usando il potere dell’Albero Madre; il Regno dei Gioielli, che sostiene il pianeta donandogli benessere e prosperità grazie alla ricca miniera da cui si estraggono pietre preziose in quantità.

Purtroppo, un giorno, l’osservatorio del Regno Solare scopre che la Benedizione del Sole si sta indebolendo, rischiando di creare gravi e catastrofici sconvolgimenti climatici. Per tradizione, solo le principesse del Regno Solare possono risolvere i problemi della Benedizione del Sole e, infatti, sono chiamate dalla leggendaria principessa Grace che affida loro l’importantissima missione di salvare il pianeta.


3
gennaio

UN INIZIO D’ANNO FRIZZANTE PER IL PUBBLICO DI HIRO!

lupen3_locandina.jpgTante serie e film in prima tv, vi aspettano in questo freddo inizio d’anno su Hiro, il canale di anime, manga e cartoni animati, partito lo scorso 8 dicembre, nell’offerta Premium Fantasy.

A gennaio e febbraio vi aspettano ogni giorno, con tre appuntamenti giornalieri6 serie animate in prima assoluta, mai trasmesse in tv.

Dal 9 gennaio approda sul canale “Iron Kid”, una serie animata che racconta la storia di Marty, un ragazzo coraggioso e intraprendente, che entra in possesso di poteri magici che dovrà imparare a conoscere e a dominare, ma che lo aiuteranno nella lotta centenaria tra il Bene e il Male.

Dal 16 febbraio arrivano in Italia per il pubblico di Hiro tre serie tv di grande successo: “Wonder Bevil” dedicata a un pubblico di bambini ma che, attraverso le divertenti avventure del protagonista, strizza l’occhio anche a un pubblico più adulto, “Zoids II“, che continuerà a raccontarci le avventure dei zoids, delle macchine da combattimento a forma di dinosauri, animali o insetti, “Grossology”, basata su un romanzo per ragazzi, che narra la storia di due fratelli, Ty e Abby, che ogni giorno combattono il crimine aiutati dall’amico Lab Rat.

Dal 2 febbraio approderà, invece, nella fascia notturna: “Crono Crusade”. La serie è ambientata a New York nel 1928 nel periodo che segue la Grande Guerra e che precede la Depressione, periodo durante il quale l’America vive un periodo di grande prosperità e la gente si da’ alla pazza gioia. Approfittando dell’euforia generale le forze del male si fanno strada silenziosamente, ma sempre più prepotentemente, arrivando a catturare migliaia di anime, che vanno a ingrossare le file dei dannati.