Asta



26
giugno

URBANO CAIRO DI LA7 VINCE UN MULTIPLEX ALL’ASTA (SI FA PER DIRE). ARRIVERANNO NUOVI CANALI O AFFITTERA’ LO SPAZIO?

Urbano Cairo

Urbano Cairo

I soldi per investire sul palinsesto di La7 non ci stanno, però per acquistare all’asta una frequenza sì. Cairo Network Srl di Urbano Cairo ha infatti vinto il lotto di frequenze televisive L3, per un totale di 31.626.000 euro, ovvero la base d’asta più mille euro (!), come comunicato direttamente dal Ministero dello Sviluppo Economico. Al di là delle battute, pare proprio un prezzone quello pagato dall’editore torinese, che ora si ritrova – oltre alle due reti rilevate da Telecom Italia Media, La7 e La7d – anche lo spazio su cui trasmetterle, di cui resterà proprietario per ben 20 anni.

Facendo felice proprio Telecom, che così può liberare spazio per far posto alla new entry del digitale terrestre, ovvero Sky, che pare abbia affittato spazio per 5 canali, nella speranza di vincere l’asta per i diritti della Serie A, sul cui futuro però è ovviamente tutto top secret. Intanto Cairo, unico presentatosi all’asta, può stappare la bottiglia di spumante e iniziare a pensare cosa farsene.

Di certo, non appena verrà assegnato il multiplex, diverrà operativo l’accordo con EI Towers, sottoscritto qualche settimana fa, per la realizzazione e la successiva gestione tecnica pluriennale della rete del mux (14 milioni di euro l’anno fino al 2018, poi 18 milioni). In un primo momento, comunque, parrebbe scontato che l’editore punti ad affittare lo spazio a disposizione, anche in virtù delle dichiarazioni rilasciate subito dopo l’annuncio del Ministero, lasciando la sede della Lega Calcio: “Voglio creare nuovi canali a partire da fine 2015 e non saranno per forza canali con brand La7″.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, , ,




25
giugno

SERIE A, SKY VS MEDIASET: ECCO I TRE POSSIBILI SCENARI E PERCHE’ LA VITTORIA DI SKY POTREBBE ESSER LECITA

Sky vs Mediaset: asta diritti tv Serie A

Sky vs Mediaset: asta diritti tv Serie A

Ma qualcuno ha veramente capito per quale motivo tra Sky e Mediaset è iniziata una guerra di “diffide” sull’asta per i diritti della Serie A che la Lega Calcio dovrà assegnare? In realtà la questione è molto più semplice di quanto si possa pensare, e visto che sui giornali se ne stanno leggendo di ogni, abbiamo deciso di spiegarvela per filo e per segno. L’azienda guidata da Andrea Zappia ha vinto sia il pacchetto A, per i diritti delle 8 squadre “top” sul satellite, che il pacchetto B, per gli stessi diritti ma sul digitale terrestre, ovvero ha effettuato l’offerta più alta come da regola d’asta.

Quella di Mediaset è risultata invece la seconda migliore offerta per il pacchetto A, e la terza migliore offerta per il pacchetto B, dove invece è stata Fox a proporre la seconda migliore offerta. Ora la questione si fa parecchio interessante, perché – stando anche alla legge Melandri, nata per evitare monopoli – un singolo soggetto non può accaparrarsi l’esclusiva sui pacchetti A e B contemporaneamente. Dunque, Sky può o non può aggiudicarsi entrambi?

Diritti Serie A, prima ipotesi: a Sky assegnati i pacchetti A e B

La risposta è nì, e molto dipende dalle interpretazioni. La Lega può ovviamente assegnare entrambi i pacchetti a Sky, a patto che rivenda uno dei due ad un soggetto terzo, come peraltro già avviene – seppur con le dovute differenze – con le competizioni internazionali che richiedono un certo numero di ore in chiaro (si pensi ai Mondiali e alla Formula 1), in parte in diretta e in parte in differita. E il soggetto terzo non potrebbe che essere Fox, ovvero di nuovo News Corp., poiché di fatto rappresenta un soggetto indipendente rispetto a Sky. Dopotutto il precedente già c’è e porta il nome di Cielo: il canale in chiaro che fa capo, in pratica, a Sky, è in realtà di proprietà di News Corp. Station Europe, dal momento che l’azienda satelittare – che pure fa capo a News Corp. – non poteva – all’epoca – presentarsi direttamente sul DTT mantenendo il monopolio sul satellite.

Diritti Serie A, seconda ipotesi: a Sky il pacchetto A, a Fox il B


11
giugno

DM LIVE24: 11 GIUGNO 2014. AFFARI TUOI SVENDE TUTTO… PER BENEFICENZA

Affari Tuoi svende tutto… per beneficenza

Vi piacerebbe aggiudicarvi i mitici occhiali “infrablù” di Flavio, vi siete innamorati di uno dei suoi fantasmagorici cappelli, avete sempre sognato di possedere un vero pacco di Affari Tuoi? Mercoledì 11 giugno alle 21.00, al Teatro Sala Umberto di Roma, Flavio Insinna mette all’asta tutto questo e molto altro, in una magica serata di beneficenza a favore dell’”Ospedale Pediatrico Bambino Gesù”.

Per questa buona causa – tutto il ricavato della serata andrà all’ospedale – “Affari Tuoi” svende tutto: un campionario pazzesco di gadget, parrucche, costumi, giocattoli, oggetti di scena, sorprese e autentici cimeli di questa trionfale edizione che segna i 10 anni di Affari Tuoi, compresi pezzi unici donati, con tanto affetto, dai concorrenti del programma e che, con altrettanto affetto, i fan di Affari Tuoi, che quest’anno hanno seguito numerosissimi il programma, potranno aggiudicarsi.

Durante la serata, Flavio, che in questi giorni sta pubblicando sulla pagina ufficiale di Facebook del game show una serie di video divertenti per ricordare l’appuntamento di mercoledì, si esibirà con tutta la famiglia di Affari Tuoi: tanta musica, risate e allegria!





29
luglio

DMLIVE24: 29 LUGLIO 2013. OGGI ASTA PER I CANALI SPORTITALIA

SportItalia

Sportitalia

>>>Dal Diario di ieri…

  • Asta per i canali SportItalia

Dario Manili ha scritto alle 18:48

Domani 29 luglio (oggi, ndDM), inizierà l’asta per i canali di Sportitalia. Le manifestazioni di interesse per i tre canali del gruppo pervenute entro la scadenza della presentazione sono tre, i cui nomi per il momento sono top secret. Le buste contenenti le varie offerte verranno aperte domani alla presenza del curatore fallimentare.


18
aprile

DM LIVE24: 18 APRILE 2012. FILM PORNO AL POSTO DEI CARTONI, PLAGIO A ITALIA’S GOT TALENT, RAI CORPORATION ALL’ASTA

Diario della Televisione Italiana del 18 aprile 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Porno al posto dei cartoni

Giuseppe ha scritto alle 11:20

Emittente francese manda in onda un film pornografico al posto dei cartoni animati. Domenica scorsa l’emittente a pagamento transalpina Canal+ ha trasmesso una pellicola VM18 alle 2 circa del pomeriggio. L’inconveniente è andato avanti per alcune ore sollevando le proteste degli abbonati. Non è la prima volta che una tv generalista rimane vittima di un simile errore. Poco tempo fa negli Stati Uniti il programma per bambini “A sesame street”, di cui sono protagonisti dei burattini, in onda su YouTube, è stato sostituito da un video porno. Ma in quel caso fu un hacker a causare la sostituzione delle immagini. (fonte Ozap.com – Giornalettismo)

  • Plagio a Italia’s Got Talent

Giuseppe ha scritto alle 11:32

Mediaset costretta a pagare i diritti Siae per una canzone-plagio a Italia’s Got Talent. L’azienda televisiva ha riconosciuto che la canzone intonata dall’artista siciliano Nunzio Quattrocchi nella puntata di sabato 7 gennaio era in realtà una riproposizione non autorizzata di un brano del 1995 del trio udinese Frizzi, Comini, Tonazzi. Dopo aver tentato, invano, di ottenere risposta da Mediaset in maniera privata, i tre musicistisi sono rivolti a un legale non per una questione economica ma per principio. Dalla Siae infatti, dopo il pagamento effettuato da Mediaset, arriverà una cifra piuttosto esigua, compresa tra i 100 e i 200 euro. (fonte Messaggero Veneto – Giornalettismo)

  • Rai Corporation all’asta

Giuseppe ha scritto alle 17:12





2
gennaio

DM LIVE24: 2 GENNAIO 2011. I CIMELI DI X FACTOR 5 ALL’ASTA

Diario della Televisione Italiana del 2 Gennaio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • Asta XFactor 5

pippo ha scritto alle 19:31

Al via la prima asta on line di beneficenza dei cimeli della quinta edizione di X Factor. Dal 30 dicembre sono disponibili tutti gli oggetti che hanno caratterizzato i momenti salienti della trasmissione, dagli accessori dei giudici a quelli indossati dai cantanti durante le performance. Fino al 7 gennaio si potranno acquistare direttamente su eBay le mitiche vestaglie delle Cafe’ Margot che hanno indossato nell’esibizione di ”Senza paura”, i peluches rock di Francesca, il completo rosso fuoco di Alessandro Cattelan con cui ha riscosso un grande successo tra il pubblico femminile, la maschera e l’orsetto polare di peluche indossati da Celeste dei Moderni sulle note di ”Don’t go breaking my heart”. E ancora, gli orecchini di Arisa che, da vera icona di stile, indossa solo una per volta, un discoball e una stella; le cuffie di Morgan che ha usato per ascoltare le esibizioni dei ragazzi, le scarpe con tacco a rossetto di Jessica, il completo argentato anni ‘70 di Elio e le immancabili 4 tazze dei giudici. Il ricavato dell’asta sara’ interamente devoluto alla Scuola Media Statale di Via Vivaio a Milano, specializzata in percorsi musicali per non vedenti e per normodotati, unica scuola in Italia, tra le tante a indirizzo musicale, a prevedere l’insegnamento dello strumento per tutti gli alunni. (fonte “Ansa”)