Alberto Angela



11
aprile

ULISSE, IL PIACERE DELLA SCOPERTA: IL VIAGGIO DI ALBERTO ANGELA RIPARTE DALLA ROMA SEGRETA

Alberto Angela

Riprendono i viaggi di Ulisse, il piacere della scoperta: viaggi nella storia, nell’arte, nella cultura, nella scienza. A partire da domani – sabato 12 aprile – alle 21.30  su Rai 3 torna Alberto Angela per rispondere alle tante domande che l’esperienza e la curiosità ci pongono ogni giorno. Dodici puntate divise in due serie, la prima in onda in primavera, la seconda in autunno.

Ulisse, il piacere della scoperta: gli argomenti della nuova stagione

Nelle puntate della prima serie Alberto Angela porterà i telespettatori alla scoperta della Roma ‘segreta’ cioè di ciò che si nasconde dietro le facciate o sotto i marciapiedi, esplorando le meraviglie sepolte dell’antica Roma, quello che i turisti di solito non vedono. Promette di essere affascinante il viaggio nel Nord Europa, in Scandinavia, alla scoperta dei ‘Regni del freddo’: mummie intatte di persone vissute all’epoca di Alessandro Magno, Vichinghi, Re scandinavi, domini commerciali, immensi velieri trasformati in fortezze galleggianti. Nella nuova stagione di Ulisse si parlerà anche delle avventure belliche e amorose di Carlo Magno, considerato tra i padri dell’Europa, scoprendo le sue conquiste, la sua vita e i suoi innumerevoli amori. Attraverso le sue vicende scopriremo come si svolgeva la vita quotidiana nel medioevo.

Spazio anche ad una delle date più importanti di tutta la storia: le Idi di marzo. Quel giorno veniva ucciso Giulio Cesare e cominciava la sua ascesa Ottaviano Augusto. Chi era? Come è riuscito a dar vita all’impero romano? In che cosa è consistita la sua grandezza? Scopriremo anche il volto umano del primo imperatore di Roma, con le sue debolezze, i suoi amori.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,




5
ottobre

ULISSE: ALBERTO ANGELA TORNA SU RAI3. LA NUOVA STAGIONE INIZIA CON SAN FRANCESCO

Alberto Angela, Ulisse

Fratello sole e sorella luna: la divulgazione storica e documentaristica di Rai3 riparte da San Francesco. Stasera, 5 ottobre, inizia in prime time una nuova stagione di Ulisse, il piacere della scoperta, il programma ideato e condotto Alberto Angela. All’indomani della significativa visita condotta da Papa Francesco ad Assisi, l’approfondimento della terza rete si soffermerà sulla figura del “santo dei poveri”, un uomo straordinario che proprio nella città umbra ha iniziato il suo cammino. La prima puntata sarà proprio intitolata Francesco d’Assisi - Le sorprese della sua vita e del suo tempo“.

Ulisse – Alberto Angela racconta San Francesco

Su Rai3, Alberto Angela mostrerà i vari volti di frate Francesco, ossia quello più legato alla tradizione ma anche quello più umano. Ulisse, infatti, cercherà di svelare l’indole più autentica del santo, un uomo mite ma con le sue idee e le sue passioni, anche accese. Inoltre, verrà spiegato come alcuni episodi della vita di San Francesco (quali la conversione del lupo di Gubbio, il bacio ai lebbrosi, la predica degli uccelli) nascondano in realtà dei messaggi simbolici evidenti ai medievali. A distanza di secoli, si cercherà di comprenderne il significato.

Ulisse – su Rai3 le ricostruzioni storiche in 3D

Anche in questa nuova edizione, Ulisse si servirà di ricostruzioni tridimensionali per approfondire e spiegare gli argomenti trattati. Stasera, la tecnologia permetterà di osservare i luoghi di San Francesco da prospettive inedite e spettacolari. Così, anche gli affreschi di Giotto potranno essere visti a distanza di pochi centimetri e i telespettatori potranno vedere come apparivano secoli fa le chiese oggi meta dei pellegrini. Alberto Angela visiterà i luoghi dove viveva Francesco, spiegando il contesto storico e culturale in cui il santo era inserito.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


2
luglio

PASSAGGIO A NORD OVEST: DA STASERA LA VERSIONE ESTIVA SU RAI 1

Alberto Angela

Anche quest’anno Rai 1 non può esimersi dal proporre al suo pubblico un programma ormai considerato storico per l’azienda pubblica e un vero e proprio punto di riferimento per quanti in Italia sono appassionati di archeologia ed antropologia. Da stasera e per dieci settimane torna alle 23:15 sulla rete ammiraglia Passaggio a Nord Ovest, che fece il suo debutto nel 1997 ed è ormai giunto alla quattordicesima edizione.

Alla guida un’altra granitica e rassicurante certezza, Alberto Angela, già ideatore ed autore del programma di cui è anche simbolo in video da sempre. Un’autorevolezza “alla mano”, quella di Alberto, che di sicuro gli ha trasmesso il padre Piero, in grado di parlare al pubblico di cose a volte assai complicate senza per questo non farsi capire o non appassionare. Un talento di famiglia che ha portato il più giovane a seguire le orme paterne come divulgatore scientifico, giornalista, scrittore, conduttore a cui ha aggiunto anche la qualifica di paleontologo.

Come di consueto Passaggio a Nord Ovest condurrà i telespettatori in giro per il mondo alla scoperta di reperti e popoli antichi, ma ci sarà spazio anche per qualcosa di più attuale che conferirà al programma una valenza di servizio pubblico. Proprio nella puntata in onda questa sera Angela, con l’aiuto dei vigili del fuoco, spiegherà le tecniche per spegnere un incendio. Naturalmente però ci illustrerà anche nel dettaglio in cosa consiste questa difficile e pericolosa operazione, ovvero nell’annullare gli elementi che consentono alla fiamma di esistere e propagarsi: l’ossigeno, il calore e il combustibile stesso.





13
aprile

ULISSE: TRA VULCANI E PRATICHE SESSUALI ANTICHE ALBERTO ANGELA TORNA SU RAI3

Alberto Angela

Non solo talent. Nella sfida tv del sabato sera tra Altrimenti ci arrabbiamo di Milly Carlucci e gli Amici di Maria De Filippi, ci pensa come al solito Rai3 ad offrire un’alternativa ai telespettatori. Da questa sera alle 21,10 ritorna, infatti, Ulisse –  Il piacere della scoperta. Sei nuovi appuntamenti (altrettanti sono pronti per l’autunno) nei quali Alberto Angela, sposando ancora una volta la convinzione che il sapere deve essere prima di tutto un piacere, accompagnerà il pubblico nell’esplorazione del cosmo, della Terra, della storia e del corpo umano.

Tanti temi differenti tra loro, raccontati con tecniche varie come ricostruzioni virtuali, riprese nei luoghi di cui si parla, documentari e fiction. Nella prima puntata si comincia con un viaggio in Australia, una terra di cui appena due secoli e mezzo fa non si conosceva neppure l’esistenza. Verranno mostrate città modernissime e luoghi dove il tempo al contrario sembra essersi fermato, foreste rigogliose e deserti inospitali.

Il secondo appuntamento di sabato 20 aprile partirà dai paesaggi infernali dei vulcani hawaiani fino ad arrivare a contatto con la lava. Angela esplorerà il mondo dei vulcani: da dove deriva il fascino che da sempre l’uomo prova per le montagne di fuoco? Come mai le pendici dei vulcani sono spesso ad alta densità abitativa? Con quali rischi? Attraverso quale meccanismo l’eruzione di un vulcano lontanissimo può influenzare la nostra vita quotidiana?

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,


30
settembre

ULISSE E IL SABATO SERA “INTELLIGENTE”

Alberto Angela

E’ sabato sera, e mentre i bambini di Ti lascio una canzone ripropongono i grandi classici della musica italiana emulando le mimiche e gli atteggiamenti dei grandi divi e Maria De Filippi racconta i buoni sentimenti riscattando il telespettatore dalle brutture della vita, su Rai3 Alberto Angela si prepara a proporre la storia magica e avvincente della Luna. Siamo a Ulisse – il piacere della scoperta che ritorna ad animare la prima serata della terza rete Rai con uno speciale sul nostro satellite.

Non solo i noiosi dettagli tecnici imparati sui banchi di scuola sulla natura delle maree e sulla continua influenza lunare esercitata sull’inclinazione dell’asse terrestre, ma anche curiosità interessanti e stuzzichevoli che inquadrano la Luna nell’arte, nella letteratura e nel merchandising. Dal consiglio di guardare la Luna prima di prenotare un appuntamento dal parrucchiere al motto contadino che “quando scema la luna non seminar cosa alcuna”, dalla maggior fertilità dei grembi materni nel periodo di plenilunio alla registrazione di rendite medie più alte in ambito monetario quando la Luna è crescente (quindi quest’anno abbiamo avuto sempre Luna calante?).

Immancabile poi la storia del primo allunaggio, condito di dettagli inediti che rendono il racconto adrenalinico e suggestivo. Le curiosità non investono solo le missioni finanziate dal governo, ma anche le conseguenze future che potrebbero colpire il Pianeta nel caso il satellite si allontanasse: lo scioglimento dei Poli, la glaciazione di Las Vegas e un’estate senza che il Sole tramonti mai.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,





17
luglio

PASSAGGIO A NORD OVEST FRA IL DOMINIO DELL’UOMO SULLA NATURA E GLI INDIGENI SHUAR

Alberto Angela

Mentre continua l’inarrestabile successo di SuperQuark in onda il giovedi in prima serata con l’inossidabile Piero Angela, il figlio Alberto continua a portare avanti brillantemente la sua creatura ormai giunta alla tredicesima edizione: Passaggio a Nord Ovest. Malgrado l’orario di programmazione non particolarmente agevole, che prima lo vedeva il sabato pomeriggio e ora il martedì in seconda serata, la trasmissione è sempre riuscita ad accattivare il suo pubblico proponendo servizi interessanti e spettacolari conditi da quel garbo e da quella sicurezza che solo Alberto Angela sa trasmettere.

Nella puntata di oggi, Passaggio a Nord Ovest si occuperà del continuo dominio dell’uomo sull’habitat naturale con attenzione all’infestazione degli animali nelle più grandi metropoli del mondo. E così ecco Dubai assediata dai piccioni, New York da topi e scarafaggi ma, al contempo, esistono anche animali ben accolti nelle città come, ad esempio i pipistrelli ad Austin. Si parlerà poi del ritrovamento di una foresta fossile in Patagonia, con alberi pietrificati per oltre 130 anni. Oltre alla natura, attenzione anche alla società e alle diverse usanze praticate nel pianeta, come quella dei giapponesi Samurai dell’asfalto che trasportano il pesce muovendosi su particolarissimi tir decorati da abili artisti locali. Infine verrà proposto un inedito documentario realizzato dall’esploratore Eduard Bielawski sugli Shuar, indigeni dell’America Latina e i loro rituali retrogradi e riprorevoli come la decapitazione e il rimpicciolimento delle teste.

Mai come in questo periodo, i programmi di divulgazione scientifica riescono ad ottenere un grande successo, forse perché lontani dai toni polemici di alcuni salotti tv. Fatto sta che, la genuinità e l’eloquenza degli Angela riesce a far breccia nei telespettatori sempre pronti a scoprire le curiosità e le bellezze del nostro mondo. Ma fino a quando durerà?


26
giugno

PASSAGGIO A NORD OVEST: DA QUESTA SERA SU RAI1 UN INEDITO VIAGGIO IN GIRO PER IL MONDO CON ALBERTO ANGELA

Alberto Angela

Giunto alla sua tredicesima edizione, ritorna – da questa sera alle 23,20 su Rai1 - Passaggio a Nord Ovest, il programma ideato, scritto e condotto da Alberto Angela. Nelle nuove 10 puntate, il figlio di Piero accompagnerà i propri fedeli spettatori in un viaggio intorno al pianeta, visitando ogni habitat naturale, dai deserti alle giungle, dal circolo polare alle grandi pianure. Un viaggio nel quale – grazie alla serie di documentari della BBC Human Planet, girati per tre anni nei luoghi più remoti della Terra - sarà possibile incontrare uomini e animali che si sono adattati a vivere negli ambienti più ostili e nascosti.

Nella prima puntata, in onda questa sera, si parlerà della città. Oggi tre miliardi di persone vivono in grandi metropoli che sembrano non tener conto della natura. Nei successivi appuntamenti si visiteranno i deserti più aridi del pianeta, dove la differenza tra la vita e la morte dipende solo dalla capacità di riuscire a trovare l’acqua. E per riuscirci bisogna avere un eccezionale senso dell’orientamento che può avere solo chi è nato e cresciuto nelle sue sconfinate distese. Come le popolazioni che vivono nel Teneré.

Si proseguirà poi con gli oceani, i cui fondali, la vita che li popola e le correnti che li attraversano, sono conosciuti poco e male. In realtà si tratta di habitat ricchissimi di vita. L’acqua del resto è sempre stata una compagna fondamentale della storia dell’uomo. Nell’appuntamento dedicato alla Giungla si visiterà invece l’Amazzonia, mentre in Papua Nuova Guinea saranno mostrati gli uomini che vivono nei grattacieli della foresta, capanne costruite su alberi alti anche 20 metri.


2
aprile

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (26/03-01/04/2012). PROMOSSI ALBERTO ANGELA E LA CARRA’, BOCCIATI I “TONI” DELLA INCONTRADA E SANTORO DG RAI

Belen Rodriguez e Luciana Littizzetto

10 ad Alberto Angela. Tale padre, tale figlio: il divulgatore con Ulisse si conferma allievo perfetto del genitore, confezionando un programma che a contenuti pregevoli abbina un linguaggio accessibile. Sarà per questo che anche nella serata più difficile per una rete cadetta riesce ad agguantare un eccellente 9.6% di share.

9 al format di Amici venduto in America e in Inghilterra (per maggiori info clicca qui). Finalmente.

8 a Raffaella Carrà. Ospite di Panariello Non Esiste la regina del Tuca Tuca si dimostra in forma nonchè capace di catalizzare su di sè le attenzioni dei media. A quando il grande ritorno in tv?

7 a Panariello non esiste. Al di là degli ascolti e dei contenuti che non hanno convinto del tutto, a Mediaset lo sbarco di Giorgio Panariello è servito eccome. Anche a Canale 5 un’altra televisione è possibile.

6 all’intervento di Luciana Littizzetto ad Amici. Da premettere che la comica torinese è una numero uno e anche al cospetto di Maria di Mediaset ha fatto il suo dovere.  Peccato, però, che al suo intervento sia mancata la ciliegina sulla torta, tante battute a raffica senza un climax.