Adriano Celentano



7
febbraio

FESTIVAL DI SANREMO 2012, ALTRO CASO CELENTANO: UNO SPOT NON VA IN ONDA E IL CLAN SOSPETTA LA CENSURA

Adriano Celentano

Nemmeno il tempo di archiviare il caso relativo all’ingaggio, che ecco spuntare l’ennesima grana pre-festivaliera per Adriano Celentano, ospite di punta del Festival di Sanremo di Gianni Morandi. Da ieri sera, infatti – come riporta una nota dell’Adnkronos – doveva iniziare su Rai 1 la messa in onda di tre spot a rotazione che annunciano la partecipazione del molleggiato alla kermesse; uno di questi, però, sembra essere stato bandito.

Il promo incriminato riprenderebbe una scena dello storico Fantastico, in cui Celentano invita (ironicamente) i telespettatori della prima rete Rai a cambiare canale e sintonizzarsi sul “rivale” Canale 5. Il sospetto, nel clan dell’artista, è che si tratti di una vera e propria censura, nonostante il contratto preveda “piena libertà artistica, ideativa e realizzativa anche negli spot”.

Per il momento ancora nessuna dichiarazione da parte del diretto interessato, che è appena sbarcato a Sanremo, mentre da Viale Mazzini – come riporta la nota – arrivano le prime conferme, che definiscono il promo inutilmente autolesionistico per l’azienda:




5
febbraio

SANREMO 2012: LA BENEFICENZA DI CELENTANO FA DISCUTERE (A VUOTO ) LA TV PRE-FESTIVAL

Adriano Celentano

Adriano Celentano è un magnete potentissimo, attira polemiche e innesca discussioni anche quando c’è poco da dire. Nella puntata odierna de L’Arena, ad esempio, il cantante è diventato lo spunto per un super dibattito sulla sua decisione di devolvere in beneficenza il cachet che percepirà al Festival di Sanremo. Su Rai1 si sono confrontati i favorevoli e gli scettici, secondo le posizioni vagamente qualunquiste della tv domenicale. Il Molleggiato filantropo è diventato il caso del giorno.

Per carità, montare un caso su Celentano mica è una colpa, semmai è un vizio. Ed è l’ennesima dimostrazione che il cantante abbia fatto centro. Adriano è riuscito a dividere, ha lanciato la provocazione e poi ha ritratto la mano in attesa degli effetti. Il suo progetto benefico, infatti, si basa su un meccanismo diabolico che lo rende quasi inattaccabile, alla faccia delle beghe giornalistiche che divampano tutt’attorno.

In realtà, il primo a guadagnarci da tutta la faccenda sarà proprio lui, il Molleggiato. Oltre ad indossare i panni del buon uomo (“come è umano lei”), il cantante potrà promuovere se stesso ed il suo disco, che oggi chiude la classifica FIMI degli album più venduti in Italia posizionandosi al decimo posto (dietro Francesca Michielin di XFactor) mentre nella classifica del 2011 ”Facciamo finta che sia vero” si piazza soltanto undicesimo. Inoltre, più starà sul palco dell’Ariston più guadagnerà e – dunque - aiuterà i poveri.


3
febbraio

DM LIVE24: 3 FEBBRAIO 2012. FINITE LE AUDIZIONI DI ITALIA’S GOT TALENT, DIABOLICA BENEFICENZA DI CELENTANO, LA GERINI E IL SESSO

Diario della Televisione Italiana del 3 Febbraio 2012

>>> Dal Diario di ieri…

  • La Gerini e il sesso

La Zanzara ha scritto alle 10:48

ROMA – E’ una Claudia Gerini senza inibizioni quella intervistata da Gente di questa settimana insieme a Giorgia Wurth. Argomento: il sesso. E lo spunto è il film “Com’è bello far l’amore” (regia di Fausto Brizzi, nelle sale il 10 febbraio) dove le due recitano al fianco di Fabio De Luigi e Filippo Timi. Claudia rompe il ghiaccio ammettendo che il sesso, nella vita di coppia, per lei conta il «9,9999». Tanto che se dovesse infatuarsi di un amante tiepido cercherebbe «di scaldarlo un po’. Ma in generale non amo le persone tiepide, quindi non saremmo partner a lungo». Consigli d’autore. L’attrice si lascia andare a cofessioni e consigli. Rivela il suo debole per Johnny Depp e che il posto dove preferisce farlo è «una stanza in un hotel di lusso». Confessa di aver provato attrazione anche per persone del suo stesso sesso, ma alla propria vita sessuale pone un termine temporale: fino «a 60-63 anni? Vediamo…». (fonte ilmattino.it)

  • Celentano, beneficenza diabolica

pippo ha scritto alle 15:00

Vinicio Albanesi, responsabile della comunità di Capodarco, sul compenso per Sanremo di Adriano Celentano devoluto in beneficenza: “I magnifici sette: il nuovo reality targato Celentano. Questa iniziativa è diabolica perché si costruisce uno spettacolo su un atto di generosità che deve rispettare gli altri: sceglieranno magari anche delle famiglie simpatiche, ma non si mette insieme spettacolo e povertà. E’ un’invenzione diabolica, di tipo propagandistico e pubblicitario: a Roma ci saranno qualcosa come 500-600 mila poveri, figurarsi che senso ha andare a pescare una famiglia tra tutti questi, è un meccanismo depravato e cinico. Bisognerebbe intervenire scegliendo innanzitutto un segmento di intervento, tra i tanti bisognosi di aiuto: disabili, carcerati, famiglie disagiate, minori, immigrati e dopo questa scelta fare un progetto concreto che aiuti a un risolvere un problema comune. Se ad esempio vogliamo aiutare i senza dimora, creiamo una struttura in modo tale che queste persone possano dormire e mangiare, o creiamo una rete per poter far pagare le utenze ed affitti alle famiglie che non ce la fanno”. (fonte Radio24)

  • Italia’s Got Talent 3: audizioni terminate

lu85 ha scritto alle 20:15

Grazie a tutti voi! Abbiamo finito ora le audizioni di IGT e già stiamo litigando su chi passerà alle semifinali: SOLO 48! Buona serata! (Gerry Scotti dal suo Twitter)





31
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: ECCO GLI OSPITI DELLE SERATE. ADRIANO CELENTANO DEVOLVERA’ IL CACHET IN BENEFICENZA

Sanremo 2012 - Morandi (sx) Mazza e Papaleo - © Frezzalafata.com

Squadra che vince non si cambia. Anche se, alla fine, l’unico a fare il bis sarà lui: Gianni Morandi. L’ex ragazzo di Monghidoro salirà sul palco dell’Ariston per il secondo anno consecutivo, con l’obiettivo di replicare il successo già ottenuto. Poi ci saranno Rocco Papaleo e Ivana Mrazova (detta “Ivanka”), due sorprese al Festival di Sanremo. La 62esima edizione della kermesse è stata presentata stamane alla presenza dei conduttori, del direttore artistico Gianmarco Mazzi e del direttore di Rai1 Mauro Mazza.

Il nostro Tevez l’abbiamo ingaggiato: Celentano” ha esordito il direttore della prima rete, lasciando poi a Mazzi l’onere di scodellare a grandi linee il contenuto delle serate festivaliere. Luca e Paolo apriranno la première di Sanremo e – come da tradizione – cederenno il testimone alla nuova coppia di conduttori. La seconda serata, invece, avrà come protagonisti Belen Rodriguez, Elisabetta Canalis, I soliti idioti e sarà dedicata al pubblico giovane. A proposito, interverrà anche il dj internazionale Martin Solveig. La terza serata vedremo all’Ariston Federica Pellegrini ed i Ct Cesare Prandelli e Fabio Capello.

La quarta puntata di Sanremo 2012 sarà aperta dalle coreografie di Daniel Ezralow e dalle ’sviolinate’ di David Garrett, che suonerà Smells Like Teen Spirit dei Nirvana. Su questa musica ballerà la danzatrice e pittrice Simona Aztori. Ci saranno anche Alessandro Siani e Sabrina Ferilli. Per il gran finale del sabato, la Rai1 ha contattato Geppi Cucciari e i Cranberries, anche se altri ospiti stranieri potrebbero aggiungersi all’ultimo minuto.

Non ci sarà, come annunciato, Tamara Ecclestone. Confermata invece, dopo tante polemiche, la partecipazione del super ospite Adriano Celentano, che devolverà il suo cachet in beneficenza.


30
gennaio

LE PAGELLE DELLA SETTIMANA TV (23-29/01/2012). PROMOSSI MARCUZZI E PANARIELLO, BOCCIATI CELENTANO E “ASCOLTOPOLI”

Laura Barriales, Lucilla Agosti e Nina Moric

10 alla sfuriata di Alessia Marcuzzi nel corso della puntata settimanale di Grande Fratello. Finalmente!

9 a Giorgio Panariello che a Vanity Fair si confessa per la prima volta dopo la morte del fratello e si assume tutte le responsabilità per il suo costosissimo one man show per il quale è già al lavoro (per maggiori info clicca qui). L’auspicio è che onestà e dedizione gli portino fortuna.

8 a La Sai l’Ultima spalmata in tutto il palinsesto di Mediaset Extra con buoni risultati di audience.

7 alla decisione di Mediaset Premium di dare ad Alcatraz e Smash un debutto in chiaro.

6 allo spot (video dopo il salto) di Simona Goes to Hollywood, simpatico ma la recitazione non è proprio arte di Super Simo. A proposito è desolante vederla nella pubblicità di uno show da nanoshare quando su Rai2 è ripartita la “sua” Isola dei Famosi.





29
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012, I PENSIONATI CONTRO L’INGAGGIO DI CELENTANO: “E’ UNO SCHIAFFO ALLA MISERIA”

Adriano Celentano

Che le due parti trovassero l’accordo era quasi scontato; pensare, però, che questo avrebbe messo d’accordo tutti era forse troppo. E così si sollevano i primi malumori sulla partecipazione di Adriano Celentano al Festival di Sanremo 2012 in qualità di “mina vagante” nelle cinque serate della kermesse. Nulla da obiettare nel rivedere il molleggiato sul palco dell’Ariston a distanza di otto anni; molto, invece, c’è ancora da dire sul compenso. Tra i malumori del web, si fa sentire anche Carlo Fatuzzo, segretario nazionale del Partito Pensionati:

“In un momento in cui gli italiani vivono una situazione di estrema difficoltà – si legge in una nota dell’Adnkronos – soprattutto pensionati e lavoratori, appare quantomeno fuori luogo lo stratosferico compenso che sarebbe previsto per la partecipazione di Celentano al festival di Sanremo, trecentomila euro al giorno con un tetto massimo di settecentocinquantamila euro, quello che tanti pensionati non riceverebbero in tre vite. E’ veramente assurdo.

E la questione ingaggi, dunque, torna ad abbattersi in quel di Viale Mazzini, dopo le recenti polemiche legate ai compensi ritenuti esagerati per alcuni concorrenti di Ballando con le Stelle. Fatuzzo ne fa una questione di principio, ma soprattutto di tempi; sparare cifre così elevate è, secondo lui, irrispettoso, a maggior ragione in questi giorni in cui gli italiani si vedono costretti a far fronte all’aumento del canone Rai:


27
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: ADRIANO CELENTANO CI SARA’

Adriano Celentano

Finisce la soap legata alla partecipazione di Adriano Celentano al Festival di Sanremo, una delle mille vicende che stanno facendo parlare tantissimo della kermesse nonostante manchino ancora più di due settimane. Nella conferenza stampa del 31 gennaio Morandi e Mazzi, sicuramente più tranquilli dopo questa conferma, potranno così arrivare con una scaletta sicuramente più definita e con meno imbarazzi diplomatici.

Raggiunto l’accordo su tutti i punti, secondo quanto annuncia Adnkronos. Le parti hanno concordato che la conferma ufficiale sara’ data con un comunicato congiunto. Il contratto, oltre al compenso, sul quale però non c’erano mai stati problemi, recepisce l’accordo verbale raggiunto lunedi sera al telefono dal direttore delle Risorse Artistiche, Valerio Fiorespino, e l’avvocato del Clan Celentano. Massima libertà  in merito ai contenuti: unica ‘clausola’ il rispetto del Codice Etico e una richiesta di flessibilità sul rispetto degli impegni commerciali raggiunti per gli spot pubblicitari.

Niente interruzioni nell’intervento della prima serata, così come avvenne per la celebrazione dell’Unità d’Italia in salsa Roberto Benigni. Per le altre sere nulla di definito. La trattativa continua dunque in privato tra la direzione artistica e il Molleggiato per calibrare la sua presenza lungo tutto l’arco dell’evento televisivo. Dalla seconda serata in poi nessuna garanzia sulla possibilità, diventata questione di vita o di morte, di interruzioni alla cascata verbale anomala del ragazzo della via Gluck. Ma non dovrebbero esserci problemi. Se tra pause e parole Celentano non presidierà il palco per più di 25 minuti dovrebbe filare tutto liscio e il pubblico potrà seguirlo senza spot in mezzo.


26
gennaio

FESTIVAL DI SANREMO 2012: CELENTANO E LA RAI VICINI ALL’ACCORDO (MA GUARDA UN PO!)

Adriano Celentano

Memento Mori. A sentire la moglie di Adriano Celentano, sembrava che l’esibizione del Molleggiato al Festival Sanremo 2012 fosse ormai compromessa. Tra comunicati, repliche e smentite, il teatrino polemico messo in piedi dal Clan era diventato un affare di Stato. La Rai era addirittura stata costretta a divulgare i dettagli delle sue trattative col super ospite pur di non vederne sfumata la partecipazione. E così, ieri il direttore artistico della kermesse Gianmarco Mazzi sputava il rospo: per il DG Lei, Adriano era “fuori”.

A giudicare dalla dinamica dei fatti, sembrava chiaro che ci trovassimo di fronte ad una “Celentanata” di prim’ordine, ossia ad una disputa destinata a sgonfiarsi col passare delle ore. Intuizione confermata: pare infatti che il Molleggiato e la Rai siano ormai vicini ad un accordo. Proprio ieri, il Clan ha spedito a Viale Mazzini una bozza del contratto e la firma dovrebbe arrivare già nelle prossime ore, dopo l’ok degli avvocati Rai. Ovviamente il documento asseconderebbe tutte le richieste avanzate da Celentano, alla faccia degli allarmi e delle polemiche.

Secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, l’ex ragazzo della via Gluck dovrebbe ricevere 300mila euro a puntata, con un tetto massimo di 750mila euro. Dunque, è possibile che egli intervenga per più di una serata. Il contratto garantirebbe inoltre al Molleggiato che il suo primo show non sia interrotto da spot pubblicitari; le sue performance successive, invece, dovranno fare i conti con i blocchi pubblicitari già fissati (con un intervallo di 25 minuti).