E.R.


28
agosto

ITALIA 1: DAL 10 SETTEMBRE MATTINATA MEDICAL CON ER – MEDICI IN PRIMA LINEA E GREY’S ANATOMY

ER Medici in prima linea

E’ la fascia oraria che ha consentito in questi anni a Luca Tiraboschi di sbizzarrirsi di più. Dopo tutto la platea del pubblico ristretta e poco in linea con il target di Italia1 la rendono adatta a sperimentazioni. L’ultima, in ordine di tempo, partirà il prossimo 10 settembre. Parliamo della mattina del ‘canale 6 del digitale terrestre’ che dopo aver sorpreso quest’estate, con i cartoni animati storici, e deluso, con le repliche dell’usurato Dawson’s Creek, cambierà nuovamente volto. Via cartoni e teen drama e il buongiorno di Italia1, a partire dalle 8.45, sarà all’insegna di medici e ospedali protagonisti assoluti della nuova mattina medical.

Innanzitutto, forte dei buoni risultati ottenuti in quella fascia nelle scorse stagioni, Grey’s Anatomy tornerà a trainare Studio Aperto con due episodi in onda dalle 10.35. Si ricomincia dalla terza stagione, quella in cui Izzie (Katherine Heigl) si trova a dover affrontare il dolore per la morte di Denny (Jeffrey Dean Morgan) e il Dr Sheperd (Patrick Dempsey) ancora in bilico tra la moglie Addison (Kate Walsh) e Meredith (Ellen Pompeo).

A precedere le avventure del Seattle Grace, ci sarà un doppio appuntamento con ER – Medici in Prima Linea. Ebbene sì, il medical drama più acclamato di tutti i tempi, nonché il telefilm più seguito della televisione italiana degli ultimi 20 anni, torna – a partire dalla prima stagione – sulla rete giovane Mediaset dopo i passaggi su Rete 4 (a mezzogiorno per poche settimane e con scarso riscontro), Mediaset Extra e La5. Proprio tali riproposizioni, unite alla messa in onda sul satellite, potrebbero costituire un ostacolo per la buona riuscita dell’operazione.




16
ottobre

LA ‘TRAVAGLIATA’ MATTINA DI ITALIA1: FUORI I FACTUAL, TORNANO UNA MAMMA PER AMICA E GREY’S ANATOMY

Patrick Dempsey in Grey's Anatomy

E che ve lo diciamo a fare: Italia 1 cambia di nuovo il palinsesto mattutino. Il buongiorno a base di produzioni factual da tv all digital ha conseguito ascolti da emittente digitale, o quasi, e così non si sono fatti attendere i rimedi. Una débacle che ha avuto le sue ripercussioni negative su Studio Aperto (in calo), e ha coinciso con le buone performance registrate da Mattino Cinque (quest’anno aiutato anche dall’assenza di Verdetto Finale), da Rete 4, che con Ris mercoledi scorso è volata al 9.57%, e da Rai4 che,  se prima era in difficoltà in quella fascia, ora con le repliche di Desperate Housewives, Brothers and Sisters e Alias tocca picchi di oltre l’1.2%.

Questa volta, però, per rimediare ai nanoshare non c’è nessuna trovata ‘originale’ di Tiraboschi (si vedano la riproposizione del prime time del giorno prima in onda la scorsa primavera o la mattinata crime) bensì un ritorno al passato. Il direttore ha preferito optare per due telefilm che ben hanno figurato in passato nel movimentato slot mattiniero. Rivedremo infatti Una Mamma per Amica e Grey’s Anatomy. Il rischio che si corre, in questo caso, è che la platea del mattino avendo già seguito entrambe le serie, in un passato recente, non abbia voglia di rifarlo.

Le Gilmore Girls riprendono domani dalla seconda stagione in onda dalle 8.55 con due episodi. Duplice appuntamento anche per la quarta stagione della serie ospedaliera ambientata al Seattle Grace. Il ritorno di Grey’s Anatomy sulla rete madre ha costretto con ogni probabilità La5 ad interrompere la trasmissione del telefilm al termine della seconda stagione (in onda fino a mercoledi 19 ottobre alle 19 con doppio episodio). Al suo posto andranno in onda dei film.


3
settembre

GREY’S ANATOMY – ER MEDICI IN PRIMA LINEA: ITALIA1 TRA PASSATO, PRESENTE E FUTURO DEI MEDICAL DRAMA

Grey’s Anatomy e ER (Serata Medical Italia1)

Una suggestiva giustapposizione, di emozioni e storie, personaggi e interpreti, tra i serial che hanno lasciato un’impronta, tra le più visibili, nella storia dei medical:  ER – Medici in prima linea -prima stagione e Grey’s Anatomy. Il passato e il presente dei medical drama a confronto. Adrenalina, ritmo ed essenzialità contrapposte ad empatia, sentimenti e riflessione. Ma soprattutto, per il pubblico femminile, una sfida, a colpi di stetoscopio e fascino, tra il Dottor Ross alias George Clooney e il Dottor Sheperd alias Patrick Dempsey.

A proporci la coinvolgente serata medical è Italia1, che da stasera ore 21:10 propone la quinta stagione inedita, in chiaro, di Grey’s Anatomy e a seguire, in seconda serata, la prima stagione di ER. Ebbene sì, a 13 anni da quell’11 gennaio 1996, che ha segnato il debutto sui nostri teleschermi, ritorna la prima storica stagione del medical più amato di tutti i tempi, che ha spiazzato e appassionato i telespettatori di tutto il mondo. Una rentrèe su Italia1, in grande stile, per il telefilm simbolo di Raidue. La rete Rai che, dopo Friends, si vede costretta così a dire addio a un’altra serie ”identitaria” per una beffarda questione di diritti ed esclusive.

Plauso, ad ogni modo, a Tiraboschi, che ha scelto di puntare sulla qualità, decidendo di valorizzare un telefilm che, per il profilo tipico del suo pubblico, sarebbe sembrato più adatto ad un’altra rete. Stasera sarà altresì un’occasione per ritrovare il cast originale dello show, letteralmente stravolto negli anni, e che comprendeva: Anthony Edwards (dott. Mark Greene), George Clooney (dott. Doug Ross), Julianna Marguiles (infermiera Carol Hathaway), Sherry Stringfield (dott. Susan Lewis), Noah Wyle (John Carter III) ed Eriq La Salle (dott. Peter Benton).





3
aprile

E.R., THE FINAL SEASON: CALA IL SIPARIO SULLA SERIE DEI RECORD, DA STASERA SU RAIDUE

ER Cast prima stagione

Il 2 Aprile 2009 segna una data storica per le televisioni di tutto il mondo, “la fine di un’era” per usare le parole del Los Angeles Time. Dopo 15 anni, 331 episodi, fiumi di lacrime e adrenaliniche emozioni cala il sipario su ER medici in prima linea, la serie che ha scritto con inchiostro indelebile alcune tra le più belle pagine del piccolo schermo. Ma “it all comes to an end”, direbbero oltreoceano, e probabilmente non poteva essere altrimenti per far sì che un capolavoro  come E.R. rimanesse tale. Verrano altre serie, altri medical, nuovi personaggi e nuovi dottori ma difficilmente questi riusciranno a cancellare dalle nostri menti le vicende del Dottor Green, di Carter, Abby, Luka, Neela e tutti coloro i quali si sono succeduti nelle varie stagioni della serie.

Sono trascorse solo poche ore da quando gli americani hanno assistito alla season final di ER, intitolato And in the end... preceduto da uno speciale di un’ora per rievocare la lunga storia dei medici del County General Hospital. L’episodio, girato solo tre settimane fa nel più stretto riserbo, ha visto la partecipazione di alcuni degli ex protagonisti della serie quali Noah Wyle (Carter), Laura Innes (Weaver), Sherry Stringfield (Susan), Eriq La Salle (Benton), Alex Kingston (Elizabeth Corday) e una special guest Alexis Bledel (Rory in Una mamma per amica) nei panni di una tirocinante.

Poche ore separano il pubblico italiano dalla messa in onda della quindicesima e ultima stagione. Raidue, infatti, ha deciso a sopresa di programmare la stagione conclusiva da stasera alle 21.50 subito dopo l’ultimo mozzafiato episodio della quattordicesima stagione. L’ultima stagione è stata concepita dai produttori Warner come un vero e proprio evento: oltre alle guests dell’ultimo episodio, torneranno a recitare, nel corso degli episodi, tutti gli attori che con le loro magistrali interpretazioni hanno contribuito allo strepitoso successo della serie: tra questi George Clooney, Julianna Margulies, nell’episodio Old Times in onda il 5 giugno in Italia e in cui comparirà anche una guest d’eccezione, Susan Sarandon; Anthony Edwards  e Paul McCrane che rivedremo nell’episodio Heal Thyself in onda il 24 aprile.


1
febbraio

JOI, FEBBRAIO 2009: ARRIVANO LA SECONDA STAGIONE DI PUSHING DAISIES E DUE FILM IN PRIMA TV

Joi - Febbraio 2009 @ Davide Maggio .it

Febbraio ricco per i telespettatori di Joi, soprattutto sul fronte cinema. Dopo l’infelice scelta dei mesi precedenti che ha portato a pochissime prime tv cinematografiche, febbraio è pronto a riscattare il torto con due fantastiche prime tv: “Io sono leggenda” e “American Gangster“.

A poco più di un anno di distanza dall’uscita nei cinema italiani, “Io sono leggenda“, il film fantascientifico di Francis Lawrence, ci catapulta nel 2012 dove troviamo l’ex principe di Bel Air, Will Smith,  a “combattere” contro un’epidemia di morbillo geneticamente modificato. Dopo tantissime peripezie tra gli infettati diventati zombie e i pochissimi immuni, Smith scoprirà il vaccino e diventerà leggenda.

Dal viaggio nel futuro programmato il 9 febbraio alle 21.00, si passa, l’ultimo lunedì del mese sempre alle 21.00, alle vicende della malavita newyorkese degli anni 70 con “American Gangster“. Tra giri malavitosi a base di corruzione, estorsione e reati vari, Ridley Scott ci presenta la storia di Frank Lucas, il più grande trafficante di droga di Harlem, interpretato sapientemente da Denzel Washington, e del suo antagonista, il Detective Richie Roberts, interpretato dal gladiatore Russel Crowe. Ma il colpo di scena è dietro l’angolo e Frank Lucas diventerà paladino della giustizia e si affiancherà a Roberts nella lotta contro la corruzione.





30
gennaio

ER-MEDICI IN PRIMA LINEA: AL VIA LA 14^ STAGIONE IN ATTESA DELLE PRESTIGIOSE RENTREE DELLA FINAL SEASON

E.R. Medici in prima linea @ Davide Maggio .it

Non si trovano mai abbastanza parole per descrivere un capolavoro. Personaggi che non potremmo mai dimenticare, fervide emozioni incise nei nostri cuori, ricordi indelebili nelle nostre menti. Tutto questo e ancora di più è Er-Medici in prima linea, da venerdì 30 gennaio in prime time su Raidue con gli episodi inediti della quattordicesima stagione.

ER è il telefilm dei record che ha rivoluzionato non solo il genere medical ma l’intera serialità televisiva sia per i temi trattati che per la struttura narrativa. Più di 300 episodi in 15 anni di messa in onda, 22 Emmy Awards vinti, punte di quaranta milioni di americani incollati al video, telefilm più visto in Italia negli ultimi quindici anni e con record di permanenza in prime time, budget di due milioni di dollari a puntata. Questi solo alcuni degli innumerevoli primati del miglior medical drama mai realizzato.

Sieropositività, omosessualità, eutanasia, le guerre in Iraq e in Darfur, sono le tematiche inusuali e ad alto impatto emotivo per cui la serie si è distinta negli anni. Pur rispettando quasi pedissequamente le canoniche unità aristoteliche di tempo, luogo e spazio, ER rifugge i canovacci prefissati di ogni serie tv, non esiste una struttura lineare, come in un reality tutto può succedere da un momento all’altro e il ritmo e l’adrenalina sono dietro l’angolo. A riprova di ciò, il primo episodio della quarta stagione fu trasmesso in diretta negli Stati Uniti.


31
dicembre

IL 2009 DI JOI, ANCORA SERIE TV E “I MAGNIFICI” FILM

Joi - novità Gennaio Febbraio 2009 @ Davide Maggio .it

Ci stiamo per lasciare alle spalle il 2008, anno funesto secondo un vecchio detto. Ma per Joi, il canale dedicato alle famiglie dell’offerta Premium Gallery, l’anno appena terminato è stato fantastico: 5.000 ore dei migliori telefilm americani, 150 serie tv in prime time come House, Life, Pushing Daisies, Studio 60, Law and Order e più di 200 prime serate di grande cinema con prime assolute come Ocean’s 13, Una moglie bellissima, Blood Diamond, Invasion, Michael Clayton, Inside Man, Harry Potter, King Kong, solo per citarne alcuni.

Entrando nel secondo anno di vita (il 19 gennaio compie un anno), Joi vi offre un menù ricchissimo, con tante serie tv e film in prima visione.

Iniziamo dai film. Ogni lunedì continua su Joi il ciclo cinematografico “I Magnifici” che nelle quattro settimane di gennaio vi offrirà “Io non ho paura” (5/01) di Gabriele Salvatores dal romanzo di Nicolò Ammaniti, “L’assassinio di Jesse James” (12/01) per la prima volta sugli schermi italiani con Brad Pitt, “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” (19/01) e “Shindler’s List” (26/01), lo spettacolare film per non dimenticare l’eccidio di milioni di ebrei.

Continuano anche le serie tv iniziate negli ultimi mesi dello scorso anno: Law & Order: Special Victims Unit 9, la serie poliziesca che focalizza l’attenzione sui crimini a sfondo sessuale continuerà ogni martedì in prima serata fino al 27 gennaio.