28
aprile

PAOLO RUFFINI E’ IL NUOVO DIRETTORE DI TV2000. LASCIA LA7

Paolo Ruffini

E’ Paolo Ruffini il nuovo direttore di Tv2000. Il giornalista, attualmente alla guida di La7, lascerà l’emittente terzopolista per ricoprire l’incarico rimasto vacante dopo il licenziamento di Dino Boffo, ex direttore del canale televisivo della Conferenza Episcopale Italiana. Il vaticanista del Tg2 Lucio Brunelli, sincero estimatore ed amico di Papa Francesco, sostituirà invece l’attuale direttore delle news Stefano De Martis. A comunicarlo ufficialmente è stata la stessa emittente in un nota:

“Nell’ambito di un processo di generale rivisitazione della propria linea editoriale, Rete Blu S.p.A., emittente del canale televisivo Tv2000 e di Radio InBlu, è lieta di comunicare la nomina del Dr. Paolo Ruffini come Direttore di rete e del Dr. Lucio Brunelli come Direttore delle testate giornalistiche i quali dal 5 maggio inizieranno la loro attività. Certa del più che qualificato contributo che con le riconosciute capacità ed esperienza gli stessi potranno dare, la Società formula a entrambi i Direttori i migliori auguri di buon lavoro”.

Trova così compimento il nuovo corso di Tv2000, avviato lo scorso febbraio con l’improvvisa risoluzione del contratto di Dino Boffo. Qualcuno parlò di rimozione forzata, e lo stesso giornalista – dopo un iniziale silenzio – deprecò tramite i suoi avvocati “il carattere ingiurioso del licenziamento intimato“, minacciando un ricorso. Secondo indiscrezioni, tale provvedimento venne adottato non senza l’indiretto placet delle alte sfere vaticane. Ed ora, ecco Paolo Ruffini.

Direttore di La7 e La7d dal 2011, l’ex uomo Rai si occuperà ora di gestire la televisione dei vescovi italiani. Si liberà così una poltrona importante nell’organigramma di La7, che con l’arrivo di Urbano Cairo è cambiata molto nei suoi assetti interni. Recentemente, del resto, sembrava che lo stesso Ruffini non avesse particolare voce in capitolo in certi cambiamenti impressi al palinsesto dal nuovo editore.

Dal Tg2 al Tv2000, il vaticanista Lucio Brunelli dirigerà le news del canale. Una scelta al passo coi tempi, in sintonia col nuovo corso di Papa Francesco: del resto, in un profetico servizio del Tg2 trasmesso alla vigilia del conclave, lo stesso Brunelli fu uno dei pochissimi giornalisti ad accreditare Bergoglio come possibile e futuro Pontefice.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Tv2000.
TV2000: PALINSESTO 2015/2016. SORTINO E CIAMPOLI TORNANO IN PRIME TIME, OCCHIO AL GIUBILEO


Tv2000
TV2000, IL PALINSESTO 2014-2015. NOVITA’ NEL DAYTIME, ARIANNA CIAMPOLI IN PRIMA SERATA


Paolo Ruffini
PAOLO RUFFINI A DM: SU TV2000 CONFERMATO DERRICK, NELLA SERIE NON C’E’ REVISIONISMO NAZISTA. IL MIO ADDIO A LA7 E’ STATO PACIFICO (VIDEO)


Colorado, Scintilla, Ruffini, Nargi
Colorado 2017: ritorna Paolo Ruffini con Federica Nargi e Scintilla. Nel cast Francesca Cipriani

6 Commenti dei lettori »

1. Davide ha scritto:

28 aprile 2014 alle 18:10

Ora chi guida temporaneamente La7?



2. W.Rai uno ha scritto:

28 aprile 2014 alle 19:24

se vogliono un vero direttore, che cambi la tv, ho meglio il terzo polo propongo Carlo Freccero direttore di LA7
sogno lo so



3. Tommi ha scritto:

28 aprile 2014 alle 19:32

Non nomineranno mai Freccero, e anche se lo facessero non accetterebbe. Lui e Cairo non vanno d’accordo.

Secondo me tra i papabili “celebri” in casa La7 potrebbero esserci o il ritorno di Lillo Tombolini, o Michele Santoro oppure l’affidamento della rete ad Enrico Mentana (cosa un po’ estrema ma da non escludere).

Probabile che Cairo guarderà dentro a La7 per poter contenere i costi, visti i numerosi tagli che sta facendo.

Fantasia? Oddio, nel 2011 tutti si aspettavano Freccero alla direzione di La7 e io invece l’arrivo di Ruffini da Rai3. Ci azzeccherò un’altra volta?



4. iki ha scritto:

28 aprile 2014 alle 19:41

Freccero a La7 per la rivoluzione del canale sarebbe perfetto.
Ma Cairo ovviamente non lo capisce



5. Mattia Buonocore ha scritto:

28 aprile 2014 alle 19:56

Non credo che arriverà un nome altisonante.



6. W.Rai uno ha scritto:

29 aprile 2014 alle 13:47

Che io sappia, Lillo Tombolino credo sia in pensione, se vogliono rivoluzionare sia la rete che , l’intero sistema tv lui, l’unico Carlo Freccero ……
in sei mesi La7 dal navigherebbe su uno share del 10-12%



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.