22
febbraio

ASCOLTI TV DI VENERDI 21 FEBBRAIO 2014: 8,188 MLN (37.97%) PER LA QUARTA SERATA DEL FESTIVAL. OLTRE 10 PUNTI IN MENO RISPETTO ALL’ANNO SCORSO

ascolti sanremo 2014, 21 febbraio

Festival di Sanremo 2014, quarta serata

Ascolti tv prime time

Su Rai1 la quarta serata del Festival di Sanremo 2014 ha conquistato 8.188.000 spettatori pari al 37.97% (qui gli ascolti della terza serataqui gli ascolti story della quarta serata del Festival). Nel dettaglio la prima parte ha ottenuto 9.432.000 spettatori con il 36.97%, la seconda parte ha raccolto 4.915.000 spettatori con il 43.96%. Negli ultimi 10 anni il Festival di Fazio e Littizzetto ha fatto peggio solo dell’edizione 2008 di Baudo (che aveva contro degli episodi inediti de I Cesaroni) e ha quasi “pareggiato” con quella di Panariello.

..:: Tutto su Sanremo 2014 ::..

.

Testa a testa “tra poveri” tra Porro e Telese. Bene Quarto Grado.

Su Canale 5 Matrix ha raccolto davanti al video 958.000 spettatori pari al 4.2% di share. Su Rai2 Virus ha registrato 1.008.000 spettatori (3.97%). Su Italia1 Arrow 2 in replica ha intrattenuto 1.839.000 spettatori (6,59%). Su Rai3 Rommel ha raccolto davanti al video 1.549.000 spettatori (5.74%) mentre su Rete4 Quarto Grado – Le Storie totalizza 1.773.000 spettatori (7.42%). Su La7  Il Treno è stato visto da 583.000 spettatori (2.7%).

Access prime time

Cresce anche Pif.

Su Rai1 Sanremo & Sanromolo è stato seguito da 6.533.000 spettatori e il 23.66% di share mentre su Canale 5 Striscia la notizia ha fatto segnare 4.585.000 spettatori (15.94%). Su Italia1 CSI ha registrato il 4.96% di share con 1.383.000 spettatori. Su Rete4 Tempesta d’amore ha siglato il 4.7 % con 1.272.000 individui all’ascolto. Su Rai3 Un Posto al sole ha fatto segnare il 7.45% e 2.091.000 spettatori, mentre Otto e Mezzo su La7 1.586.000 e il 5.53%.

Preserale

Avanti e Un Altrolo e L’Eredità ancora più vicini.

Nella fascia preserale L’eredità - La Sfida dei 6 ha ottenuto un ascolto medio di 3.417.000 spettatori (18.84%) mentre L’Eredità ha raccolto 4.562.000 spettatori (20.71%). Su Canale 5 Avanti un Altro ha raccolto 4.322.000 spettatori con il 19.95% (Avanti il primo al 16.85% con 2.978.000 spettatori). Su Rai2 la serie Squadra Speciale Cobra 11 ha interessato 730.000 e 1.318.000 ascoltatori (3.73% – 5.31%). Su Rai3  Sconosciuti segna il 4.26% con 1.135.000 spettatori.

Daytime Mattina

Uno Mattina tocca il 22.12% nella seconda parte.

Su Rai1 Uno Mattina dà il buongiorno a 1.059.000 telespettatori con il 19.09% nella prima parte e 1.093.000 spettatori con il 22.12% nella seconda parte. Uno Mattina Storie Vere segna il 20.18% con 971.000 spettatori mentre Uno Mattina Verde registra il 17.5% con 878.000 spettatori. Su Canale5 Federico Novella e Federica Panicucci al timone di Mattino Cinque hanno convinto 568.000 spettatori (10.81%), nella prima parte, e 579.000 spettatori (11.79%) nella seconda parte. Su Rai3 Agorà segna il 9.53% con 540.000 spettatori mentre Mi Manda Rai3 convince il 5.38% con 271.000 spettatori. Su La7 Omnibus conquista il 3.4% di share (200.000) e Coffee Break il 6.03% (296.000).

Daytime Mezzogiorno

Uno Mattina Magazine da Sanremo (e dalla durata doppia) segna il 15.31%.

Su Rai1 Uno Mattina Magazine porta a casa 1.026.000 spettatori con il 15.31%. A seguire Antonella Clerici con La Prova del Cuoco si aggiudica 2.306.000 ascoltatori (17.86%). Su Canale 5 Forum arriva al 14,2% con 1.295.000 telespettatori. Su Rai2 I Fatti Vostri ottiene 774.000 spettatori con l’8.52%. Su Italia1 la serie Dr House ha interessato 408.000 spettatori con il 4.92%. Subito dopo Studio Aperto, Sport Mediaset ha ottenuto 1.578.000 con il 9.51%. Su Rete4 il telefilm Un Detective in Corsia è stato seguito da 659.000 telespettatori con il 5.53% e subito dopo La Signora in Giallo si porta al 6.38% con 1.080.000. Su La7 L’Aria che Tira ha raccolto 433.000 spettatori con il 6.88%, nella prima parte, e 524.000 spettatori con il 4.04%.

Daytime Pomeriggio

Vita in Diretta saluta Sanremo con un modesto 16.88% (nell’ultimo segmento).

Su Rai1 il court show Verdetto Finale ottiene l’11.2% con 1.819.000 telespettatori. A seguire l’anteprima di Vid Italia in diretta ha interessato 1.741.000 spettatori con il 14.18% (presentazione al 12.35% con 1.666.000 spettatori). La Vita in Diretta ha convinto 1.772.000 spettatori (14.07%) nella prima parte durata solo 12 minuti e in onda dalle 17:22, e 2.467.000 spettatori (16.88%) nella seconda parte. Su Canale5 Beautiful ha raccolto 3.667.000 telespettatori con il 19.89%, la soap CentoVetrine ha conquistato il 17.3% con 3.008.000 spettatori. Uomini e Donne ha convinto 3.186.000 spettatori con il 22.11%. A seguire Il segreto ha convinto 3.283.000 spettatori con il 26.95%. Pomeriggio Cinque dalle 16.55 ottiene 2.543.000 spettatori (20.45%) nella prima parte e 2.290.000 spettatori (20.43%) nella seconda parte. Detto Fatto ha raccolto su Rai2 788.000 e 882.000 spettatori e il 4.46% e il 6.3% di share nei due rispettivi segmenti di messa in onda.Su Italia1 Futurama segna il 7.35% con 1.351.000 spettatori, I Simpson arrivano al 10.14% con 1.817.000; Dragon Ball ottiene 1.145.000 telespettatori con il 6.87%. The Big Bang Theory 6 in prima tv free segna il 5.29% e il 5.82% con 794.000 e 800.000 spettatori mentre Due Uomini e Mezzo segna il 5.64% e il 5.66% (721.000 – 693.000 spettatori). How I Met Your Mother ha divertito 542.000 spettatori con il 4.48%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 902.000 spettatori con il 5.51%.  Su La7 la lunga maratona del TgLa7 ha informato 803.000 spettatori con il 5.3%. Su Real Time Amici ha ottenuto .000 spettatori (%).

Seconda Serata

Marzullo al 21.17%.

Su Rai1 l’appuntamento con Sottovoce totalizza 688.000 spettatori per uno share del 21.17%. In 367.000 si sono sintonizzati su Canale 5 per seguire Il tredicesimo apostolo 2 (share del 4.22%). Su Italia1 Tomorrow People ha appassionato 1.202.000 – 7.63% spettatori (5.88% – 5.52).

Telegiornali

(edizioni meridiana e della sera in migliaia):

TG1: 4.043 (22.56%) / 6.262 (24.32%)
TG2: 2.770 (17.56%) / 2.179 (7.92%)
TG3: 2.002 (11.99%) / 2.476 (12.26%)
TG5: 3.138 (19.39%) / 5.355 (20.61%)
STUDIO APERTO: 2.324 (17.95%) / 1.056 (6.4%)
TG4: 388 (5.31%) / 1.063 (5.06%)
TGLA7:  881 (4.9%) / 1.910 (7.35%)

Ascolti per Fasce Auditel

RAI 1 24.3 19.69 18.25 15.89 13.99 20.48 33.4 38.77
RAI 2 5.07 2.36 4.34 8.95 4.68 4.45 4.65 4.03
RAI 3 6.69 11.06 6.85 8.48 5.43 8.35 5.61 4.57
RAI SPEC 6.49 9.28 8.38 4.92 8.56 6.84 5.65 5.02
RAI 42.55 42.4 37.83 38.25 32.67 40.12 49.31 52.39
CANALE 5 14.01 16.58 12.67 17.6 22.87 18.58 9.48 4.12
ITALIA 1 5.72 2.84 4.49 9.64 4.55 3.93 6.01 5.81
RETE 4 5.27 3.2 4.26 5.59 4.31 4.3 6.19 6.91
MED SPEC 5.3 5.07 5.54 4.6 5.09 5.5 5.51 5.35
MEDIASET 30.29 27.68 26.97 37.43 36.82 32.31 27.19 22.18
LA7 4.27 3.08 5.9 3.59 4.34 6.26 4.16 2.93
SATELLITE 16.81 19.52 22.74 15.57 20.76 16.36 13.21 15.45
TERRESTRI 6.07 7.32 6.56 5.16 5.41 4.94 6.14 7.06
ALTRE RETI 22.88 26.84 29.31 20.73 26.17 21.31 19.35 22.51

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Arisa-vince festival, ascolti finale sanremo 2014
ASCOLTI TV DI SABATO 22 FEBBRAIO 2014: SANREMO CHIUDE MESTAMENTE (43.51%). E’ LA FINALE MENO VISTA DELLA STORIA


Loretta Goggi tale e quale
Ascolti TV | Venerdì 22 settembre 2017. Tale e Quale Show parte dal 22.1%. Crozza non va oltre il 3.5%, battuto da X Factor (4.4%)


Ascolti chi ha incastrato peter pan
Ascolti TV | Giovedì 21 settembre 2017. Chi ha incastrato Peter Pan debutta con il 18.4%, Provaci Ancora Prof 17.7%. Top Chef fermo all’1.6%


Latin Lover - Virna Lisi
Ascolti TV | Mercoledì 20 settembre 2017. Latin Lover 12.1%, Squadra Mobile 2 10.1%, Pechino cala al 7.8%

46 Commenti dei lettori »

1. fede220490 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:12

Stasera sì e no supererà il 40% … La serata di ieri, comunque, meritava di più



2. gionny82 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:16

Sono basito… ma la gente che guarda??? In tv nn c’era niente! Lo show di ieri era bellissimo, un vero e proprio spettacolo…
ma li considerano gli ascolti di raiHD del canale 501? Ahhahahahahahh



3. AlessandroRozz ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:19

Quest’anno abbiamo capito ancora di più quanto Sanremo è ancora una “macchina debole”, che al primo ingranaggio difettoso fa fermare tutto il motore. Nelle annate 2006-07-08 c’è stato un vero crollo degli ascolti (molto più marcato negli anni 06 e 08) che è stato colmato, col tempo, da edizioni ben curate e da presentatori di prestigio (primo fra tutti Bonolis con l’edizione 09), ma vorrei dare anche un po di importanza anche alla Clerici, perchè è proprio dall’annata 2010 che i cantanti da talent entrano prepotentemente al Festival (quell’anno Noemi, Mengoni, Scanu) e che, di conseguenza, portarono i giovani a guardare Sanremo. L’opera di consolidamento è continuata nel 2011-2012 grazie a Morandi. Dallo scorso anno Fazio ha messo a dura prova il Festival, smontandolo e rimontandolo come se fosse un giocattolo: due canzoni per cantante, nessuna eliminazione, riduzione dei cantanti (big) in gara, cantanti della sezione big adatti più ad un pubblico di “Che tempo che fa” che a Sanremo. Ma lo scorso anno, probabilmente la novità della coppia (Fazio-Litizzetto) e la novità della gara, hanno fatto lievitare gli ascolti. Una brutta replica dello scorso anno ha, ovviamente, abbattuto tutto quello che è stato fatto dal 2009 al 2012.

Un grazie a Fabio Fazio e diamo il benvenuto alla seconda “4° serata” peggiore di sempre degli ultimi 10 anni!



4. Alfonso ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:23

Ascolti immeritati totalmente per questo festival. Basta a gettare veleno su questo Festival, ormai sembra la tendenza di tutti. Nessuno che abbia da mettere una parola buona. La replica del successo dell’anno scorso era irraggiungibile, sia per la ripresa della formula dell’anno scorso, sia per la mancanza dell’effetto sorpresa della coppia “Fazio-Littizzetto” . Ma certamente non per questo bisogna gettare fango su di esso che comunque trovo che sia stato e sarà ancora per questa sera un Festival molto elegante, di classe, per niente trash, anzi. Poi quest’anno,più degli altri anni ho riscontrato la qualità delle canzoni. Non ci stanno canzoni di livello basso,sono tutte di qualità media, e questo penso sia un punto a favore. Poi penso che le critiche, inadeguate, inopportune abbiano giocato nella conduzione della coppia da mercoledì in poi.



5. alice ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:34

chi parla di qualità delle canzoni di quest’anno e ci crede pure ha tutta la mia compassione purtroppo la musica è per tutti ma una coscienza e comprensione musicale non è per tutti idem per l’orecchio in tanti gridano al miracolo di una voce perchè lo dicono altri ma con l’orecchio si nasce e in tanti non lo “nascono”. c’è chi non capisce manco a piangere se uno stona o meno e va con l’onda. c’è chi ama fazio e non ha il coraggio pur stimandolo di dire che questo festival è stato bruttissimo pieno di cantanti che sono esclusivamente cantanti da sanremo nessuna novità nessuna freschezza tanta noia …. meglio molto meglio i giovani e uno che giovane non lo è più da un pezzo gino paoli tutto il resto verrà dimenticato nel giro di una settimana amen



6. viktor ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:43

Condivido con AlessandroRozz…anche se davvero l’edizione 2010 della Clerici fu una sorpresa per tutti..nessuno ci scommetteva nulla,la davano per spacciata dopo Bonolis e invece,serata dopo serata,è lievitata negli ascolti fino anche a superare Bonolis stesso..indimenticabile l’esibizione nella quarta serata con Bob Synclair. (e infatti quella serata fece +50% di share,un trionfo)



7. ale88 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 10:44

@ gionny82
sì, vengono conteggiati e aggiunti al dato del canale di cui manda la versione HD.



8. Carlo89 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 11:05

Secondo me il problema è stata la prima serata, troppa carne al fuoco…la gente si è annoiata e ha preferito non guardare; avrebbero potuto eliminare il noioso siparietto con la Casta, e lasciare solo Carrà e Cat.
Ma il vero problema secondo me è dentro la rai, soprattutto gli pseudo-opinionisti de la vita in diretta che non fanno altro che sputare fango sul festival; mi riferisco soprattutto a Cesare Lanza che non ha mai speso una parola buona paragonando il festival di Fazio a quelli in cui lui era autore (che personalmente reputo una vera schifezza).



9. anta ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 11:36

Ma se invitano ospiti vecchi, che cantano canzoni vecchie, che si rivedono in ogni trasmissione possibile e immaginabile tralasciando la buona fetta dei giovani ma chi se lo deve guardare questo Festival?
Io ieri ho visto Arrow che non avevo mai guardato prima, ho girato al Festival solo per pochi secondi e ho scoperto chi aveva vinto tra i giovani grazie a facebook. Ogni tanto ci rifilano canzoni come quella di Modugno che, per carità, è una bellissima canzone, la più conosciuta nel mondo e tutto quello che volete voi ma pensate solo a quante centinaia di volte l’abbiamo ascoltata in TUTTI gli show canterini, da quello dei bambini a quello dei migliori anni. E cito Modugno per dirne uno.
Questo festival è un festival per i vecchi, non c’è nulla da dire o da fare e tutte le critiche negative su questo prodotto sono più che meritate.

Non dico che bisognava invitare i One Direction come fece Morandi ma volete mettere il richiamo ANCHE sul pubblico giovane da parte di una boyband (o un cantante un po’ più della nostra portata che non sia Miley Cyrus) contro le gemelle Kessler?
L’unica nota positiva di questo festival è stata la vittoria di Rocco Hunt.



10. Nina ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 11:38

Bellissimo il messaggio di Alice che condivido in toto. Non credo che sia molto utile trincerarsi dietro scuse che possono essere riassunte in “sietesoloinvidiosi”. Lo spettacolo è effettivamente noioso, le canzoni non sono intellettuali e di difficile comprensione sono solamente brutte. Salvo solo gli ospiti musicali stranieri, sublimi. Ma come si fa a mandare Paolo Nutini a mezzanotte passata?



11. Novanta ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 11:42

Ma se invitano ospiti vecchi, che cantano canzoni vecchie, che si rivedono in ogni trasmissione possibile e immaginabile tralasciando la buona fetta dei giovani ma chi se lo deve guardare questo Festival?
Io ieri ho visto Arrow che non avevo mai guardato prima, ho girato al Festival solo per pochi secondi e ho scoperto chi aveva vinto tra i giovani grazie a facebook. Ogni tanto ci rifilano canzoni come quella di Modugno che, per carità, è una bellissima canzone, la più conosciuta nel mondo e tutto quello che volete voi ma pensate solo a quante centinaia di volte l’abbiamo ascoltata in TUTTI gli show canterini, da quello dei bambini a quello dei migliori anni. E cito Modugno per dirne uno.
Questo festival è un festival per i vecchi, non c’è nulla da dire o da fare e tutte le critiche negative su questo prodotto sono più che meritate.

Non dico che bisognava invitare i One Direction come fece Morandi ma volete mettere il richiamo ANCHE sul pubblico giovane da parte di una boyband (o un cantante un po’ più della nostra portata che non sia Miley Cyrus) contro le gemelle Kessler?
L’unica nota positiva di questo festival è stata la vittoria di Rocco Hunt.



12. Federica ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 11:46

L’edizione della Clerici è piaciuta molto anche a me,anche perchè fino ad allora non la ritenevo in grado di caricarsi sulle spalle un evento così eccessivo come il Festival ( ricordate il flop dell Carrà nel 2001??? ),Littizzetto&Fazio li guardo anche volentieri,ma credo che quest’anno abbia prevalso la noia,ma a memoria ricordo che anche il Fazio bis del 2000 non fu tanto meglio,se escludiamo l’ospitata di Bono l’ultima serata!!!! Spero anch’io in un ritorno di Bonolis,o magari un’accoppiata inedita Clerici-Insinna,con un buon direttore artistico alle spalle !!!!!



13. Marco89 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:00

Ieri ho seguito solo la prima parte, e di solito il Festival lo seguo tutto. Serata noiosissima, poi aprire con Violante Placido che canta “La donna cannone” penso sia il “Massimo”. La Littizzetto sembra abbia voglia di finire sempre in fretta, pare quasi non abbia voglia di stare lì mentre Fazio è ancora più soporifero dello scorso anno. Ci sono pochi motivi perchè la gente segua Sanremo quest’anno: inutile mettere in mezzo la Vid perchè per gli ascolti che ha fatto questa settimana, non so in quanti abbiano potuto farsi influenzare. La gente non è stupida, sa come vuole seguire e quando lo vuole seguire, basti pensare che la gara della Kostner su Cielo ha portato la rete al 10% durante la sua gara; il cervello c’è, si prende il tellecomando e si gira, se non si segue Sanremo è perchè quest’anno non piace, ieri siamo arrivati addirittura a Silvan. Le canzoni le prime due sere erano brutte; di ieri sera ho apprezzato Gino Paoli, lui sì che è un grande artista. Se poi si trovano belle e di qualità le canzoni di quest’anno, con la mia visione delle cose non ci siamo proprio.



14. Alfonso ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:01

Condivido a pieno il pensiero di Carlo89! La verità é intestina alla Rai…gli opinionisti che sono chiamati a “dare opinioni” non sono poi così competenti come dovrebbero essere! Pienamente d’accordo! Cesare Lanza assolutamente inadeguato, come anche quello che ha definito la Littizzetto”cessa arrapata” di cui non ricordo nemmeno il nome, forse era quel relitto di Dario Salvatori, che tanto fa il filosofo a giudicare gli altri, non mettendo mai una parola buona, tirando sempre acqua al proprio mulino. Il solito, irritabile, EGOCENTRISMO SALOTTIERO dei talk show del DayTime delle generaliste. Dico la verità, quando ho saputo della coppia Perego- di Mare alla #VID ero contento perché pensavo ci fosse una svolta verso la sobrietà nel pomeriggio dell’Ammiraglia ma mi sbagliavo. Buoni propositi trasformati nel solito trashume, elargito da ospiti quali Marina Ripa di Meana, La Marchesa, Salvatori,…e poi l’immancabile, fortissimama Ivona Zanicchi, la nostra carissima EUROPARLAMENTARE, le cui performance da prezzemolina come opinionista lasciano davvero a desiderare. IVA, TORNA A CANTARE!



15. Marco89 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:05

E’ partita una “L” in più…telecomando volevo scrivere.
Detto questo ieri grande ascolto della D’Urso. Impietoso il dato di Matrix, Quarto grado tiene il suo pubblico, bene Italia 1.



16. Nina ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:05

Oh che cattivoni gli opinionisti. Peccato che anche i giornali “amici” abbiano mollato Fabietto. E comunque il “cessa arrapata” si riferiva al personaggio costruito dalla Littizzetto.



17. marinellaa ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:06

vorrei conoscere il nome del chirurgo plastico di Silvan!!!!



18. Marco89 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:10

Con tutto quello che dice la Littizzetto, epitetare il suo personaggio in quel modo non è stato offensivo visto che potrà esistere ancora qualcuno in Italia che non ama le parolacce? Mai difenderò Salvatori ma il discorso fila. Alla fine è lei che è a Sanremo e che una un certo linguaggio, ovvio venga giudicata: non mi pare si sia riferito alla persona.



19. simplemay ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:12

Vedo che si rimpiange il Festival del 2010, quello condotto da Antonella Clerici. Io francamente di quel Sanremo ricordo: il vergognoso trattamento riservato a Morgan, con tanto di patetica commiserazione in diretta durante la prima serata; l’assurda scenografia di Castelli, quella con l’ascensore che saliva e scendeva; lo spogliarello di Dita Von Teese; la straordinaria canzone del trio Pupo-Principe-Canonici, il cui arrivo sul podio generò l’altrettanto memorabile lancio di spartiti da parte dell’orchestra (tipo ricreazione in 2a elementare, davvero molto festivaliera come cosa); le stonature pazzesche di Toto Cutugno; l’inutile pezzo condotto da Costanzo che vide gli interventi dalla platea di un fischiatissimo Bersani e di un osannato Scajola (e poi sarebbero quelli di Fazio i Festival politicizzati?!); e dulcis in fundo la vittoria dell’amico di Maria De Filippi che faceva l’amore in tutti i laghi. Non c’è che dire: davvero un gran bel Festival, tenetevelo!



20. giorgia ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:15

Ormai sappiamo la tendenza del pubblico per questo festival, per tutta quella serie di motivazioni: stessi conduttori, pochi ospiti di richiamo e molti retro’ Rai e poco innovazione, cast in gara meno popolare. Va detto che ha vinto sempre tutte le prime serate (non commentabili i risultati dello speciale di Matrix, messo ad hoc per contrastare che non arriva a 1 milione e si fa superare pure da quarto grado, mai successo). e’ ovvio che paragonato agli anni precedenti fa brutta figura perché ci si aspetta sempre da questo evento musicale e tv ascolti stratosferici.
Fallimentare sarebbe stato aver perso in prime time come accadde alla ventura, e li un cast di giovani sconosciuti fece la sua parte, infatti il pubblico da casa per la prima volta chiamato in causa diede la vittoria a Masini, il più decente e che si conosceva, nonché il più melodico.
per risollevare il tutto del noce chiamo Bonolis, che continuo’ il televoto e istituì categorie ed eliminazioni (stile nomination Oscar) e, ascolti stellari, portarono alla vittoria renga. Poi si gioco’ la risorsa interna Panariello con identica formula ma due eliminazioni, gli ascolti scesero rispetto l’ anno prima ma li il problema fu il conduttore totalmente inadatto al ruolo di questo evento.
Allora per i due anni successivi si torno’ all’usato sicuro richiamando Baudo, che tolse eliminazioni e ne porto’ la sua classica formula di passerella: il primo anno (2007) non ando’ male, anche per la piacevole presenza della hunzicher (che cantava ed intervistava, Carini i momenti della intervista con Eros o la caduta o lo scivolo) ed un cast di richiamo storico e televisivo (facchinetti padre e figlio ecc), l’ anno successivo stessa formula, nessuna donna presente, con Chiambretti sprofondò.
L’ anno 2009 ritorno’ Bonolis che ripristino’ eliminazioni e introdusse il ripescaggio (vinse carta, si apri agli ex talent), trionfo d’ascolto, che proseguì con la clerici e le due edizioni di Morandi che mantennero stessa formula ed ospiti di richiamo (Cassano o Bellucci).
Fazio dallo scorso anno e’ tornato indietro ai tempi baudiani, togliendo formula talent, ma se nel 2013 rappresentava una novità di formula e di conduzione dopo svariati anni, quest’anno ha perso tutto il suo appeal.
E’ ciò che e’ successo con Baudo nel 2007/2008, 2007 ok ma nel 2008 sprofonda. Due conduzioni consecutive hanno bisogno di novità di volti diversi, squadre diverse, regolamento diverso e ospiti diversi dai soliti che si vedono in settimana (non per dire ma tutti era già passati a che tempo che fa: Arbore, Valeri, ligabue), altrimenti non e’ più un evento.
Questo per dire che in anni dove sono proposti ancora reality e molti talent di punta (ballando, amici, igt) e’ inevitabile dare anche al festival questa formula per mantenere acceso e vivo l’ interesse e rendere il pubblico più partecipe per fare eliminare e ripescare.
la passerella di cantanti se funziona una volta (la prima) a lungo andare stanca perché non c’è competizione, gara ed in un attuale prodotto tv ci vuole, visto che le canzoni sono sempre le stesse riproposte per 4 o 5 sere.
La formula vincente e’ un buon conduttore (non un comico) che non sia soporifero ( lo diventa Fazio senza Luciana), contornato da piacevoli presenza femminili, un regolamento acceso con eliminazione e conseguente ripescaggio per rendere più viva la gara ed ospiti anche sportivi, attori, ma anche cantanti internazionali che possano interessare il grande pubblico. Cambiando il conduttore ogni anno.
Solo cosi si tiene l’attenzione e l’ascolto sempre alto.



21. Vince! ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:15

La soglia del 35%, quella sotto la quale gli avvoltoi prevedevano disastri in Rai, è stata abbondantemente superata. Quindi l’obbiettivo minimo è stato raggiunto. Non per questo c’è da festeggiare.
La vera preoccupazione è per i prossimi anni: gli autori si sentiranno autorizzati a lasciar perdere la qualità perché si è ormai capito che il pubblico a Sanremo vuole soprattutto il trash.



22. Alfonso ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:19

Beh, a meno che l’italiano, anche lui ci stia lasciando suppongo che l’aggettivo “cessa” si riferisca anche all’aspetto fisico della Littizzetto, comunque sia non doveva usarlo nel pomeriggio di Raiuno. Grazie a pel di carota/Henné Salvatori il livello di trashume si é alzato ancora di più.



23. marco ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:23

Questo sanremo è la fotografia della rai (ospiti vecchi come il cucco)!
Se cala la ghigliottina cala anche Avanti un Altro ( ma che culo contii :( )



24. Nina ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:34

Infatti, se l’italiano non ci lascia, affermare che una persona di spettacolo “ha un unico registro” si riferisce alle sue performances. Non c’è proprio nulla da supporre.



25. Alfonso ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:44

Cara Nina, mi pare che il concetto non sia chiaro. Ognuno ha la propria opinione, ed é giusto e naturale che questo sia così. Se non fosse così,allora sì che sarebbe un problema! La questione che sto cercando di spiegare senza successo é il LINGUAGGIO. Un concetto può essere espresso in una combinazione ennesima di parole presenti nel vocabolario della lingua italiana. Dico semplicemente che lo stesso concetto poteva essere espresso diversamente, in altre parole, in qualche modo, adattandolo al pubblico a cui una trasmissione si rivolge. Personalmente non condivido il pensiero di Salvatori ma sinceramente non ne faccio la fine del mondo. Sto semplicemente dicendo che ci sta modo e modo. Non ci sta nulla da supporre! Se poi questi modi sono usati per cercare attenzione, avere visibilità, beh allora quella é un’altra storia…



26. Vince! ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:45

@Alfonso: Cesare Lanza è autore di alcuni dei vecchi Festival gestiti da Presta; per qualche anno (se non sbaglio dopo un litigio con Bonolis) è stato tenuto fuori dalla tv.
Il rancore che caratterizza i suoi giudizi è evidente.



27. Michele ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:46

@Viktor e Federica Il festival della Clerici fu un successo perchè in quella settimana non ebbe uno straccio di concorrenza: Mediaset era stata chiusa per ferie (forse per diktat di Presta, delle case discografiche o di entrambi), a La7 erano ancora nel era pre-Mentana, che se facevano il 2% in prima serata stappavano lo champagne, e Sky ancora in fase di rodaggio (non aveva ancora X Factor e MasterChef)….

Se Antonella avesse avuto un MINIMO di concorrenza, avrebbe avuto degli ascolti molto più disastrosi di quelli fatti da Fazio quest’anno (teniamo conto che in quel periodo su Canale 5 andavano in onda GF, Zelig e la Corrida, all’epoca tutti e tre ancora nel loro periodo d’oro), visto che la conduzione della Clerici era noiosa, lenta, scadente (orrobili i suoi duetti con gli ospiti) nonchè ripetitiva ed il cast dei cantanti era, esclusi alcuni nomi, veramente mediocre ed a tratti pessimo (era l’anno del Trio Pupo-Filiberto-Canonici, non dimentichiamocelo)



28. Alfonso ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:50

@Vince! Grazie per l’informazione. Non sapevo chi fosse, sinceramente non lo sapevo,sarò pure ignorante…Comunque sia giudicavo da spettatore qualsiasi e non ho apprezzato per niente le sue opinioni ed ora ho capito il perché!



29. Mattia Buonocore ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:53

@Michele la Clerici ha avuto Ballarò, Caterina e le sue figli, le partite e AnnoZero (che fece il 14.48%) contro ed è stato un Festival che – caso raro – è cresciuto nella seconda serata, a dimostrazione che è piaciuto.



30. Michele ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:53

*orribili



31. Michele ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:56

No Mattia, mi ricordo benissimo che AnnoZero non andò in onda quella settimana, ritornò in onda il giovedì dopo con Morgan (escluso per via della sua intervista), durante la settimana sanremese Santoro non è mai andato in onda, in nessun anno.



32. Marco89 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 12:58

La Clerici ha fatto un Festival che è piaciuto a tanti, sicuramente condito da molte polemiche per il principe ma è stato uno dei più amati degli ultimi anni. E le canzoni, almeno quelle delle donne, erano eccellenti.



33. Barracuda ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 13:00

Secondo me sopravalutato fazio pagato troppo giusto che non lo guardino in molti con la crisi che c’è. Fazio comunista ma non per i suoi introiti



34. Mattia Buonocore ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 13:01

@Michele ti sbagli http://www.davidemaggio.it/archives/24196/ascolti-tv-di-giovedi-18-febbraio-2010-antonella-dei-record-il-festival-al-46-tutto-il-resto-e-noia-tiene-solo-annozero

14,48% un ottimo dato (con una puntata forte su Bertolaso) ma con un calo notevole rispetto alla media dovuto proprio alla forza del festival



35. Michele ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 13:03

No, scusa hai ragione tu era andato in onda, mi ricordavo male io…
comunque non nascondiamoci dietro ad un dito: la Clerici una VERA concorrenza non l’ha avuta (e come lei anche Morandi nei due anni successivi), poi non dico che non avrebbe vinto comunque (a me la Clerici piace, anche se non è certo una Carrà) solo che il suo è stato un Festival sfalsato, non può esser preso ad esempio (un unico programma, tra l’altro non d’intrattenimento, è stata la sola controproposta tv in quella settimana, per il resto il deserto), voglio proprio vedere se Antonella avesse contro una partita di Champions League di una squadra italiana importante se non sarebbe crollata….



36. AlessandroRozz ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 13:56

Nel mio post iniziale non ho parlato di qualità! Ma di:

1. Appel dei cantanti in gara (soprattutto per i giovani), e vogliamo ricordare pure i nomi? Scanu, Mengoni, Noemi, Ayane, Irene Grandi, Arisa, Sonoha, Fabrizio Moro, Povia e Cristicchi. Le mummie? Solo il trio con Pupo, Toto Cutugno e Nino D’angelo (che servono ovviamente non per le loro doti canore ma per il pubblico longevo).

2. Quello che IL PUBBLICO televisivo e radiofonico italiano vuole. E non possiamo farci nulla se l’italiano medio ha un busto pessimo della musica e della televisione, ma sicuramente è meglio accontentare il pubblico (e fare 11 milioni di telespettatori di media) che creare il malumore tra la gente e fare a stento 7 milioni.

Questo da un punto di vista strettamente commerciale.



37. Matteo G. ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 14:14

Michele il festival dell Clerici è stato un gran festival, piantiamola di dire che fece ascolti alti solo perchè aveva il nulla contro. La cattiveria che molti hanno contro questa donna è davvero stucchevole. In quell’ occasione la Clerici ha dimostrato di essere una donna con i controfiocchi, fregandosene delle critiche che le sono piovute addosso fin da subito e prendendosi una rivincita epocale. Il tanto osannato e fatemelo dire sopravalutato Fazio non piace al grande pubblico, è soporifero e la co-conduttrice Littizzetto conosce solo il registro volgare. Vorrei concludere questo mio intervento facendo notare che la Clerici finora,è stata l’unica donna che con una conduzione in solitaria è riuscita ad avere ascolti elevati. Neanche la bravissima Carrà riuscì nell’ impresa.



38. Salvo ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 14:24

Michele, è inutile che ti arrampichi sugli specchi per sminuire il successo di Antonella Clerici, il suo è stato un festval spettacolare che ha fatto grandi ascolti anche contro fiction in prima visione come Caterina e le sue figlie. E poi scusa, quale sarebbe la concorrenza che ha avuto Fazio ieri sera? Nessuna, ma ha fatto comunque schifo.
Spero proprio che la Clerici torni a condurre Sanremo un’altra volta, da sola come nel 2010 o insieme a qualcuno come Conti, Bonolis o Insinna.



39. Peppe93 ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:05

Risale leggermente (come previsto) il festival. Male Matrix.



40. Michele ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:09

@Matteo G Io non sono contro la Clerici, se mai farà un festival che fa ottimi ascolti con una concorrenza normale sarò il primo a riconoscerlo

Ripeto per me il festival 2010 non può definirsi un successo pieno, perchè non ha avuto una concorrenza VERA per tutta la settimana, ma non mi aspetto certo che un fan della Clerici possa essere imparziale proprio perchè fan (vale per i fan di chiunque, siamo chiari)….

Comunque mi dispiace, ma la Clerici non è stata l’unica donna a presentare con successo, da sola, il Festival: prima di lei c’era già stata Loretta Goggi nel 1986.



41. TeamBarbara ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:15

Ho sempre seguito il festival dalla prima all’ultima serata ma quest’anno è proprio insopportabile.
Comunque ancora tanti complimenti alla regina del pomeriggio che nella seconda parte raggiunge addirittura il 20%!



42. Mattia Buonocore ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:24

@michele secondo il tuo ragionamento nessun Festival allora è un successo pieno. Forse solo 1 – o 2.



43. Novanta ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:39

Ho letto che Leone vuole riconfermare Fazio anche l’anno prossimo e nel qual caso questi rifiutasse, Conti sarebbe la prima tra le proposte.
Qualcuno può confermare?



44. Salvo ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 15:45

Michele, quasi tutti i Festival non hanno mai avuto una concorrenza vera, ma se Sanremo non ti piace non lo guardi lo stesso, come è successo ieri sera: quale concorrenza aveva ieri? Nessuna, mai i risultati sono stati pessimi, mentre la Clerici ha fatto il boom di ascolti.



45. Dario ha scritto:

22 febbraio 2014 alle 16:07

Giancarlo Leone a Le amiche del sabato ha detto che per il prossimo Festival lo vorrebbe riproporre a Fazio e se non accetta, faranno una scelta interna ed il primo della lista sarà Carlo Conti! CARLO CONTI!!!!!!!
TUTTI PRONTI PER CIRILLI VERSIONE CELIA CRUZ!!!
AY, NO HA QUE LLORAR, QUE LA VIDA ES UN CARNAVAL!!!!!!!!



46. simone ha scritto:

23 febbraio 2014 alle 05:20

male sanremo,bene arrow



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.