30
ottobre

C’E’ POSTA PER TE: TRA GLI OSPITI PATRICK DEMPSEY, CHARLIZE THERON E ORLANDO BLOOM. I SUPEROSPITI SONO ANCORA FASHION?

Patrick Dempsey ad Amici

Star hollywoodiane investite da un’aura di assoluta onnipotenza, cantanti internazionali più famosi dei Premi Nobel per la Pace degli ultimi vent’anni e divi seriali che hanno commosso e divertito i telespettatori più assidui. Le ospitate di grande richiamo sono sempre l’occasione giusta, per il piccolo schermo italiano, per far parlare sperando di richiamare quanti più spettatori possibili davanti allo schermo. Peccato che, la maggior parte delle ospitate di richiamo deludano e spiazzino, con buona pace del gruppo autorale e dei padroni di casa.

E’ successo l’anno scorso alle Invasioni Barbariche, quando Lana Del Rey, non certo miss empatia, regalò a Daria Bignardi un’intervista fugace e schiva e una performance registrata; è successo nel 2011, quando Robert De Niro, ospite del Festival di Sanremo targato Morandi, mise in difficoltà il cantante di Monghidoro e la sua “traduttrice per una notte” Elisabetta Canalis rispondendo alle domande che gli venivano poste con lo stesso entusiasmo di un impiegato delle Poste il lunedì mattina. E come dimenticare, infine, l’intervento di Harrison Ford ad Amici, quando l’ex Indiana Jones si appassionò talmente tanto ai talenti proposti dalla De Filippi da addormentarsi cullato dalle telecamere che puntavano dritte su di lui?

C’è posta per te: ospiti Patrick Dempsey, Charlize Theron, Orlando Bloom

Ed è così che scoprendo che tra gli ospiti della prossima edizione – in onda ad inizio 2014 – di C’è Posta Per Te ci saranno divi del calibro di Patrick Dempsey, già visto ad Amici, Charlize Theron e Orlando Bloom, non possiamo non rimanere un tantino perplessi: come andrà a finire? La verità è che la maggior parte delle star internazionali ospiti nei programmi tv del Belpaese appaiono, la maggior parte delle volte, annoiate, stanche di doversi sottoporre all’ennesimo interrogatorio sulla propria vita favolosa e infastiditi dal traduttore che si appresta a esplicitare qualsiasi domanda gli venga posta e qualsiasi risposta che venga formulata. Certo, ci sono state anche delle piacevoli eccezioni, come il rap improvvisato da Will Smith e Paolo Bonolis al Festival di Sanremo 2005 o allo stesso C’è Posta Per Te, quando una sorridente Julia Roberts si era prestata volentieri al meccanismo del programma, alla busta da aprire e alle domande di Maria. Sarà stato solo un caso o molto dipende dall’empatia del conduttore e dal tipo di programma?

Le risposte potrebbero essere multiple, ma non dimentichiamo che la maggior parte degli ospiti internazionali calcano il palco di un programma per una semplicissima ragione: la promozione del proprio lavoro (nel caso di C’è Posta per te e Amici, però, sono soprattutto i soldi). Poco importa se si tratti di un album, di un film o di un libro, il vip sa di dover affrontare questo step e tenta di nascondere con tutte le forze la propria ritrosia nel farlo, a volta camuffandola abilmente, altre volte svelandola palesemente. Detto questo, quanto è giusto continuare a puntare su nomi internazionali di richiamo col rischio che facciano la stessa fine di Cher al Gianni Morandi Live in Arena?



Articoli che potrebbero interessarti


Raoul Bova
Ballando con le Stelle 2017 VS C’è Posta per Te: Maria chiude con Cannavacciuolo e Bova. Da Milly balla Fox


Milly Carlucci
Ballando con le Stelle 2017 VS C’è Posta per Te: basterà a Milly la ‘carta Carlucci’?


Ballando con le stelle - cast completo 2017
Ballando con le Stelle 2017 VS C’è Posta per Te: riuscirà il colpaccio alla Carlucci? De Filippi punta su Littizzetto, Ventura e Bradley Cooper


Bradley Cooper C'è posta per te
C’è Posta Per Te: Maria De Filippi riparte con tanti postini vip

9 Commenti dei lettori »

1. Ale ha scritto:

30 ottobre 2013 alle 18:20

Beh direi che per un programma che il sabato sera non va oltre i 4.500.000, spendere un sacco di soldi per avere queste star internazionali mi sembra un tantino esagerato.
Ecco scoperto dove investe i soldi il Berlusca evadendo le tasse: per la Mariaaaaa bravo Silviooooo



2. marcodesantis ha scritto:

30 ottobre 2013 alle 18:36

nn mi interessa nessuno…grazie maria



3. fill ha scritto:

30 ottobre 2013 alle 18:52

ancora non superato il trauma del dormiente Harrison Ford, Maria vedi di spendere meglio i soldi, magari restando in Italia



4. Hammer ha scritto:

30 ottobre 2013 alle 19:01

Solo in Italia avere ospiti di un certo calibro in un programma viene vista come una cosa negativa. In Germania, Francia, Inghilterra (gli Stati Uniti non ne parliamo nemmeno) questi artisti vanno nei vari programmi per fare promozione (che qui chiameremmo marchetta) dei loro ultimi lavori e nessuno si lamenta. Qua invece non va mai bene niente. Forse nel caso di c’è posta è il contesto che è sbagliato: un attore che mi deve promuovere mentre ascolta na storia strappalacrime? Però io sinceramente un bel programma dove possono vedere cantanti importanti stranieri che promuovono l’ultimo cd o attori che si fanno intervistare per promuovere l’ultimo film, me lo vedrei con piacere



5. pig ha scritto:

30 ottobre 2013 alle 20:05

C’è posta ha chiuso l’ultima edizione con una media di 5 milioni e 23% e qualcosa. Iniziando l’8 settembre con dei valori assoluti sui 3.8 milioni



6. Claudio ha scritto:

31 ottobre 2013 alle 11:35

Ci sarà anche Ellen Pompeo, protagonista di Grey’s Anatomy



7. Dasmix ha scritto:

31 ottobre 2013 alle 13:56

Ma che Dempsey è diventato il socio di Maria?!



8. Andrew ha scritto:

31 ottobre 2013 alle 14:38

A C’è posta per te vedrei meglio il ritorno di storie divertenti legate agli ospiti divertenti piuttosto che l’uso dell’ospite internazionale chiamato solo a fare la presenza come sorpresa di una storia triste e strappalacrime.
Ricordo ancora con divertimento quando veniva invitato il Vip e i destinatari della lettera per incontrarlo dovevano superare delle prove…



9. sara ha scritto:

22 dicembre 2013 alle 19:00

cara maria da filippi.

sara scarnera vglio adere posta per te con emilio solfrizzi

forza tovare emilio solfizzi vai dova tu dai magio solo casa sua tova tu maria da filippi porti tu li mio codice.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.