10
novembre

BASKET IN TV SENZA PACE: ACCORDO LA7-SPORTITALIA PER IL SIMULCAST DEI MATCH

Sportitalia

L’ultima trovata per favorire la diffusione del prodotto e permetterne la fruizione a un numero sempre più alto (anche se sarebbe meglio dire meno basso) di spettatori è quella del simulcast, ovvero la contemporaneità su due piattaforme differenti. Non c’è pace per il campionato di basket di Serie A1 in televisione. L’acquisto dei diritti da parte di La7, che doveva far segnare la svolta e l’adeguata valorizzazione di quello che è pur sempre il secondo sport italiano, si è rivelata una mossa controproducente e antieconomica.

Dallo spostamento della diretta del sabato pomeriggio su La7d alla novità degli ultimi giorni, la sensazione ormai inequivocabile è che il terzo polo televisivo voglia disfarsi della ‘palla a spicchi’ consentendo persino (e qui siamo all’assurdo) la diretta in contemporanea su Sportitalia della gara di La7. Costo dell’operazione? 200mila € incassati dal network di Telecom Italia Media che verranno immediatamente girati alla Lega Basket e alle società per evitare che il canale venisse citato in Tribunale per l’inadempimento dell’accordo siglato in sede di cessione dei diritti (in cui era stato stabilito che le gare andassero su La7 e non su La7d).

Il primo esempio di match trasmesso live su due canali in chiaro differenti si è avuto domenica scorsa con Reggio Emilia-Pesaro e proseguirà lunedì 12 novembre con l’interessante Roma-Siena ed è interessante notare come lo zoccolo duro di appassionati del basket si sia spostato in massa sul canale tematico sportivo aggiudicandosi 45.000 spettatori circa e lasciando un pessimo 0.04% di share e 9.000 ascoltatori a La7d. E i motivi di questo fallimento sono diversi, dal caos relativo alle fasce orarie alla mancata promozione pubblicitaria delle partite fino ad arrivare alla collocazione su un canale, La7d, il cui target di riferimento è quanto di più lontano si possa pensare dal prototipo dell’appassionato di basket. Si è passati da match giocati il sabato pomeriggio, alla finestra della domenica mattina fino ad arrivare alla scelta del lunedì sera nelle occasioni in cui l’incontro della domenica in prime time non sia stato ‘prenotato’ da RaiSport1 che possiede i primi diritti del campionato di basket.

Per questo turno di campionato e per il prossimo l’appuntamento è dunque per lunedì 12 (Roma-Siena) e lunedì 19 novembre (Cremona-Milano) alle ore 20.30 mentre la settimana successiva si torna alla domenica, con La7d e Sportitalia che trasmetteranno Biella-Venezia la sera del 25 novembre in contemporanea con Milan-Juventus. Che dire, sarà meglio che gli appassionati di basket si muniscano di pazienza nella speranza che l’anno prossimo, quando verranno riassegnati i diritti tv, il prodotto basket sia meglio valorizzato.



Articoli che potrebbero interessarti


Inter in Coppa Italia su Sportitalia
COPPA ITALIA 2013/2014: A SPORTITALIA I DIRITTI DI PALERMO-VERONA E INTER-CITTADELLA


Basket - Ancora invenduti i diritti tv per gli Europei
IL BASKET E LA TV, UN RAPPORTO SEMPRE PIU’ DIFFICILE. CHI ACQUISTERA’ I DIRITTI TV DEGLI EUROPEI?


basket La7
LA7 SPOSTA IL BASKET SU LA7D E SUSCITA LE IRE DELLA LEGA.


Michele Criscitello - Sportitalia
Sportitalia si aggiudica i diritti tv per la Serie C e il Calcio a 5. Maratona tv per l’ultima giornata di calciomercato

3 Commenti dei lettori »

1. MisterGrr ha scritto:

10 novembre 2012 alle 17:15

che porcheria.



2. Valerio ha scritto:

10 novembre 2012 alle 20:39

Interessante questo post. Telecom Italia Media avrebbe sicuramente fatto a meno di questo pasticcio se non fosse arrivato uno sport in cui forse si raccolgono più ascolti come il Rugby di cui La7 trasmette da anni gli incontri della nazionale in vari tornei come il Sei Nazioni. La7d era proprio fuori target ma è pur sempre meglio che interromperne la programmazione e lasciare tutto a SportItalia e Rai. E diciamola tutta, il basket in Italia non è uno sport popolare altrimenti avrebbe fagocitato tutto Sky come fa col calcio.



3. ame ha scritto:

11 novembre 2012 alle 00:43

Due anni fà i fatti furono questi: sky avrebbe continuato volentieri a trasmettere il basket italiano della lega di serieA, ma fù la stessa lega che per dare più visibilità al prodotto, scelse di tornare free sul digitale terrestre (rinunciando ai soldi di SKY).
Il prodotto su SKY era un’altra cosa (HD,REGIA,GIORNALISTI E COMMENTATORI TOP) su raisport e la7 il prodotto lascia molto a desiderare.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.