7
ottobre

SABRINA SCAMPINI: LA NUOVA PREMIERE DAME DELLA DOMENICA POMERIGGIO DI CANALE 5

Sabrina Scampini

Sabrina Scampini

E’ domenica e le due trasmissioni trainanti delle reti ammiraglie della tv generalista sono pronte a battersi a colpi di cronaca nera e attualità politica per aggiudicarsi la sfida d’ascolto. Formula già ampiamente rodata per Rai1 che continua a puntare sui polemici interrogativi sollevati da Giletti all’Arena e all’estremo buonismo di Domenica In – Così e la vita alla corte di Don Mazzi e Lorella Cuccarini. Contemporaneamente alla striscia curata dalla “più amata dagli italiani”, la sua dirimpettaia a Domenica Live è pronta ad organizzare l’angusto spazio riservatole da Alessio Vinci. E la voglia di allargarsi c’è. E si vede.

E’ Sabrina Scampini, allenatasi presso la palestra di Quarto Grado e ora pronta a invadere le case degli italiani la domenica pomeriggio. La Scampini si mostra capace, autoironica anche se, a tratti, un tantino rumorosa. Dopo una prima finestra dedicata a Fiorito e ai succulenti dettagli del Toga Party, la giornalista bionda gestisce una discussione sull’indipendenza delle donne. Gli ospiti, orfani di Barbara Alberti che non voleva imbattersi nel gloss e nei “chips” della vera Minetti, danno vita a un dibattito vacuo e stereotipato, vittima dei classici cliché della Domenica Cinque dei tempi andati.

Dopo aver ironizzato sull’effettiva utilità della discussione e su una possibile ripercussione del tema sui telespattatori, è durante l’intervista a Elena Sofia Ricci che la giornalista dimostra il suo valore e la sua professionalità. La Scampini è spigliata, è divertente e dispone di una cultura e una proprietà di linguaggio atte a rendere interessante anche un momento distensivo come un’intervista. La Ricci si presta alle domande delle giornalista che abbracciano un po’ di tutto: dal rifiuto di firmare con la Columbia Pictures all’avventura dei Cesaroni in quel della Garbatella fino ad arrivare al commuovente rapporto con i suoi “padri”.

La diretta rivela sempre qualche piccolo problema tecnico come gli rvm non pronti o un’eccessiva altezza di alcune colonnine disposte al centro dello studio, ma la Scampini non si scompone: intona una canzoncina che stimoli il lancio dei video e ironizza sull’altezza minuta delle donne che, malgrado tacchi vertiginosi, sbucano a fatica da dietro le colonnine: “Noi più di così non possiamo fare!”.

Dopo il break pubblicitario spazio ad Adriano Celentano, a possibili anticipazioni sul suo show di domani, a un’intervista a un sudatissimo Gianni Morandi dopo la 17 chilometri veronese e al canonico dibattito con gli ospiti in studio. Cambio d’abito per Sabrina, ma a starle stretti più che i jeans, sembra essere la presenza di Alessio Vinci. La Scampini, tuttavia, ha vinto la sfida dimostrando di essere una giornalista preparata e dotata di presenza scenica organizzando con maestria e ironia il suo spazio. Certo, se non facesse capire di non gradire completamente il ruolo di spalla, sarebbe preferibile.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Domenica Live
DOMENICA LIVE: ARRIVA BARBARA D’URSO E VINCI SI ARRABBIA. CE LA FARA’ MARIA CARMELA A RISOLLEVARE IL DI’ DI FESTA?


alessio vinci e sabrina scampini
SPECIALE DM LIVE, NUOVA STAGIONE TV: COMMENTA IN DIRETTA I DEBUTTI DI DOMENICA IN E DOMENICA LIVE


Domenica Live - Alessio Vinci e Sabrina Scampini
BOOM! E’ DOMENICA LIVE IL NUOVO CONTENITORE DI CANALE 5 CON ALESSIO VINCI E SABRINA SCAMPINI


Domenica Live - Barbara D'Urso e Simona Izzo
Jeremias Rodriguez diserta Domenica Live. Barbara D’Urso: «Va bene lo stesso»

11 Commenti dei lettori »

1. Alessandro ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 21:27

a me è sembrata la personificazione dell’antipatia



2. Tripolina ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 21:29

BOCCIATA



3. Andrea80 ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 21:35

A me è piaciuta… cosa avrebbe dovuto fare oggi???
Il punto è questo:
Come si fa ad accettare di essere la spalla di un pessimo ALESSIO VINCI????
Dopo aver distrutto Matrix, farà colare a picco la già traballante domenica di canale 5 e la Scampini non potrà fare nulla….



4. Rock ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 21:40

rimpiango la Viero..



5. Tripolina ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 22:03

Dopo aver ironizzato sull’effettiva utilità della discussione e su una possibile ripercussione del tema sui telespattatori, è durante l’intervista a Elena Sofia Ricci che la giornalista dimostra il suo valore e la sua professionalità. La Scampini è spigliata, è divertente e dispone di una cultura e una proprietà di linguaggio atte a rendere interessante anche un momento distensivo come un’intervista. La Ricci si presta alle domande delle giornalista che abbracciano un po’ di tutto: dal rifiuto di firmare con la Columbia Pictures all’avventura dei Cesaroni in quel della Garbatella fino ad arrivare al commuovente rapporto con i suoi “padri”.

tutto il contrario: moscia, impacciata, nervosa, domandine, rispostine vaghe… Pessima intervista!



6. pietrgaf ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 22:18

Con tutto il rispetto x la Scampini, magari poi i dati auditel mi smentiranno e faranno il pieno di ascolti, vorrei sapere che ascolti si aspetta Canale 5, ancor prima dei dati che verranno pubblicati domani e che come sempre diranno i comunicati Mediaset commenteranno con “grandi ascolti” e palle varie.
Il problema non e’ l Scampini e Vinci.
Ma chi crea il palinsesto. Se vogliono fare un programma giornalistico che possa dar corda a Domenica in che mettano un giornalista con la G maiuscola e magari una giornalista che si occupi di Gossip e costume.
Perche’ non han affidato Domenica Live a Cristina Parodi? Scusate ma di giornalisti con la G maiuscola al momento non mi vengono in mente in mediaset, stan tutti a La7 ormai.
La Parodi che non e’ da La7 ma da canali più’ glamour come canale 5 avrebbe sicuramente fatto di meglio, invece se la son lasciata scappare.



7. Marco MDNA ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 22:38

A me é piaciuta davvero tanto.Peccato che abbia un piccolo spazio all’interno di questa domenica live



8. matteo quaglia ha scritto:

7 ottobre 2012 alle 22:46

ma se la parodi sta floppando su la 7….



9. Nina ha scritto:

8 ottobre 2012 alle 10:06

L’intervista alla Ricci è stata fatta molto bene, purtroppo la gente è disabituata alla qualità.



10. Pierpaolo ha scritto:

8 ottobre 2012 alle 15:53

Ma che dite, una grande professionista, che si è dimostrata di saper condurre un contenitore di intrattenimento e attualità, un pò spaesata forse alla prima puntata, ma è normale! Alessio Vinci è molto bravo! uno studio bellissimo, grande e una scenografgia ad hoc, non un programma urlato, ma tranquillo! nel quale nn si urla! io ho girato su Rai 1 alle 17:00 circa, la Scampini intervistava Elena Sofia Ricci e la Cuccarini parlava di Brindisi, poi ho rigirato, la Scampini e Vinci parlavano di Celentano e la Cuccarini di Fiorito, e 2 ore prima, Giletti parlava dello stesso argomento, con ospiti diversi e poi nn dite che volete interviste, che volete intrattenimento, perchè a nessuno piace, alla gente piace sentire parlar di morti, di tasse! ma basta …



11. Fiorenza Degrassi ha scritto:

4 novembre 2012 alle 07:50

Mi spiace che Alessio Vinci sia stato defenestrato da Domenica Live.
Non altrettanto per la “perdita” di Sabina Scampini, spocchiosetta, scostante, raggelante.
Eh,eh, ora ci toccherà un ‘overdose di Nostra Signora delle lacrime. Sempre a fior di ciglio, per carità mai scese per non guastare eye liner e mascara…” quando l’Azienda chiama,io ci sono…” (copyright B.D’U.) e ti credo! mica gratis! bah! non è una permuta granché vantaggiosa…il trionfo dell’ovvio e dell’autocelebrazione. Io che sto con le donne, io napoletana verace e blabla a seguire…
Inflazione di alla prossima se vi va. (copyright idem)se ci va? o mangia ’sta minestra o cuccati… Cuccarini!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.