3
ottobre

BARBARA D’URSO: NIENTE SESSO DAL 2009. LE MIE ‘FACCETTE’? COLPA DEI NEURONI SPECCHIO

Barbara D'Urso

Dunque, lei mi sta dicendo che… non batte chiodo da tre anni? Ma pensa. E’ una Barbara D’Urso inedita, quasi monacale, quella confidatasi al settimanale Oggi in edicola stamane. In un’intervista esclusiva, la conduttrice di Pomeriggio Cinque ha svelato alcuni dettagli sulla sua vita privata, ed in particolare sui presunti flirt che la cronaca rosa le ha attribuito di recente. Il ritratto che ne esce è sorprendente, foriero di tale verità shock:

Io non ho nessuna storia, neanche un bacio, da fine ottobre del 2009“.

E’ un racconto sincero quello di Maria Carmela, che, tra una diretta pomeridiana e l’altra, sublima la castità “mangiando molto cioccolato. La bella conduttrice, insomma, non avrebbe ancora trovato l’uomo in grado di farle perdere la testa e solo per Johnny Depp farebbe un’eccezione alla regola del sesso senza amore. Caspita, che notizia per l’ormai celebre casalinga impegnata a fare il sugo, la quale s’era forse convinta che ‘Barbarella’ avesse una vita affettiva movimentata, degna di Beautiful. Del resto, stando ai rumors riportati dalle riviste scandalistiche, negli ultimi mesi la regina di Pomeriggio Cinque qualche flirt sembrava lo avesse anche imbastito. Invece nisba. Zero al quoto.

Per sgombrare il campo da equivoci e pettegolezzi al riguardo, la conduttrice di Canale5 ha passato in rassegna su Oggi tutti i suoi amori, da quelli veri (“Miguel Bosé è il più bello di tutti i miei ex“) a quelli fasulli (“Con Allegri non c’è stato nulla. Mi sembra strano, però, che lui dica di non avere neppure il mio numero“) a quelli solo sfiorati. Tra questi c’è anche un tentato approccio da parte di Silvio Berlusconi, che ai tempi di Telemilano 58 corteggiò a modo suo l’avvenente Maria Carmela. “Ma io stavo con Memo Remigi e siccome sono fedele…” ha spiegato la anchorwoman.

Infine, una chiosa fondamentale sulle tanto bistrattate ‘faccette che la conduttrice sfoggia ogni pomeriggio in trasmissione.

Tutti mi rimproverano un eccesso di espressività, ma c’è una spiegazione scientifica. La colpa è dei neuroni specchio, che sono quelli che stimolano l’empatia. I miei funzionano a meraviglia” ha raccontato la D’Urso.

E per concludere, un outing politico inatteso, anzi “esclusivo”, come reciterebbe un’apposita sovrimpressione di Pomeriggio Cinque.

Sono stata comunista fino alla morte di Enrico Berlinguer, poi basta. A vent’anni feci perfino campagna elettorale per Walter Veltroni, che venne eletto consigliere comunale a Roma“.

Eccola qui, la Maria Carmela che non ti aspetti.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Pomeriggio CInque - Le ciabatte della D'Urso
Pomeriggio 5: Barbara D’urso torna in ciabattine rosa con una linea WhatsApp dedicata


La panzanella di Barbara D'Urso
Pomeriggio Cinque riparte il 4 settembre


Barbara D'Urso piange
POMERIGGIO CINQUE: LA COMMOZIONE DI BARBARA D’URSO ALLA TELEFONATA DEL DIRETTORE DELL’HOTEL RIGOPIANO


Barbara D'Urso - Pomeriggio 5
POMERIGGIO CINQUE: BARBARA D’URSO RIMETTE IN RIGA IL PAPARAZZO

29 Commenti dei lettori »

1. AlexTv ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:01

Fantastica d’urso per aver fatto vergognare a morte la mamma di “suino-fiorito” in diretta……..
Grande anche la sua non-risposta……….
La miglior risposta è il tacere !!!!!!



2. MisterGrr ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:01

NEURONI SPECCHIO?!!?!?!??!?!

No scusate. No, no.



3. Nina ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:04

Questione di punti di vista, per come ho potuto leggere la mamma di Fiorito è stata piuttosto efficace e non si è vergognata. Ma la perla delle perle è “sono stata comunista fino alla morte di Berlinguer”.



4. Luca ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:06

Caro Davide,
perché gli autori della D’Urso prendono le notizie di copertina del settimanale più venduto d’Italia, invitano in studio la protagonista dell’intervista più importante, mettono in bocca alla conduttrice le stesse domande che ha già pubblicato il giornalista del settimanale e scrivono di fianco al logo di Pomeriggio 5 la parola “Esclusivo”? Naturalmente, del giornale che quella notizia l’ha trovata per primo, la cosiddetta “fonte”, non viene fatta nemmeno mezza citazione. Ma dove andremo a finire? Vergogna, poveretti. Evidentemente da soli non ce la fanno. Vuoi sapere però qual è la cosa più imbarazzante? Il Tgcom che gli va dietro, rilanciando l’intervista della d’Urso e non quella del settimanale. E tutto tace.



5. Gabriele90 ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:37

Neuroni specchio….. Un attimo che cerco su google



6. bruna ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 11:37

sta donna e’ una vera “scoperta”!!!!! poi se sei di un partito non cambi idea alla morte del suo “leader”….una vera dimostrazione di coerenza ideologica……forse ha cambiato idea quando ha trovato”lavoro” a Mediaset????



7. Pippo76 ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 12:34

Non sta bene…..
Neuroni specchio??
ps grande D’Urso? Veramente non sapeva cosa dire..?



8. Anna Maria ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 13:18

Neuroni specchio???????????????? Ma mandarla ad una scuola serale sta ignorante no? Io ci credo che non fa sesso dal 2009, tutti i “finti flirt” erano per cercare di rimanere a galla. Il fatto che allegri abbia preso immediatamente le distanze con un ” non ho neanche il numero di telefono” la dice lunga sulla befana. In pensione su su, hai rotto tutto a tutti



9. MisterGrr ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 13:22

Ragazzi, i neuroni specchio esistono e sono importantissimi.

Mi stupisce che li conosca.



10. Francesca ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 13:54

comunistaaaa??? un comunista non può mai rivedere le proprie idee fino al punto di ossequiare apertamente il signor Berlusconi…

Si poteva fermare alle solite dichiarazioni al vetriolo piuttosto che scomodare Berlinguer…

cmq secondo me la d’urso conosce i neuroni specchio come la compagna di partito gelmini i neutrini del cern …



11. Nina ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:01

Francesca: e Bondi dove lo metti?



12. liberopensiero ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:06

Visto che nessuno si scandalizza sulle esternazioni private della dirsi come in altri casi(vedi Cuccarini)devo dedurre che la vita sessuale della d’urso interessi ai piu’,a me lascia indifferente.



13. liberopensiero ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:10

Francesca,ha ragione Nina di comunisti pentiti ce ne sono a iosa,poi sono quelli che lo erano per moda,per convenienza…ahi voglia…



14. Francesca ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:11

ma chi zio Fester??? faccio finta di nn conoscerlo, preferisco!!!

forse ha meno cultura della gelmini e la minetti insieme e la d’urso a confronto è una professoressa universitaria!!Di lui ricordo le memorabili gesta a proposito del crollo che ci fu a Pompei…Però va ringraziato… almeno si è dimesso!!!



15. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:45

leggo, dimentico ciò che ho letto, vado avanti .

:D



16. Pippo76 ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:55

Mister…esistono ma come possano essere collegati alle sue faccette è tutto da capire e dimostrare scientificamente :-)
ps l’ha sparata ma non c’entra un cavolo davvero. Se poi voleva fare la simpatica..bhè, il risultato è solo grottesco



17. Pippo76 ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 14:56

Nina
Perchè Bondi ha una sua identità..?



18. Vince ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:01

Francesca: più che ossequiarlo apertamente la D’Urso con Berlusconi c’è andata a letto (quando Belinguer era ancora vivo…).



19. Nina ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:01

Francesca: perchè adesso pompei splende, vero?



20. Critico Tritatutto ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:02

Eccone un’altra che muore dalla voglia di far sapere a tutti se fa sesso o non lo fa e con chi,quando,quante volte,dove,come e perché.

Con una spruzzata di scienza spicciola,butta lì così.

Beh,va beh…



21. Critico Tritatutto ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:10

*buttata



22. liberopensiero ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:10

Su un noto settimanale dice che la castita’ la fa bella,in risposta alla Cuccarini che sul settimanale concorrente dice il contrario.Scientificamente ha ragione la seconda,se si confrontano i due pezzi si nota quanto la d’urso sia costruita mentre le affermazioni della Cuccarini,spontanee,la dimostrazione che in alcuni casi certi temi si possono trattare senza essere volgari.



23. MisterGrr ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:19

Pippo: infatti il mio commento #2 era riferito a quello…ahahahahah



24. Francesca ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:41

Nina a dir la verità Pompei non è che debba splendere xk è un sito archeologico testimone di un eruzione vulcanica… questo non significa però che non debba essere curata e si debba lasciare cadere a pezzi per incuria…



25. Nina ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 15:58

Ma Francesca non intendevo mica che gli dessero una mano di cera!



26. Alessandro ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 17:20

Dopo Belen e la Cuccarini arriva un’altra a farci sapere dettagli importantissimi e credibilissimi sulla sua vita affettiva. Dove stiamo andando a finire.



27. Alessandro ha scritto:

3 ottobre 2012 alle 17:23

E quindi, dobbiamo dedurre che ha preferito Remigi a SB? Uhm, si.



28. Valerio ha scritto:

4 ottobre 2012 alle 03:57

Barbara D’Urso si confessa sul blog “Carmelita”: «Sì, sono favorevole alle adozioni per le coppie gay»



29. Valerio ha scritto:

4 ottobre 2012 alle 04:06

Barbara D’Urso commenta sul suo blog “Carmelita” l’ospitata della figlia del cantante Roberto Vecchioni Francesca, con la sua compagna Alessandra. Una coppia omogenitoriale che ha fatto ricorso alla fecondazione eterologa (ancora vietata in Italia) all’estero.
(dichiarazioni riprese dal sito gay.tv)

«Io penso che i figli siano di chi li cresce, non dei titolari dell’ovulo e dello spermatozoo, e penso che Francesca e Alessandra sappiano circondare d’amore le loro creature. Due omosessuali possono essere dei bravi genitori, sì, ne sono convinta. Ma non bisogna generalizzare: non tutti gli omosessuali possono essere dei bravi genitori così come non tutti gli eterosessuali possono essere dei bravi genitori (la cronaca ci racconta ogni giorno, e qualcuno lo sa per esperienza personale, di genitori etero violenti, che abusano, alcolizzati, o semplicemente assenti). Solo per dire che non è l’orientamento sessuale a fare di una persona una brava mamma o un bravo papà. In questi giorni si è acceso il dibattito sulle adozioni alle coppie omosessuali. Io la penso come il Sindaco Pisapia: ci sono tanti bambini negli orfanotrofi, le coppie eterosessuali interessate all’adozione sono destinate a diminuire (ora ci sono mille modi per superare i problemi di fertilità), e quindi non si capisce il no alle coppie omosessuali».

«Non si stanno affidando dei bambini ai primi che passano: sappiamo tutti, specialmente in Italia, quando è arduo il percorso per essere definiti idonei. Se una coppia omo lo è, se ha stabilità affettiva ed economica, perché impedirglielo? Forse è meglio lasciare questi bimbi in un istituto? Abbiamo paura dei compagni di classe che gli chiederanno perché hanno due mamme o due papà? Semplicemente, risponderanno che i loro genitori biologici non ci sono più, o sono mancati o li hanno abbandonati, e che a casa hanno due persone straordinarie che li hanno cresciuti e che li amano come fossero figli loro. Non facciamo discorsi astratti, caliamoci nella nostra realtà. Genitori separati, divorziati, famiglie allargate, bimbi cresciuti da un genitore o dai nonni. Nel nostro mondo è così difficile trovare amore. Perché ostacolarlo laddove c’è?».



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.