2
luglio

PAOLO LIMITI A DM: ASSENTE DALLA TV PER COLPA DI UN IDIOTA. VORREI CLAUDIA DI AMICI PER ‘E STATE CON NOI IN TV’ MA NON RIESCO A RINTRACCIARLA

Paolo Limiti - E state con noi in tv

Un altro ritorno eccellente quello che oggi, alle 12 su Rai 1, vedrà protagonista Paolo Limiti. Assente da 9 anni dagli schermi della tv pubblica, il celebre paroliere tornerà a riproporre ciò a cui ha abituato il suo pubblico, ovvero “una grande storia della musica che fa da filo conduttore per portarsi in altri settori come il teatro, il cinema, l’amore, i rapporti familiari”. E state con noi in tv” è l’occasione per una chiacchierata con il conduttore che per la prima volta approda su davidemaggio.it.

Paolo, secondo lei la musica rispecchia anche oggi gli umori del Paese?

Sempre. La musica leggera è lo specchio più immediato e più reale di quello che è il Paese. Tutto il resto che noi vediamo è in genere una realtà filtrata dalla cultura, ma non è la realtà dei fatti. E’ la musica leggera, la musica popolare, la musica di protesta a rappresentare i sentimenti della gente.

Se dovesse prendere un cantante di oggi ed uno di qualche anno fa come rappresentanti degli umori popolari dell’Italia, chi sceglierebbe?

Non si può rispondere, ce ne sono tanti di cantanti che rappresentano dei momenti della nostra vita e della nostra storia musicale. Si possono prendere Modugno, Vasco Rossi, i 50 cent, Beyoncè ma rappresentano dei momenti, non tutta la vita. Se prende, ad esempio, Gilda Mignonette, grandissima cantante napoletana degli anni 20, troverà le stessa vocalità e lo stesso modo di cantare di Mina. Ecco perchè non se ne può scegliere solo una.

C’è chi dice che il suo modo di fare tv sia un po’ datato…

Penso che siano persone non informate e soprattutto persone che non hanno chiamato Auditel per conoscere il target che mi segue. Io faccio programmi a seconda del tipo di pubblico a cui devo parlare in quel momento. Trovo che la mia trasmissione sia datata se si segue l’onda delle mode, perchè è corretta, non usa cose eccessivamente aggressive, non dice parolacce, non mette in scena ragazze con i capelli verdi e le scarpe rosse. Diciamo che ha un minimo di scolarizzazione (sorride, ndDM). Poi, basta dire che abbiamo fatto Full Monty due giorni prima che debuttasse a Broadway o l’Aida Rock di cui qui nessuno conosce l’esistenza o sapere che George Lukas ha invitato solo me all’anteprima newyorkese della terza saga di Guerre Stellari per capire qualcosa in più. Ci sarà un perchè…

Allora perchè non si è riproposto Ci Vediamo in Tv?

Perchè penso che non ci fossero degli autori allenati a fare quel tipo di tv. Se qualcuno va a Sanremo e canta una canzone che è la copia di un’altra canzone, un autore deve accorgersene. Manca un po’ di studio. Ci sono cose elementari che chi le fa si lascia scappare. Se io ho Sophia Loren e un conduttore la intervista e le chiede, come ho visto succedere, “come si fa davvero la pizza” e “cosa pensa degli italiani”, secondo me non ha capito niente.

Lei cosa chiederebbe a Sophia Loren?

Le chiederei per esempio com’era Charlie Chaplin. Le chiederei com’era Marlon Brando quando recitava con lei. Ce ne sono ventimila di argomenti…

Una domanda come quella della pizza potrebbe servire a rendere un personaggio di prima categoria più ‘umano’…

Ma lo è già. Ha passato una vita a mantenere un’immagine umana. Ha architettato tutto uno strumento che l’ha resa sempre molto vicina al pubblico. Mi sembra una battuta scema chiederle della pizza. Meglio chiederle come ha fatto, quando le donne non potevano avere bambini, ad essere una delle prime ad avere un figlio.

Cosa ha fatto Paolo Limiti in questi anni di lontananza dalla tv?

Tantissime cose. Ho scritto per i giornali, ho fatto un’opera lirica, ho scritto due commedie musicali, ho sceneggiato un film da un libro…

La mancanza della tv l’ha sentita? E’ una componente essenziale nella sua vita?

Se mancanza significa sofferenza, no. Non ho sofferto. Ho sentito la mancanza nel senso che mi dispiaceva non essere in tv per proporre qualcosa quando mi veniva un’idea. Trovavo, forse, non logico non esserci a causa di rapporti interpersonali con qualcuno…

Chi è che non le vuole bene?

Non lo dico per non fare pubblicità a un idiota, uno sciocco senza un grammo di valore che ha bloccato un programma che faceva ascolti che nessun’altra trasmissione, nella stessa fascia, ha più fatto dopo di me. Sono arrivati a malapena a fare un terzo, in nove anni. A questo punto, che discutiamo a fare! Sono io che li guardo dicendo ‘poverini’. Ma non ho rancori, la mia fortuna nella vita è poter dire di no.

Quanto conta l’aspetto economico nella vita di un artista?

Conta molto nella vita di tutti, non solo di un artista. Quando riesci a farti una buona posizione e guadagni 100, devi avere la forza di mettere da parte 60 per qualunque cosa possa succedere e con i 40… vediamo! Non sai mai cosa ti riserva la vita. Puoi avere un’incidente, può bruciarti la casa, può arrivare un terremoto, può succere un imprevisto. Ed è la cosa che è successa a me: Domenica In a parte, sono stato fuori 10 anni. Vedo gente che fino a poco tempo fa era sempre presente sui giornali, ma che ora va in giro quasi con la mano appesa, come a dire “dammi una mano”. Gli è piaciuto andare al Billionaire?! Ora sono affari tuoi!

Lei non ha fatto pazzie nella sua vita?

Pazzie nel senso vero e proprio, come cose irragionevoli, no. Mi sono tolto delle soddisfazioni, quello si!

Per esempio?

Per esempio ho preso un aereo e sono andato a vedermi la prima di Evita a Londra. Oppure a un certo punto ho deciso che mi piaceva avere una collezione intera di riviste e me la sono comperata.

Chiudiamo tornando a E state con noi in tv. Quanto incide l’aspetto talent?

Il programma è fatto di giovani talenti. Ci sarà ad esempio un’orchestra composta tutta da donne giovani, carine e brave, così come ci saranno delle voci bellissime, trovate nel corso degli anni. In questi anni è stato tutto un provinare e annotare in vista di un futuro programma televisivo. Quindi è proprio un talent show nel senso di spettacolo di talento e non concorso di talenti. Anche nei concorsi di talenti si trovano delle belle voci ma poi spariscono. Bisognerebbe invece impiegarli.

Perchè secondo lei spariscono?

Perchè magari chi li ha scoperti se ne frega e servono soltanto nel momento in cui fanno la gara.

C’e’ un talento venuto fuori da un programma televisivo che vorrebbe con lei?

Si. Ma non riesco a rintracciarla. L’ho vista dalla De Filippi e si chiama Claudia. Mi piace moltissimo. Ha una bella personalità, usa bene la voce e si muove bene. Il pubblico l’ha messa in fondo alla classifica ma io la prenderei.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


E state con noi in tv - Paolo Limiti
E STATE CON NOI IN TV E IL CLUB DELLE METEORE


E state con noi in tv
E STATE CON NOI IN TV: PAOLO LIMITI MAESTRO NEL METTERE A PROPRIO AGIO GLI INTERLOCUTORI


Gianni Morandi, L'Isola di Pietro
Gianni Morandi a DM: «L’Isola di Pietro è una storia che mi sento addosso. Baglioni a Sanremo? Una grande scelta» – Video


Selvaggia Lucarelli
Selvaggia Lucarelli a DM: in TV farei subito «Le Vite degli Altri». In passato un sacco di cazzate e brutta televisione perchè pensavo di non meritare di meglio

30 Commenti dei lettori »

1. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:08

Un professionista che sa fare il suo lavoro ( ok, non è ‘per giovani’ ma visto quelli che vanno in tv LUI è uno preparato in campo musicale, del cinema, ecc)
Quindi un programma dopo anni penso che sia giusto affidarglielo, poi in Estate…
ps chi è Claudia di Amici? -.-



2. tinina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:09

Finalmente qualcuno che sa fare qualcosa! Limiti ha una cultura infinita!



3. dott_stranamore ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:13

Ma l’idiota in questione è un UOMO o una DONNA? Perchè un’idiota sarebbe riferito ad un una donna ma uno sciocco, immediatamente successivo, ad un uomo…..



4. Nina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:17

Persona di notevole cultura anche se non di grandissimo impatto per i giovani. Dovrebbe fare un programma, che poi sarebbe di elite, sulla musica dalle origini.



5. Erica ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:27

Magari un idiota senza apostrofo dato che sta parlando di un uomo.



6. Michele ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:51

Almeno Paolo Limiti è un professionista e ci mette passione nelle cose che fa…….. certo potrebbe raccontare anche tempi più recenti almeno si avvicinerebbe ad un pubblico un pò più giovane…….. sembra che per lui il tempo si sia fermato agli anni sessanta



7. sboy ha scritto:

2 luglio 2012 alle 12:57

I vecchietti saranno contentissimi ;)
Oggi si fa festa con Estate in tv e techetetetetee (solo in Rai potevano dare un nome del genere)
i vecchietti ringraziano.grazie Rai!



8. Master ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:05

Programma vecchissimo come preventivato



9. paolo ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:12

finalmente un bel programma di puro svago …ci voleva propio , non se ne poteva più di ricette..speriamo che vada avanti anche in inverno



10. sergio ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:13

quando ero ragazzo e andavo a scuola, passavo alcuni pomeriggi a casa a vedere con mia mamma “Ci vediamo in TV”. Era un programma fatto veramente bene, senza eccessi, senza litigi, senza scontri, senza opinionisti. Un programma che chissà se oggi funzionerebbe ancora, certo è che almeno alternerebbe un po’ la monotonia di altri 3 o 4 programmi che parlano di attualità tutti contemporaneamente. Spero che questa riproposizione estiva sia magari un preludio per un suo ritorno….



11. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:16

sboy
Poi vedrai quanto farà TecheTecheTe contro il programma dei giovani…
Spetta eh, prima di fare ironia



12. sboy ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:19

Ma te una discussione senza mettere in mezzo Mediaset la sai fare? E cacchio, si parla di una cosa e tu subito a fare il paragone con Mediaset..sei pesante!!



13. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:21

Tu sai parlare di Rai Uno senza tirare in mezzo solo i “vecchi”?



14. sboy ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:23

Pippo76

Non posso fare altro eh ;) Su Rai 1 a parte la farfallina nel logo messo un po di anni fa è tutto talmente vecchio..
Buona giornata caro Pippo, e la sera prima di dormire fatti una bella tisana rilassante, non vorrei che ti sognassi pure la sera Berlusconi.



15. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:26

Se io son pesante lo sei pure tu ( facciamo una cronologia dei tuoi commenti e vediamo se non parli a senso unico, sempre per denigrare i programmi per i vecchiacci). Siam pari quindi..
Ciao bello



16. tinina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:33

Claudia di Amici dovrebbe essere la Paperina.



17. iTruth ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:40

1) Attualmente la farfallina sui loghi in video non c’è. Non ve n’eravate accorti?

2) Quale sarebbe un programma non vecchio, cioè “ggggiovane”? Quello condotto da bimbiminkia che non conoscono la consecutio temporum, le regole di elisione e troncamento, che accentano qualsiasi monosillabo?

Limiti tutta la vita.



18. Nina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:42

Beh dai tutte le fiction sulla religione, i programmi di Conti, la Clerici sono tutte robe stantie. Per non parlare di Don Matteo.



19. Luna90 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:52

Sotto certi punti di vista, Canale 5 è piu vecchia di Rai 1!



20. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 13:53

Ed i programmi per gggiovani intelligenti su Canale5 quali sarebbero? Quelli della Panicucci, quelli della D’Urso, Veline, Uomini e Donne? No, per capire..



21. Nina ha scritto:

2 luglio 2012 alle 14:01

Non c’è niente nemmeno su Canale 5, a parte Bonolis con il suo Avanti un altro, Terra che non so nemmeno in che orario vada e se lo faranno ancora. Almeno a Canale 5 non pago il canone, alla Rai sì.



22. marcello walker ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:17

Si chiama Claudia Casciaro la ragazza, spero che qualcuno lo riferisca a Paolo Limiti.



23. Davide Maggio ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:17

La ragazza ha gia’ contattato DM e DM ha gia’ dato il numero a Paolo Limiti. Mica pizza e fichi, abbbello!



24. Pippo76 ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:23

ahahahha
“Blog di servizio” praticamente :-)



25. Davide Maggio ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:25

Esatto! Chiederemo le percentuali sui cachet :D



26. kalinda ha scritto:

2 luglio 2012 alle 15:40

ma chi aveva mandato via limiti Noisette?



27. Critico Tritatutto ha scritto:

2 luglio 2012 alle 16:35

Concordo: grande professionista con una cultura immensa per ciò che concerne film,canzoni,spettacoli,personaggi…E’stato autore televisivo,paroliere…Meritava,è la Wikipedia [con tutto il rispetto a Limiti per l'accostamento quasi blasfemo] umana!



28. comare ha scritto:

3 luglio 2012 alle 12:53

Oggi è facile contattare qualcuno: basta cercarlo su facebook o twitter. Coi sono praticamente tutti.



29. Gigi e gabri ha scritto:

21 luglio 2012 alle 17:37

Finalmente una trasmissione televisiva colta e serena si ascoltano musiche e si apprezzano cantanti scelti con bravura e competenza da parte di un presentatore esperto e simpatico . Le critiche sono dettate dall’invidia e dalla scarsa generosità di qualche improvvisato commentatore. L’unico inconveniente e’ l’orario di scarsa audience per chi lavora.E’un programma che merita la visione presenterà le. Bravo Paolo continua cosi’



30. Mariella ha scritto:

26 luglio 2012 alle 14:45

ciao !volevo sapere come si fa a partecipare come pubblico alla trasmissione di Paolo Limiti “E state con noi” in onda su rai1 in qs gg.
Piace moltissimo a mia mamma e vorrei portarla.Mi fate sapere qc??
io saro’ a milano fino al 10 agosto…se fosse possibile prendere parte in uno di questi gg…
grazie
Mariella



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.