25
maggio

PIERO CHIAMBRETTI CONTRO LA7: “MI HANNO CACCIATO PERCHE’ ERO TROPPO CARO. GLI ALTRI PAGATI E DIFESI”

Piero Chiambretti

Ha lasciato La7 nel periodo in cui la rete, non ancora sotto l’effetto Mentana, cominciava a muovere i primi passi, a fare sul serio. Piero Chiambretti diede un volto alla seconda serata del settimo canale generalista con Markette, programma che l’ha (ri)lanciato nella tv che conta. Un matrimonio, quello con la rete del terzo polo, terminato in maniera tutt’altro che consensuale:

Mi hanno cacciato, ancora non ho capito perchèdichiara all’Ansa durante la presentazione a Torino del suo locale Sfashion Cafè – L’ad Stella mi disse che il mio programma era troppo caro, che era per fighetti, un programma insostenibile. Io dissi umilmente ‘ok’. Ma poi di tutti quelli che costavano molto, sono andato via solo io, non Lerner nè Crozza o Bignardi. Tutti tranne me furono pagati e difesi.

Da lì il passaggio a Italia 1 alla guida di Chiambretti Night – Solo per numeri uno, il cui successo gli consentì nella stagione 2010/2011 lo sbarco sull’ammiraglia. A Canale 5, però, la ciambella non riuscì col buco (il programma registrò numeri talvolta inferiori all’edizione in onda su Italia 1), ma l’esperienza a Mediaset la considera comunque positiva, salvo ammettere un certo debole per mamma Rai:

“Sono arrivato in un periodo di transizione e ho potuto fare quello che mi piaceva. E’ stato un momento felice sul piano creativo, e senza nessuna censura [...] E’ il mio primo amore (la Rai, ndDM). Non è affatto escluso che ci torni. Ho difficoltà a trovare un progetto. Ho lavorato con tutti e tutti vorrebbero una tv vincente, ma non sempre ci si riesce, perchè non hanno i mezzi e gli elementi che concorrono al successo di un prodotto. Quindi rimanere alla finestra mi sembra una grandissima idea”.

Intanto, annuncia che dall’8 giugno all’1 luglio sarà in onda su Radio 2 con Chiambrettopoli, dedicato agli Europei di calcio. Un’avventura, quella in radio, che potrebbe bissare qualora il piccolo schermo decidesse di voltargli le spalle:

“Se non dovesse esserci la tv, si potrebbe fare un’altra scommessa: un programma sempre su Radio 2, alle 13.45 tutti i giorni per un’ora e mezza”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Piero Chiambretti
BOOM! PIERO CHIAMBRETTI TRATTA CON CAIRO IL SUO RITORNO A LA7


PIERO CHIAMBRETTI CONTRO LA7: "MI HANNO CACCIATO PERCHE' ERO TROPPO CARO. GLI ALTRI PAGATI E DIFESI"
ALLA VENIER NON RESTA CHE FAR… MARKETTE!


Andrea Salerno
Andrea Salerno: «Da Cairo ho il mandato di prendere quelli bravi. Non credo di spostare La7 a sinistra. Giletti? Può non piacere ma è un fuoriclasse»


Massimo Giletti, TgLa7
Massimo Giletti debutta a La7: «Questa rete mi dava più certezze di libertà di racconto. Il servizio pubblico lo si può fare ovunque»

11 Commenti dei lettori »

1. Giusy ha scritto:

25 maggio 2012 alle 20:16

Grande Chiambretti lo guardo sempre volentieri…dire che e’ un programma da fighetti e’ sbagliato…perche’ lui non e’ mai scontato e banale… E’ giusto secondo me che vada in seconda serata!!!



2. WHITE-difensore-di-vieniviaconme ha scritto:

25 maggio 2012 alle 20:31

diventano acidi sempre dopo un flop.
sono tutti uguali



3. mariarosa ha scritto:

25 maggio 2012 alle 20:40

tutti sono utili ma nessuno è indispensabile….dovrebbero farne tesoro…



4. FRANCESCA ha scritto:

25 maggio 2012 alle 21:05

Caro Pierino, sono sicuro che tornerai dalla mamma (RAI) e allora ricordati della tua prima spalla storica:SCIAMPI ! Che successo ! !



5. M88 ha scritto:

25 maggio 2012 alle 21:06

Ma la dirigenza Mediaset non poteva mettere il Chiambretti Sunday Show (3 ore di registrazione) alla domenica pomeriggio di Canale5 con il titolo Domenica5, così ci saremmo sbarazzati quello strazio del talk della Panicucci fin da gennaio? Almeno il CSS era molto più colorato e divertente di D5, eh!



6. realityfan ha scritto:

25 maggio 2012 alle 21:34

Markette su la7 era troppo bello, veramente una seconda serata divertente, raffinata, spregiudicata e dissacrante, dieci spanne sopra a victor victoria o altri programmi di quel tipo. Chiambretti night, non so perché, non mi piaceva altrettanto! La7 dovrebbe ritentare con una seconda serata di quel tipo con quello stesso cast, sarebbe una figata!



7. realityfan ha scritto:

25 maggio 2012 alle 21:35

E lo alternerei con la mala educaxxxion, troppo sacrificato su la7D



8. Giovanni ha scritto:

25 maggio 2012 alle 21:46

Ma la seconda serata di La7 non esiste perchè non gli conviene e infatti, in una precedente intervista, Chiambretti disse che il direttore di rete gli chiede di andare in onda in prima serata e lui rifiutò andandosene poi a Canale5 per continuare a fare la seconda serata. I colleghi di cui parla Chiambretti guarda caso fanno tutti programmi di prima serata



9. Luca ha scritto:

25 maggio 2012 alle 23:16

Ma se è stato lui ad andarsene. Comunque sia all’epoca La7 non era quella che ora ed eventualmente chiedeva oltre il dovuto (se è vera la cosa).

Però una cosa mi da fastidio..il vip che sputa nel piatto dove ha mangiato per anni. Il vip che critica un collega, una rete ecc..appena si conclude un lavoro.

Dovrebbe solo ringraziare La7 altrimenti in tutti quei 3-4 anni se ne stava a casa.

Tanto fra un po’ andrà in Rai…fra qualche settimana/mese/anno criticherà pure Mediaset..mah..



10. sabrina ha scritto:

29 maggio 2012 alle 14:15

a me piaceva quando conduceva markette c’era un bel cast con Karina, Roger Garth, il cromatologo, la Nonnina, Xena etc.. poi si è un pò commercializzato



11. P.R. ha scritto:

4 giugno 2012 alle 03:10

Come al solito “qualcuno” prima fa delle scelte…e poi scarica le responsabilità delle stesse proprie scelte(SBAGLIATE) sugli altri ……e sputa nel piatto dove a MANGIATO per anni……e addirittura mette in ballo nomi di altre persone.

Ora devi dinuovo ricominciare TUTTO da 0 …….ma mi sa che neanche su “TeleCapri” ti prendono a lavorare!!! ..insomma la stessa fine di Emilio Fede!!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.