6
maggio

QUELLI CHE IL CALCIO. BELDI’ ANNUNCIA LA CHIUSURA, LEONE SMENTISCE: NON CHIUDERA’. CON O SENZA CALCIO

Quelli che il calcio

Contrordine Signori! L’onnipresente Giancarlo Leone, boss dell’Intrattenimento Rai, smentisce su twitter ciò che aveva annunciato in mattinata il regista di Quelli che il calcio Paolo Beldì – il quale aveva vaticinato la chiusura della trasmissione – con un cinguettio che non lascia dubbi sulla conferma del programma:

‘Quelli che non chiuderà. Con o senza calcio’

Nonostante una media auditel non propriamente eccellente e il progressivo e inesorabile “fuggi fuggi” del calciofilo da poltrona verso i lidi delle offerte pay, infatti, il programma continuerà ad andare in onda – stando a quanto annuncia il direttore Leone – anche in concomitanza del campionato di calcio 2012/2013 indipendentemente dall’acquisizione da parte della Rai dei diritti televisivi in chiaro che consentirebbero di continuare a mandare gli inviati sui campi.

Ed invero, in passato, l’ormai storico programma della domenica pomeriggio continuò tra il 2006 e il 2008 ad andare in onda senza diritti, ricevendo perfino diffide e ammonimenti da parte della Lega Calcio. A dirla tutta, la forza di una trasmissione che quest’anno è riuscita a rinnovarsi e a offrire un nuovo tipo di intrattenimento al pubblico della domenica pomeriggio non sta assolutamente negli aggiornamenti dei risultati o nei contributi degli inviati dagli stadi.

Se Quelli che il calcio è riuscito a sopravvivere lo deve soprattutto alla squadra dei comici e alle trovate di un gruppo autoriale che è sempre riuscito a far sorridere senza ricorrere a volgarità. In questo senso, l’acquisizione dei diritti sarebbe soltanto un condimento, un quid pluris per una trasmissione che manterrebbe la sua identità anche senza il dio pallone.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Quelli che il calcio riparte il 16 settembre
QUELLI CHE IL CALCIO RIPARTE IL 16 SETTEMBRE 2012. ANCHE SENZA DIRITTI


Luca e Paolo con Mia Ceran - Quelli che il Calcio
Quelli che il Calcio: il contenitore domenicale di Rai 2 è diventato un «mappazzone»


Luca e Paolo - Quelli che il Calcio
Quelli che il Calcio al via con Luca e Paolo. Federico Russo inviato in un «chiosco di kebab»


Marco Lollobrigida (Il Sabato della DS) e Giorgia Cardinaletti (La Domenica Sportiva)
Serie A 2017/2018 sulla Rai: i primi a partire sono «Il Sabato della DS» e «La Domenica Sportiva». Confermata la squadra di «90° Minuto»

14 Commenti dei lettori »

1. amazing1972 ha scritto:

6 maggio 2012 alle 22:32

lo dicevo io che non ci si doveva fidare di beldi. non è che sia il direttore generale,che sa cose che nessuno sa e le rivela in esclusiva. il 10% di domenica pomeriggio,con la concorrenza delle pay e con un target molto pregiato,non mi pare affatto un brutto risultato. considerati anche gli ascolti disastrosi di raidue ultimamente



2. tania ha scritto:

6 maggio 2012 alle 22:51

Chi avra’ ragione?lo scopriremo nelle prossime puntate!



3. Giuseppe ha scritto:

6 maggio 2012 alle 23:14

Chiudere una trasmissione storica come Quelli che il Calcio non è una cosa da decidersi d’impulso. In realtà con l’avvento della Cabello della vecchia trasmissione era rimasto titolo e qualche cascame calcistico. Qualitativamente i risultati mi son parsi buoni e mi farebbe piacere rivedere il programma, con la medesima squadra, almeno per un’altra stagione. Magari con riferimento ad altri sport diversi dal calcio ma altrettanto interessanti.



4. Pippo76 ha scritto:

6 maggio 2012 alle 23:16

Considerando che già quest’anno a Quelli che il calcio , il calcio contava per solo un 20%…
Io sinceramente non capisco che futuro possano dare a questo programma se decidono di non considerare proprio il campionato.
Io l’ho trovato un pomeriggio allegro e divertente con la banda di quest’anno rispetto alla depressione di Rai Uno e Canale5..



5. leandro ha scritto:

6 maggio 2012 alle 23:58

da quando è andata via la ventura del programma ne è rimasto solo il nome, per quanto mi riguarda non lo seguo piu, il programma sembra un mix di very victoria e le iene versione low coast… che cambiassero squadra!



6. tinina ha scritto:

7 maggio 2012 alle 07:32

Ma non è che Beldì ha capito male? Cioè non hanno riconfermato lui come regista e ha dedotto che la trasmissione venisse cancellata?



7. tinina ha scritto:

7 maggio 2012 alle 08:33

Perché non trasformare Quelli che il calcio in una valida alternativa alla noiosa Domenica in? Come fu, all’epoca, L’altra domenica di Arbore nei confronti della Domenica in di Corrado (che, comunque, era sicuramente migliore di quella odierna!)



8. MisterGrr ha scritto:

7 maggio 2012 alle 10:00

Ma appunto, togliete il calcio e ciao.

E’ un bel programma, piacevole da seguire, uno dei pochi che su Rai è sopra la media di rete…per carità.



9. Andrea ha scritto:

7 maggio 2012 alle 10:27

Io lo trovo più piacevole del marasma isolistico che era diventato quello della Ventura. Certo è che mi manca vedere il pubblico, quest’anno, nonostante il rinnovamento in corsa dell studio, continuo a vedere la scena un po’ “vuota”.

(Cmq è low cost, non coast.)



10. lordchaotic ha scritto:

7 maggio 2012 alle 12:28

Per il prossimo anno, via il calcio, dentro altri sport qualitativamente migliori e cambio di titolo. Quelli che.. la domenica. Lo si fa andare in onda sino alle 18 con il cast attuale.. di giornalisti sportivi teniamo quelli che possano aggiornare sugli sport in corso la domenci apomeriggio



11. tinina ha scritto:

7 maggio 2012 alle 14:30

Lord

Bravo, è un’idea, i giornalisti sportivi potrebbero rimanere per dare informazioni non solo sul calcio ma anche su altri avvenimenti sportivi; potrebbe essere un’occasione per pubblicizzare anche sport minori, perché non è vero che la gente vuole solo il calcio: nel 2006, durante le Olimpiadi invernali di Torino, la mattina c’erano circa 3.500.000 persone davanti alla TV per seguire il curling!!!!!!!!!



12. tinina ha scritto:

7 maggio 2012 alle 14:33

Andrea

Quoto! Le ultime edizioni della Ventura erano diventate, almeno per me, insopportabili!!!!! E poi sempre quelle sgallettate mezze nude, mute e incapaci di qualsiasi cosa, messe lì solo per… per… non so neanche perché!!!!!!!!



13. Alessandro ha scritto:

7 maggio 2012 alle 17:27

L’unica cosa che non ho apprezzato è stata la quasi completa eliminazione di una parte dedicata all’Isola.. anche se alla Cabello non piaceva un minimo di sinergia di rete non guasta..



14. Nikzia ha scritto:

12 maggio 2012 alle 00:47

Leggo di molti che fanno riferimento a “Quelli che…” della Ventura. Ma quel programma non aveva nulla a che fare con il programma originale (quello creato e condotto da Fazio, prima della Ventura) e che la Ventura ha poi rovinato anno dopo anno. Spero mantengano la componente calcistica, lasciando inalterato il programma di quest’anno che, seppur a tratti confusionario, svolgeva il suo ruolo di intrattenimento e, al tempo stesso, informazione rivolta a chi (per un motivo o per un altro) non segue il calcio su canali pay ma che, al tempo stesso, ha interesse almeno a conoscere i risultati delle partite in tempo reale (magari facendosi due risate tra un risultato e l’altro).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.