31
marzo

GIANLUIGI PARAGONE POLEMICO CON GIANCARLO LEONE, CHE DIFENDE GLI ASCOLTI DI VOLO IN DIRETTA: “QUANDO SI TRATTA DI PROGRAMMI DEI VOSTRI AMICI DATE LA COLPA AL TRAINO”

Giancarlo Leone e Gianluigi Paragone

Giancarlo Leone e Gianluigi Paragone

Uno è il Direttore della nuova struttura Intrattenimento dell’azienda pubblica, l’altro è ViceDirettore della seconda rete. Entrambi sono accomunati, oltre che dai ruoli manageriali all’interno di Viale Mazzini, dalla mania dei “140 caratteri” di Twitter, che li ha talmente contagiati da portarli anche a polemizzare sui rispettivi commenti televisivi. Parliamo di Giancarlo Leone e Gianluigi Paragone, che si sono ritrovati a “discutere” sul popolare social network sul nuovo programma di Fabio Volo.

Tutto nasce ieri da un commento di Leone sugli ascolti della seconda puntata settimanale di Volo in Diretta che, come la scorsa settimana, è crollata al 3.40% di share dopo il rincuorante 8% della puntata del mercoledì. Per il Direttore la colpa è principalmente del traino debole del prime time” della terza rete, che il giovedì propone una puntata di Medium seguita da due di Law&Order, fermi ad ascolti ben al di sotto della media di rete.

L’opinione però non è stata particolarmente apprezzata dal giornalista in forze a Rai2, di cui tutto si può dire tranne che di seconda serata non se ne intenda, che ha replicato per le rime al collega:

“Quando si tratta dei programmi dei vostri amici il problema è il traino…”.

Leone ha quindi cercato di stemperare i toni invitando il conduttore de L’Ultima Parola a ragionare, fornendogli inconsciamente la frecciata su un piatto d’argento: Tante trasmissioni non hanno un traino forte. Guarda Presunto Colpevole per esempio” che ha totalizzato un ottimo 7.94% di share con ben più di 1.100 mila telespettatori.

“Voi siete bravissimi e vi meritate il successo. Ma meno bravi quando guardate in casa d’altri”

è stata la risposta di Leone, a cui è seguita la stoccata finale di Paragone:

“Io mi attengo ai fatti, cioè al traino. Su Volo basta guardare la curva”.

Sollecitato da Valerio Fiorespino, alla guida delle Risorse TV, il Direttore di Rai Intrattenimento è poi tornato sull’argomento, precisando che i problemi di Volo in Diretta sono molteplici, tra cui la poca fidelizzazione ma anche il nuovo linguaggio e la forte concorrenza del giovedì e del venerdì, oltre che ovviamente il traino.



Articoli che potrebbero interessarti


Roberto Benigni - La più bella del mondo
CARLO DEGLI ESPOSTI CONTRO GLI AGENTI/PRODUTTORI: PERCHE’ PRENDERSELA (SOLO) CON LUCIO PRESTA?


Giancarlo Leone
GIANCARLO LEONE CONTRO LA PRIMA SERATA DALLA DURATA MONSTRE: “NON E’ UN BEL SISTEMA, TRA POCO SI TAGLIA”


Zona Bianca, Gianluigi Paragone e Giuseppe Brindisi
Zona Bianca, Paragone sbotta: «Siete in malafede, mi volete come scimmietta». La reazione del conduttore


Zona Bianca
Zona Bianca, Paragone ’sfotte’ Bassetti: «E’ pronto per il calendario e l’Isola dei Famosi» – Video

7 Commenti dei lettori »

1. amazing1972 ha scritto:

31 marzo 2012 alle 13:01

tipico atteggiamento da leghista paragone. si è dimenticato che lui è stato messo in rai dalla politica,senza essere nessuno prima e che per mesi faceva il 4%?



2. Nina ha scritto:

31 marzo 2012 alle 14:32

Fabio Volo al 3,40%? Anche lui nel club? Magnifico.



3. Giuseppe ha scritto:

31 marzo 2012 alle 16:27

Considerato che “ha replicato per le rime, Paragone” ha ragione e Leone… Concludete pure voi.



4. Daniele Pasquini ha scritto:

31 marzo 2012 alle 16:28

Giuseppe
Non t’ho capito



5. Giuseppe ha scritto:

31 marzo 2012 alle 17:03

Daniele, questione di rime e interpretazioni poetiche più o meno scherzose ma non necessariamente offensive. Paragone, malgrado non sia uno dei miei personaggi televisivi preferiti, mi pare un po’ troppo bistrattato.



6. Daniele Pasquini ha scritto:

31 marzo 2012 alle 17:26

Nonostante la forma provocatoria sia poco condivisibile, Paragone ha detto una cosa sacrosanta. Il programma di Fabio Volo viene percepito come un’alternativa e se c’è altro di interessante il pubblico lo evita. Quindi il problema non è e non può essere solo il traino. Detto ciò, visto che in Rai ci credono nonostante gli ascolti, lo si può sempre aiutare spostando la puntata del venerdì a martedì.



7. amazing1972 ha scritto:

31 marzo 2012 alle 19:41

ma perchè demolire un programma dopo 10 giorni che va in onda? ci si lamenta che mancano novità,poi appena si tenta qualcosina di diverso,se non fa risultati ottimi subito,lo si demolisce. paragone vorrebbe subito la prima serata,ma allora giletti cosa dovrebbe dire??



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.