31
dicembre

ROSSELLA BRESCIA A DM: TAKESHI’S CASTLE FA RIDERE SENZA VOLGARITA’. BELEN AD AMICI? AVRA’ STUDIATO O, COME HA TIRATO FUORI LA FARFALLINA, TIRERA’ FUORI LE DOTI NEL BALLO

Rossella Brescia

[Intervista del 13 marzo 2012] Le sue ultime due esperienze sulla tv generalista sono state tutto fuorchè fortunate ma lei non ha il tempo di leccarsi le ferite. Rossella Brescia, infatti, si divide tra gli spettacoli teatrali ‘Carmen’ (prossima data il 20 marzo a Jesi) e ‘Cassandra’ (il 30 marzo a Tempo Pausania) e un nuovo impegno televisivo. Dal 5 marzo l’apprezzata conduttrice di Colorado fa da contraltare ironico alla nuova stagione di Takeshi’s Castle, in onda su Cartoon Network tutti i giorni alle 20.05. Con lei, alla scoperta dell’improbabile show cult della tv giapponese, i suoi compagni di radio Max Pagani e Barty Colucci (su Rds ogni mattina conducono Tutti pazzi per Rds).  Proprio il suo nuovo ruolo da commentatrice irriverente ha dato il la alla nostra chiacchierata in cui Rossella parla del suo passato e presente professionale.

Com’è nata la tua collaborazione con Cartoon Network?

Credo che il mio impegno in radio e l’aver fatto altri programmi comici li abbia spinti a cercarmi. Con me forse volevano anche la squadra che poi è arrivata.

Takeshi’s Castle è diventato famoso in Italia grazie alla Gialappa’s Band

Sì, ma infatti è un programma molto forte, che si presta a dei commenti esterni. Allo stesso tempo è un programma per le famiglie e per ragazzi perché fa ridere senza usare volgarità o parole offensive.

Hai avuto titubanze prima di iniziare la collaborazione con un canale che, per quanto importante, si rivolge ad una nicchia?

No, assolutamente. L’importante è fare una cosa che mi diverte e che sia carina. Non ho mai neanche riflettuto sul fatto che mi sarei rivolta ad una nicchia.

Come stai vivendo questo periodo d’assenza dalla tv generalista?

In realtà non ho tempo di pensare a tutto questo, sono molto occupata con gli spettacoli di danza Carmen e Cassandra. E’ vero che a Mediaset o in Rai mi piacerebbe tornare ma non mi sembra il caso di farlo tanto per. L’importante è trovare un’idea giusta altrimenti tanto vale fare altro.

Cosa ti piacerebbe fare in tv?

Su due piedi, non so. Di sicuro mi piacerebbe lavorare con delle interviste scanzonate, senza prendersi sul serio. In realtà sto pensando anche ad un progetto per i più piccoli nella danza, ci sono dei  veri e propri “mostri”, bravissimi. Un programma basato sul talento, non sulla tenerezza.

Una specie di Io Canto sulla danza, un “Io Ballo”?

Non danza tipo Ballando con le stelle ma danza classica, moderna, hip hop portata all’eccellenza. E’ un’idea sulla quale sto lavorando, vedremo.

Strano che tu non abbia detto che ti piacerebbe fare un varietà...

Per la danza in televisione, a parte Amici, non vedo tante possibilità.

Perché secondo te spettacoli come quelli di Fiorello e di Panariello non prevedono la presenza di una prima ballerina a differenza dei varietà di un tempo?

Non lo so,  però funzionano anche così quindi evidentemente hanno ragione loro. La danza in tv si è evoluta, il fatto che chiunque faccia i balletti non va bene nel senso che la danza è qualcosa che necessita di un grande studio.

Tu hai cominciato a ballare spinta dal desiderio di entrare nel mondo dello spettacolo o  per amore della danza?

Io ho iniziato proprio per la danza. Tutto quello che è successo dopo è avvenuto col tempo. Per me l’importante era ballare e basta.

Quest’anno farai incursioni al serale di Amici?

Non penso, poi chissà. Se Maria mi invita, volentieri! E’ una trasmissione che ammiro molto. Per adesso, comunque, no.

A proposito, quest’anno pare che a ballare ci sarà Belen Rodriguez. Che ne pensi?

Lo sapevo che avresti chiesto questa cosa (ride, ndDM). Non l’ho mai vista ballare: se sa farlo ben venga, perché no?! Dovrebbe fare la ballerina professionista, è un titolo importante, dovrà dimostrare di saper ballare. Non ci si inventa ballerine. E’ come se io domani mi mettessi a cantare, sono intonata, ho canticchiato ma dovrei studiare. Evidentemente ha studiato se ricoprirà questo ruolo.

In realtà non risulta che lei abbia un curriculum da ballerina…

Magari ha delle doti nascoste. Ha tirato fuori la farfallina, tirerà fuori anche le doti nel ballo, è un pozzo di sorprese.

Tra l’altro ti ha sostituita a Colorado. Hai poi seguito la trasmissione?

Non l’ho guardato perché Colorado fa parte della mia vita e non ero pronta. Però ho mandato dei fiori a Belen. E’ stata anche una scelta condivisa il mio addio.

Baila o Uman sono le tue ultime partecipazioni televisive: qual era più brutto?

Uman direi.

Come hai vissuto la chiusura?

Non ci sono rimasta male perché ho avuto l’appoggio del direttore di Italia1, Luca Tiraboschi. Era visibile che l’insuccesso non fosse imputabile ad una mia pecca nella conduzione. Se fossi stata io il problema mi avrebbero sostituita.

Oltrettutto gli ascolti non erano neanche così negativi…

Sì ci sono stati programmi che dopo hanno fatto il 7, il 6% e hanno continuato ad andare in onda.

Parli di Chiambretti?

Chiambretti mi piace, non so perché faccia il 6. Lo trovo geniale e non si merita i suoi ascolti. In Uman era sbagliata la formula che nasceva da un programma su internet e quindi nel riproporlo in televisione sono sorti dei problemi. Comunque c’è tutto il mio appoggio perché c’è stata sperimentazione: non si propone più nulla di nuovo, ci sono tanti cloni e perciò bisogna supportare un tentativo di proporre qualcosa di diverso.

Forse non si è neanche creduto a sufficienza nel format, basta guardare la differenza tra la prima e la seconda puntata…

Io non ero autrice, non potevo fare diversamente. Mi sembrava un tantino antico anche a me riproporre dei giochi in studio perché alla fine bisogna dare un po’ di “sangue” in televisione se proponi un reality. Ecco mancava un po’ di quello. Io ho visto quello israeliano e faceva molto ridere, ma c’è da dire che in Italia difficilmente, per una questione anche di cultura, avrebbero accettato che i concorrenti  fossero trattati molto male. Il problema è che così facendo non si sono resi conto che si snaturava l’idea del programma stesso.

Domanda gossippara: conduci un programma per un pubblico di giovanissimi, a quando un figlio?

Ma magari, io sono working progress. Ma non mi va neanche di dirlo perché se non arrivano diventa una barzelletta, e soprattutto non mi va dire una cosa così privata per fare un titolo.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Jessica Melena
Le Capitane, Jessica Melena a DM: «Ciro Immobile è l’anti-calciatore. Non mi sento diversa dalle altre Wags perchè non metto in mostra tette e sedere»


Michela Persico (2)
Le Capitane, Michela Persico a DM: «Mi sono dimessa da Mediaset Premium per seguire Rugani»


Silvia Slitti
Le Capitane, Silvia Slitti a DM: «Tra le wags mi sento un pesce fuor d’acqua. I wedding planner in tv? Danno un’immagine romanzata»


Emilie Nef Naf
Le Capitane, Emilie Nef Naf a DM: «Il mio fidanzato? L’ho conosciuto all’Esselunga. In Francia ero giudicata per le mie storie d’amore»

23 Commenti dei lettori »

1. Vincenzo ha scritto:

13 marzo 2012 alle 14:03

La Brescia la trovo molto brava… sà fare tantissimo e merita di stare nella tv generalista, a differenza di altre. Come spalla di Panariello sarebbe stata perfetta, viste le sue doti.

Con l’esperienza di Uman ha dimostrato di saperci fare con i reality (ho un buon ricordo della sua conduzione, magari facessero un pensierino per il GF :D ), e mi dispiace che sia relegata a CN, anche se lei stessa ha accettato.

Speriamo in bene per il suo futuro :D



2. tinina ha scritto:

13 marzo 2012 alle 14:38

Concordo con Vincenzo. Purtroppo un’altra che ha dimostrato di saper fare qualcosa, a parte il ballo che è la sua professione, e che viene messa in secondo piano. Quanto a Belen, e che altro ancora ha da mostrare? Credo abbuia già mostrato il mostrabile!!!!!!!!!!!!



3. Polly78 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 14:47

Adoro Rossella Brescia, bella simpatica e pure brava!
La seguo tutte le mattine su rds.
Vincenzo…d’acordissima con te!! è davvero sprecata in tv..!!!

permettetemi una risata…
“In realtà non risulta che lei abbia un curriculum da ballerina…

Magari ha delle doti nascoste. Ha tirato fuori la farfallina, tirerà fuori anche le doti nel ballo, è un pozzo di sorprese. ” ahahahaahahahah noto una certa acidità…ahaha



4. Pippo76 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 14:50

Belen “ballerina professionista” come presenza fissa nel cast è un vero e proprio Insulto nei confronti delle tante bravissime ballerine che studiano danza per tantissimi anni..



5. marcko ha scritto:

13 marzo 2012 alle 15:00

rossella io ti adoro!
sei bella,, bona, intelligente,e simpatica, sai BALLARE condurre e fare imitazioni. e in radio sei una bomba
altro ke belen….
ti auguro ke ti venga data la (grande) possibilità ke aspetti da tanto x mostrare davvero quanto vali.



6. tinina ha scritto:

13 marzo 2012 alle 15:42

Vero Pippo76, è un insulto. Fossi la Celentamo, Cannito o simpatia-portami-via Anbeta mi incazzerei a morte. Anche se penso che non servirebbe a niente: in Mediaset non si muove foglia che Maria non voglia! Del resto, con i risultati che fa’… che je voi dì?



7. Elenac ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:07

Belen non e’ una ballerina (professionista) non credo che rubera’ le coreografie di Anbeta & co. al massimo fara qaulche balletto sexy di garofano..
Poi a quanto pare e’ molto simpatica a tanti addetti ai lavori perche la fanno lavorare continuamente.. non e’ mica una colpa avere lo charme giusto.. chi al posto suo rifiuterebbe??



8. resistenza ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:15

Pippo76
Ma perche’ qualcuno ha detto che Belen e’ una ballerina professionista?



9. Pippo76 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:23

Il problema è di chi la sta mettendo lui.. non suo
Ed anche per ballare le coreografie di Garrison o quelle più facili bisogna aver studiato danza e non mi pare che lei l’abbia mai fatto (il suo è un ruolo da “professionista” che dimostra agli allievi)



10. Pippo76 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:24

* il problema viene sollevato nei confronti di chi la sta mettendo li.. non è certamente suo



11. resistenza ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:24

Bhe’ anche la Ventura sta ad X Factor senza sapere nulla di Musica…
la situazione non cambia.



12. Pippo76 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:43

Si ma esprime un giudizio la Ventura, mica canta… ;-)



13. Elenac ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:45

Vabbe la tv e’ anche show e apparenza.. ci sono fior fior di professionisti che seppur bravi non riescono ad avere un minimo di appeal sul pubblico (a mio parere).
Fara’ la guest star credo.. poi non mi sembra che l’anno scorso abbia sfigurato anzi..



14. MisterGrr ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:47

Che parole carine per Belen..ahahah



15. resistenza ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:52

Pippo76
Non girarci intorno.
La Ventura e’ un giudice di un programma musicale. E per essere un giudice qualcosa di musica si deve sapere.
Non sapere chi sia il cantante dei Muse non mi sembra chissa’ quale esperta…ma questo e’ un altro discorso.
Poi ricordiamoci che a lanciare Belen e’ stata proprio Super (ex super ahimè)Simo con l’Isola dei famosi.



16. Gianni ha scritto:

13 marzo 2012 alle 16:53

che c’entra la Ventura? LA Ventura ad xfactor è un giudice che esprime un giudizio da fruitrice di musica, mica fa l’esibizione della canzone che devono cantare i suoi allievi. Diverso è invece far dimostrare una coreografia da una non professionista che dovrà poi essere fatta dai ragazzi di amici che sicuramente sono più professionisti di belen. E’ come se andassi in una scuola di danza e il maestro fosse uno che non ha mai fatto danza e al massimo sa muovere il bacino. Pure per imparare la danza caraibica se vado in palestra pretendo che ad insegnarmi ci sia un professionista, se mi deve insegnare uno che è peggio di me non ha senso.



17. Pippo76 ha scritto:

13 marzo 2012 alle 17:06

Ha già risposto Gianni su tutto :-D



18. marcko ha scritto:

13 marzo 2012 alle 17:20

ke ragionamenti assurdi…
io posso essere la persona più stonata del mondo, ma essere un buon scopritore di talenti o essere bravissimo a giudicare.

mentre,
per fare LE DIMOSTRAZIONE DI COME SI ESEGUE BENE UN BALLETTO ad altri ballerini, se la spaccata non la so fare o i pedi a 180° non li so mettere ai voglia a dire ke so muovere il culo…
le DIMOSTRAZIONI bisogna lasciarle a ki è in grado di farle, e non a ke è + bravo a dare scandali e attirare l’attenzione nel programma….



19. alessandra marrone ha scritto:

13 marzo 2012 alle 17:26

la Brescia è il TOP indiscusso che la nostra televisione possa offrire.. poi apprezzano e piazzano le farfalline… questo è il palinsesto italiano, ahimè!!!!!!!!!!!!!!!! una scelta del genere dalla De Filippi non me la sarei aspettata…



20. Matilde De Cecco ha scritto:

13 marzo 2012 alle 17:33

ho visto ieri Takeshi, sono morta dal ridere!!! è proprio brava Rossella..con quei 2 matti (che comunque seguo sempre in radio)
Mi chiedo perchè una come la Brescia, completa..bella..simpatica non abbia accesso alle prime serate? forse perchè in giro ci sono solo programmacci.. ah..i bei tempi del mito CARRA’.. anche lei confinata a casa se non con qualche rara ospitata..LE RIVOGLIOOOOO.. la bionda e la mora ahahah



21. Francesco ha scritto:

13 marzo 2012 alle 19:14

Rossella Brescia è proprio sprecata nella tv di nicchia, poi leggendo l’intervista si vede la classe e lo charme di una donna che viene dal mondo della danza classica dove le parole d’ordine sono impegno, sacrificio, disciplina.
Riguardo a Belen è chiaro che non potrà tirare fuori nessuna dote da ballerina, come non ha tirato fuori in generale nessun talento in questi anni, se avesse avuto talento ce lo avrebbe gia mostrato anzichè farci vedere la farfalla e tutto il resto.
Purtroppo la tv è decisamente peggiorata negli anni e questo spiega perchè professioniste come la Brescia o l’Incontrada non hanno più trovato spazio.



22. a.antonio ha scritto:

13 marzo 2012 alle 19:36

Ma visto che Takeshi’s Castle è stato prodotto tra il 1986 e il 1989, perchè in Italia si continua a mandare in onda nuove serie???



23. miriam ha scritto:

15 marzo 2012 alle 19:01

io credo che in italia passi il messaggio che non sia necessario studiare per ottenere un posto di prestigio, basta vedere che soggetti ci sono in giro…e non e’ per invidia ,come molti dite..questo e’ il messaggio che passa, se una giovane ragazza volesse intraprendere la carriera di cantante o di ballerina, smettera’ di spendere soldi in scuole prestigiose perche’ poi si vede bene il risultato finale….vengono premiati altri soggetti…..invece speriamo che la meritocrazia prima o poi vinca su tutto.grazie



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.