30
maggio

Sanremo – Dietro la quinta: arriva a giugno un altro docufilm sul Festival!

Scenografia Sanremo 2024

Scenografia Sanremo 2024

Festa, musica, intrattenimento ma anche momenti di riflessione e contestazioni: tutto questo è stato il Festival di Sanremo 2024 che ora è pronto a “tornare”. Ne è passata di acqua sotto i ponti da febbraio, ma la Rai sembra non voler rinunciare all’onda lunga del successo dell’ultima edizione della kermesse, l’ultima di Amadeus. Sabato 8 giugno, infatti, in seconda serata su Rai 1, andrà in onda Sanremo – Dietro la quinta, un docufilm che racconta gli aspetti più nascosti della 74° edizione del Festival: dalla messa in scena dello spettacolo all’Ariston alle emozioni di cantanti in gara, passando per le prove e i momenti di tensione prima delle esibizioni.

Il Festival di Sanremo si conferma molto ‘prolifico’ per la Rai. Non solo per gli enormi introiti pubblicitari della kermesse, ma anche per tutto quello che ruota attorno alla manifestazione canora più importante in Italia, primi fra tutti i docufilm. Dopo il Dietrofestival, a fine febbraio infatti era stato trasmesso Perché Sanremo è Sanremo?, un altro documentario che raccontava la storia del Festival e ora, con Sanremo – Dietro la quinta, sembra giunto il momento di svelare tutto ciò che non è ancora stato visto dell’ultima e gloriosa edizione condotta da Amadeus.

Cosa ci sarà da raccontare ancora e poi a così tanto tempo di distanza?



Articoli che potrebbero interessarti


Euro 2020
Sogno Azzurro, la strada per Wembley: il docufilm Rai torna in access con il racconto della vittoria


Vittorio Occorsio, Gianmarco Tognazzi
Nel nome del popolo italiano: Rai1 racconta quattro eroi nazionali. Tognazzi nel docufilm sul giudice Occorsio


Gigi D'Alessio (credit Angelo Orefice)
Gigi Uno Come Te, L’Emozione Continua: il grande concerto di D’Alessio torna su Rai1. Annalisa e Geolier guidano la lista degli ospiti


Bruno Vespa - Porta a Porta (US Rai)
Elezioni, su Rai 1 raddoppia Vespa e varia il palinsesto di lunedì. Speciali anche su Rai 2 e Rai 3

1 Commento dei lettori »

1. Andrea C. ha scritto:

31 maggio 2024 alle 13:06

Chissà se anche per questo nuovo documentario la RAI anziché fare tutto in casa, sfruttando il materiale che già ha, andrà a foraggiare qualche casa di produzione esterna?

Anziché un nuovo documentario, mi piacerebbe rivedere le edizioni del passato. Oltre a quelle poche presetni, potrebbero caricarle su RaiPlay, almeno le finali. Mi piacerebbe rivedere quelle degli anni 80



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.