28
maggio

Pino Insegno: «Passo per l’amico di, ma la mia storia è lì da vedere. Riprendo Reazione a Catena e poi una prima serata che non farò da solo»

Pino Insegno - Reazione a Catena (US Rai)

Pino Insegno - Reazione a Catena (US Rai)

Passo sempre per ‘l’amico di’, ma la mia storia professionale è lì da vedere. Pino Insegno si riaffaccia al pubblico di Rai 1, che avrebbe già dovuto vederlo a L’Eredità ma poi tutti sanno com’è andata a finire. Da lunedì 3 giugno, il conduttore sarà al timone di Reazione a Catena, che torna nel preserale, tutti i giorni alle 18.45. Per lui si tratta di un rientro nel game che ha già condotto, per quattro edizioni, dal 2010 al 2013. “Sembra passato un giorno”, dice, ma sono undici anni.

Riprendo da dove ho interrotto. Sognavo da tempo di rifare ‘Reazione a catena’, perché è scritto così bene che, passatemi il paragone, è come recitare Shakespeare o Pirandello a teatro”

dichiara Insegno a Sorrisi. La sua conduzione, che arriva dopo cinque stagioni nel segno di Marco Liorni, sarà di fatto l’unica novità che proporrà quest’anno Reazione a Catena, anche perché – sottolinea Pino – “già l’anno scorso qualcosina era cambiato e penso che adesso sia perfetto così com’è”. La differenza, dunque, rispetto a chi è venuto dopo (prima di Liorni c’era Gabriele Corsi e prima ancora Amadeus), vuole farla lui, con la sua voce da doppiatore:

“Il programma è molto ‘radiofonico’, cercherò di sottolineare al massimo i momenti in cui il conduttore non si vede ma si sente, per valorizzare le sfide tra concorrenti”.

Reazione a Catena non sarà il solo impegno in tv di Insegno, poiché nella prossima stagione – anticipa lui stesso – potrebbe approdare anche in prima serata:

“(…) c’è un progetto per una prima serata televisiva, che non farò da solo, ma di cui non posso dire ancora nulla altrimenti mi ammazzano”.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Pino Insegno - Reazione a Catena
Il ritorno di Pino Insegno a Reazione a Catena – Promo


Marco Liorni
Marco Liorni verso L’Eredità, Pino Insegno a Reazione a Catena


Pino Insegno
Pino Insegno fuori da L’Eredità. Il manager: «La Rai ci ha prospettato l’esclusione. Ecco la nostra controproposta»


Flavio Insinna - L'Eredità (US Rai)
Clamoroso! Flavio Insinna verso la conferma a L’Eredità

8 Commenti dei lettori »

1. Massimo ha scritto:

28 maggio 2024 alle 14:16

Con Insegno e De Girolamo avremo un’estate di simpatia, di comicità casereccia e di presentazione di tutte le belle cose che abbiamo in Itaia senza angosciarci di probemi su cui bisogna lasciar lavorare con fiducia i governanti che ci siamo scelti senza intristirci con trasmissioni televisive lamentose.



2. Mister Zapping ha scritto:

28 maggio 2024 alle 14:31

Signor Massimo, è ironico o di cognome fa Insegno?
No perchè dopo la figura da raccomandato doc (e un contratto milionario coi nostri soldi) il caro Pino si è alienato la simpatia di quasi tutta Italia. La sonora bocciatura del Mercante in Fiera e il rifiuto di averlo per decreto a L’Eredità la dicono lunga sulla vera caratura e sull’ego del personaggio.



3. Lorenzo78 ha scritto:

28 maggio 2024 alle 15:27

A me lui stava pure simpatico ma ora veramente non si può sentire. Ma cosa crede, di essere Pippo Baudo???



4. vinny ha scritto:

28 maggio 2024 alle 16:30

Caro Pino,non mi sei mai stato particolarmente simpatico ma so per certo che in RAI la maggior parte sono amici o parenti di da sempre. A Mediaset invece la parentela non serve ,avevano altri metodi. Avevano,le cose stan cambiando



5. EricC ha scritto:

28 maggio 2024 alle 17:41

Ma se non fosse stato “amico di Gioggggia” lo avrebbe ottenuto un posto alla conduzione? Non tanto di Reazione a catena, quanto di una serata in prime time: ce lo vedo, il floppone…



6. La Berlinguer ha scritto:

28 maggio 2024 alle 19:05

Pino Insegno ha già condotto con successo “Reazione a catena”, spero che non paghi l’odio che gli sta scatenando contro quella sinistra che mira a distruggere chiunque abbia idee politiche diverse.



7. Tiziano87 ha scritto:

29 maggio 2024 alle 10:14

La verità è che Pino Insegno farà il botto (specie dopo le polemiche, ci sarà ancora più curiosità) e perciò una parte politica sta rosicando parecchio.



8. davidbhd ha scritto:

29 maggio 2024 alle 10:45

@ericC: quanta tristezza nel tuo commento: Pino insegno ha creato RAC e fu fatto fuori 10 anni fa, nonostante ottimi ascolti, proprio perchè la governance rai del PD voleva farlo fuori. a quel tempo il tuo incubo “gioggia” non “esisteva” ancora. studia, ignorante. il floppone della prima serata poi: su rai1 hanno floppato tutti, persino carlo conti. quindi dormi tranquillo.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.