18
luglio

Ops a Mediaset si sono dimenticati di annunciare Terra Amara in prima serata

Terra Amara

Terra Amara

Se Rete 4 è la nuova La7, Canale 5 è la nuova Rete4. Consentiteci il sarcasmo per descrivere l’abbuffata quotidiana di soap della durata di 5 ore circa che la rete ammiraglia Mediaset attualmente propone. Del resto, nei giorni estivi, Beautiful e Terra Amara sono spesso e volentieri i programmi più seguiti tra tutti i canali del gruppo. In generale poter contare su prodotti lunghi, dal target definito e a basso costo, rappresenta un prezioso vantaggio competitivo per Canale 5. Oltre a fare il loro dovere in fasce chiave, malgrado bistrattamenti vari, le soap vengono usate in maniera strategica come traino di programmi di pregio (vedi Verissimo) e sbancano in streaming.

Eppure, durante la presentazione dei palinsesti, nessuna menzione. Sembra che a Mediaset se ne dimentichino o forse  se ne vergognino! Certo, l’abuso è un male, non è il genere più nobile della tv e non si alza il livello, ma in un’ottica commerciale anche il prodotto che nell’immaginario collettivo è “per casalinghe” assume un’importanza non trascurabile. Senza contare che rispetto a quello che manda o ha mandato in onda Canale 5, la turcata di turno sembra un film d’autore.

Nessun annuncio neanche sul previsto sbarco in prima serata di  Terra Amara. Forte dei successi ottenuti in daytime, la produzione ottomana arriva nella fascia oraria più prestigiosa e probabilmente lo fa anche un po’ tardi rispetto alle vicende e al seguito riscontrato. La (in)decisione dei vertici arriva dopo che all’uso massiccio de Il Segreto in prima serata furono attribuite delle responsabilità nel crollo della fiction. A distanza di anni, però, giova ricordare che, malgrado le cose siano migliorate nel comparto seriale, nessuna fiction Mediaset, neanche quella più di successo, ha eguagliato i 4.857.000 spettatori registrati nel 2015 dalle storie di Puente Viejo (record di share in prime time il 20.36%).

Su Terra Amara occorre comunque chiarire un equivoco. A differenza di quanto arriva dalla Spagna, non è una soap o telenovela da daytime bensì un prime time lungo, dunque con modelli produttivi, narrativi e budget differenti (in Turchia le chiamano dizi). La saga di Zuleyha e Yilmaz andrà in onda la domenica a settembre e la scelta ci pare più che sensata: in un’ottica di ottimizzazione delle risorse, avere un prodotto lungo e con un suo pubblico è un buon modo per contrastare la serialità Rai e il calcio. I dubbi piuttosto sono su Io Canto Generation che dovrebbe andare in autunno inoltrato, dopo Terra Amara e gli speciali di Caduta Libera.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes



Articoli che potrebbero interessarti


Summer Hits
Rai 1 risponde a Canale 5 e si prende il Summer Hits


Se Potessi Dirti Addio
Se Potessi Dirti Addio chiude questa settimana con raddoppio. Salta Terra Amara


Coppa Italia
Coppa Italia, al via sulle reti Mediaset il finale di stagione. Si riparte dalle semifinali Juventus-Lazio e Fiorentina-Atalanta


Giorgio Marchesi - US Mediaset
Vanina – Un Vicequestore a Catania: Giusy Buscemi è una poliziotta anticonformista e con un passato difficile nella nuova fiction di Canale 5

5 Commenti dei lettori »

1. john2207 ha scritto:

18 luglio 2023 alle 14:57

Hanno una qualità davvero scadente, fanno super ascolti e ma di una qualità recitativa, di doppiaggio, di regia di scenografia davvero imbarazzante ma tirano. Canale5 ormai è la rete4 degli anni 90. Io chiamerei la Rossetti e le affiderei Buon pomeriggio 5



2. Cleopatra ha scritto:

18 luglio 2023 alle 16:00

Se Terra AMARA è scadente il canile paradiso come lo vogliamo definire? Li l’attore migliore non è paragonabile all’ultima comparsa della turcata. Un prodotto davvero imbarazzante.



3. Perseo ha scritto:

18 luglio 2023 alle 19:34

Facciano attenzione, perchè se riprendono a trasmettere soap a manetta la sera tornano a perdere di nuovo pubblico. Ricordo Il Segreto negli ultimi anni messo alla sera e fece fare il botto alla Corrida che poi si è visto quanto valeva contro Ciao Darwin e al preserale faceva peggio dei quiz in replica.



4. Anonimo ha scritto:

19 luglio 2023 alle 11:08

i suoi ascolti li farà sicuramente. forse guadagnerà pure pubblico. la qualità può anche essere scadente, ma almeno da quello che so ha trame forti a differenza del paradiso, soap lenta e debole che basa la sua identià sul copiare le fiction (fotografia, costumi e ambienti curati).
comunque meglio una soap del grande fratello o di c’è posta per te.



5. Loredana Marchetti ha scritto:

21 luglio 2023 alle 14:14

fanno troppa pubblicax venti minuti di soap…



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.