4
maggio

Prime Video ritenta con LOL

fedez prime video

Fedez

L’annuncio non sorprende ma lascia l’amaro in bocca. Poco fa, Prime Video ha comunicato sui social il rinnovo di LOL – Chi Ride è Fuori per una quarta edizione. Dopo il boom dell’esordio, che ha fatto divertire e parlare accendendo i riflettori sulla piattaforma di Amazon, lo show comico è andato incontro ad una parabola discendente.

Da un lato sconta la “maledizione della rivelazione” che colpisce chi arriva al successo inaspettatamente e poi è chiamato a mantenere, se non alzare, l’asticella fronteggiando, allo stesso tempo, la fine dell’effetto novità.  Dall’altro ci sono stati evidenti problemi di cast e di racconto. LOL è finito per essere prevedibile e forzato (come se dovesse per forza far ridere e stupire) perdendo quella spontaneità dell’esordio mentre lo spettatore diventava più sgamato.

Probabilmente, se fosse andato in onda su una rete lineare, alla quarta stagione non ci sarebbe arrivato mentre per Prime Video, alle prese con numeri e obiettivi piccoli (rigorosamente top secret) e altre produzioni non così preformanti, rimane un top title. Del resto, se hanno fatto 3 stagioni sinora di Celebrity Hunted, di LOL potrebbero farne altre cento.

Speriamo almeno venga fatta una rivoluzione.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


The Marvelous Mrs Maisel - Milo Ventimiglia e Rachel Brosnahan
La Fantastica Signora Maisel è tornata, portando con sé Milo Ventimiglia


Bova Emily in Paris
Emily in… Rome con Raoul Bova


Angelina Jolie nei panni di Lara Croft
Tomb Raider sarà una serie TV


Prime Video ritenta con LOL
Ecco il vincitore di LOL 4

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.