1
dicembre

The Voice Kids nel 2023 su Rai1 con Antonella Clerici

The Voice Kids

The Voice Kids

Prima o poi doveva arrivare. E così sarà. E’ ufficiale il debutto di The Voice Kids sui teleschermi nostrani. Un esordio che avverrà su Rai1 e che per questo non sorprende: da un lato il successo di The Voice Senior, dall’altro il legame di Antonella Clerici con i bambini canterini. Sarà proprio la conduttrice ‘bucolica’ a tenere le redini dello spin off del talent più famoso del mondo.

L’appuntamento è previsto in primavera mentre le registrazioni si terranno a partire da gennaio 2023. The Voice Kids nasce in Olanda nell’ormai lontano 2012 e chiaramente ricalca il meccanismo consolidato del programma padre. Tra i coach della versione inglese: Ronan Keating, Melanie C, Will.i.am. Ancora non sarebbe chiuso, invece, il cerchio sui coach italiani.

The Voice, dunque, triplica anche nel nostro paese dove tuttavia la versione originale, trasmessa da Rai2, manca dal 2019. The Voice Senior andrà in onda nei primi mesi del nuovo anno nel venerdì sera di Rai1.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


The Voice Kids
The Voice Kids: saltata Lamborghini, confermati i quattro coach Senior


antonella-clerici
Clerici nera. Fazio fa sloggiare The Voice che salta un turno e raddoppia settimana prossima


Antonella Clerici
Antonella Clerici lamenta la scarsa promozione di The Voice Senior – Video


the voice
BOOM! Clementino, Loredana Bertè e Gigi D’Alessio coach di The Voice Kids

2 Commenti dei lettori »

1. ale ha scritto:

2 dicembre 2022 alle 10:31

avrei riproposto, poichè i tempi mi sembrano adatti, “Ti lascio una canzone”, al sabato sera, contro “C’è posta per te”.



2. andreaC. ha scritto:

2 dicembre 2022 alle 11:21

Anch’io avrei preferito TI LASCIO UNA CANZONE ma le prime edzioni da Sanremo e sullo stesso palco del festival. Poi è diventato uno spettacolo troppo melenso , di bassa qualità, con la “giuria” che dava commenti stucchevoli anche dinanzi a esibizioni mediocri dei più grandi, questo perché ci sono state proteste per alcuni “pianti” dei bambini in concorso. Insomma, era diventata una copia dello Zecchino.
Poi altri problemi perché una ragazza era parente di un boss mafioso .

Stendo un velo pietoso sul programma “clone” che andava in onda su C5 con lo stesso regista delle prime edizioni RAI (con vittoria di Alessandro Casillo che poi, stranamente, partecipò al Festival di Sanremo).



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.