12
luglio

Presentazione dei Palinsesti La7 2022/2023 in diretta. Cairo: “Siamo la terza rete sullo streaming lineare”. Sulle maratone finite: “Non c’era più Coca Zero per Mentana”

conferenza la7

Conferenza La7

Oggi tocca a La7. Dopo Rai e Mediaset, è la volta per l’emittente terzopolista di presentare i suoi palinsesti per la stagione 2022/2023. Ci saranno novità in mezzo a conferme pressoché scontate? DavideMaggio.it seguirà in diretta la conferenza stampa per aggiornarvi minuto per minuto con le dichiarazioni della proprietà e del management, che incontreranno la stampa in un hotel del centro di Milano.

Presentazione dei palinsesti La7 2022/2023

Ore 11.30: Dopo le dichiarazioni iniziali di rito, Urbano Cairo passa ad annunciare le novità. Ci saranno un game show sulle parole condotto da Caterina Balivo, in onda nel preserale, un programma domenicale di libri, In Onda Libri, condotto da Concita De Gregorio, e un programma di Aldo Cazzullo.

11.40: Urbano Cairo ribadisce che La7 nel prime time 20.30 – 22.30 supera Rete 4.

11.36: Conferma per il calcio femminile che nella prossima stagione torna nel sabato pomeriggio su La7 (e non La7d dove era finito causa guerra).

11.48: Cairo sulla Balivo: “E’ una conduttrice di Rai, molto brava, giovane, brillante, molto attiva sui social, ha fatto cose di buone qualità. Era una delle ipotesi, abbiamo considerato anche altre opportunità, che non sto a dire. Puntiamo molto sui di lei, è brava, con questo gioco può essere una cosa divertente, che può dare al pubblico un momento di svago. Credo sia anche una cosa molto in linea con una tv come la nostra che è di parola. Noi siamo una televisione che ha una mission molto precisa che compie durante la giornata, poi ci sono momenti in cui, prima del telegiornale, può essere una buona cosa fare intrattenimento più leggero. Siamo fiduciosi, vediamo come sarà la risposta del pubblico e da lì si può sviluppare altro”.

11.51: Il direttore Salerno, dalla platea, aggiunge che questo è il primo anno che il campionato di Serie A femminile diventa professionistico con un nuovo meccanismo. Sulla Balivo: “Stiamo cercando di cucire un format sulla nostra rete. E penso saremo in onda il 12 settembre. Non dico il titolo”.  Interpellato spiega che Servant of the People era stato fermato per una questione di doppiaggio, la seconda stagione ora va in seconda serata, la terza stagione che è di 3 puntate di un’ora andrà ad agosto. Padre Brown trainerà la Balivo. Il game show della Balivo è prodotto da Stand by Me, il programma di Cazzullo è un’idea originale La7 – Stand By Me.

11.55: Cairo è molto soddisfatto del Giro di Italia, sia dal punto di vista della produzione che degli ascolti e del richiamo per gli sponsor. Resta lontano per quanto riguarda i diritti tv dal Tour che in “Francia viene adottato dallo stato”. Il livello raggiunto dal Giro di Italia, per gli sponsor, è pari al Tour, i diritti televisivi invece sono venduti a meno.

12: Si parla della pubblicità dell’intero gruppo che, fanno sapere, è il linea col mercato, un po’ al di sopra per il digitale.

12.06: Cairo: “Abbiamo sviluppato tantissimo l’online per linee interne (corriere.it è cresciuto fine a 435.000 abbonati) e c’è un potenziale ancora fortissimo per quanto riguarda gli abbonamenti, se pensiamo al New York Times (…) abbiamo interesse a investire per crescere ancora di più. il tema podcast ci interessa moltissimo (non si sbilancia su un’eventuale acquisizione di Chora Media, ndDM) così come altre evoluzioni”.

12.09:  Salerno parla di possibili nuovi innesti da gennaio sul fronte intrattenimento: “L’importante è mantenere La7 dentro la sua identità (…) tutti i tentativi che andremo a fare vanno calcolati molto bene anche perchè sull’intrattenimento pesante abbiamo competitor che hanno budget stratosferici rispetto ai nostri”. Cita poi il successo del Palio che dimostra come quando si trovi un prodotto coerente, La7 è in grado di fare il suo.

12.12: Cairo anche su Balivo: “Nel momento in cui comincia con noi, diventa esclusiva con noi. Per quel che riguarda la durata. abbiamo ipotizzato un numero importante di puntate, l’obiettivo è che vada avanti per un periodo lungo”.

12.13: Cairo sulla puntata di Non è l’Arena da Mosca: “Giletti è andato prima in Ucraina, due volte, per dare conto di quel che accadeva dove succedevano cose grave ed era giusto farlo (…) rischiando anche la vita (…) è andato anche in Russia, lui alla Zakharova ha fatto tutte le domande, dopo di che se lei ha quelle risposte con tutti, non è che Giletti poteva costringerla a cambiare, ha fatto una cosa di coraggio, e ha fatto tutte le domande che doveva fare”. Sul malcontento in casa La7 (in particolare Gaia Tortora): “Siamo una tv libera, dal momento in cui ha una opinione diversa non vedo perchè non esprimerla”.

12.16: Le maratone Mentana sicuramente hanno avuto un impatto significativo sugli ascolti, un impatto sulla raccolta poi “non stiamo parlando di chissà quali numeri, la raccolta televisiva in questi mesi è un pochino calata, qualcosa in più c’è stato ma non così significativo”, dice Cairo.

12.19: Cairo “non uccide” Salerno che ha detto che le maratone Mentana vanno oltre l’aspetto economico.

12.22: Salerno parla del fatto che sono diminuiti gli speciali sulla guerra: “(…) Non si trovava più Coca Zero per sostenere Mentana, ad un certo punto c’è un problema anche fisico (…) C’era anche il rischio di assuefazione”.

12.24: Cairo dice che rispetto al 2013 Canale 5 e Rai1 più meno sono rimaste uguali così come La7, mentre Italia1, Rete 4 e altre reti sono calate.

12.27: La7 merita il canone per la sua natura da servizio pubblico? Cairo ringrazia per la domanda: “Secondo me oggi c’è un tema ancora più attuale legato ai tax credit che vengono dati in maniera molto importanti a coloro i quali fanno fiction ma io credo che noi con tutto quello che facciamo unscripted lo meriteremo, considerando il livello di servizio e occupazione. Credo che ci dovrebbe essere anche una forma di tax credit per tutte quelle trasmissioni televisive che sono assolutamente assimilabili alla fiction, in alcuni casi dati pure alle aziende straniere (…) Se non una fetta di canone, che sarebbe anche giusto, almeno il tax credit”.

12.33: Cairo: “Nella mia attività da imprenditore tutte le volte che ho preso un rischio per cercare di aggiungere cose a quelle che avevo sono stato contento. Da La7 alla scalata di RCS (…) In momenti come questi sia il momento di fare investimenti importanti”.

12.35: Salerno su Tik Tok e i nuovi social: “Abbiamo acceso La7 su Tik Tok da poco, ci siamo entrati dentro dobbiamo capire quale sarà il nostro linguaggio (…) Non puoi stare fuori da quel gioco (…) La differenza con Tik Tok, Amazon… è che noi siamo editori, loro sono grandi distributori. E’ proprio un altro gioco come tennis e padel”. Cairo aggiunge che per quel che riguarda la televisione generalista: “Negli ultimi 4 anni abbiamo esattamente la stessa percentuale d’ascolto. Era lievemente di più nel 2013, ma c’è una grande stabilità, col grande sviluppo che ha avuto Netflx, hanno mantenuto una quota d’ascolto che è la stessa. Sul tema dei più giovani e sullo streaming lineare, La7 ha una presenza importantissima: siamo la terza rete con una permanenza che è la più alta del mercato pari a 33 minuti e mezzo, che è ancora un numero piccolo ma interessante, c’è una grande propensione”. Salerno riprende la parola per dire che da oggi è attiva la nuova app.

12.40: Più di un talent de La7 è stato richiesto dalla concorrenza, ammette Cairo senza fare nomi. Si parla di calcio: “C’è un prezzo giusto per Bremer. Sono in ottimi rapporti col procuratore…. Il giocatore è un ragazzo straordinario e io ho detto che dal momento in cui fosse arrivata un’offerta adeguata l’avrei venduto, però tutto è molto relativo. Però se vedi per Skriniar, con tutto il rispetto, a quanto l’hanno venduto… Credo che Bremer valga di più dei numeri che circolano”.

12.49: La conferenza è terminata.

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

,



Articoli che potrebbero interessarti


Caterina Balivo, Aldo Cazzullo, Concita De Gregorio
Palinsesti La7 2022/2023: novità e conferme


De Filippi vs Amadeus
Autunno 2022, Rai 1 vs Canale 5: tutte le sfide sera per sera


La Corsa al Voto (Foto IG Mentana)
La7 gioca d’anticipo: dal 1° agosto arriva La Corsa al Voto


Assunta Pacifico
Palinsesti autunno 2022: tematiche Warner Bros. Discovery

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.