2
giugno

Replica sì, replica no

Terence Hill

Terence Hill

L’estate si avvicina e la tv ha già inaugurato la stagione delle repliche: domenica scorsa nel prime time di Rai 1 sono tornate le storie di Mina Settembre e questa sera, senza soluzione di continuità rispetto alla tredicesima stagione – che si è conclusa giovedì scorso – torna la dodicesima di Don Matteo, andata in onda in prima tv nel 2020. E qui nascono i problemi.

Le repliche della fiction con Serena Rossi, infatti, sono funzionali, dal momento che le riprese della seconda stagione sono appena terminate e val la pena rinfrescare la memoria al pubblico in attesa dei nuovi episodi; stessa cosa che avverrà nella domenica pomeriggio di Canale 5, nella quale il 5 giugno alle 16.45 tornerà Luce dei tuoi Occhi.

Lo stesso non può dirsi per Don Matteo: la tredicesima stagione ha segnato l’avvicendamento tra il vecchio protagonista Terence Hill e il nuovo Raoul Bova, e riproporre così a stretto giro le avventure del primo rischia di annullare i passi avanti appena fatti nonché di mandare in confusione i telespettatori.

Raoul Bova e Terence Hill

Raoul Bova e Terence Hill

Il Don Massimo di Bova (ora anche lui ufficialmente Don Matteo) è stato atteso con diffidenza e poi accolto con le pinze, prima di apprezzarne la genuinità e la ventata di freschezza che ha portato nella fiction Lux Vide, dandole nuova linfa: tornare indietro, cancellarlo e riproporre nel prime time dell’ammiraglia il suo precedessore sembra un vero e proprio autogol. E va bene il voler sfruttare la scia del 34.3% con il quale si è congedata la tredicesima stagione, ma a tutto c’è un limite.

Oltretutto, le repliche di Don Matteo saranno anche nel daytime di Rai 1: da lunedì 6 giugno alla 14.30 appuntamento con la sesta stagione! In casi come questi, occorrerebbe fare ragionamenti diversi. E lasciare sfogare la nostalgia con i soliti passaggi su Rai Premium o, al massimo, attraverso la cara vecchia Rai Play.



Articoli che potrebbero interessarti


Ojciec Mateusz 8
DON MATTEO ALLA CONQUISTA DEL MONDO. DOPO LA POLONIA, IN ARRIVO LA VERSIONE RUSSA CON UN POPE ORTODOSSO


Matilde Bernabei
MATILDE BERNABEI: “DON MATTEO VA BENE IN SCANDINAVIA, POLONIA E RUSSIA”. IL MERCATO INGLESE E’ IL PIU’ OSTICO.


Don Matteo 8 - 2
REPLICHE-RAI: DAL 1° DICEMBRE AL 31 GENNAIO SU RAI1 BEN 23 REPLICHE SU 62 PRIME SERATE


Beppe Fiorello
BEPPE FIORELLO, LA COERENZA E L’INTERVISTA RIPARATRICE AL TG1

3 Commenti dei lettori »

1. Ale ha scritto:

2 giugno 2022 alle 13:15

Ah beh ma tanto una delle due repliche farà flop e verrà chiusa in men che non si dica



2. Fed ha scritto:

2 giugno 2022 alle 13:35

Vabbè tanto il pubblico di Rai guarda comunque le repliche fino allo sfinimento, vedasi i risultati che ogni anno registra Montalbano.



3. Claudio ha scritto:

5 giugno 2022 alle 05:04

Terence Hill rimane uno degli attori intoccabili per bravura, semplicità e pulizia televisiva e rimane sempre nei cuori di tutti! Ma il problema non è rivedere don Matteo ma è sapere che gli italiani pagano il canone( in una forma anticonvenzionale) per poi vedersi spiattellare programmi tv rivisti centinaia di volte! Forse i dirigenti RAI stanno sperimentando un nuovo sistema sociale? Vuole vedere quanto siamo stupidi nel rivedere sempre le stesse cose? Eh, purtroppo credo che già sono arrivati ai risultati tanto sperati ma il problema non sono loro che hanno trovato i polli, siamo noi che non facciamo ancora niente per fermare questo sopruso mediatico!



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.