12
maggio

Ascolti TV | Mercoledì 11 Maggio 2022. La Coppa Italia vola al 41.5% (8,7 mln). Si difendono Le Iene (8%) e Chi l’Ha Visto (8.9%)

coppa italia

Coppa Italia

Nella serata di ieri, mercoledì 11 maggio 2022, su Rai1 Noi Siamo Tutto ha interessato 2.201.000 spettatori pari al 10.4%. Su Canale 5 – dalle 21.02 alle 23.35 – la finale di Coppa Italia Juventus-Inter ha raccolto davanti al video 8.699.000 spettatori pari al 41.5% di share (pre e post partita nel complesso: 6.100.000 – 30%, nel dettaglio primo tempo: 8.762.000 – 38.4%, secondo tempo: 8.851.000 – 41.4%, supplementari: 8.417.000 – 46.9% – qui tutti gli ascolti delle finali dal 2008). Su Rai2 The Good Doctor ha interessato 981.000 spettatori pari al 4.4% di share. A seguire The Resident segna 651.000 spettatori con il 3.1%. Su Italia 1 – dalle 21.42 all’1.03 - Le Iene, con Belen Rodriguez e Teo Mammucari, ha intrattenuto 1.223.000 spettatori con l’8% (presentazione di 27 minuti: 1.174.000 – 5.1%). Su Rai3 Chi l’ha Visto? ha raccolto davanti al video 1.734.000 spettatori pari ad uno share dell’8.9% (presentazione di 11 minuti: 1.203.000 – 5.3%). Su Rete4 Controcorrente totalizza un a.m. di 602.000 spettatori con il 3.7% di share. Su La7 Atlantide ha registrato 354.000 spettatori con uno share del 2.4%. Su Tv8 Petra segna 276.000 spettatori con l’1.3%. Sul Nove Se Scappi Ti Sposo ha raccolto 362.000 spettatori con l’1.8%. Su Rai4 Lucky registra 205.000 spettatori con lo 0.9%. Su Iris Molto forte, incredibilmente vicino ha ottenuto 246.000 spettatori con l’1.2%. Su La5 Flashdance segna 265.000 spettatori con l’1.2%. Su Giallo Vera raccoglie 367.000 spettatori con l’1.7%.

Nota: dal primo maggio 2022 per effetto del cambio di perimetro della misurazione degli ascolti tv, lo share di tutti i programmi e di tutte le reti subisce una variazione al rialzo in maniera direttamente proporzionale al “dato abituale” (maggiori chiarimenti e info).

Ascolti TV Access Prime Time

Soliti Ignoti resiste alla Coppa Italia con il 16.9%.

Su Rai1 l’anteprima dell‘Eurovision Song Contest 2022 segna 3.454.000 spettat0ri con il 17.2%. Soliti Ignoti – Il Ritorno raccoglie 3.771.000 spettatori con il 16.9%. Su Canale 5 Striscina la Notizina registra una media di 3.982.000 spettatori con uno share del 20.2%. Su Rai2 TG2 Post ha ottenuto 824.000 spettatori con il 3.6%. Su Italia1 NCIS – Unità Anticrimine ha registrato 1.332.000 spettatori con il 6.3%. Su Rai3 La Gioia della Musica raccoglie 1.004.000 spettatori (5.1%). Un Posto al Sole ha appassionato 1.454.000 spettatori (6.6%). Su Rete4 Stasera Italia ha radunato 811.000 individui all’ascolto (4%), nella prima parte, e 690.000 spettatori (3.1%), nella seconda parte. Su La7 Otto e Mezzo ha interessato 1.274.000 spettatori (5.9%). Su Tv8 Celebrity Chef ha divertito 371.000 spettatori con l’1.7%. Sul Nove Deal With It – Stai al Gioco ha raccolto 261.000 spettatori con l’1.2%.

Preserale

Testa a testa tra la replica di Masterchef e Cash or Trash.

Su Rai1 L’Eredità – La Sfida dei 7 ha ottenuto un ascolto medio di 2.562.000 spettatori (23%) mentre L’Eredità ha raccolto 3.725.000 spettatori (25.8%). Su Canale 5 la replica Avanti il Primo segna 1.677.000 spettatori (16.6%) mentre Avanti un Altro ha interessato 2.767.000 spettatori (20.4%). Su Rai2 Blue Bloods ha raccolto 561.000 spettatori (4.3%) mentre The Good Doctor ha raccolto 601.000 spettatori (3.5%). Su Italia1 Studio Aperto Mag raccoglie 343.000 spettatori con il 2.8%. CSI Miami ha ottenuto 566.000 spettatori (3.5%). Su Rai3 le news dei TGR hanno raccolto 1.878.000 spettatori con il 12.3%. Blob segna 730.000 spettatori con il 4.2%. Su Rete4 Tempesta d’Amore ha radunato 712.000 individui all’ascolto (4%). Su La7 TGLA7 Speciale ha raccolto 387.000 spettatori (share del 4%). Su Tv8 Masterchef raccoglie 220.000 spettatori con l’1.5%. Sul Nove Cash or Trash registra 220.000 spettatori con l’1.4%.

Daytime Mattina

Mattino Cinque tocca il 21.5% nella seconda parte.

Su Rai1 TG1 Edizione Straordinaria ha raccolto 774.000 spettatori con il 15.7%. All’interno dell’edizione straordinaria il TG1 delle 8 ha informato 1.013.000 spettatori con il 20.4%. Uno Mattina dà il buongiorno a 663.000 telespettatori con il 16.6%. La prima parte di Storie Italiane ha ottenuto 642.000 spettatori (17.4%). Su Canale5 il TG5 Mattina segna 1.060.000 spettatori con il 21.5%. A seguire l’appuntamento con Mattino Cinque News ha intrattenuto 836.000 spettatori con il 19.7%, nella prima parte, e 794.000 spettatori con il 21.5% nella seconda parte (I Saluti: .000 – %). Su Rai 2 Radio 2 Social Club ha raccolto 224.000 spettatori con il 5.4%. Su Italia 1 Dr House ottiene un ascolto di 98.000 spettatori (2.1%), nel primo episodio, e 97.000 spettatori (2.5%), nel secondo episodio. CSI: NY ha ottenuto 86.000 spettatori (2.3%). Su Rai3 Buongiorno Italia ha raccolto 579.000 spettatori con il 13.3%. Buongiorno Regione segna 629.000 spettatori con il 12.2%. Agorà convince 391.000 spettatori pari all’8.7% di share. A seguire Agorà Extra ha raccolto 259.000 spettatori con il 7%. Su Rete 4 Hazzard registra una media di 152.000 spettatori (4.1%). Su La7 Omnibus realizza un a.m. di 172.000 spettatori con il 3.9%, nelle News, e 180.000 spettatori con il 4%, nel Dibattito. A seguire Coffee Break ha informato 182.000 spettatori pari al 4.9%.

Daytime Mezzogiorno

Forum vince con il 20.5%.

Su Rai1 la seconda parte di Storie Italiane ha raccolto 670.000 spettatori con il 14.7%. E’ Sempre Mezzogiorno ha ottenuto 1.701.000 spettatori con il 17.9%. Su Canale 5 Forum arriva a 1.378.000 telespettatori con il 20.5%. Su Rai2 I Fatti Vostri raccoglie 532.000 spettatori (10.1%), nella prima parte, e 937.000 spettatori (10.4%), nella seconda parte. Su Italia 1 CSI: NY ha ottenuto 116.000 spettatori con il 2.3%. Cotto e Mangiato – Menù segna 221.000 spettatori con il 2.9%. Dopo Studio Aperto, L’Isola dei Famosi ha raccolto 585.000 spettatori con il 5.2%. Sport Mediaset ha ottenuto 647.000 spettatori con il 5.3%. Su Rai3 Elisir segna 274.000 spettatori con il 6.1% (presentazione: 196.000 – 5.3%). Il TG3 delle 12 ha ottenuto 847.000 spettatori (11.2%). Quante Storie ha raccolto 576.000 spettatori (5.2%). Passato e Presente ha interessato 518.000 spettatori con il 4.2%. Su Rete4 Carabinieri ha appassionato 157.000 spettatori con il 3.5%. Dopo il tg, la replica de Il Segreto ha raccolto 122.000 spettatori con l’1.3%. La Signora in Giallo ha ottenuto 579.000 (4.8%). Su La7 L’Aria che Tira interessa 308.000 spettatori con share del 6.6% nella prima parte, e 468.000 spettatori con il 4.8% nella seconda parte denominata ‘Oggi’.

Daytime Pomeriggio

Bortone, col post Eurovision, al 16.2%.

Su Rai1 Oggi è Un Altro Giorno ha convinto 1.765.000 spettatori pari al 16.2% della platea. La replica de Il Paradiso delle Signore ha raggiunto 1.497.000 spettatori con il 18.2%. Dopo il TG1 Economia (1.259.000 – 17.1%), La Vita in Diretta ha raccolto 1.390.000 spettatori (19.3%), nella presentazione, e 1.669.000 spettatori (20.3%). Su Canale5 Beautiful ha appassionato 2.489.000 spettatori con il 20%. Una Vita ha convinto 2.362.000 spettatori con il 20.1% di share. A seguire Uomini e Donne ha ottenuto 2.725.000 spettatori con il 26.4% (finale: 2.215.000 – 25.6%). Il daytime di Amici ha interessato 1.761.000 spettatori con il 21.9%. La breve striscia di Isola dei Famosi ha raccolto 1.623.000 spettatori con il 21.8%. Brave and Beautiful ha ottenuto un ascolto medio di 1.467.000 spettatori pari al 20.2% di share. Pomeriggio Cinque ha fatto compagnia a 1.215.000 spettatori con il 16.9%, nella presentazione in onda dalle 17.24 alle 17.35, e 1.343.000 spettatori con il 16.5% nella seconda parte (Saluti: 1.271.000 – 13.8%). Su Rai2 – dalle 14.05 alle 15.56 - Giro di Italia ha raccolto 920.000 spettatori con l’8.5% (nel dettaglio All’Arrivo: 1.048.000 – 10.8%). Il Processo alla Tappa ha ottenuto 635.000 spettatori con il 7.7%. Su Italia1 l’appuntamento con I Simpson ha raccolto 492.000 spettatori (4.1%), nel primo episodio, 572.000 spettatori (4.9%), nel secondo episodio, e 488.000 spettatori (4.4%), nel terzo episodio. La serie animata I Griffin ha appassionato 418.000 spettatori con il 4.1%. Magnum PI segna 319.000 spettatori (3.7%) e 280.000 spettatori (3.8%). NCIS Los Angeles ha interessato 270.000 spettatori con il 3.4%. Su Rai3 l’appuntamento con le notizie dei TGR è stato seguito da 2.012.000 spettatori con il 16.6%. Question Time ha coinvolto 217.000 spettatori pari al 2.2%. #Maestri ha raccolto 261.000 spettatori con il 3.5%. Geo ha registrato 718.000 spettatori con l’8.5%. Su Rete4 Lo Sportello di Forum è stato seguito da 718.000 spettatori con il 6.3%. TG4 Diario di Guerra ha interessato 363.000 spettatori con il 4.3%. Su La7 Tagadà interessato 320.000 spettatori con il 3.3% (presentazione: 343.000 – 2.9%, Focus: 361.000 – 4.8%). Su TV8 il film Una Tata Sotto Copertura ha raccolto 233.000 spettatori con il 2.8%.

Seconda Serata

In 2,5 milioni per il post Coppa Italia (26.5%).

Su Rai1 Porta a Porta è stato seguito da 494.000 spettatori con l’8% di share. Su Canale 5 Coppa Italia Live segna 2.567.000 spettatori con il 26.5%. Dalle 0.33 all’1.59, Maurizio Costanzo Show ha totalizzato una media di 661.000 spettatori pari ad uno share del 15.9%. I 18 minuti del talk in onda dopo le 2 di notte (e che dunque sono stati rilevati negli ascolti del 12 maggio) hanno raggiunto 354.000 spettatori e il 17.7%. Su Rai2 Una Pezza di Lundini segna 242.000 spettatori con l’1.4%. Zero segna 154.000 spettatori con l’1.7%. Su Rai 3 il Tg3 Linea Notte segna 511.000 spettatori con il 7.1%. Su Italia1 Miracle Workers è visto da 354.000 spettatori (9.2%), nel primo episodio, e da 313.000 spettatori (10.2%), nel secondo episodio. Su Rete 4 Ultras è stato scelto da 115.000 spettatori con il 3.2% di share.

Telegiornali

TG1
Ore 13.30 3.165.000 (25.4%)
Ore 20.00 4.418.000 (24.5%)
TG2
Ore 13.00 1.737.000 (15%)
Ore 20.30 1.197.000 (5.8%)
TG3
Ore 14.25 1.250.000 (10.8%)
Ore 19.00 1.404.000 (10.9%)
TG5
Ore 13.00 2.598.000 (22.1%)
Ore 20.00 3.857.000 (21.6%)
STUDIO APERTO
Ore 12.25 1.088.000 (11.4%)
Ore 18.30 400.000 (4.1%)
TG4
Ore 12.00 226.000 (3.2%)
Ore 18.55 492.000 (3.7%)
TGLA7
Ore 13.30 523.000 (4.2%)
Ore 20.00 1.073.000 (5.9%)

Condivi questo articolo:
  • Facebook
  • Twitter
  • Digg
  • Wikio IT
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Netvibes

, ,



Articoli che potrebbero interessarti


Cinquanta sfumature di rosso
Ascolti TV | Martedì 24 maggio 2022. Don Matteo senza rivali (5,6 mln – 30.2%), Canale 5 non arriva al 10%, DiMartedì leader tra i talk (5.9%). Il Giro vola all’Arrivo (23.3%)


ascolti isola 23 maggio
Ascolti TV | Lunedì 23 Maggio 2022. Solo per Passione (3,28 mln – 18.3%) batte L’Isola (2,38 mln – 18.9%). Su La7 Falcone 4.1%


Solo per Amore - Isabella Ragonese e Federico Brugnone
Ascolti TV | Domenica 22 maggio 2022. Solo per Passione non sfonda (17.8% – 2.98 mln), Avanti un Altro! non va oltre l’11.7% (1.9 mln). Formula 1 al 17% su TV8 (2.2 mln)


L'Eredità - Arisa
Ascolti TV | Sabato 21 maggio 2022. Vince L’Eredità con il 20% e 2.7 mln. L’Ora Legale 12.9%, Radio Italia Live al 4% su TV8. Il Giro arriva al 20.1%

20 Commenti dei lettori »

1. Giorgio Mab ha scritto:

12 maggio 2022 alle 10:38

La Coppa Italia per Mediaset è stata un affarone, la Rai dovrebbe mangiarsi le mani. E pensare che c’è ancora chi contesta il format perché favorisce troppo le big e non le squadre di seconda fascia o di serie inferiori.
Chissà che ascoltoni avrebbe fatto un verona-empoli (ne dico due a caso eh non me ne vogliano i tifosi delle due squadre).
Il format così come è va più che bene. La gente allo stadio e in tv vuole vedere sfide tra big, le belle favole lasciamole ai libri.
A fine partita ho girato su italia1. Alle iene si parlava per l’ennesima puntata di fila di depilazione intima femminile, una fissa ormai.



2. Pedro ha scritto:

12 maggio 2022 alle 10:52

Più sport in chiaro, dovrebbe essere palese, gli ascolti parlano da sé ma al servizio pubblico sono miopi, sordi e muti. Preferiscono spendere per i programmini di Carlo Conti, fiction per nonni, e altre mille stramberie.

Non smetterò mai di dirlo, Rai peggior servizio pubblico d’Europa per quanto riguarda lo sport. Lascia tutto il meglio in mano privata.



3. Zio Enzo ha scritto:

12 maggio 2022 alle 10:57

Giorgio Mab questo format confermo che non và bene perchè favorisce troppo le grandi squadre (le solite 3 del nord). Poi dove sta scritto che ogni anno la finale la devono fare sempre a Roma ? In quel caso le due squadre romane sono favorite. Per la sede della finale ogni anno bisognerebbe fare un sorteggio. Perchè non giocarla a Palermo,Catania,Cagliari,Bari,Lecce,Reggio Calabria,Bologna,Parma,Firenze,Padova. 10 città prese a caso giusto per fare un esempio. Comunque ottimi ascolti e grande affare per Canale 5,mente la Rai senza l Italia ai mondiali sarà flop. Io stesso che non mi piace tanto il calcio facevo zapping tra la partita e Italia 1 con Le iene e saltavo i servizi inutili



4. Alberto&laura ha scritto:

12 maggio 2022 alle 11:14

Buongiorno. Dunque prima che mi dimentichi, invito tutti stasera a dare cinque voti ad Achille Lauro, uno dei pochi veri geni della nostra canzone. Detto questo ieri la partita ha fatto uno share altissimo, anche se mi aspettavo di più in va. Otto milioni e rotti per il derby d’Italia finale di coppa non sono questo gran che, mi aspettavo almeno 10 milioni. Tifavo supplementari per stancare l’Inter in vista della volata scudetto, e i desiderata sono stati esaudito. Oddio, a un certo punto l’Inter sembrava spacciata, tramortita da un uno due micidiale, ma poi ci ha pensato il solito allegri a sbagliare tutti i cambi permettendo all’Inter di rialzarsi. Ah il mio caro vecchio Sacchi che insegnava che se stai vincendo continua ad attaccare e cercare di fari altri gol. D’altronde uno che molla una come Ambra tanto intelligente non è. Però ha un bravo procuratore in compenso, nove milioni quadriennale per un tecnico bollito. Vergognoso che i commenti del pomeriggio vengano pubblicati il giorno dopo, così è impossibile interagire. Cmq ringrazio @laboccadellaverita per il bellissimo post di ieri, ascoltare te e Marco disquisire di canto è un autentico piacere, una vera lezione. Ciao.



5. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 11:59

Grazie Alberto, come sai io potrei parlare di Mina e Battisti per ore e ore, delle tecniche vocali di Mina e quelle di chitarrista di Battisti di cui conosco ogni singolo dettaglio.
Magari prima o poi troveremo il modo di inglobare Laboccadellaverità nelle nostre convo fuori dal blog. Magari gli faremo vedere anche me che canto da seduto… :-)



6. AbbiDubbi ha scritto:

12 maggio 2022 alle 12:22

Alberto&laura stasera non sarà possibile votare Achille Lauro, ma lo si potrà fare nella serata finale, e considerato che in quell’occasione gli italiani non potranno votare Mahmood e Blanco ma lui si, si prevedono possibili colpi di scena …
Sulla pubblicazione dei commenti concordo. A volte vengono pubblicati dopo ore, a volte il giorno dopo, a volte mai. Passa un po’ la voglia.



7. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 12:31

Partitona mangia tutti. Unica cosa rilevante è che ha vinto l’Inter!
Coletta deve aver preso sul serio la Mission ringiovanire Rai1: dopo l’esaltante prova di ESC non dedicato a un pubblico OVER ci riprova immediatamente il giorno dopo dedicandosi al pubblico UNDER. Ieri hanno mandato in onda un Teen Drama! Cioè un film dedicato alla fascia esclusiva 13-18. Perchè questi sono i teenager 13-18. Un film per adolescenti! WOW. A parte la discutibile qualità del filmetto in questione, che hanno fatto tutti gli over 18 di rai1 ieri?
Viola, ti voglio rispondere a una cosa che hai scritto nel post di ieri: ESC non è per tutti, annoia molti, non si guarda principalmente per la qualità dell’offerta musicale che quasi sempre non è esaltante, non vengono su quel palco le grandi pop star mondiali, si guarda perchè è un incontro tra popoli. Dall’anno scorso è diventato molto appetibile, ci vogliono andare tutti, perchè ha fatto volare i Måneskin in cima al mondo e aperto loro le porte dei concerti e dei palchi più importanti del pianeta. Ma è un caso quasi unico fino adesso. Non sappiamo nemmeno quando si potrà ripetere. E questo perchè i Måneskin sono dotati di talento e di appeal che la gente che va a ESC non ha quasi mai. Ce l’hanno fatta gli Abba, il Volo, i Måneskin, pochi altri.
Però sono rimasto colpito quando dici che hai chiuso la tv per la lingua… Cantano quasi tutti in Inglese, con qualche strofa nelle lingue di provenienza, quelli che cantano esclusivamente nella madre lingua siamo noi, i francesi, e qualche altro che porta il folklore del proprio paese su quel palco. Anche ad Amici cantano in Inglese spesso, e non credo che spegni la tv, no? ESC si guarda soprattutto per lo show, lo spettacolo, dagli una chance, dai!



8. Giorgio Mab ha scritto:

12 maggio 2022 alle 12:44

@ZioEnzo in che modo questo format favorirebbe le solite 3 del nord? Favorisce le prime 8 classificate in serie A che giocano ottavi di finale agevoli in casa (quindi anche le varie Napoli, Roma, Lazio, ecc.).
Per quanto riguarda la scelta dello stadio, gli unici stadi che possono ospitare eventi del genere con almeno 60mila persone sono l’Olimpico di Roma e San Siro. Gli altri stadi sono troppo piccoli o vetusti.



9. AbbiDubbi ha scritto:

12 maggio 2022 alle 12:54

@Laboccadellaverità ho letto solo adesso il tuo commento di ieri, concordo su tutto al mille per mille. Non avrei saputo spiegare meglio perchè non apprezzo la Pausini. Non la apprezzo vocalmente, innanzitutto. Non molto tempo fa la Vanoni disse che non capiva il successo di certe cantanti che non cantano ma urlano. Non fece nomi ma il riferimento era chiaro. Ecco, pensiamo a una voce come quella della Vanoni, per dire … E non apprezzo nemmeno questa narrazione che le hanno costruito intorno della ragazza di campagna che casualmente si trova una sera a cantare a casa di Barbra Streisand e da lì le si apre un magico mondo di successi. Dietro un personaggio come lei (ma vale per tutti gli italiani che hanno avuto riscontro all’estero) c’è un lavoro immenso della major, che quando decide di investire così tanto su un personaggio non lo fa per le doti vocali, o almeno non solo. Ci sono tanti altri aspetti, compresa la necessaria disponibilità a fare una vita che non tutti sono disposti a fare, e dove non è tutto oro quel che luccica (tipo stare perennemente lontani dall’Italia). Molti nostri artisti, compresa Mina, una vita così non l’avrebbero scelta. Per questo i cantanti italiani che sfondano all’estero, che comunque sono tanti anche se si ricordano sempre e solo quei quattro o cinque soliti, non sono necessariamente i migliori. Per il mio modestissimo parere, l’unico italiano ad aver meritato davvero il grande riscontro che ha avuto in tutto il mondo è Umberto Tozzi, una voce e un repertorio unici. Paradossalmente meno apprezzato in patria che altrove, perchè è schivo, riservato, non se la tira, non va tutti i giorni in tv o sui rotocalchi, non ripete sempre “sono uno di voi”, non frigna ogni volta che sale su un palco.



10. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 13:09

Si, concordo anche io che questa procedura della pubblicazione dei commenti è esasperante. Se come specificato nelle note a piè di pagina non c’è moderazione e la redazione non è responsabile del contenuto dei commenti non capisco perchè debbano essere tenuti in ostaggio per ore o per anche un giorno se si assenta chi li deve pubblicare tipo la domenica pomeriggio o durante la pausa pranzo o tipo ieri quando i commenti hanno cessato di essere pubblicati poco prima delle 15.00. Sarebbe tanto più semplice che i commenti fossero pubblicati in automatico, diceva Mayu che prima era così, e nel caso ci fossero scritte cose disdicevoli venissero cancellate quelle una volta al giorno, tipo la sera. Ci sarebbe meno lavoro per chi deve pubblicarli e meno fastidio per i commentatori.
Io oggi ho scritto un commento oggi prima del numero 5 e se l’è mangiato il sistema evidentemente. Ho anche scritto in riposta a Laboccadellaverità sul post di ieri due ore fa e non è stato pubblicato ancora. Questo comporta che poi le persone non vedano i loro commenti pubblicati e ritentino l’invio ogni tot con la conseguenza che poi abbiamo commenti multipli. O che a volte fai pure la figura del maleducato con la persona con cui stai interagendo perchè non vengono pubblicati affatto. Perchè complicare le cose facili??



11. Zio Enzo ha scritto:

12 maggio 2022 alle 13:53

Giorgio Mab e proprio quello il vantaggio. Gli fanno giocare ottavi e quarti di finale in gara secca e in casa. Col vecchio formato le squadre meno forti facevano magari la partita della vita in al ritorno o all andata in casa e qualche volta passavano pure il turno



12. Laboccadellaverità ha scritto:

12 maggio 2022 alle 14:03

Buongiorno a tutti.

Leggo solo ora che il post di ieri è stato pubblicato, mi dispiace non riuscire ad interagire di più, ma da cellulare è impossibile, se ora cominciano problemi tecnici anche da pc, arriviamo direttamente ai saluti.

Tralasciando il tutto, i complimenti a Mediaset vanno fatti in toto.

Il miglior acquisto da parte dell’azienda di Cologno; sarebbe anche interessante capire il ritorno economico.

@giorgio mab
non sono d’accordo.
Se è un torneo tutte le squadre, indipendentemente dal blasone, devono avere lo stesse opportunità è il campo poi che decide, altrimenti giocassero un quadrangolare tra le prime quattro del campionato e assegnassero il trofeo.

Continua a mantenersi stabile il programma di Augias “LA GIOIA DELLA MUSICA” segno che c’ e vita nell’etere.

Stasera secondo appuntamento con l’ Euro Song.

La musica è un linguaggio universale non conosce confine, non ha dialetti, non conosce diversità o razzismo, non ha bisogno di traduttori.
Parla e sa parlare a tutti, indipendentemente dall’età.

L’Euro festival è stato l’ultimo regalo della Carrà, che l’ha voluto ed imposto ad una Rai, che per troppo tempo l’aveva lasciato nel dimenticatoio.

Lei, che di quel linguaggio ne è stata, almeno per il ns paese ma non solo, la massima espressione.



13. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 14:06

Adesso, va bene seguire i propri gusti musicali, ma catalogare la musica seguendo solo questi non va bene affatto.
Che Tozzi sia l’unico che meriterebbe di avere successo all’estero è un’eresia. Anche perchè stiamo parlando di uno che NON ha una gran bella voce, eh? Ha una voce riconoscibile, ma niente di speciale. Tozzi all’estero è, era, di nicchia, le sue canzoni sul mercato americano le conoscono solo perchè riadattate da altri. E sarebbe anche ora di smetterla di etichettare la musica e i cantanti per simpatia o antipatia o di esaltare solo quelli che appartengono alla propria epoca. Se la tirano o non se la tirano? Che senso ha in un discorso musicale? Nessuno.
Il successo all’estero non è dettato dalle majors o da operazioni di Marketing. Se non c’è il talento e un repertorio solido non c’è Major che tenga. I Måneskin hanno un repertorio solido fatto di spendidi testi e musica di alto livello e sono diretti al pubblico giovane di tutto il mondo, il pubblico neo rock, il pubblico che ascolta ballads ma anche rock classico eseguito con soli 4 strumenti, che apprezzano una band che suona live senza accorgimenti di basi preregistrate. La Pausini, non è il mio genere, ma dire che non sappia cantare o che “urli” o che non si meriti il suo successo è incompetenza o faziosità se si ascolta la musica solo per farsi la cantatina in auto ascoltando la radio. A parte che qui dovremmo aprire un capitolo a sè sugli “urlatori” per esempio, vedi quelli degli anni 60, perchè spingere la voce non significa non saper cantare o non saper usarla. La Pausini è diretta a un pubblico ben preciso, non solo latino ma anche italiano all’estero che ama la musica “leggera/melodica” di casa. Comprerei mai un disco della Pausini? NO. Ma a molti piace e la musica è veicolo, è emozione, è sentimento. E anche molta tecnica e la Pausini sa usarla. Magari non come piace a me o ad altri.



14. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 14:08

Musica 2
Il Volo è un trio ben congeniato, anche loro dietro hanno operazioni di marketing notevoli, ma sono diretti agli Italo- Americani nel mondo che riconoscono in loro il bel canto che fu e sognano la patria lontana. Hanno estensione vocale, hanno basi liriche, non sono Pavarotti, e nemmeno Bocelli lo è che sia chiaro.
Perchè questi 3 esempi? Perchè di questi 3 e di molti altri che ci sono stati prima di loro solo i Måneskin prendono un pubblico che è omogeno, non latino, non solo americano, non solo italiano in patria o fuori, ma vengono cantati anche nei loro pezzi in italiano dagli stranieri e ascoltati e comprati sia nel mercato anglofono che in Russia che in Cina. Ovunque, sono planetari.
Tornando a noi in Italia ci sono 3 sole VOCI che possono essere definite voci bellissime e tecnicamente perfette nella musica che non sia lirica o operistica degli ultimi diciamo 60 anni: Mina, De Andrè e Diodato. Uno di loro non c’è più ma abbiamo un’eredità immensa. Tutti gli altri cantanti italiani hanno delle voci belle, piacevoli, interessanti, statosferiche ma non perfette tecnicamente. E non versatili in grado di coprire più generi. Vanoni compresa che io amo ma ecco, parlare di voce perfetta direi proprio di no, otretutto voce invecchiata malissimo al contrario di quella Mina, e Mina urlava anche lei in alcuni pezzi, perchè andavano urlati. Quindi sarebbe carino che quando parlate di musica vi eprimeste parlando di cosa vi piace o non vi piace ascoltare ma che non vi cimentasse in critiche musicali se non avete delle conoscenze tecniche per poterlo fare. I gusti rispecchiano il vostro background. Per esempio se sei nato a fine anni 70 non appartieni all’epoca di quelli che ascoltavano Marcella Bella per dire…. E dicono anche i vostri gusti musicali come vi ponete nei confronti del mondo e del prossimo, che tipo di emozioni vi piace provare. E’ importante questo.



15. Giorgio Mab ha scritto:

12 maggio 2022 alle 14:48

Con il vecchio formato (andata/ritorno) e coinvolgimento di tutte le squadre a partire dai sedicesimi i diritti televisivi non erano per niente appetibili, gli ascolti tv erano bassissimi e l’asta finiva al ribasso. Per non parlare degli stadi semivuoti con partite tristissime ad orari assurdi.
Per una volta che riusciamo in Italia a confezionare un prodotto di successo, ci deve essere sempre qualche bastian contrario. Stadi pieni, diritti tv venduti a prezzo più alto del passato, ascolti da record: cosa cercare di meglio? Qualunque squadra può arrivare tra le prime 8 in serie A ed avere un vantaggio l’anno successivo.
Seguendo il ragionamento di qualcuno sarebbe giusto che tutte le squadre d’europa partecipassero alla champions, mica solo le migliori 32.



16. Viola ha scritto:

12 maggio 2022 alle 16:36

Marco non ce la faccio,L’ESC non mi piace.Che devo fare?Lo guarderei solo per aspettare Mahmood e Blanco, ma on so quando ci saranno.Ascolti alti per Mattino 5 e Forum.Ciao.Avrei preferito DONMATTEO. Mannaggia.



17. Viola ha scritto:

12 maggio 2022 alle 16:40

Una cosa E’L'ESC, un’altra Amici dove si canta anche in nglese ma c’e'molto altro e poi i ragazzi li seguo da mesi.A me di questi artisti non italiani non importa niente.Non o chi siano e non mi interessa saperlo.



18. Anonimo ha scritto:

12 maggio 2022 alle 16:46

io ho visto la partita nonostante odi entrambe le squadre… che dire? l’inter no raga. è pure peggio della juve ahahah! e va beh, che palle.
@marco3.0, ma diodato non so, lo trovo proprio scialbo e inutile. la sua voce non mi è nemmeno rimasta impressa più di tanto. ci sono molti altri cantanti italiani più bravi di lui sinceramente. anche se la scena italiana di 4/5 anni fa era decisamente superiore secondo me.
ma striscia che nemmeno in precedenza di una partita da quasi nove milioni di telespettatori raggiunge i 4 milioni? cioè, siamo ai livelli delle teche estive rai! che lo chiudano se deve fare questi risultati imbarazzanti in continuazione.
beautiful tocca il 20 percento di share. secondo me crescerà ancora con la proposta di matrimonio di finn a steffy sulla scogliera.



19. Marco3.0 ha scritto:

12 maggio 2022 alle 17:04

Anonimo, cantanti più “bravi” di Diodato in Italia non ci sono, a parte Mina. Tecnicamente parlando. Giorgia ed Elisa che però sono voci femminili non hanno le capacità di Diodato eppure sono delle belle voci anche se dirette a un uso limitato di generi musicali. La musica è emozione ma anche e soprattuto matematica. Al conservatorio fai esami di analisi matematica e di fisica per esempio. La voce di Diodato è come quella di Mina, pulita, perfetta, ampia, e lui è capace di modularla benissimo usando le note in modo ineccepibile. In qualsiasi tonalità. E’ tutt’altro che scialbo o inutile. Oltretutto i suoi pezzi, i testi sono molto belli e la musica è di alta qualità. Questo se vogliamo dire la realtà delle cose in modo tecnico e indiscutibile. Poi se a te non piace è tutto un altro discorso.
Viola Blanco e Mahmood cantano sabato sera. Anche ad ESC c’è lo spettacolo e non solo i cantanti.



20. Salvo ha scritto:

12 maggio 2022 alle 17:57

Ciao a tutti e un grande abbraccio ai super mitici. La finale di coppa Italia fa il botto su c5., questo dimostra che di fronte a certi eventi anche Mediaset è seguita come la Rai e nello specifico rispetto allo scorso anno anche di più. Una piccola nota:i miei amici che seguono più calcio rispetto a me hanno detto che la telecronaca e la qualità delle immagini è stata migliore di quella RAI.



RSS feed per i commenti di questo post

Lascia un commento


Se sei registrato fai il login oppure Connetti con Facebook

Per commentare non è necessaria la registrazione, tuttavia per riservare il tuo nickname e per non inserire i dati per ciascun commento è possibile registrarsi o identificarsi con il proprio account di Facebook.